Enel: prezzi ancora all’ interno di un’ ampia zona di congestione.

Inviato da Redazione il Lun, 31/03/2003 - 18:53
Giornata negativa, quella appena trascorsa per il titolo Enel, che termina la seduta a quota 5.2280 in ribasso di oltre un punto percentuale. Dal grafico possiamo notare come i prezzi, da oramai parecchi mesi si stia muovendo all’ interno di un’ ampia zona di congestione, compresa tra quota 5.50-5.60 da interpretarsi quale resistenza, e quota 4.80-4.70 da interpretare quale supporto. Al rialzo, la rottura rialzista, accompagnata da incremento volumetrico, di area 5.50 permetterebbe rialzi verso area 5.70, 5.90, 6.06 dove verrebbe colmato il gap down aperto a quota 6.06 a giugno 2002. Al ribasso, sotto quota 5.20 ( linea tratteggiata rossa ) verosimile attendersi ulteriori ribassi verso area 5 euro e successivamente verso il supporto di cui sopra posto in area 4.80. Solo la rottura al ribasso di area 4.80-4.70 aggraverebbe l’ outlook sul titolo favorendo ulteriori discese verso i minimi 4.40 registrati a luglio 2002. L’ esame degli oscillatori mostra: Macd, non sta fornendo chiari segnali sul titolo essendo l’oscillatore troppo vicino alla propria media. Rsi, impostato al ribasso, non sta anticipando, al momento, violazioni rialziste della resistenza di cui sopra. Volumi, nella media di periodo.

Ricevi ogni giorno via email la newsletter sulle analisi Dax, Ftse Mib, Eutostoxx50.
ISCRIVITI ORA GRATUITAMENTE!!

COMMENTA LA NOTIZIA