Montepaschi prova a uscire dalla spirale ribassista

Inviato da Redazione il Ven, 28/05/2010 - 10:47

In cinque settimane di contrattazione, dal 20 aprile al 25 maggio, il titolo del Monte dei Paschi di Siena ha perso quasi il 30% del suo valore a Piazza Affari, ritornando vicino ai livelli minimi del marzo 2009. La discesa discesa si è fermata per il momento a 0,856, da dove ora l’azione bancaria tenta di costruire un solido rimbalzo. Il recupero stabile della media mobile di breve termine, transitante in area 0,911 e della vicina resistenza intermedia a 0,918 rappresenterebbe un buon viatico per un attacco al più importante ostacolo di quota 0,971. Una chiusura al di sopra di tale livello, soprattutto se accompagnata da un incremento dei volumi, muterebbe in positivo lo scenario di medio termine con possibili allunghi in direzione della media mobile a 55 giorni, attualmente poco al di sopra dell’euro tondo. Sul fronte opposto, un fallimento del test di area 0,918/0,911 riporterebbe le quotazioni verso i minimi a 0,856 che, se violati in chiusura di seduta, aprirebbero spazi per cadute fino a 0,8 euro in prima battuta.


Operatività: Le posizioni short in essere hanno stop profit su chiusure superiori a 0,918. Per l’apertura di nuovi short attendere una violazione decisa di 0,856. Long solo su nuovi test di 0,856 con tenuta del supporto o su chiusure superiori a 0,971 euro.

Alessandro Piu

(28/5/2010)

Ricevi ogni giorno via email la newsletter sulle analisi Dax, Ftse Mib, Eutostoxx50.
ISCRIVITI ORA GRATUITAMENTE!!

COMMENTA LA NOTIZIA