16 Last »
Visualizza 30 messaggi di questa discussione su una pagina
-->
Forum di Finanzaonline.com (http://www.finanzaonline.com/forum/)
-   Startup e nuove iniziative imprenditoriali (http://www.finanzaonline.com/forum/startup-e-nuove-iniziative-imprenditoriali/)
-   -   Investimento in un'attività commerciale o in una tabaccheria parte 2^ (http://www.finanzaonline.com/forum/startup-e-nuove-iniziative-imprenditoriali/1107959-investimento-unattivita-commerciale-o-una-tabaccheria-parte-2-a.html)

Segnali di fumo 18-09-09 15:03

Investimento in un'attività commerciale o in una tabaccheria parte 2^
 
Il thread precedente ha esaurito il n. max di risposte

proseguiamo da qui ;)

vecchio thread http://www.finanzaonline.com/forum/s....php?t=1023790

joshua1 18-09-09 15:10

bene, allora non considerate il nuovo thread che ho avviato 'riparliamo di tabaccherie e investimenti'...scusate ma mi sono appena iscritto e non padroneggio tutti gli strumenti..:clap:
Dunque riparto dal buon suggerimento di livello


Data registrazione: Aug 2008
Messaggi: 135
Popolarità: 3079378
a mio avviso una cosa intelligente che puoi fare e coniugare un'attività di servizi.visto che una rivendita di tabacchi è anche un punto di incontro e riferimento della "comunità".cioè invece di investire su beni strumentali investi sulla tua persona. Puoi chessò proporre un servizio di compilazione curricula, impostazione lettere,reclami, richieste. sappi che molta gente non ha a volte la volontà o semplicemente non sa come fare per buttare giù due righe per una disdetta a telecom, ti sembrerà una stupidata ma stai certo che è cosi.
con internet point se fai pagare 1,5 euro/h mettiamo di navigazione, devi mettere in conto tutto l'hardware, le licenze, il tempo che sto qui ti sta in negozio, e per cosa?a mio avviso si fa la fame.non sei in un centro città dove probabilemente c'è una forte richiesta.



Grazie livello, ottimo suggerimento, non ci avevo pensato. Mia moglie, tra l'altro, che gestirà con me la tabaccheria, è laureata in giurisprudenza e quindi già la tecnica per la proposta che suggerisci.

effettivamente, in un piccolo paese - 8.500 - può rappresentare un servizio utile e immediatamente accessibile, funzionale. Potrei inziare con pochi servizi per monitorarne lo sviluppo della domanda, in prospettiva incrementale.

Finora mi sono focalizzato sul potenziamento e allargamento dei prodotti, ma puntare sulle risorse umane mi sembra una gran mossa.

Come dici, infatti, il negozio è un punto di riferimento - anche troppo talvolta, la gente ci sosta....- e può esserlo ancora di più.

tatanka78 18-09-09 15:16

buon giorno vorrei prendere una tabaccheria a firenze che di aggio monopolio è di 51534
lotterie lotto tasse 36437
ricariche e biglietti 23066
franc. valor boll. 2574
nero sui 15000
totale aggi 113652
--------------
il super enalotto l 'ha messo questo mese
affitto 800 eur.
richiesta 300000
grazie


la cifra è giusta?:confused:
chi mi può rispondere grazie

joshua1 18-09-09 15:19

ah dimenticavo livello.

ma hai un'esperienza tua diretta - sei tabaccaio? - di questo servizio o lo hai utilizzato e ne sei rimasto positivamente colpito.

Vorrei qualche feedback da qualcuno...davvero interessante.

ps: per esempio vedo che il servizio di fax, che non tutte hanno, in un paese medio-piccolo è abbastanza richiesto così come quello di fotocopie.

joshua1 18-09-09 15:25

rapidissimo segnali di fumo, hai tolto tu il thread erroneo?

Segnali di fumo 18-09-09 15:39

Citazione:

Originalmente inviato da joshua1 (Messaggio 22886572)
rapidissimo segnali di fumo, hai tolto tu il thread erroneo?

