ENI : quale futuro dopo chiusura down-gap ?

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Il titolo del colosso energetico con i massimi intraday della mattinata (17,92 euro) ha sostanzialmente chiuso l’ampio down-gap aperto nella seduta di lunedì scorso e più precisamente da quota 17.95 euro. L’analisi grafica mostra come il titolo dopo i massimi storici di inizio mese in area 18.80 euro abbia invertito la tendenza di breve periodo rompendo al ribasso l’importante supporto statico posto a quota 18 euro. Per non assistere ad ulteriori impulsi ribassisti monitoriamo ora la trendline rialzista di lungo periodo tracciabile dai minimi di settembre 2003. L’eventuale violazione di tale supporto dinamico attualmente in area 17.40 euro (dove peraltro troviamo un importante supporto statico) favorirebbe ulteriori impulsi ribassisti con accelerazione verso area 17 euro e poi eventualmente a 16.60 e a 16.25 euro.
La conferma delle quotazioni sopra area 17.40 euro genererebbe invece una nuova accelerazione verso area 18.15 euro e successivamente verso i massimi storici sopra citati in ara 18.80 euro. Oscillatori impostati al ribasso: Macd short ed RSI girato in negativo. Si noti infine il livello decisamente contenuto degli scambi che ha caratterizzato le ultime sedute negative del titolo: necessario un deciso aumento volumetrico per convalidare l’eventuale rottura del supporto dinamico sopra citato.


Ricevi ogni giorno via email la newsletter sulle analisi Dax, Ftse Mib, Eutostoxx50.
ISCRIVITI ORA GRATUITAMENTE!!


Commenti dei Lettori