Future su Ftse Mib ancora sotto pressione

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Le tensioni di governo mettono sotto pressione il future su
Ftse Mib che, nella prima seduta della settimana, ha dovuto
nuovamente abdicare a quota 17.000 punti, recuperata giovedì
scorso. La tenuta di quota 16.900, sulla quale l’indice si
è poggiato nel corso della sessione come evidente dal grafico
a trenta minuti, ha evitato guai peggiori. Ulteriori elementi
problematici evidenziati nella seduta di ieri sono la caduta di 17.170 punti, protagonista nelle sedute del 22 e 23 agosto e della media mobile a 14 giorni sul grafico daily. Quota 16.900 rischia pertanto di essere attaccata nuovamente. La conseguenza sarebbe un ritorno delle quotazioni verso 16.715 in prima battuta e 16.600 successivamente.

Scenario rialzista: Su tenuta di 16.905 punti possibile attivare operatività long da 17.000 con target 17.115 e 17.165 posizionando lo stop loss a 16.835 punti.

Scenario ribasssita: Short da quota 17.050 punti hanno target a 16.905 e 16.835 punti. Chiusura delle posizioni su recupero
di 17.150.

Contenuti tratti dalla newsletter Borsa in Diretta, pubblicata integralmente sul sito www.prodottidiborsa.com


Ricevi ogni giorno via email la newsletter sulle analisi Dax, Ftse Mib, Eurostoxx50.
ISCRIVITI ORA GRATUITAMENTE!!


Commenti dei Lettori