Mondadori ancora alle prese con la resistenza a 3,60 euro

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Da otto sedute ormai il titolo Mondadori tenta di dare scacco alla resistenza di quota 3,60 euro, senza tuttavia riuscirvi se non nell’intraday. A lungo andare tutto ciò potrebbe indebolire l’azione del comparto editoriale anche se solo con la caduta di quota 3,41 euro si potrebbe parlare di deterioramento dello scenario. In questo caso suonerebbe prima il campanello d’allarme di area 3,50 euro, dove si trova a transitare anche il supporto dinamico della media mobile di breve termine. Comunque, una chiusura sotto 3,41 porterebbe ad accelerazioni verso 3,32 in prima battuta e verso la media mobile di medio periodo a 3,225 in un secondo momento. Se invece Mondadori dovesse riuscire ad aver successo nei confronti della resistenza sotto attacco da oltre una settimana, chiudendo sopra 3,60 sostenuta da volumi in crescita, si genererebbero allunghi verso 3,70 e 3,75 euro, resistenza di lungo termine corrispondente ai massimi di inizio settembre 2008.


Operatività: Mantenere aperte posizioni long in essere e posizionare trailing profit su chiusure inferiori a 3,50. Primo obiettivo al rialzo a 3,75 euro. Chiudere parte della posizione su mancato superamento di quest’ultima soglia.


Alessandro Piu


(15/10/2009 – 11:30)


Ricevi ogni giorno via email la newsletter sulle analisi Dax, Ftse Mib, Eurostoxx50.
ISCRIVITI ORA GRATUITAMENTE!!


Commenti dei Lettori