Generali attesa al test della resistenza statica in area 21.30 euro

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Prese di beneficio questa mattina per Generali attualmente scambiata a 20.80 euro, in flessione di circa mezzo punto percentuale. L’analisi grafica mostra come le quotazioni nelle ultime settimane abbiano rimbalzato sull’importante supporto statico in area 19.30 euro, livello che più volte negli ultimi mesi ha rappresentato un punto di reversal del movimento di breve. Al rialzo, per assistere ora a nuovi impulsi rialzisti, attendiamo il titolo al test della resistenza statica a 21.30 euro, livello coincidente con un paio di massimi relativi di marzo e settembre 2003. La violazione al rialzo di tale livello favorirebbe l’estensione verso quota 21.70 e poi in area 22.10 euro, massimo relativo toccato a fine giugno. Oltre tali valori ricordiamo l’importanza di quota 23.17 euro, dove verrebbe chiuso un down gap aperto dalla seduta del 4 marzo scorso.
Al ribasso, importante supporto statico a 20.70 euro, sotto cui è lecito attendere un ritracciamento verso la TL rialzista di breve tracciabile da fine ottobre. La rottura di tale supporto dinamico (linea tratteggiata blu) attualmente in area 20.20 euro favorirebbe un’estensione del movimento verso area 19.70 e poi nuovamente verso il supporto statico a 19.30 euro. Sotto tali valori l’outlook sul titolo si aggraverebbe ulteriormente aprendo la strada verso i minimi relativi di marzo-aprile in area 18.50 euro, con target intermedio in area 19 euro.
Gli oscillatori dopo la seduta di venerdì confermavano la validità del trend rialzista di breve: Macd long dal 31 ottobre scorso. Rsi girato in positivo ma prossimo alla fascia di ipercomprato, condizione che rende probabili delle prese di beneficio anche nelle prossime sedute. Interessante il rialzo volumetrico registrato nelle ultime giornate.


Ricevi ogni giorno via email la newsletter sulle analisi Dax, Ftse Mib, Eurostoxx50.
ISCRIVITI ORA GRATUITAMENTE!!


Commenti dei Lettori