Mediobanca, aria di correzione dopo il rimbalzo

Inviato da Redazione il Mar, 18/10/2011 - 11:02

Scambia sulla parità quest’oggi Mediobanca, tuttavia i titoli dell’istituto fondato da Enrico Cuccia sono a un bivio: o il rimbalzo prosegue, generando dei segnali di acquisto in grado di invertire il trend nel medio/lungo termine, o una pausa di riflessione appare in vista. In questa direzione vanno peraltro più di una considerazione di tipo grafico. Innanzitutto va segnalato come il titolo negli ultimi giorni abbia rallentato la corsa intrapresa dai minimi dello scorso 22 settembre a 5,31 euro. L’indebolimento è stato favorito dal transito in area 6,15/6,16 euro delle resistenze dinamiche offerte dalla trendline discendente tracciata con i massimi decrescenti del 17 agosto e del 2 settembre. Tutte le sedute a cavallo tra il 12 e il 17 ottobre non sono state in grado di oltrepassare il livello menzionato, questo nonostante in più di un’occasione il titolo nell’ultima settimana abbia chiuso le contrattazioni sopra le resistenze statiche poste a 5,97 euro. La trendline menzionata in precedenza corrisponde al livello superiore del triangolo all’interno del quale Mediobanca scambia dall’11 agosto. La linea di tendenza inferiore della figura è stata ottenuta con i minimi dell’11 agosto e del 22 settembre. Le possibilità che il titolo possa ritracciare almeno parte dei rialzi incamerati nell’ultimo periodo sono ampliate dalla constatazione che le sedute del 12 e 13 ottobre hanno permesso al titolo di completare un tipico modello ribassista quale l’engulfing bearish. Al momento i supporti dinamici offerti dalle medie mobili di breve e medio periodo, transitanti rispettivamente a 5,9264 e 5,9728 euro, sostengono i corsi di Mediobanca, tuttavia cambiando il timeframe di analisi e passando dal grafico daily a quello a 30 minuti si nota come il titolo sembra stia portando a termine un doppio massimo. La conferma si avrebbe con il cedimento dei 5,87 euro, minimo segnato a livello intraday lo scorso 14 ottobre. Partendo da questi presupposti è quindi lecito utilizzare gli strumenti che non sono colpiti dal divieto di short selling per implementare una strategia short di breve su Mediobanca. La vendita del titolo a 5,99 euro prevede lo stop a 6,20 euro mentre ha come primo target i 5,61 euro e come secondo i 5,50 euro.

Riccardo Designori

Ricevi ogni giorno via email la newsletter sulle analisi Dax, Ftse Mib, Eutostoxx50.
ISCRIVITI ORA GRATUITAMENTE!!

COMMENTA LA NOTIZIA