Nokia imposta una chiamata long

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

I prezzi attuali di Nokia valgono una scommessa buy. I titoli del leader mondiale della telefonia pur essendo all’interno di un down trend che ne ha caratterizzato i corsi da inizio aprile quando scambiava a 11,70 euro consentono infatti di aprire delle posizioni interessanti in termini di rendimento. Il tutto con stop molto stretti. A livello operativo la sostanziale tenuta di area 6,7 euro, che sono peraltro anche i minimi precedenti di marzo 2009, è un segnale molto importante. In caso di violazione di 6,50 euro si dovrebbe infatti chiudere la posizione in stop loss. Viceversa giocando la tenuta del livello e considerandolo come una zona di accumulazione, 6,70 euro permettere di puntare a un target iniziale di 7,82 euro e seguente di 8,40 euro. Quest’ultimo target è rappresentato dagli importanti minimi dell’agosto e del dicembre 2009 e dal massimo del 28 maggio 2010. Una conferma del segnale buy si avrebbe dapprima con il superamento della trend line ribassista ottenibile unendo i massimi decrescenti del 22 aprile a 11,37 euro e  del 16 giugno a 8,13 euro e successivamente con quotazioni sopra i 7 euro. Da segnalare infine la vicinanza con la media mobile a 14 sedute (transitante a 6,823 euro), il cui incrocio completerebbe gli elementi del quadro rialzista.


Riccardo Designori


Ricevi ogni giorno via email la newsletter sulle analisi Dax, Ftse Mib, Eurostoxx50.
ISCRIVITI ORA GRATUITAMENTE!!


Commenti dei Lettori