Finmeccanica in pressione sulle resistenze di area 4,35

Inviato da Redazione il Gio, 20/12/2012 - 10:32
Il titolo Finmeccanica viene mosso stamane da una serie di notizie e indiscrezioni rilanciate dalla stampa quotidiana. Secondo il Sole 24 Ore sarebbe stata accantonata dal Consiglio di amministrazione l'offerta per Ansaldo Energia presentata dalla cordata guidata dal Fondo strategico italiano. Se ne tornerà a discutere nel 2013. Rimane confermato l'interesse di altri grandi gruppi internazionali quali Siemens e Doosan e, secondo Mf di Samsung. Nel frattempo il Tar della Lombardia ha dato ragione ad Ansaldo Breda sull'aggiudicazione di una fornitura di 30 treni per la metropolitana milanese, per un valore di 210 milioni di euro. Le conseguenze sono positive sul titolo in Borsa. Finmeccanica guadagna l'1,25% circa e si riporta sulla resistenza di quota 4,35 euro corrispondente con i massimi del 18 ottobre 2012. Già avvicinata nelle seguenti sedute, una rottura al rialzo dell'ostacolo accompagnato da un incremento dei volumi chiuderebbe una configurazione classica di Cup and handle costruita proprio a partire dai massimi del 18 ottobre. Oltre quota 4,35 euro Finmeccanica troverebbe i massimi del 22 febbraio 2012 a 4,462 euro prima di avviarsi a chiudere il primo target del pattern Cup and handle a 4,96 euro, con possibile stazione intermedia a 4,77 euro. Il quadro descritto entrerebbe invece in crisi su ritorno delle quotazioni sotto i 4,10 euro, evento che potrebbe riportare l'azione in area 4 euro. Chi volesse provare a sfruttare eventuali estensioni al rialzo potrebbe inserire ordini di acquisto a 4,38 euro con target a 4,46, 4,77 e 4,96 mentre lo stop loss potrebbe essere fissato a su chiusure inferiori a 4,25 euro. Alessandro Piu (20/12/2012)

Ricevi ogni giorno via email la newsletter sulle analisi Dax, Ftse Mib, Eutostoxx50.
ISCRIVITI ORA GRATUITAMENTE!!

COMMENTA LA NOTIZIA