Pirelli, dopo il rally una pausa di riflessione inizia sotto 6,06 euro

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

In questo 2010 è stato il secondo miglior titolo dell’intero Ftse Mib con un progresso superiore al 38% da inizio anno. Tuttavia dallo scorso 21 ottobre le azioni della Bicocca hanno rallentato il passo del rialzo dopo essere arrivate in area 6,30 euro, target della strategia rialzista. Ad eccezione dei top del 25 ottobre a 6,405 euro e del 4 novembre a 6,355 euro, gli investitori hanno scambiato i titoli sempre all’interno della fascia compresa tra i minimi di 6,06/6,07 euro e i massimi di 6,20 euro. La lateralità, durata quasi tre settimane borsistiche, potrebbe essere giunta quest’oggi al termine considerando le indicazioni grafiche giunte in questa prima parte della giornata. Dopo un primo tentativo ribassista avvenuto lunedì, recuperato con il rialzo di ieri, quest’oggi le azioni del gruppo targato Marco Tronchetti Provera sono nuovamente scivolate sotto la soglia dei 6,06 euro. Osservando il grafico a 30 minuti si scopre peraltro che i rialzi di ieri hanno rappresentato u n semplice pull back della rottura del giorno prima. In quest’ottica risulta quindi interessante intraprendere un’operatività ribassista. Vendendo 6,05 euro e posizionando lo stop sopra i 6,20 euro, il target iniziale è collocato all’altezza dei supporti di 5,75 euro. Una correzione più marcata porterebbe invece al secondo target in area 5,60 euro, ove attualmente transita sul grafico giornaliero la trendline rialzista di lungo periodo.


Riccardo Designori


Ricevi ogni giorno via email la newsletter sulle analisi Dax, Ftse Mib, Eurostoxx50.
ISCRIVITI ORA GRATUITAMENTE!!


Commenti dei Lettori