Generali, long favorito dalla violazione delle resistenze dinamiche di area 12,20 euro

Inviato da Redazione il Gio, 23/02/2012 - 12:20

Indicazioni tecniche positive per le quotazioni di Generali, in scia alla promozione di BofA Merrill Lynch che ha portato ieri il giudizio sulla compagnia assicurativa a neutral da underperform. A spingere al rialzo l’azione contribuisce anche la visione degli analisti di Equita secondo cui il decreto milleproroghe, in fase di conversione al Parlamento, potrebbe avere un impatto positivo di almeno 10 punti percentuali sul Solvency 1 del gruppo, portando così la stima degli esperti al 126% dalla precedente attesa di fine 2011 al 113% e allontanando così il rischio di un aumento di capitale. Da un punto di vista grafico, l’allungo di ieri ha permesso al titolo di chiudere la seduta oltre le resistenze dinamiche offerte dalla trendline discendente tracciata con i massimi del 2 maggio e del 28 ottobre scorso. Dai minimi dello scorso 19 dicembre a 11,01 euro, le quotazioni avevano già dato delle prove di forza. Emblematico in tal senso la seduta del 26 gennaio, giorno in cui i prezzi avevano toccato un massimo intraday a 12,71 euro e avevano provato ad accelerare oltre le resistenze dinamiche fornite dalla trendline discendente menzionata in precedenza. Il movimento ascendente che ha caratterizzato le ultime sedute ha peraltro consentito alle azioni di incrociare positivamente dal basso verso l’alto le medie mobili di breve/medio e lungo periodo. Anche questa indicazione tecnica va dunque in una direzione rialzista. Possibile quindi attendere un eventuale pull back dei prezzi in area 12,20 euro sul precedente livello di resistenza dinamico sopracitato per implementare una strategia long. Eventuali ingressi in acquisto a 12,20 euro hanno stop posto sotto 11,60 euro e target individuabili in area 12,95 prima e 13,60 successivamente.

Stefano Alberti

Ricevi ogni giorno via email la newsletter sulle analisi Dax, Ftse Mib, Eutostoxx50.
ISCRIVITI ORA GRATUITAMENTE!!

COMMENTA LA NOTIZIA