Banco Popolare, prosegue la fase di debolezza

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Esordio positivo a Piazza Affari questa mattina per il titolo del Banco Popolare, che non mostra tuttavia un particolare vigore. Sebbene in rialzo di oltre un punto percentuale, l’azione ha infatti perso spinta rispetto all’apertura e rischia di tornare sul supporto intermedio di quota 5,31 euro, la chiusura di venerdì scorso dopo un ribasso di oltre 2,5 punti percentuali. Il quadro grafico rimane quindi saldamente impostato al ribasso, nonostante il tentativo di rimbalzo odierna, con un passivo che dai massimi di metà ottobre si attesta sui 25 punti percentuali. La caduta del supporto a 5,31 aprirebbe ad accelerazioni in direzione di 5,21 e se confermata in chiusura di seduta prospetterebbe un primo obiettivo a 5,10. Sul fronte opposto un ritorno sopra 5,52 e sopra la media mobile di breve termine transitante a 5,57 allenterebbe la pressione al ribasso ma sarebbe necessaria una chiusura sopra 5,73, accompagnata da incremento dei volumi, per dare un primo segnale rialzista che potrebbe condurre le quotazioni in direzione di 5,94 (media mobile di medio periodo) e 6 euro.


Operatività: Mantenere aperte posizioni short in essere con target ribassisti a 5,31 e 5,10. Posizionare trailing stop a 5,73 euro. Possibili long speculativi su tenuta del supporto a 5,31 euro con target immediato a 5,51 e stop loss su violazione decisa del supporto.


Alessandro Piu


(14/12/09 – 10:45)


Ricevi ogni giorno via email la newsletter sulle analisi Dax, Ftse Mib, Eurostoxx50.
ISCRIVITI ORA GRATUITAMENTE!!


Commenti dei Lettori