Atlantia, sotto gli 11,27 euro il titolo va in testacoda

Inviato da Redazione il Lun, 31/10/2011 - 15:12

I ribassi che stanno caratterizzando l’avvio di ottava delle Borse del Vecchio Continente non risparmia le azioni di Atlantia. I titoli della concessionaria autostradale hanno infatti violato al ribasso i supporti statici presenti a 11,27 euro, minimo intraday lasciato in eredità dalla seduta del 20 ottobre. L’indicazione di vendita ha fatto seguito a un altro segnale ribassista che era stato generato venerdì. In quell’occasione a capitolare furono i supporti dinamici offerti dalla trendline ascendente di breve tracciata con i minimi del 4 e del 20 ottobre. La rottura odierna, che si inserisce comunque in un trend di medio improntato al rialzo, ha una valenza ribassista di breve in quanto ha permesso il completamento di un doppio massimo iniziato a costruire lo scorso 11 ottobre. A favorire la correzione l’approdo delle quotazioni in prossimità delle resistenze statiche presenti in area 12,18 euro, espressione dei minimi intraday del 12 luglio e del 2 agosto. Le vendite potrebbero dunque spingere il titolo verso il completamento del pull back della trendline discendente violata al rialzo lo scorso 6 ottobre. La linea di tendenza, tracciata con i massimi decrescenti dell’1 e del 29 settembre, attualmente transita a 10,54 euro, ossia in prossimità del valore che si otterrebbe estendendo al ribasso il doppio massimo menzionato in precedenza. In base alle considerazioni sviluppate nel corso dell’analisi, ingressi in vendita a 11,45 euro prevedono lo stop al superamento dei 12,35 euro e hanno primo target a 10,96 euro e secondo a 10,52 euro.

Riccardo Designori

Ricevi ogni giorno via email la newsletter sulle analisi Dax, Ftse Mib, Eutostoxx50.
ISCRIVITI ORA GRATUITAMENTE!!

COMMENTA LA NOTIZIA