Intesa Sanpaolo approda sul supporto di quota 2,22

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Prima seduta della nuova ottava in forte ribasso per Intesa Sanpaolo, che arretra di quasi il 2,50% nei pressi di quota 2,22 euro, dopo essere scesa a sfiorare, nella prima parte della seduta, i 2,20 euro per azione. Una conferma in chiusura di seduta sotto tali soglie darebbe un segnale negativo che proietterebbe un successivo obiettivo, per il titolo bancario, nei pressi di quota 2,08, con stazione intermedia a 2,18. La tenuta del supporto potrebbe invece favorire, a seguito di ritorno sopra i valori di apertura (2,2325), accelerazioni in direzione di 2,28, come già avvenuto nella seduta di venerdì scorso. Per raddrizzare un quadro tecnico comunque non brillante, Intesa Sanpaolo dovrebbe ritornare con decisione sopra l’area di transito della media mobile di breve termine (2,3070) da dove si renderebbero possibili allunghi verso 2,353 e 2,37 livello, quest’ultimo, che se violato con decisione al rialzo darebbe una svolta positiva allo scenario.


Operatività: Mantenere aperte posizioni short con target 2,175 e successivamente 2,09. Posizionare stop a 2,25. Possibile apertura di long speculativi su violazione al rialzo di 2,24 con target a 2,28 e stop loss su ritorno sotto quota 2,22.


Alessandro Piu


(6/7/2009 – 12:15)


Ricevi ogni giorno via email la newsletter sulle analisi Dax, Ftse Mib, Eurostoxx50.
ISCRIVITI ORA GRATUITAMENTE!!


Commenti dei Lettori