Banca Intesa: da verificare tenuta di supporto dinamico di breve

Inviato da Redazione il Mer, 19/02/2003 - 19:29
Quadro tecnico estremamente delicato per IntesaBci che termina la seduta a 2,1350 euro, -1,61%. Il titolo, temporaneamente respinto nelle ultime giornate dalla trendline ribassista di medio periodo (linea tratteggiata verde), si conferma anche oggi al di sopra della trendline rialzista di breve tracciabile dal minimo di fine gennaio (linea tratteggiata rossa). Ci attendiamo una accelerazione del movimento su rottura di una delle due trendline sopra citate. Al rialzo, il superamento confermato in close di tale resistenza dinamica attualmente in area 2.20 euro aprirebbe la strada verso i massimi relativi di inizio gennaio a quota 2.30 euro, e poi eventualmente verso i successivi target statici in area 2.40 e 2.55 euro. Al ribasso, una discesa delle quotazioni sotto la trendline ribassista di breve, attualmente in area 2.10 euro, favorirebbe il ritracciamento verso il successivo supporto statico a quota 2 euro e poi eventualmente verso i minimi relativi di inizio mese in area 1.87 euro, con possibile target intermedio in area 1.95 euro. L'analisi degli oscillatori mostra un Macd long dalla seduta del 12 febbraio scorso. Rsi girato in negativo: si noti comunque come l'oscillatore confermi per il momento la validità della trendline rialzista di breve evidenziata anche sul grafico delle quotazioni. Da sottolineare la decisa contrazione volumetrica registrata in corrispondenza con la seduta negativa odierna.

Ricevi ogni giorno via email la newsletter sulle analisi Dax, Ftse Mib, Eutostoxx50.
ISCRIVITI ORA GRATUITAMENTE!!

COMMENTA LA NOTIZIA