Eni, nuovi impulsi long oltre 18,40 euro

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Il titolo Eni si muove in buon rialzo, oltre un punto percentuale, trainato dalla controllata Saipem. La oil service company del gruppo petrolifero si è aggiudicata ieri nuovi contratti in Africa settentrionale e occidentale per un valore di 1,1 miliardi di dollari. Il mercato è inoltre in attesa del piano strategico 2013-2016 che verrà presentato giovedì 14. Il quadro grafico di Eni rimane inserito in un’area di neutralità di medio periodo ma stamane ha incontrato la resistenza statica intermedia costituita dai massimi del 7 febbraio 2013 a 18,38 euro. Un primo test su un livello che, se superato, darebbe un segnale positivo e proporrebbe rialzi in direzione di 18,75 euro in prima battuta. Successivamente Eni potrebbe dedicarsi alla chiusura del gap ribassista lasciato aperto il 30 gennaio da 19,18 euro. Al ribasso da monitorare il supporto statico di quota 17,92 euro a di sotto del quale sarebbe il quadro grafico di breve termine, ora positivo, a tornare neutrale, con il rischio di archiviazione della reazione costruita da Eni sui supporti a 17 euro. Operativamente pertanto possibile l’avvio di un’operatività long da 18,40 euro con target 18,75 e 19,15 euro e stop loss su chiusure inferiori a 18,14 euro.

Alessandro Piu

(12/03/2013)


Ricevi ogni giorno via email la newsletter sulle analisi Dax, Ftse Mib, Eurostoxx50.
ISCRIVITI ORA GRATUITAMENTE!!


Commenti dei Lettori