Mediaset: prossimo il test della resistenza dinamica di medio e lungo periodo

Mediaset in cima al FTSE Mib questa mattina, ma il cambio di tendenza è tutt’altro che scontato per il lungo periodo…

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Mediaset in evidenza questa mattina. Il titolo del Biscione dopo un’apertura di seduta molto tonica tenta di affrancarsi al rialzo da quota 3 euro facendo segnare la miglior performance del principale listino di Piazza Affari.

 

Dal punto di vista grafico il titolo è ripartito al rialzo dopo che una settimana fa (lunedì 13 novembre) è stato toccato un nuovo minimo annuale a 2,81 euro, nei pressi dell’area di prezzo dove verrebbe chiuso il famoso gap rialzista lasciato aperto il 13 dicembre del 2016.

 

Tecnicamente ora il prezzo dell’azione si sta muovendo verso l’alto, in direzione dell’importante resistenza dinamica disegnata sul daily chart unendo i massimi decrescenti dell’11 gennaio e 29 maggio 2017 e che entro dicembre si dovrebbe trovare in transito presso area 3 euro.

 

Nelle prossime sedute sarà dunque cruciale monitorare il comportamento dei prezzi Mediaset al contatto con questa resistenza. L’eventuale breakout di questa linea di tendenza, confermato in chiusura di settimana, potrebbe innescare un cambiamento del sentiment sul titolo con possibili allunghi fino alle successive resistenze a 3,20 euro (con un upside potenziale rispetto alle attuali quotazioni di oltre il 4,5 per cento).

 

Sul fronte opposto, una repentina retromarcia in direzione dei 3 euro confermerebbe la validità del trend ribassista descritto dalla linea di tendenza prima citata, corroborando l’ipotesi di un approdo a 2,80 – 2,79 euro entro fine anno, per chiudere del tutto il gap up del 13 dicembre 2016, che nei fatti non risulta ancora confermato.


Ricevi ogni giorno via email la newsletter sulle analisi Dax, Ftse Mib, Eurostoxx50.
ISCRIVITI ORA GRATUITAMENTE!!


Commenti dei Lettori