:mmmm::mmmm:
solo il moderatore può eliminare i thread
io ne ho solo aperto un altro essendo esaurito quello vecchio

tatanka78 18-09-09 15:40

Citazione:

Originalmente inviato da Segnali di fumo (Messaggio 22886913)
:mmmm::mmmm:
solo il moderatore può eliminare i thread
io ne ho solo aperto un altro essendo esaurito quello vecchio



buon giorno vorrei prendere una tabaccheria a firenze che di aggio monopolio è di 51534
lotterie lotto tasse 36437
ricariche e biglietti 23066
franc. valor boll. 2574
nero sui 15000
totale aggi 113652
--------------
il super enalotto l 'ha messo questo mese
affitto 800 eur.
richiesta 300000
grazie


la cifra è giusta?
chi mi può rispondere grazie

--------------------------------------------------------------------------------
Ultima modifica di tatanka78; Oggi alle 15:27


segnali di fumo che ne pensi grazie

Segnali di fumo 18-09-09 15:48

Citazione:

Originalmente inviato da joshua1 (Messaggio 22886178)
a mio avviso una cosa intelligente che puoi fare e coniugare un'attività di servizi.visto che una rivendita di tabacchi è anche un punto di incontro e riferimento della "comunità".cioè invece di investire su beni strumentali investi sulla tua persona. Puoi chessò proporre un servizio di compilazione curricula, impostazione lettere,reclami, richieste. sappi che molta gente non ha a volte la volontà o semplicemente non sa come fare per buttare giù due righe per una disdetta a telecom, ti sembrerà una stupidata ma stai certo che è cosi.
con internet point se fai pagare 1,5 euro/h mettiamo di navigazione, devi mettere in conto tutto l'hardware, le licenze, il tempo che sto qui ti sta in negozio, e per cosa?a mio avviso si fa la fame.non sei in un centro città dove probabilemente c'è una forte richiesta.



Grazie livello, ottimo suggerimento, non ci avevo pensato. Mia moglie, tra l'altro, che gestirà con me la tabaccheria, è laureata in giurisprudenza e quindi già la tecnica per la proposta che suggerisci.

effettivamente, in un piccolo paese - 8.500 - può rappresentare un servizio utile e immediatamente accessibile, funzionale. Potrei inziare con pochi servizi per monitorarne lo sviluppo della domanda, in prospettiva incrementale.

Finora mi sono focalizzato sul potenziamento e allargamento dei prodotti, ma puntare sulle risorse umane mi sembra una gran mossa.

Come dici, infatti, il negozio è un punto di riferimento - anche troppo talvolta, la gente ci sosta....- e può esserlo ancora di più.

tieni sempre presente alcune cose , il grosso del guadagno di una tabaccheria viene dato da tabacchi e giochi , di tempo libero a disposizione per fare altre cose ne avrai molto poco

Segnali di fumo 18-09-09 15:53

Citazione:

Originalmente inviato da tatanka78 (Messaggio 22886933)
buon giorno vorrei prendere una tabaccheria a firenze che di aggio monopolio è di 51534
lotterie lotto tasse 36437
ricariche e biglietti 23066
franc. valor boll. 2574
nero sui 15000
totale aggi 113652
--------------
il super enalotto l 'ha messo questo mese
affitto 800 eur.
richiesta 300000
grazie


la cifra è giusta?
chi mi può rispondere grazie

--------------------------------------------------------------------------------
Ultima modifica di tatanka78; Oggi alle 15:27


segnali di fumo che ne pensi grazie

il prezzo è ottimo , tenendo conto che col superenalotto avrà di sicuro un incremento degli aggi

tatanka78 18-09-09 15:58

Citazione:

Originalmente inviato da Segnali di fumo (Messaggio 22887287)
il prezzo è ottimo , tenendo conto che col superenalotto avrà di sicuro un incremento degli aggi

intanto grazie della tua risposta La tabaccheria verrà gestita da me e mio cognato. Il commercialista ha stimato un stipendio netto di circa 2.300 euro ciascuno.E' possibile?Considerando che l'attuale gestore chiude ogni giorno dalle 12,30 alle 15,00, mentre noi terremmo aperto., dato che è collegato con un bar.( a gestione a parte). Grazie.

joshua1 18-09-09 16:00

certamente s.di fumo, di tempo ne avanza poco. Non ricordo se sulla questione 'utilizzo del sito' mi avevi risposto anche tu dicendo che conviene solo se si hanno prodotti che non si trovano altrove (ex. pipe pregiate, sigari di marca, .....). In questo caso si potrebbe lavorare al servizio chiamamolo 'clienti' (stesura lettera, precompilazione modelli e lettere,.....) con il portale, provando a risparmiare tempo (e pubblicizzandolo intanto). Poi quando il cliente viene a pagare le schedine giocate ritira e paga anche il servizio aggiuntivo..Boh,, va studiata...comunque sì, non si campa su questo. Ma anziché essere l'obiettivo può essere lo strumento per implementare la clientela....

