Banca MPS: nuovi impulsi rialzisti su eventuale rottura della fascia di congestione

Inviato da Redazione il Ven, 11/04/2003 - 19:29
Chiusura settimanale positiva per Banca MPS che termina la giornata con un prezzo di riferimento a 2.40 euro. L'analisi grafica mostra come il titolo sia giunto in prossimità della parte superiore della fascia di congestione che rinchiude le quotazioni del titolo da metà ottobre 2002, e più precisamente tra il supporto statico a 1.95 euro e la resistenza statica a 2.45 euro. Proprio quest'ultimo livello rappresenta ora un importante ostacolo ad ulteriori impulsi rialzisti: l'eventuale rottura di tale resistenza aprirebbe la strada verso il successivo target a 2.70 euro e poi eventualmente a 2.85 euro, in coincidenza dei massimi relativi di novembre 2002. Al ribasso monitoriamo il supporto statico a 2.30 euro, sotto cui troviamo la trendline rialzista di breve (linea tratteggiata rossa) attualmente a 2.20 euro. Sotto tale supporto dinamico ricordiamo la parte inferiore del trading range sopra indicato a quota 1.95 euro. L'analisi degli oscillatori mostra un Macd long dalla seduta del 17 marzo scorso. Rsi girato in positivo: si noti come l'oscillatore confermi la validità della trendline rialzista di breve periodo. Volumi in contrazione nelle ultime giornate: necessario un deciso aumento degli scambi per confermare l’eventuale rottura del trading range di cui sopra.

Ricevi ogni giorno via email la newsletter sulle analisi Dax, Ftse Mib, Eutostoxx50.
ISCRIVITI ORA GRATUITAMENTE!!

COMMENTA LA NOTIZIA