Pop.Milano: rimane impostazione ribassista, sotto 0,465 possibile target a 0,45 euro

Inviato da Redazione il Gio, 28/03/2013 - 10:58
Sotto la pressione delle vendite il titolo della Banca Popolare di Milano perde a Piazza Affari oltre il 2 per cento stamante. E viola al ribasso la media mobile a 100 giorni, a 0,479 euro e il supporto statico intermedio a 0,4715. Un segnale di debolezza che favorisce una prosecuzione della discesa che il titolo ha intrapreso dai massimi dell'anno, segnati lo scorso 13 febbraio a 0,619 euro. Rimane da monitorare ora quota 0,4650 dove transita il prolungamento della ripida trendline ribassista tracciabile dai massimi del 13 e 20 febbraio, rotta al rialzo lo scorso 21 marzo. Una caduta sotto 0,4650 favorirebbe un approdo delle quotazioni sulla soglia psicologica degli 0,45 euro e sul supporto statico a 0,4402, dove attualmente si trova a risalire anche la trendline rialzista ottenibile dall'unione dei minimi del 23 luglio e del 19 novembre 2012. La debolezza del quadro grafico dell'azione è confermata anche dal recente incrocio ribassista della media mobile a 14 giorni su quella a 55 periodi. Per assistere a un miglioramento è al momento necessario un ritorno al di sopra di 0,5060 euro. L'operatività short potrebbe essere implementata su caduta di 0,4650 con target 0,45 e 0,4402 e stop loss su recupero di 0,49 confermato in chiusura di seduta.

Ricevi ogni giorno via email la newsletter sulle analisi Dax, Ftse Mib, Eutostoxx50.
ISCRIVITI ORA GRATUITAMENTE!!

COMMENTA LA NOTIZIA