Lottomatica, il rialzo è una scommessa dal rischio interessante

Inviato da Redazione il Lun, 27/06/2011 - 10:33

Avvio di ottava moderatamente positivo per Lottomatica. Il titolo beneficia di alcune notizie emerse sotto forma di anticipazioni sulla stampa relative ai positivi effetti che alcuni provvedimenti dell’imminente manovra fiscale potrebbero avere sul settore. In particolar modo alcune misure anti evasione potrebbero generare un aumento del gettito di circa 500-700 milioni di euro, facendo emergere le giocate illegali. A detta di alcuni analisti il Governo potrebbe decidere di fare cassa vendendo nuove concessioni per il gioco online nel 2011 ed eventualmente nuove concessioni per Videolotterie nel 2012. Non vi sono solo aspetti di carattere fondamentale a fare da traino al titolo: anche l’aspetto grafico offre degli spunti interessanti. Nella fattispecie il riferimento è al completamento in atto del pull back della trendline superiore del canale discendente violato al rialzo in occasione del movimento ascendente che ha visto la ripartenza del titolo dai minimi di periodo dello scorso 20 giugno a 12,18 euro. La trend in questione è stata ottenuta con i top decrescenti del 17 maggio e dell’1 giugno. Violata al rialzo lo scorso 21 giugno, le prese di beneficio del 23 e 24 giugno allo stato attuale delle cose sembrano rappresentare il tipico pull back della rottura. A favorire questa visione una considerazione importante: l’ampia correzione intrapresa dai top 2011 del 5 marzo a 15,49 euro è stata particolarmente sostanziosa e solo la solidità dei supporti statici presenti nell’intorno dei 12,20 euro ha evitato la sua prosecuzione. Se un rimbalzo dal livello appena menzionato appare naturale, difficilmente il titolo appare pronto per fare un’inversione a V. Piuttosto è più facile attendersi la costruzione in grado di far ripartire le quotazioni dopo una fase di accumulazione. Un nuovo test dei supporti, magari non eccessivamente profondo, andrebbe in quest’ottica. Partendo da questi presupposti è quindi lecito implementare una strategia long in prossimità dei 12,65 euro. Con stop che scatterebbe in caso di chiusure di giornata sotto i 12,18 euro, il primo target è a 14 euro mentre il secondo è a 15,05 euro.

Riccardo Designori

Ricevi ogni giorno via email la newsletter sulle analisi Dax, Ftse Mib, Eutostoxx50.
ISCRIVITI ORA GRATUITAMENTE!!

COMMENTA LA NOTIZIA