Bca Intesa: nuovi impulsi rialzisti su rottura di quota 2.55 euro ?

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Seduta decisamente volatile questa mattina per Bca Intesa che in questi minuti segna in area 2.49 euro un rialzo prossimo al punto percentuale e mezzo dopo aver toccato un minimo intraday a 2.4350 euro.
L’analisi grafica mostra come le quotazioni del titolo nella scorsa settimana abbiano testato i massimi relativi di settembre 2002 in area 2.50-2.55 euro. L’eventuale superamento confermato da rialzo volumetrico di tale resistenza favorirebbe una nuova accelerazione del trend rialzista con probabile target sulla “returnline” (linea tratteggiata rossa, attualmente in area 2.65) parallela alla trendline rialzista di medio (linea tratteggiata verde). Oltre tale resistenza dinamica segnaliamo l’importanza della trendline ribassista di lungo (linea tratteggiata blu), tracciabile da fine maggio 2001, che più volte negli ultimi mesi ha mostrato la propria validità. Segnaliamo inoltre a livello di resistenze statiche l’importanza di quota 2.90 (massimi relativi di ottobre e novembre 2001) e poi di quota 3 euro (minimi relativi di marzo 2002).
Al ribasso monitoriamo il supporto statico in area 2.35 euro: un’eventuale chiusura sotto tale livello favorirebbe il ritracciamento delle quotazioni verso area 2.25 e poi a 2.10 euro. Ricordiamo comunque l’importanza della trendline rialzista di medio attualmente in area 2 euro, che funge da importante supporto dinamico.
L’analisi degli oscillatori conferma il momento di indecisione sul titolo con Macd ed Rsi sostanzialmente neutri. Volumi nella media del periodo ma in contrazione nelle ultime giornate di scambi.


Ricevi ogni giorno via email la newsletter sulle analisi Dax, Ftse Mib, Eurostoxx50.
ISCRIVITI ORA GRATUITAMENTE!!


Commenti dei Lettori