Segnali di fumo 18-09-09 16:13

Citazione:

Originalmente inviato da joshua1 (Messaggio 22887462)
certamente s.di fumo, di tempo ne avanza poco. Non ricordo se sulla questione 'utilizzo del sito' mi avevi risposto anche tu dicendo che conviene solo se si hanno prodotti che non si trovano altrove (ex. pipe pregiate, sigari di marca, .....). In questo caso si potrebbe lavorare al servizio chiamamolo 'clienti' (stesura lettera, precompilazione modelli e lettere,.....) con il portale, provando a risparmiare tempo (e pubblicizzandolo intanto). Poi quando il cliente viene a pagare le schedine giocate ritira e paga anche il servizio aggiuntivo..Boh,, va studiata...comunque sì, non si campa su questo. Ma anziché essere l'obiettivo può essere lo strumento per implementare la clientela....

l'idea non è malvagia , bisogna valutare il tempo che ti fanno perdere ( per incassare pochi € magari ci devi perdere 20-30 minuti ) poi c'è il discorso fiscale , devi rilasciarli scontrino - fattura :mmmm:


sei hai dei locali liberi , perchè non fai una saletta solo per i giochi , ci metti dentro 3-4 slot un paio di apparecchi per giocare online ( scommesse - poker) un distributore automatico di bevandee snack , un internet point ( anche se livello lo sconsiglia) e se ti avanza dello spazio e la zona è scoperta una videoteca automatica

Lupak 18-09-09 16:13

'mmazza quanti tabacari :D

Ma ormai da noi si pagheranno anche i mav, rav e bollettini freccia, poi si pagheranno anche le pensioni ed infine consegneremo le raccomandate a casa ed aggiungeremo una P vicino la T che abbiamo esposta fuori al negozio, così avremo un sacco di servizi, incassermo soldi a manetta ed infine non ci guadagneremo un cacchio su tutti questi movimenti. Viva la tabaccheria del futuro :D

Bollettini MAV-RAV e Freccia
Le nuove frontiere della tabaccheria

I bollettini MAV, RAV e Freccia si possono pagare anche in tabaccheria, con evidenti vantaggi sia per il cliente che per il tabaccaio.


Sì, certo, sarà un enorme vantaggio guadagnare 0,82 centesimi lordi su un versamento di 500 euro di un bollettino freccia :D

Segnali di fumo 18-09-09 16:26

Citazione:

Originalmente inviato da Lupak (Messaggio 22887829)
'mmazza quanti tabacari :D

Ma ormai da noi si pagheranno anche i mav, rav e bollettini freccia, poi si pagheranno anche le pensioni ed infine consegneremo le raccomandate a casa ed aggiungeremo una P vicino la T che abbiamo esposta fuori al negozio, così avremo un sacco di servizi, incassermo soldi a manetta ed infine non ci guadagneremo un cacchio su tutti questi movimenti. Viva la tabaccheria del futuro :D

Bollettini MAV-RAV e Freccia
Le nuove frontiere della tabaccheria

I bollettini MAV, RAV e Freccia si possono pagare anche in tabaccheria, con evidenti vantaggi sia per il cliente che per il tabaccaio.


Sì, certo, sarà un enorme vantaggio guadagnare 0,82 centesimi lordi su un versamento di 500 euro di un bollettino freccia :D

azzo è il bollettino freccia :D:D:mmmm::mmmm:
il margine di guadagno su alcuni servizi è una cosa scandalosa KO!

tatanka78 18-09-09 16:37

Citazione:
Originalmente inviato da Segnali di fumo
il prezzo è ottimo , tenendo conto che col superenalotto avrà di sicuro un incremento degli aggi


---------------------------------------------------------------------------

intanto grazie della tua risposta La tabaccheria verrà gestita da me e mio cognato. Il commercialista ha stimato un stipendio netto di circa 2.300 euro ciascuno.E' possibile?Considerando che l'attuale gestore chiude ogni giorno dalle 12,30 alle 15,00, mentre noi terremmo aperto., dato che è collegato con un bar.( a gestione a parte). Grazie. OK!

joshua1 18-09-09 16:40

Sì....così le tabaccherie assumono le funzioni di banche, poste.....con esposizione ulteriori a rapine.......
furbi sti politicanti, eh? sgobbi come un matto e poi ti fregano......in ogni dove.

