Mediobanca, sotto 6 euro si avvierebbe al test del supporto a 5,85

Inviato da Redazione il Ven, 28/10/2011 - 11:47

Risultati trimestrali in chiaroscuro per Mediobanca. Il gruppo di Piazzetta Cuccia ha concluso il terzo trimestre con utili dimezzati rispetto allo stesso periodo dello scorso anno, a 56,8 milioni di euro da 127,6. Inevitabili le conseguenze della crisi del debito sovrano che ha imposto rettifiche sulla valutazione del portafoglio titoli per 70 milioni di euro dei quali 44,5 legati a obbligazioni greche. Ulteriori svalutazioni hanno riguardato le azioni disponibili per la vendita per un valore di 24,4 milioni di euro. Sostanzialmente invariato il Core Tier 1, all’11,1%. In una Piazza Affari che ha accelerato al ribasso e perde circa l’1,3%, il titolo Mediobanca perde intorno al quarto di punto percentuale. Lo scenario grafico dell’azione è in fase laterale dallo scorso 10 ottobre con le quotazioni che si sono mosse tra 5,85 e 6,15 euro. Mediobanca si trova attualmente nella parte alta della fascia. Sia ieri che oggi ha cercato una rottura al rialzo della resistenza (ci marginalmente riuscito solo in intraday), evento che potrebbe favorire una salita verso 6,45 euro. Non essendovi riuscito, il titolo potrebbe ora arretrare nuovamente verso la base del canale laterale. Sarebbe in particolare la caduta della media mobile a 14 giorni, transitante a 6 euro, a spingere Mediobanca verso il test del supporto di quota 5,85 euro. Da registrare che proprio in presenza di area 6/6,05 euro si sono registrati forti volumi ieri. Chi volesse pertanto tentare l’opzione long potrebbe posizionarsi in acquisto a 6,05 euro. Oltre 6,15 target a 6,40/45 con stop loss che potrebbe scattare su decisa rottura al ribasso di quota 6 euro.

Alessandro Piu

(28/10/2011)

Ricevi ogni giorno via email la newsletter sulle analisi Dax, Ftse Mib, Eutostoxx50.
ISCRIVITI ORA GRATUITAMENTE!!

COMMENTA LA NOTIZIA