Eni, possibile rimbalzo verso quota 16 euro

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Il titolo Eni si muove in moderato rialzo a Piazza Affari, segnando un guadagno di poco superiore al mezzo punto percentuale e scambiando nei pressi di 15,68 euro, poco sotto la media mobile a 14 giorni. Con la seduta di ieri, terminata con un calo del 2,15 per cento, Eni ha completato il 50% di ritracciamento di Fibonacci della salita messa a segno tra il 25 novembre e il 7 dicembre, durante la quale ha messo a segno un rialzo del 14% circa. Lo scenario per il titolo della compagnia petrolifera italiana prevede ora un possibile test del supporto statico a 15,31 euro, dove si trova anche la media mobile a 55 giorni, e successivamente un test della trendline rialzista ottenibile dall’unione dei minimi del 23 settembre e del 25 novembre e transitante in area 15,18 (in presenza della media mobile a 100 giorni). La tenuta di questi supporti potrebbe favorire un recupero delle quotazioni con target 15,62 euro e quota 16 successivamente. Stop loss a 14,96 euro.


Ricevi ogni giorno via email la newsletter sulle analisi Dax, Ftse Mib, Eurostoxx50.
ISCRIVITI ORA GRATUITAMENTE!!


Commenti dei Lettori