Fiat chiude il gap a 3,92 euro e prende fiato

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Il titolo Fiat archivia il rialzo della prima seduta del nuovo anno (+2,63%) e arretra oggi di oltre un punto percentuale, appesantito dai dati negativi sulle immatricolazioni di auto in Italia. Con lo spunto della vigilia l’azione ha coronato il rally che dai minimi del 20 novembre 2012 ha portato un rialzo di quasi il 20%. Il movimento ha portato alla chiusura del gap ribassista lasciato aperto lo scorso 31 ottobre a 3,912 euro. solo con una chiusura di seduta sopra 3,92 euro, accompagnata da volumi sostenuti il titolo potrebbe dare nuovi segnali di forza. Prima, tuttavia, l’azione del Lingotto potrebbe avviare una fase di pausa/correzione. L’oscillatore Rsi ha peraltro evidenziato una divergenza rispetto all’andamento dei prezzi in occasione degli ultimi massimi. L’obiettivo di questo arretramento è il supporto costituito dai minimi del 21 dicembre 2012 a 3,75 euro, livello poco sopra il quale transitano sia la media mobile a 14 che quella a 55 periodi. La caduta sotto 3,75 euro, confermata in chiusura di seduta, darebbe un segnale ribassista. Chi volesse provare un posizionamento short di breve potrebbe inserire ordini di vendita su caduta di 3,83 euro con target 3,75 e stop su chiusure superiori a 3,92. Sotto 3,75 target successivo a 3,63 euro.

Alessandro Piu

(3/1/2012)


Ricevi ogni giorno via email la newsletter sulle analisi Dax, Ftse Mib, Eutostoxx50.
ISCRIVITI ORA GRATUITAMENTE!!


Commenti dei Lettori