Eni, scenario positivo di medio termine sopra 16,3 euro

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

In una decina di sedute il titolo Eni ha messo a segno un bel rialzo di oltre 10 punti percentuali. Il cammino lo ha portato a superare diversi livelli importanti e in particolare a recuperare la media mobile di breve termine, transitante in area 15,75 euro e, più recentemente, quella di medio termine a 16,1 euro. Sarà con una chiusura superiore a quota 16,3 euro, accompagnata da incremento dei volumi, che Eni darà al mercato un segnale positivo anche nel medio periodo. A seguito di tale segnale l’azione del colosso petrolifero potrebbe estendersi verso area 16,70, livelli della metà di maggio. Solo un ritorno sotto i 16 euro negherebbe lo scenario proposto, con possibili ribassi fino alla media mobile di breve termine. Sotto quest’ultimo livello, confermato in chiusura di seduta, la correzione si farebbe più intensa con target a 15,40 euro.


Operatività: Le posizioni long in essere hanno target a 16,70 euro. Alzare Alzare trailing stop a 15,70, area di transito della media mobile di breve termine. Possibili short speculativi su test e mancato superamento di 16,70 euro o sotto 15,70 con target 15,40.


Alessandro Piu


(22/6/2010)


Ricevi ogni giorno via email la newsletter sulle analisi Dax, Ftse Mib, Eurostoxx50.
ISCRIVITI ORA GRATUITAMENTE!!


Commenti dei Lettori