Nasdaq Composite: il supporto a 7.400 punti ha tenuto, lecito aspettarsi una risalita

Una correzione da ritenersi fisiologica almeno fintanto che i supporti statici a 7.400 punti rimarranno inviolati…

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Nasdaq Composite in numeri

 

Nelle ultime due sedute la dinamica verticale del Nasdaq Composite è stata messa in discussione dal mercato. Martedì 30 le quotazioni hanno ripiegato in direzione dei supporti statici a 7.400 punti, violando al ribasso la trendline che esprime la tendenza di breve termine ottenuta con i minimi del 29 dicembre 2017, 10 gennaio scorso e successivi. Questo movimento ha permesso all’indice di assorbire le pressioni in acquisto rilevate sul grafico giornaliero dall’oscillatore RSI, che comunque continua a segnalare un orientamento di medio e lungo periodo rialzista.

Date queste premesse, potrebbe essere lecito attendersi un recupero dell’indice tecnologico Nasdaq Composite nelle prossime sedute. Un movimento in tal senso richiederebbe una prima conferma su breakout delle resistenze di breve a 7.465 punti e successivo allungo sopra 7.500 punti, livello oltre il quale si aprirebbero nuovi spazi di crescita oltre gli attuali massimi storici del mercato.


Ricevi ogni giorno via email la newsletter sulle analisi Dax, Ftse Mib, Eurostoxx50.
ISCRIVITI ORA GRATUITAMENTE!!


Commenti dei Lettori