FTSE Mib future: il traino della Fed ha fatto scattare un nuovo segnale long oltre i 17.945 punti

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Grazie al traino giunto dalla decisione della Fed di non iniziare già in settembre il tapering, ieri il FTSE Mib future ha aggiornato i massimi
del 2013. Il paniere ha così oltrepassato di slancio le resistenze statiche poste in corrispondenza dei 17.945 punti, top registrato il 29 gennaio. Con la violazione di ieri l’indice ha ulteriormente rafforzato l’impostazione tecnica di medio termine, dando seguito ai segnali di acquisto che erano giunti nei giorni scorsi con l’accelerazione oltre le resistenze dinamiche espresse dalla trendline discendente tracciata con i top del 16 agosto e del 12 settembre. L’intonazione del trend permarrà impostata al rialzo Ono a quando le quotazioni dell’indice stazioneranno sopra i supporti dinamici espressi dalla trendline tracciata con i minimi del 4 e 6 settembre.

Scenario rialzista: Long a 18.000 punti, con stop in caso di Qessioni sotto i 17.950 punti, hanno target a 18.200 e 18.310 punti.

Scenario ribassista: Short a 18.055 punti hanno obiettivi a 17.930 e 17.875 punti. Stop al superamento dei 18.100 punti.


Ricevi ogni giorno via email la newsletter sulle analisi Dax, Ftse Mib, Eurostoxx50.
ISCRIVITI ORA GRATUITAMENTE!!


Commenti dei Lettori