Italcementi, dopo i ribassi quadro grafico in consolidamento

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

L’intero settore cementifero è stato senza dubbio tra i più deboli dopo quello finanziario negli ultimi due anni. A penalizzarlo diversi elementi di natura macroeconomica, specialmente quelli legati al settore immobiliare. Italcementi sembra tuttavia intenzionata ad interrompere questo inesorabile down trend. Nel corso delle ultime 5 sedute il titolo si è infatti portato sopra la trend line ribassista che ne caratterizzava le quotazioni dallo scorso 13 maggio. La trend è stata ottenuta unendo proprio il top decrescenti di metà maggio a 7,97 euro, del 21 giugno a 7,20 e la serie di massimi a cavallo tra fine luglio e inizio agosto. A sostenere la possibile area di accumulazione vi è anche la constatazione che la figura ribassista triangolare formata tra la metà di giugno 2009 e inizio maggio 2010 sembra essere stata sfogata completamente con il minimo a 5,54 euro registrato lo scorso 24 agosto. A questo punto chi volesse intraprendere una strategia long potrebbe attendere il ritracciamento di 5,85 euro. A tale prezzo troviamo una serie di elementi favorevoli al rialzo: il transito della media mobile a 14 sedute, vecchi top che dovrebbero fornire il necessario supporto e non ultimo l’esatto pull back della trend line precedentemente menzionata. Con uno stop sotto 5,54 euro, il target iniziale va collocato in prossimità delle forti resistenze di area 6,50 euro. Sopra tale livello il quadro grafico confermerebbe l’inversione del sentiment degli investitori nel medio periodo.



Riccardo Designori


Ricevi ogni giorno via email la newsletter sulle analisi Dax, Ftse Mib, Eurostoxx50.
ISCRIVITI ORA GRATUITAMENTE!!


Commenti dei Lettori