Ho ripreso in mano un articolo di brunetta - lo scrivo piccolo per aderenza alla realtà, giacchè è un piccolo uomo oltrechè un uomo piccolo - in cui prometteva, ed eravamo a giugno 2008, che se entro un anno, ovvero giugno 2009, le tabaccherie non avessero assunto la funzione di pagamento delle pensioni si sarebbe dimesso......:p ed eccolo invece ancora sulla seggiola e ancora più delirante...

Ciò detto, son promesse da marinaio,chissà ciò che accade. Stiamo a vedere.

Rispetto ai suggerimenti di s.di fumo: l'apertura alle macchinette e slot non mi convince del tutto. Che tipo di ricadute - sociali - avete? gente che rompe le scatole? gente da sbattare fuori:wall:?

joshua1 18-09-09 16:50

sul sito f.i.t., www.tabaccai.it , lo spacciano come servizio imperdibile e di gran guadagno per il tabaccaio che vi aderisce? Chissà che guadagno hanno loro invece?

Voi, per esempio, siete iscritti alla federazione tabaccai?

joshua1 19-09-09 08:11

esco dal tema bollettini freccia. Le vostre tabaccherie, che fascia oraria ricoprono? I miei suoceri, fino a 6 mesi fa, aprivano tutto il gg senza pausa, nemmeno per pranzo, fascia che rendeva bene. Poi, per una serie di motivi e per stress, hanno chiuso dalle 12 alle 13. Giorno di chiusura resta ancora solo la domenica. E voi?

livello 19-09-09 12:43

esperienza diretta ne ho abbastanza, ma non ti spiegherò i dettagli di quello che faccio.
per il discorso dei servizi che ti accennavo prima posso assicurarti che funziona, non solo per il successo che riscuoterai nel tempo ma anche per il guadagno in rapporto al lavoro e all'investimento. mi posso collegare agli ultimi vostri post, che sono di assolutà verità. allora: servizi del tipo bolli auto, pagamento pensioni, tributi ecc. sono cose a dir poco scandalose. Lo stato non ha costi di formazione, ha già una rete capillare di distribuzione consolidata mentre i tabaccai son oberati di lavoro, non hanno garanzie, assicurazioni, nemmeno ti viene data una cassaforte o un servizio di trasporto denaro. e per cosa per guadagnare un euro lordo su una transazione?!da folli. già mi immagino il tipo che deve pagare il bollo auto e non sa nulla, ti sbatti, vedi quanti kw ha l'auto dii che anno è, il tipo ti chiede info sul fatto che non l'ha pagato nell'85 e vuole un consiglio e via cosi....totale:perdi 10 minuti per transare chessò500 euro di una bmw e io mi piglio 1 euro.e se faccio un errore a contare i soldi?e se mi fanno un furto?vade retro.
ti arriva l'italiano medio che ha paura di entrare in una banca e vuole scrivere una disdetta a tele2, (ti assicuro che succederà)...son tre righe in croce, gli prepari la busta con indirizzo e francobollo (oltre tutto vendi anche i francobolli) te gli dici pure che tua moglie ha fatto giurisprudenza e stai certo che non gli chiedi un euro. Per il fatto del tempo, vuoi non riuscire a ritagliarti 5 minuti ogni tanto tra un cliente ed un altro.Stai davanti al pc, ti leggi il fol e intanto scrivi e ti stampi la letterina per la sig.ra maria di buccinasco.
ora ti parlo in maniera semplicistica, ma devi capire che la gente quando avrà preso fiducia in voi, vi chiederà di tutto e di più. la gente non vede le aziende che proponi,o i servizi che hai, ma la tua faccia.te fai da filtro a quello che vendi.se dopodomani decidi di vendere lampade per giardino, vedrai che almeno un 20% dei tuoi clienti te le acquisterà!

