Banco Pop Verona e Novara: confermata validità di trendline ribassista di medio

Inviato da Redazione il Ven, 07/03/2003 - 12:33
Seduta poco mossa questa mattina per il Banco Pop Verona e Novara che viene attualmente scambiato a 9.84 euro, sui valori della chiusura della vigilia. L'analisi grafica mostra come le quotazioni si confermino al di sotto della trendline ribassista tracciabile dai massimi di metà settembre 2002 (linea tratteggiata rossa). L'eventuale rottura di tale resistenza dinamica attualmente in area 10.10 euro farebbe volgere al positivo l'outlook sul titolo. In tale ipotesi probabile estensione verso i successivi target in area 10.70 euro poi a 11.15 euro, sui massimi relativi di dicembre 2002 e gennaio 2003. Oltre tali livelli da segnalare l'importanza dei livelli statici a 11.50 e poi a 11.80 ed infine a 12.40 euro, sui massimi relativi di ottobre-novembre 2002. Al ribasso, la conferma della validità della resistenza dinamica di cui sopra favorirebbe un ritracciamento verso quota 9.77 euro: sotto tale valore probabile accelerazione verso l'importante supporto statico a 9.40 euro e poi eventualmente verso area 9-9.10 euro, sul minimo relativo di fine gennaio. L'analisi degli oscillatori mostra un Macd prossimo alla propria media mobile: ulteriori ribassi genererebbero il segnale short sul titolo. Rsi girato in negativo. I volumi si mantengono nella media del periodo.

Ricevi ogni giorno via email la newsletter sulle analisi Dax, Ftse Mib, Eutostoxx50.
ISCRIVITI ORA GRATUITAMENTE!!

COMMENTA LA NOTIZIA