Intesa SanPaolo: quadro ribassista confermato fino ad area 2,5 euro

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Ancora una seduta negativa per Intesa SanPaolo che non partecipa al rimbalzo registrato dal listino italiano e scambia questa mattina in area 2,3150 euro, -0,64%. Il titolo del colosso finanziario appare congestionato in un ampio trading range identificabile tra il supporto in area 2,15 e la resistenza a quota 2,50 euro. Solo una decisa violazione di una di queste due fasce fornirà l’abbrivio per l’avvio di un deciso movimento direzionale. Sotto 2,15 euro il titolo potrebbe accelerare violentemente andando a registrare nuovi minimi relativi in area 2 euro sotto cui un potenziale target sarebbe da ricercare in area 1,80. La tenuta degli 1,3 euro potrebbe invece consentire un nuovo test della resistenza posizionata in area 2,50 euro. La definitiva rottura di tale livello accompagnata da incremento volumetrico spianerebbe invece la strada verso il successivo obiettivo identificabile con i massimi relativi di metà gennaio in area 2,76 euro.


Operatività: possibile long speculativo a tenuta di area 2,3 euro con target a 2,5 e poi eventualmente a 2,76 euro. Stop e reverse su perdita in close di 2,3 euro con target a 2,15 euro


Marco Berton


Ricevi ogni giorno via email la newsletter sulle analisi Dax, Ftse Mib, Eutostoxx50.
ISCRIVITI ORA GRATUITAMENTE!!


Commenti dei Lettori