Diasorin, possibile breve pausa sulla strada per i 26 euro

Inviato da Redazione il Ven, 03/02/2012 - 14:12
Quotazione: DIASORIN

L'autorizzazione concessa dalla Food&Drug Admnistration americana alla commercializzazione del test per la rilevazione della vitamina D accompagna il rialzo odierno del titolo Diasorin. L'azione sale del 2,75 per cento circa mettendo sotto scacco la resistenza intermedia fomrata dai massimi delle sedute dell'11 novembre e del 27 gennaio. La violazione, che porta le quotazioni di Diasorin oltre i 24 euro e certifica un guadagno di oltre il 32 per cento dai minimi della seduta del 9 gennaio, mantiene il titolo sui binari giusti per il raggiungimento del target di quota 25,52/65 euro. Lo scenario rialzista dell'azione, confermato anche dall'incrocio al rialzo della media mobile a 14 giorni su quella a 55 periodi, è accompagnato da un canale che dai minimi del 9 e 12 gennaio transita attualmente a 22,67 euro circa, area dove si trova la stessa media mobile a 14 giorni. La parte alta del canale è per contro individuabile a 25,26 euro. Prima di dare l'ultimo colpo di reni in direzione di 25,52 euro, tuttavia, Diasorin potrebbe fare qualche passo indietro. Ciò servirebbe a scaricare parte dell'ipercomprato accumulatosi sull'oscillatore Rsi e a riaccumulare un po' di forza considerando l'indebolimento dei volumi di scambio che ha caratterizzato le ultime tre sedute. L'opzione long rimarrebbe comunque attiva fino a rottura al ribasso di 22,65 euro. Per chi volesse operare long su Diasorin possibile l'inserimento di ordini da 23,54 euro con target 24,60 e 25,67 euro e stop loss su chiusure di seduta inferiori a 22,65.   

Alessandro Piu

(03/02/2012)  

 

 

Ricevi ogni giorno via email la newsletter sulle analisi Dax, Ftse Mib, Eutostoxx50.
ISCRIVITI ORA GRATUITAMENTE!!

COMMENTA LA NOTIZIA