BNL: outlook positivo solo su superamento della resistenza dinamica di breve

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Seduta poco mossa questa mattina per BNL attualmente scambiata sui valori del close di venerdì scorso in area 2.07 euro. Il titolo rimane rinchiuso in evidente canale ribassista di breve evidenziabile dai massimi di fine gennaio. Solo la rottura della trendline che identifica la parte superiore di tale canale, attualmente in area 2.10 euro, confermata in close da rialzo volumetrico, imprimerebbe una nuova accelerazione rialzista alle quotazioni con target in area 2.13 euro, e successivamente a 2.18 ed infine in area 2.2350 euro, sui massimi di fine gennaio. L’eventuale superamento di tale resistenza statica aprirebbe la strada verso il successivo target in area 2.33 euro, sui massimi relativi del lontano maggio 2002.
Al ribasso monitoriamo l’importante supporto statico in area 2-2.01 euro, la cui violazione favorirebbe l’estensione verso la parte inferiore del canale sopra citato, attualmente in area 1.95 euro. Sotto tale supporto dinamico probabile accelerazione verso area 1.87 euro e poi eventualmente in area 1.78 euro.
Gli oscillatori confermano la validità del trend in atto: Macd Short dal 5 febbraio scorso. L’Rsi si mantiene al di sotto della trendline ribassista di breve. I volumi, nonostante il rialzo di venerdì scorso, si mantengono su livelli relativamente contenuti. Necessario un deciso incremento volumetrico per confermare eventuali segnali tecnici di rottura da parte delle quotazioni del titolo.


Ricevi ogni giorno via email la newsletter sulle analisi Dax, Ftse Mib, Eurostoxx50.
ISCRIVITI ORA GRATUITAMENTE!!


Commenti dei Lettori