Banco Popolare, un aumento di capitale che brucia… capitale

Inviato da Redazione il Mer, 29/09/2010 - 09:52


Avvio in controtendenza rispetto al FtseMib per il Banco Popolare. La banca guidata dall’Ad Pier Francesco Saviotti secondo indiscrezioni di stampa starebbe valutando un aumento di capitale da 2 miliardi di euro per rimborsare i Tremonti bond e rafforzare il proprio Core Tier1. I ribassi odierni compromettono ulteriormente il quadro grafico del titolo. Già nei giorni scorsi le azioni del gruppo veronese era stato rigettato dalla trend line discendente disegnata con i top dell’8 gennaio a 5,765 euro, del 15 aprile a 5,425 euro e del 4 agosto a 5,09 euro. Ad inizio settimana si era invece assistito all’incrocio dall’alto verso il basso delle medie mobili a 14 e 55 sedute. Quest’oggi si è invece assistito al nuovo segnale ribassista con la violazione dei minimi della scorsa ottava a 4,5525 euro. A livello operativo è possibile sfruttare la debolezza vendendo allo scoperto 4,56 euro per poi chiudere l’operazione inizialmente a 4,43, valore dove attualmente transita la trend line ascendente ottenuta con i minimi del 6 luglio e del 25 agosto. La violazione di questi supporti mobili permetterebbe peraltro un’accelerazione verso 4,285 euro, target che al momento sembra il più naturale. Lo stop va invece posizionato in caso di ritorno sopra 4,76 euro.


Riccardo Designori

Ricevi ogni giorno via email la newsletter sulle analisi Dax, Ftse Mib, Eutostoxx50.
ISCRIVITI ORA GRATUITAMENTE!!

COMMENTA LA NOTIZIA