Italcementi riprova avvicinamento all’area dei 7 euro

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Dopo avere testato, l’8 giugno scorso, l’area dei minimi risalenti al febbraio 2009 a 6,30 euro, il titolo Italcementi ha avviato una reazione che lo ha portato ad avvicinare i 7 euro e a superare la media mobile di breve termine ora transitante a 6,81 euro circa. Lo scenario grafico appare tuttavia ancora incerto, impostato al ribasso nel medio termine e in fase di neutralità per quanto riguarda il breve periodo. Un successo sopra l’area dei 7/7,10 euro, confermato un chiusura di seduta e accompagnato da un incremento dei volumi, offrirebbe al mercato un segnale rialzista di breve che aprirebbe le porte a allunghi verso 7,42 euro (area di transito della media mobile a 55 giorni) e 7,74 successivamente. La possibilità di un attacco rimarrà attiva finché Italcementi riuscirà a conservare intatta la media mobile di breve termine. Una rottura al ribasso del livello dinamico e del supporto statico intermedio a 6,85 euro, indirizzerebbe le quotazioni verso 6,55 in primo luogo e successivamente a un nuovo pericoloso test dei minimi di area 6,30 euro.


Operatività: Su chiusure superiori ai 7,10 euro possibile apertura di posizioni al rialzo con target a 7,42 euro in prima battuta. Posizionare stop loss a 6,80. Su fallimenti a 7 euro, possibile tentare short speculativi con target 6,80 e 6,55 euro.


Alessandro Piu


(21/6/2010)


Ricevi ogni giorno via email la newsletter sulle analisi Dax, Ftse Mib, Eurostoxx50.
ISCRIVITI ORA GRATUITAMENTE!!


Commenti dei Lettori