Impregilo vicina al punto di svolta

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Dopo alcune sedute all’insegna della contrazione della volatilità si avvicina il momento decisivo per Impregilo. Le azioni della società di costruzioni sono infatti in prossimità della trend line ribassista di breve disegnata dai massimi decrescenti del 26 aprile a 2,555 euro e del 18 giugno a 2,155. Il superamento aprirebbe nuovi spazi rialzisti mentre la tenuta delle resistenze farebbe nuovamente scivolare i titoli verso i minimi di periodo. Il quadro tecnico attuale rimane peraltro debole se si considerano gli importanti cedimenti del supporto di area 2,15, avvenuto nel corso di maggio, e della trend line rialzista di lungo periodo ottenibile unendo i minimi crescenti del 28 ottobre 2008 a 1,562 euro e del 12 marzo 2009 a 1,64 euro. In base a queste considerazioni, a livello operativo è possibile aprire posizioni short in caso di cedimento dei minimi di area 1,938/1,94 euro toccati nelle ultime sedute e l’incrocio dall’alto verso il basso della media mobile a 14 sedute attualmente anch’essa transitante a 1,94 euro. Con uno stop sopra 1,983 questa operatività consentirebbe di avere come primo target 1,855 e successivamente 1,82 euro. Se poi il ribasso dovesse estendersi sotto il minimo assoluto di periodo a  1,754, allora i corsi azionari potrebbero allungare velocemente dapprima verso 1,64 e poi verso 1,57. Per chi invece volesse puntare sul buy, il suggerimento è di attendere dapprima il superamento della trend line ribassista di breve. La conferma rialzista si avrebbe in tal senso in caso di chiusura delle contrattazioni sopra 1,983. A quel punto i titoli avrebbero spazio per accelerare verso 2,04 come primo target e 2,155 come secondo.


Riccardo Designori


Ricevi ogni giorno via email la newsletter sulle analisi Dax, Ftse Mib, Eurostoxx50.
ISCRIVITI ORA GRATUITAMENTE!!


Commenti dei Lettori