Oro, allungo oltre i massimi 2011 in vista?

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

La ripresa dell’euro nei confronti del dollaro messa a segno negli ultimi giorni, le incognite sulla tenuta dei mercati azionari con l’avvicinarsi della stagione dei dividendi, i timori legati ai debiti sovrani di alcuni Paesi dell’area euro, i crescenti downgrade da parte delle agenzie di rating sul livello creditizio delle nazioni sviluppate: sono tutti fattori che potrebbero favorire un nuovo rimbalzo dell’oro dopo il movimento ribassista che ne ha caratterizzato i corsi dei top dello scorso 2 maggio a 1.577,57 dollari l’oncia fino ai supporti statici di area 1.460 dollari. A favorire questa visione anche alcune considerazioni di carattere tecnico: le medie mobili a breve e lungo periodo si mantengono incrociate positivamente, la tenuta dei supporti più volte testati, il mantenimento delle quotazioni sopra la trendline ascendente tracciata sul grafico daily con i minimi del 17 e del 20 maggio ma soprattutto la presenza di un doppio minimo disegnato a cavallo tra il 4 e il 24 maggio. La figura, tipicamente di inversione, verrebbe completata oggi in caso di chiusure sopra le resistenze statiche rappresentate dal top dell’11 maggio a 1.526,55 dollari. Infine va segnalato come i recenti minimi di periodo si siano attestati all’altezza del 38,2% di Fibonacci calcolato sul movimento effettuato tra il 28 gennaio 2011 e il 2 maggio. Il metallo pregiato si avvia dunque in base a tali elementi verso un rimbalzo dopo la violazione al ribasso della trendline ascendente di medio periodo avvenuta lo scorso 5 maggio. La trend in questione è stata disegnata unendo i minimi dell’1 e del 12 aprile. Partendo da queste considerazioni è dunque possibile posizionare i propri ordini di acquisto a 1526,75 dollari. Con stop al cedimento dei 1510 dollari, il primo target è individuato a 1.560 dollari mentre il secondo, ottenuto estendendo completamente il doppio minimo, è a 1.590 dollari.


Riccardo Designori


Ricevi ogni giorno via email la newsletter sulle analisi Dax, Ftse Mib, Eurostoxx50.
ISCRIVITI ORA GRATUITAMENTE!!


Commenti dei Lettori