BEST STOCKS Vol 2, Per gli investitori di lungo periodo - Pagina 49
Elkann, la lettera ai dipendenti Fca: “Marchionne non tornerà”
  Le gravi condizioni di salute di Sergio Marchionne hanno portato ad un rapido avvicendamento ai vertici di FCA nella giornata di sabato. Il presidente John Elkann ha scritto ai …
Marchionne è malato, peggioramenti nelle ultime ore. Fca sceglie Mr Jeep al suo posto
Colpo di scena per Fca e Ferrari con Sergio Marchionne costretto a lasciare anzitempo per il peggioramento delle sue condizioni di salute, che si sono aggravate proprio nelle ultime ore. …
Mistero Marchionne, verso addio anticipato. Forse oggi si deciderà il successore, Palmer in pole per guidare Fca
Non appare in pubblico dal 26 giugno scorso e negli ultimi giorni si sono rincorse le prime indiscrezioni circa un suo possibile addio anticipato complici anche i problemi di salute. …
Tutti gli articoli
Tutti gli articoli Tutte le notizie

Rispondi alla Discussione
Prima 39474849

  1. #481

    Data Registrazione
    Jul 2017
    Messaggi
    2
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    0 Post(s)
    Potenza rep
    0
    Il libro dell’esperienza, e i soldi veri....

  2. #482
    L'avatar di Wiliam_the_Selfish
    Data Registrazione
    Mar 2015
    Messaggi
    777
    Mentioned
    2 Post(s)
    Quoted
    424 Post(s)
    Potenza rep
    42949676
    Citazione Originariamente Scritto da CAM_Trader Visualizza Messaggio
    Devo dire che Jhonny ha centrato praticamente tutti i titoli del pianere da inizio 2013. Sono nuovo nel forum, data la mia giovane età(19 anni). Posso chiedere quali libri avete letto per avere una conoscenza così approfondita di analisi fondamentale?
    Magari fosse vero cmq si studia sempre! Alcuni titoli che mi vengono in mente:
    The Little Book of Common Sense Investing di Bogle (una summa del pensiero del creatore dell'investimento indicizzato)
    One Up on Wall Street di Peter Lynch (il suo primo libro e imho il migliore)
    Margin of Safety di Seth Klarman (lo considero un Graham più aggiornato; le poche copie stampate costano una follia ma lo trovi facilmente online)
    Berkshire Hathaway letters to shareholders di Buffett (famosissime, le lettere sono disponibili gratis sul loro sito, pratico l'ebook che le raccoglie su amazon a 2,99€)
    Common Stocks and Uncommon Profits and Other Writings di P. Fisher
    The Four Pillars of Investing di Bernstein (gestione del portfolio e molto buon senso finanziario)
    A Random Walk Down Wall Street di Malkiel (un classico)

    The Devil's Financial Dictionary di Zweig
    libricino divertente dall'editorialista dl WSJ; alcune definizioni a caso:
    "...INCOME STATEMENT, n. The part of a company’s financial statements in which it may exaggerate its income and understate its expenses.
    IRRATIONAL, adj. A word you use to describe any investor other than yourself.
    DAY TRADER, n. See IDIOT. ..."
    The Dhandho Investor di Mohnish Pabrai (value investing, l'approcio "Testa, vinco! Croce, perdo poco" e sui Patel che gestiscono alberghi )

  3. #483

    Data Registrazione
    Apr 2018
    Messaggi
    3
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    2 Post(s)
    Potenza rep
    0
    Grazie mille. Comunque anche io credo che l' esperienza sia la migliore consigliera. Il mercato statiunitense,giudicando il grafico, è in bolla. Voi che ne pensate?

  4. #484

    Data Registrazione
    Jun 2016
    Messaggi
    2,781
    Mentioned
    10 Post(s)
    Quoted
    1536 Post(s)
    Potenza rep
    42949675
    Citazione Originariamente Scritto da CAM_Trader Visualizza Messaggio
    Devo dire che Jhonny ha centrato praticamente tutti i titoli del pianere da inizio 2013. Sono nuovo nel forum, data la mia giovane età(19 anni). Posso chiedere quali libri avete letto per avere una conoscenza così approfondita di analisi fondamentale?
    la domanda da fare dovrebbe essere : jhonny hai battuto il mercato ? se si di quanti punti rispetto al classico msci world o sp500.

  5. #485

    Data Registrazione
    Apr 2018
    Messaggi
    3
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    2 Post(s)
    Potenza rep
    0
    Risponderà lui. Come si fa a cercare una persona qui sul forum?
    Ho usato il pannello cerca ma continua a portarmi sulla pagina delle notizie

  6. #486

    Data Registrazione
    Jun 2007
    Messaggi
    227
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    25 Post(s)
    Potenza rep
    4783682

    X

    Brutto colpo per Fca e di conseguenza Ferrari.....i successori saranno all'altezza?

  7. #487

    Data Registrazione
    Nov 2006
    Messaggi
    9,730
    Mentioned
    58 Post(s)
    Quoted
    3188 Post(s)
    Potenza rep
    42949684
    Citazione Originariamente Scritto da hanstel0699 Visualizza Messaggio
    Brutto colpo per Fca e di conseguenza Ferrari.....i successori saranno all'altezza?
    Credo che Marchionne abbia indirizzato l'azienda per il verso giusto ed indicato come muoversi nel futuro, il compito difficile e quasi impossibile l'ha svolto lui magistralmente negli anni passati ed oggi basta una gestione discreta ed attenta per andare avanti. Tra l'altro FCA ha un piano industriale interessantissimo e potrebbe sicuramente far parte delle best stocks o almeno nelle aziende che hanno prospettive ottime nei prossimi anni, ma ammetto di non averlo ancora studiato in dettaglio.

    Cambiando discorso, un'altra azienda molto interessante è Unicredit.
    Io non ho il coraggio di metterci molti soldi sopra perchè le banche in borsa sono troppo "umorali"...hanno bilanci che cambiano da un anno all'altro come il giorno e la notte, sono troppo dipendenti dalla politica (vedasi questione BTP e programma del governo di settembre) etc etc
    I pochi soldi che ci ho messo con appena 100 azioni in ottica PIR stanno in sprofondo rosso a -17% (e proprio per questo, oggi sarei in ansia se ci avessi messo molto) ma è in prospettiva una banca molto interessante con un Ceo come Mustier che mi sembra molto in gamba. Oserei dire che è una banca molto più interessante di Intesa con una posizione importante anche all'estero in mercato ricchi come Austria e Germania ed un fatturato abbastanza diversificato sia per settori che aree geografiche.
    Hanno iniziato un processo di ristrutturazione, riduzione dei costi e portafoglio NPL, consolidamento patrimoniale e miglioramento gestionale chiudendo con un anno di anticipo la prima parte del programma di ristrutturazione.
    Il risultato è stato un dividendo di 0,32 euro per azione pari al 2,29% di yield ma con un ridicolo payout del 20% sull'utile normalizzato ed è previsto aumento degli utili e dividendi sia quest'anno e sia nei prossimi anni, molto gradualmente e senza esagerare.
    Molti analisti aspettano dividendi oltre l'euro a partire dal 2020 con un payout accettabile del 50% ed un prezzo medio di 20€ per azione se tutti i fattori esterni non si mettono d'intralcio ed a volte mi viene da pensare che questo è un titolo su cui potrei mangiarmi le mani nel vederlo in portafoglio tra qualche anno in forte gain e con un dividendo molto alto, ma avendoci messo su una misera...

Accedi