Segnali di fumo 19-09-09 13:24

Citazione:

Originalmente inviato da tatanka78 (Messaggio 22888439)
intanto grazie della tua risposta La tabaccheria verrà gestita da me e mio cognato. Il commercialista ha stimato un stipendio netto di circa 2.300 euro ciascuno.E' possibile?Considerando che l'attuale gestore chiude ogni giorno dalle 12,30 alle 15,00, mentre noi terremmo aperto., dato che è collegato con un bar.( a gestione a parte). Grazie. OK!

dagli aggi che hai postato per me ti dovrebbe restare anche qualcosa di più 2500-3000 , però il commercialista di sicuro ne saprà più di me
lo sai che la licenza non può essere intestata ad una società , o te o tuo cognato

Citazione:

Originalmente inviato da joshua1 (Messaggio 22888513)
Rispetto ai suggerimenti di s.di fumo: l'apertura alle macchinette e slot non mi convince del tutto. Che tipo di ricadute - sociali - avete? gente che rompe le scatole? gente da sbattare fuori:wall:?

il rischio c'è anche se di solito certi personaggi è più probabile che li trovi nei bar , dalle mie parti quasi tutti i tabaccai hanno le slot e non mi risulta che abbiano mai avuto problemi particolari

Citazione:

Originalmente inviato da joshua1 (Messaggio 22894687)
esco dal tema bollettini freccia. Le vostre tabaccherie, che fascia oraria ricoprono? I miei suoceri, fino a 6 mesi fa, aprivano tutto il gg senza pausa, nemmeno per pranzo, fascia che rendeva bene. Poi, per una serie di motivi e per stress, hanno chiuso dalle 12 alle 13. Giorno di chiusura resta ancora solo la domenica. E voi?

fare orario continuato o si è in tanti a lavorare e ci si da il cambio altrimenti alla lunga diventa pesante , anche perchè ormai tutte le tabaccherie lavorano 6 giorni su 7
io faccio questi orari 7:00-12:30 -- 14:00-19:30
iscritto alla FIT come penso la gran parte dei tabaccai

Segnali di fumo 19-09-09 14:46

Citazione:

Originalmente inviato da livello (Messaggio 22895873)
esperienza diretta ne ho abbastanza, ma non ti spiegherò i dettagli di quello che faccio.
per il discorso dei servizi che ti accennavo prima posso assicurarti che funziona, non solo per il successo che riscuoterai nel tempo ma anche per il guadagno in rapporto al lavoro e all'investimento. mi posso collegare agli ultimi vostri post, che sono di assolutà verità. allora: servizi del tipo bolli auto, pagamento pensioni, tributi ecc. sono cose a dir poco scandalose. Lo stato non ha costi di formazione, ha già una rete capillare di distribuzione consolidata mentre i tabaccai son oberati di lavoro, non hanno garanzie, assicurazioni, nemmeno ti viene data una cassaforte o un servizio di trasporto denaro. e per cosa per guadagnare un euro lordo su una transazione?!da folli. già mi immagino il tipo che deve pagare il bollo auto e non sa nulla, ti sbatti, vedi quanti kw ha l'auto dii che anno è, il tipo ti chiede info sul fatto che non l'ha pagato nell'85 e vuole un consiglio e via cosi....totale:perdi 10 minuti per transare chessò500 euro di una bmw e io mi piglio 1 euro.e se faccio un errore a contare i soldi?e se mi fanno un furto?vade retro.
ti arriva l'italiano medio che ha paura di entrare in una banca e vuole scrivere una disdetta a tele2, (ti assicuro che succederà)...son tre righe in croce, gli prepari la busta con indirizzo e francobollo (oltre tutto vendi anche i francobolli) te gli dici pure che tua moglie ha fatto giurisprudenza e stai certo che non gli chiedi un euro. Per il fatto del tempo, vuoi non riuscire a ritagliarti 5 minuti ogni tanto tra un cliente ed un altro.Stai davanti al pc, ti leggi il fol e intanto scrivi e ti stampi la letterina per la sig.ra maria di buccinasco.
ora ti parlo in maniera semplicistica, ma devi capire che la gente quando avrà preso fiducia in voi, vi chiederà di tutto e di più. la gente non vede le aziende che proponi,o i servizi che hai, ma la tua faccia.te fai da filtro a quello che vendi.se dopodomani decidi di vendere lampade per giardino, vedrai che almeno un 20% dei tuoi clienti te le acquisterà!

concordo in parte OK!
dipende molto dal giro d'affari che ha la tabaccheria , se con gli aggi tradizionali ( tabacchi giochi valori bollati ricariche) si ha un buon guadagno è inutile sbattersi oltre per racimolare poche centinaia di € , si vende i soliti extra che trovi in tutte le tabaccherie ( caramelle batterie cartoleria accendini ecc.. ) e finita li , se si sta dietro a tutte le richieste dei clienti si diventa matti ( spesso ti tirano scemo per procuragli un determinato articolo che poi non ti acquistano più perchè il supermercato lo vende ad 0,50€ in meno)
certo ogni tabaccheria fa storia a se , bisogna vedere dove è posizionata , se ci sono centri commerciali nelle vicinanze ecc...

bear$ 19-09-09 15:15

Siete avulsi dal contesto ................
 
