Banco Bpm, alle spalle quota 3 euro ora si guarda più su

La pubblicazione dei conti trimestrali ha lasciato il segno sul quadro grafico del titolo, che prosegue spedito verso questi target…

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Le prime sedute di agosto hanno visto un netto miglioramento della dinamica tecnica del Banco Bpm. Il titolo ha inaugurato la settimana appena cominciata con uno strappo rialzista netto, che ha consentito di raggiungere quota 3,40 euro (massimi relativi da maggio 2016) e lasciarsi alle spalle i precedenti target collocati a 3 e 3,10 euro.

 

Questo movimento del titolo ha corroborato le indicazioni operative rialziste emerse fra giugno e luglio, in particolar modo il breakout della solida resistenza posizionata a 3 euro, già certificato dal pullback disegnato a luglio, a cavallo fra le sedute del 21 e 24 luglio.

 

L’insieme di questi elementi colloca di fatto Banco Bpm nell’elenco dei titoli di Borsa più interessanti da seguire.  In un’ottica di medio periodo, difatti, il titolo sembra aver inquadrato a 3,50 e 3,677 euro gli obiettivi che rimangono da raggiungere, sebbene prima sia necessaria un’adeguata fase di scarico fra i 3,27 e 3,30 euro, finalizzata peraltro a chiudere il gap up lasciato aperto ieri.


Ricevi ogni giorno via email la newsletter sulle analisi Dax, Ftse Mib, Eurostoxx50.
ISCRIVITI ORA GRATUITAMENTE!!


Commenti dei Lettori