Mibtel: preoccupante divergenza sugli ultimi massimi relativi

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Mattinata difficile per gli indici della borsa milanese che registrano le peggiori performance nel vecchio continente anche a causa dello stacco di alcuni dividendi. Il Mibtel registra un calo pari allo 0,75% a quota 30023 punti. Graficamente le quotazioni confermano la validità del quadro rialzista  di medio periodo. In ottica di breve periodo non è però da escludere un veloce ritracciamento verso area 29825, dove verrebbe chiuso un up-gap aperto dalla seduta del 9 ottobre scorso. Nel caso di eventuali ulteriori ribassi monitoreremo area 29500, dove troviamo un altro up gap del 4 ottobre scorso. A livello dinamico si noti la trendline rialzista che collega i minimi da metà luglio e che ora transita in area 29600 punti. Al rialzo solo una decisa violazione degli ultimi massimi relativi registrati in area 30400 punti favorirebbe nuove ondate di acquisti con successivi target a 30500 e poi in area 30900 punti. I segnali di possibile rallentamento del trend sono evidenziabili anche a livello degli oscillatori. Si noti infatti come il nuovo massimo relativo registrato dall’indice venerdì scorso non sia stato confermato dal grafico dell’Rsi. Tale considerazione da luogo ad un interessante divergenza sui massimi di periodo che rende ancor più probabile l’avvio di una fase correttiva del movimento in atto. Marco Berton.


Ricevi ogni giorno via email la newsletter sulle analisi Dax, Ftse Mib, Eurostoxx50.
ISCRIVITI ORA GRATUITAMENTE!!


Commenti dei Lettori