Ansaldo Sts, le parole di Orsi spingono il titolo

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Le parole dell’amministratore delegato del gruppo Finmeccanica Giuseppe Orsi, pronunciate ieri in un’audizione alla commissione Lavoro del Senato, sembrano avere un unico significato per il mercato: una possibile valorizzazione di Ansaldo Sts. Il numero uno del colosso della difesa ha dichiarato ieri, con riferimento alle attività non-core del gruppo e in particolare ad Ansaldo Breda, che non ci sono nel gruppo abbastanza risorse per farle diventare eccellenti. Meglio quindi trovare all’esterno partner il cui core-business sia il trasporto ferroviario. Nell’operazione potrebbe appunto venire coinvolta anche Ansaldo Sts, attiva nel comparto del segnalamento ferroviario. A Piazza Affari Ansaldo sale oggi del 4,51% ed avvicina le resistenze di area 8,20/30 euro, ultimo ostacolo sulla strada che porterebbe al test della trendline ribassista discendente dai massimi di metà aprile 2010 a 8,51 euro. Sul fronte opposto, da monitorare la media mobile di breve termine, a 7,67 euro, nei pressi della quale si trova anche la trendline rialzista risalente dai minimi del 13 settembre 2011. La rottura al ribasso di questo doppio supporto farebbe scattare un primo campanello di allarme per lo scenario rialzista. Per tentare nuovi ingressi al rialzo possibile sfruttare arretramenti in direzione di area 8 euro. Target a 8,20 e 8,50 euro e stop loss su caduta di 7,81 euro.


Alessandro Piu


(19/10/2011)


Ricevi ogni giorno via email la newsletter sulle analisi Dax, Ftse Mib, Eurostoxx50.
ISCRIVITI ORA GRATUITAMENTE!!


Commenti dei Lettori