Intesa Sanpaolo, lo short riparte sotto 1,342

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Il titolo si muove in territorio positivo a metà mattina, in attesa dei risultati delle elezioni politiche. I seggi chiudono alle 15. Dopo la chiusura verranno diffusi i primi exit-poll mentre le prime proiezioni sono previste a partire dalle 16. E’ prevedibile un incremento della volatilità nel corso del pomeriggio. L’indecisione del mercato è già visibile nei movimenti delle azioni nella prima parte della sessione. Intesa Sanpaolo ha oscillato tra 1,366 e 1,342 euro e attualmente mostra un rialzo di circa un punto percentuale. Il titolo la momento recupera il supporto intermedio di quota 1,35 euro rotto al ribasso nella seduta di giovedì scorso. Ciò non basta, tuttavia, a metterlo al riparo da un ritorno delle pressioni al ribasso. Una maggiore tranquillità, a questo proposito, potrà essere raggiunta al di sopra delle medie mobili a 14 e 55 giorni, impegnate attualmente in un incrocio ribassista a 1,38 euro. L’evoluzione appena descritta permetterebbe di chiudere anche il gap ribassista lasciato aperto giovedì. Per contro, se l’esito elettorale non favorisse la formazione di governi stabili, la caduta dei minimi di sessione a 1,342 euro, dove si trova anche a passare la media mobile a 100 giorni, potrebbe riportare le quotazioni sui minimi del 21 gennaio a 1,311 euro e successivamente sul supporto statico a 1,287 euro. Un’operatività short potrebbe dunque essere implementata a partire da 1,34 euro con obiettivi a 1,311 e 1,29 euro posizionando lo stop loss a 1,37.

(25/02/2013)


Ricevi ogni giorno via email la newsletter sulle analisi Dax, Ftse Mib, Eurostoxx50.
ISCRIVITI ORA GRATUITAMENTE!!


Commenti dei Lettori