Diasorin, possibile rimbalzo in scenario short

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Diasorin mantiene un’impostazione ribassista è fa un ulteriore salto indietro nella seduta odierna, tornando sulle quotazioni di metà settembre 2009. L’azione della società produttrice di kit diagnostici in ambito sanitario arretra quest’oggi del 2,5 per cento a 21,56 euro, dopo aver rotto al ribasso il supporto psicologico a 22 euro. Diasorin è inserito in un trend ribassista originatosi dai massimi di fine luglio. Rispetto ai livelli di allora il ribasso delle quotazioni è del 36 per cento. Le vendite hanno accelerato a metà ottobre. In un mese il caso ammonta al 26 per cento. al ribasso, dopo la violazione del sostegno a quota 22,36 euro confermato dalla caduta del descritto supporto psicologico, Diasorin sembra destinato a testare quota 21,20 euro. La presenza di ipervenduto sull’oscillatore Rsi e volumi contenuti rispetto alle ultime sedute, potrebbero tuttavia favorire un rimbalzo. In tal caso possibile un recupero anche di quota 22 euro con allunghi fino a 22,36 senza che ciò modifichi lo scenario negativo. Per un ritorno in area di neutralità, infatti, le quotazioni di Diasorin devono rompere al rialzo la trendline ribassista di breve termine discendente dai massimi di metà ottobre e attualmente transitante nei pressi di quota 23 euro, dove discende anche la media mobile a 14 giorni. Segnale di rialzo solo sopra 24 euro. Chi volesse provare a sfruttare il possibile rimbalzo di Diasorin, potrebbe posizionarsi long su tenuta di 21,20 euro con target a 22 e 22,36 e posizionando lo stop loss su chiusure inferiori a 21,20 euro.


Alessandro Piu


(18/11/2011)


Ricevi ogni giorno via email la newsletter sulle analisi Dax, Ftse Mib, Eutostoxx50.
ISCRIVITI ORA GRATUITAMENTE!!


Commenti dei Lettori