Eni in lotta nei pressi della media mobile di breve termine

Inviato da Redazione il Gio, 18/03/2010 - 13:33

Seduta al ribasso per il titolo Eni a Piazza Affari. L’azione del Cane a sei zampe arretra di mezzo punto percentuale circa riportandosi nei pressi della media mobile di breve termine transitante in area 17,33 euro. Dopo i massimi relativi di martedì scorso a 17,87 euro, Eni è arretrato fino a testare la suddetta media mobile. La ripartenza che ne è seguita si è spenta nel giro di una manciata di sedute sulla resistenza intermedia di quota 17,55 euro. Ora, con una chiusura al di sotto di 17,33 euro e con una eventuale conferma sotto la media mobile a 55 periodi a quota 17,21 euro, Eni rischia di dare un segnale di debolezza al mercato e di procedere a un pericoloso test del supporto a 17,1 euro. Sotto tale ultimo livello i target andrebbero ricercati a 16,6 euro in prima battuta e 16,65 in un secondo momento. Per ridare sprint al titolo petrolifero necessario il recupero di quota 17,55 a cui potrebbero seguire allunghi in direzione di 17,7 e un test dei più recenti massimi relativi a 17,87 euro. Con una chiusura sopra questi ultimi arriverebbe un segnale di continuazione del movimento al rialzo iniziato dai minimi del mese di febbraio.

Operatività: Per le posizioni long in essere posizionare trailing stop a 17,21 euro. Short su chiusure inferiori a 17,1 euro. Possibile l’apertura di long speculativi su test e tenuta di 17,21 euro.

Alessandro Piu

(18/3/2010 - 13:30)

Ricevi ogni giorno via email la newsletter sulle analisi Dax, Ftse Mib, Eutostoxx50.
ISCRIVITI ORA GRATUITAMENTE!!

COMMENTA LA NOTIZIA