Azimut, con il traino del listino le ultime resistenze possono cedere

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Brillante avvio di ottava per Azimut. La società di asset management, grazie ad un’apertura in gap up, si è infatti portata sopra le resistenze statiche di 7,11 euro. La prossima battaglia riguarderà invece la trend line discendente disegnata con i top del 12 aprile a 9,7325 euro e del 2 agosto a 7,975 euro. Questa trend aveva bloccato già il 14 settembre scorso le velleità rialziste del titolo che in quell’occasione tocco un massimo di 7,39 euro. Considerando il quadro grafico di fondo, specie le indicazioni che sono giunte venerdì scorso d’Oltreoceano, l’assalto attuale alle resistenze, il quarto, ha delle solide basi per concretizzarsi. In tal senso si nota infatti come il titolo abbia aperto sopra le medie mobili a 14 e 55 sedute, incrociandole di fatto dal basso verso l’alto. Da un punto di vista prettamente tecnico chi avesse una visione rialzista sul titolo potrebbe mettersi in acquisto o in prossimità della media mobile a 55 sedute, ossia a 7,1650 euro, oppure all’altezza della chiusura del piccolo gap up aperto questa mattina. In questo caso il livello di ingresso sarebbe identificato a 7,11 euro. Con lo stop posizionato sotto 6,89 euro, il primo target individuato è posizionato all’altezza delle resistenze statiche di 7,38/7,39 euro. La violazione di quest’ultimo livello aprirebbe spazi per allunghi dapprima verso 7,50 euro e successivamente a 8 euro.



Riccardo Designori


Ricevi ogni giorno via email la newsletter sulle analisi Dax, Ftse Mib, Eutostoxx50.
ISCRIVITI ORA GRATUITAMENTE!!


Commenti dei Lettori