Non avete una minima idea di quello che state dicendo e soprattutto neanche due giorni di esperienza sul campo.............FATEVENE UNA RAGIONE.......STATE SRAGIONANDO.............;) :bye:

bosmeld 20-09-09 02:25

Citazione:

Originalmente inviato da tatanka78 (Messaggio 22886320)
buon giorno vorrei prendere una tabaccheria a firenze che di aggio monopolio è di 51534
lotterie lotto tasse 36437
ricariche e biglietti 23066
franc. valor boll. 2574
nero sui 15000
totale aggi 113652
--------------
il super enalotto l 'ha messo questo mese
affitto 800 eur.
richiesta 300000
grazie


la cifra è giusta?:confused:
chi mi può rispondere grazie


magari ne trovassi io una così.......
mi sembra troppo bello.....

bigmad 20-09-09 09:18

Citazione:

Originalmente inviato da tatanka78 (Messaggio 22888439)
Citazione:
Originalmente inviato da Segnali di fumo
il prezzo è ottimo , tenendo conto che col superenalotto avrà di sicuro un incremento degli aggi


---------------------------------------------------------------------------

intanto grazie della tua risposta La tabaccheria verrà gestita da me e mio cognato. Il commercialista ha stimato un stipendio netto di circa 2.300 euro ciascuno.E' possibile?Considerando che l'attuale gestore chiude ogni giorno dalle 12,30 alle 15,00, mentre noi terremmo aperto., dato che è collegato con un bar.( a gestione a parte). Grazie. OK!

Quello che io mi chiedo sempre in questi casi è perchè mai uno che ha un'attività che gli rende 4600 euro al mese nette (2300 + 2300), che sarebbero un signor stipendio in assoluto, dovrebbe vendere questa potenziale miniera d'oro, per una cifra, tra l'altro, che corrisponde più o meno a solo 6 anni di stipendio netto. Io, se proprio volessi "sbarazzarmenne", farei di tutto per tenerla o per passarla a qualcuno che mi è vicino: un figlio, un nipote, un fratello, un amico carissimo. Oppure ci metterei un impiegato a 1500 euro al mese e mi terrei la differenza senza fare nulla (conservando la proprietà della miniera).
Non lo so.
Io sono portato a diffidare.
Se le cose andassero veramente così bene, io non venderei.
Venderei invece, cercando di far credere che le cose vadano benissimo, se le cose andassero invece maluccio.
E in genere penso questo riguardo a tutte le attività commerciali in vendita: se le vendono vuol dire che sotto c'è qualche magagna...
Magari sbaglio io, però

tatanka78 20-09-09 09:43

Citazione:

Originalmente inviato da bigmad (Messaggio 22899627)
Quello che io mi chiedo sempre in questi casi è perchè mai uno che ha un'attività che gli rende 4600 euro al mese nette (2300 + 2300), che sarebbero un signor stipendio in assoluto, dovrebbe vendere questa potenziale miniera d'oro, per una cifra, tra l'altro, che corrisponde più o meno a solo 6 anni di stipendio netto. Io, se proprio volessi "sbarazzarmenne", farei di tutto per tenerla o per passarla a qualcuno che mi è vicino: un figlio, un nipote, un fratello, un amico carissimo. Oppure ci metterei un impiegato a 1500 euro al mese e mi terrei la differenza senza fare nulla (conservando la proprietà della miniera).
Non lo so.
Io sono portato a diffidare.
Se le cose andassero veramente così bene, io non venderei.
Venderei invece, cercando di far credere che le cose vadano benissimo, se le cose andassero invece maluccio.
E in genere penso questo riguardo a tutte le attività commerciali in vendita: se le vendono vuol dire che sotto c'è qualche magagna...
Magari sbaglio io, però





buon giorno hai ragione la vende perche è vicina ai 70 e non ha figli nè nipoti
ed è una cugina di mio suocero
allora siete convinti che merita togliendo tutte le spese? grazie

bigmad 20-09-09 09:58

Citazione:

Originalmente inviato da tatanka78 (Messaggio 22899692)
buon giorno hai ragione la vende perche è vicina ai 70 e non ha figli nè nipoti
ed è una cugina di mio suocero
allora siete convinti che merita togliendo tutte le spese? grazie

Se dunque è una parente, non mi sembra che abbia motivi per "mentire" sull'attività. Per come l'hai messa, io non mi lascerei sfuggire quest'occasione: chi te li da 2300 euro al mese di stipendio oggi?

