FTSE Mib future: segnali di debolezza si avrebbero solo con ritorni sotto i 16.650 punti

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Dopo alcune sedute in cui il FTSE Mib future aveva consolidato i rialzi dei giorni precedenti, ieri il principale paniere della Borsa Italiana ha rotto gli indugi e oltrepassato di slancio la sogli dei 16.600 punti. Con l’accelerazione di ieri il basket ha messo subito nel mirino la successiva soglia resistenziale posta a 16.850 punti. Il livello indicato è stato lasciato in eredità dall’importante minimo del 24 maggio, la cui successiva violazione portò il 6 giugno al completamento di un doppio massimo sui top del 2013. Indicazioni positive giungono anche dalle medie mobili di breve/medio e lungo periodo. Se ora il paniere appare intenzionato a riportarsi sui massimi dell’anno, segnali di debolezza, almeno nel breve, si avrebbero con ritorni delle quotazioni sotto i 16.650 punti.

Scenario rialzista: Long a 16.740 punti, con stop al cedimento dei 16.640 punti, hanno target a 16.850 e 17.000 punti.

Scenario ribassista: Short a 16.940 punti con target a 16.770 e 16.680 punti. Lo stop loss scatterebbe a 17.065 punti.


Ricevi ogni giorno via email la newsletter sulle analisi Dax, Ftse Mib, Eutostoxx50.
ISCRIVITI ORA GRATUITAMENTE!!


Commenti dei Lettori