Banco Popolare, sotto 1,46 rimane a rischio short

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Anche nella seduta odierna il titolo del Banco Popolare torna a mettere pressione al livello intermedio di quota 1,46 euro. In quest’area si trova, oltre all’ex-supporto statico di breve termine perso lo scorso 4 febbraio, il prolungamento della trendline ribassista discendente dai massimi del 14 e 22 gennaio e la media mobile a 14 giorni, transitante a 1,44 euro. Il recupero del livello appena descritto rilancerebbe le chanches del Banco Popolare. Si allontanerebbe, per contro, il rischio di un nuovo pericoloso test dei supporti di area 1,376 (media mobile a 55 giorni) e 1,362. Su caduta del livello il segnale che arriverebbe al mercato avrebbe tono decisamente negativo e potrebbe riportare le quotazioni del titolo fino a 1,218 con stazione intermedia a 1,28 euro. In caso di mancato successo dei tentativi di attacco a 1,46 euro, operatività short di breve termine potrebbero essere impostate su su discede al di sotto di 1,426 con obiettivo 1,40 e 1,376 euro. Lo stop scatterebbe su chiusure superiori a 1,46.

(14/02/2013)


Ricevi ogni giorno via email la newsletter sulle analisi Dax, Ftse Mib, Eutostoxx50.
ISCRIVITI ORA GRATUITAMENTE!!


Commenti dei Lettori