Segnali di fumo 21-09-09 09:06

Citazione:

Originalmente inviato da bear$ (Messaggio 22896691)
Non avete una minima idea di quello che state dicendo e soprattutto neanche due giorni di esperienza sul campo.............FATEVENE UNA RAGIONE.......STATE SRAGIONANDO.............;) :bye:

si accetta qualsiasi tipo di critica basta che sia motivata :mmmm:
Citazione:

Originalmente inviato da tatanka78 (Messaggio 22899692)
buon giorno hai ragione la vende perche è vicina ai 70 e non ha figli nè nipoti
ed è una cugina di mio suocero
allora siete convinti che merita togliendo tutte le spese? grazie

come ti ho già detto prima , il prezzo è buono , tu cmq fai tutti i tipi di controlli possibili , 300k resta sempre una bella cifra
Citazione:

Originalmente inviato da bigmad (Messaggio 22899627)
Quello che io mi chiedo sempre in questi casi è perchè mai uno che ha un'attività che gli rende 4600 euro al mese nette (2300 + 2300), che sarebbero un signor stipendio in assoluto, dovrebbe vendere questa potenziale miniera d'oro, per una cifra, tra l'altro, che corrisponde più o meno a solo 6 anni di stipendio netto. Io, se proprio volessi "sbarazzarmenne", farei di tutto per tenerla o per passarla a qualcuno che mi è vicino: un figlio, un nipote, un fratello, un amico carissimo. Oppure ci metterei un impiegato a 1500 euro al mese e mi terrei la differenza senza fare nulla (conservando la proprietà della miniera).
Non lo so.
Io sono portato a diffidare.
Se le cose andassero veramente così bene, io non venderei.
Venderei invece, cercando di far credere che le cose vadano benissimo, se le cose andassero invece maluccio.
E in genere penso questo riguardo a tutte le attività commerciali in vendita: se le vendono vuol dire che sotto c'è qualche magagna...
Magari sbaglio io, però

spesso le attività che hanno margini di guadagno alti ( dai 150k in su ) sono quello dove vi sono più passaggi di proprietà , il lavoro è stressante ( si lavora 6 giorni la sett x almeno 10 ore giornaliere )
il classico ragionamento che si fa è , ritiro la licenza , mi faccio il mazzo per un po di anni e poi vendo tutto e cerco un lavoro più soft

a proposito , come va l'attività di tua moglie-suocera ??

bigmad 21-09-09 09:13

Citazione:

Originalmente inviato da Segnali di fumo (Messaggio 22905474)

a proposito , come va l'attività di tua moglie-suocera ??

Un disastro!
Mio padre gli ha fatto i conti: l'anno scorso mia suocera ha dichiarato 21000 euro di guadagno (contro i 36000 della tabella) da cui tolte le tasse, i contributi solo per lei e le spese le restano circa 12000 euro delle quali non prende nulla, ma che anzi integra per poter dare alle figlie 600 euro al mese per una (14.400 euro l'anno).
Per mantenere l'attività, inoltre, tengono immobilizzato un appartamento adiacente come magazzino... insomma una Caporetto! iL GUAIO è CHE NEMMENO DI FRONTE ALLA "MATEMATICA" IMPARZIALE DEI CONTI SBALLATI CHE HANNO, si convincono che forse è opportuno fare altro nella vita!

bigmad 21-09-09 09:15

E come se non bastasse mia suocera ha maturato già da 2 anni i requisiti per la pensione di vecchiaia, che le consentirebbe, anzichè di rimetterci 2400 euro all'anno, di guadagnarcene quasi 10000... A Settembre scadono le domande per la finestra di Ottobre, ma né lei né le figlie hanno la minima intenzione di passare all'INPS per informarsi!
Da far cadere le braccia!!!

joshua1 21-09-09 09:31

d'accordo con s. di fumo, critiche ma con motivazione, altrimenti risulta sterile...Poi due giorni di esperienza ci sono e come.

livello 21-09-09 09:32

Citazione:

Originalmente inviato da bigmad (Messaggio 22905629)
E come se non bastasse mia suocera ha maturato già da 2 anni i requisiti per la pensione di vecchiaia, che le consentirebbe, anzichè di rimetterci 2400 euro all'anno, di guadagnarcene quasi 10000... A Settembre scadono le domande per la finestra di Ottobre, ma né lei né le figlie hanno la minima intenzione di passare all'INPS per informarsi!
Da far cadere le braccia!!!

