Atlantia, in pericolo il tentativo di ripartenza dai minimi del 21 giugno

Inviato da Redazione il Ven, 01/07/2011 - 13:31

Atlantia soffre in Borsa la manovra finanziaria varata ieri dal governo. Secondo quando previsto per le società che operano in regime di concessione statale, il processo di ammortamento viene allungato di venti anni dai trenta attuali, con l’effetto di aumentare il carico fiscale negli anni più vicini. Il mercato penalizza la società della famiglia Benetton con un ribasso di oltre il 3% che mette i bastoni tra le ruote al tentativo di ripartenza messo in cantiere dai minimi del 20 giugno a 14,05 euro. In particolare Atlantia ha rotto al ribasso la base del canale rialzista di brevissimo termine transitante a 14,34 euro. La discesa è stata per il momento arginata dai supporti di quota 14,10/05 euro risalenti alla metà di agosto del 2010. La tenuta di questo livello eviterà nuove gambe ribassiste che si porrebbero come target quota 13,67 con step intermedio a 13,87 euro. Per allentare le pressione in vendita, il titolo Atlantia deve recuperare quota 14,57 euro. Per seguire l’operatività short possibile impostare ordini di vendita su rimbalzi a 14,34 euro con target a 14,05 e 13,88 euro con uno stop loss a 14,58.

Alessandro Piu

(01/07/2011)

Ricevi ogni giorno via email la newsletter sulle analisi Dax, Ftse Mib, Eutostoxx50.
ISCRIVITI ORA GRATUITAMENTE!!

COMMENTA LA NOTIZIA