è snervante la cosa.come fai a rimanere lucido e calmo quando affronti questo discorso?
mettiti d'accordo col commercialista, inventati una storia, e tenta di portarle sulla giusta strada per il loro bene.immagino che si fideranno del commercialista.
ma che attività hanno?un alimentari?

ccc 21-09-09 09:36

Citazione:

Originalmente inviato da bigmad (Messaggio 22905629)
E come se non bastasse mia suocera ha maturato già da 2 anni i requisiti per la pensione di vecchiaia, che le consentirebbe, anzichè di rimetterci 2400 euro all'anno, di guadagnarcene quasi 10000... A Settembre scadono le domande per la finestra di Ottobre, ma né lei né le figlie hanno la minima intenzione di passare all'INPS per informarsi!
Da far cadere le braccia!!!

forse tua suocera e' una gran donna invece. magari ha capito che sua figlia (tua moglie) e l'altra figlia hanno bisogno di quelle 600 euro mensili e continua ad andare avanti invece di pensare a prendere la sua pensione.
pensa a questo.

bigmad 21-09-09 13:14

Citazione:

Originalmente inviato da ccc (Messaggio 22905969)
forse tua suocera e' una gran donna invece. magari ha capito che sua figlia (tua moglie) e l'altra figlia hanno bisogno di quelle 600 euro mensili e continua ad andare avanti invece di pensare a prendere la sua pensione.
pensa a questo.

Ma che dici?
Basterebbe che facesse domanda per andare in pensione per avere di colpo 10000 euro in più rispetto ad ora e il negozio (bomboniere e regali) resta alle figlie!

Segnali di fumo 21-09-09 14:02

Citazione:

Originalmente inviato da bigmad (Messaggio 22905594)
Un disastro!
Mio padre gli ha fatto i conti: l'anno scorso mia suocera ha dichiarato 21000 euro di guadagno (contro i 36000 della tabella) da cui tolte le tasse, i contributi solo per lei e le spese le restano circa 12000 euro delle quali non prende nulla, ma che anzi integra per poter dare alle figlie 600 euro al mese per una (14.400 euro l'anno).
Per mantenere l'attività, inoltre, tengono immobilizzato un appartamento adiacente come magazzino... insomma una Caporetto! iL GUAIO è CHE NEMMENO DI FRONTE ALLA "MATEMATICA" IMPARZIALE DEI CONTI SBALLATI CHE HANNO, si convincono che forse è opportuno fare altro nella vita!

mi sa chi gli conviene chiudere il negozietto e vendere o affittare gli immobili
strano che non faccia il nero con un negozio di bomboniere e articoli regalo :mmmm:

bear$ 21-09-09 14:08

Citazione:

Originalmente inviato da joshua1 (Messaggio 22905868)
d'accordo con s. di fumo, critiche ma con motivazione, altrimenti risulta sterile...Poi due giorni di esperienza ci sono e come.

Allora .......se questo s. di fumo è un intenditore come dice vorrei sapere:

1. perchè non parla mai di costo dell' affitto........
2. perchè non parla mai di costi fissi delle macchine in rete per il gioco e i pagamenti (con rid bancario a fine mese..)!!
3. Perchè non parla mai di costi del personale ( inps,inail, stipendio ecc.)
4. perchè non parla mai dei corsi sanitari e antincendio........
5. perchè non parla mai di quanto personale debba essere impiegato in base al lavoro ( più introiti ...più personale.....)!!!
6 .perchè non parla mai di studi di settore...............
7. perchè non parla mai del fatto che questo non è un lavoro che può essere affidato a cuor leggero a personale estraneo, ma bisogna star sul campo dalle 12 alle 18 ore..........( e sono poche..........).
8. perchè non parla mai del fatto che in tal lavoro si rischia più delle guardie giurate..........molti soldi da custodire, ma ben pochi nostri in percentuale!! (da non sottovalutare le spese per la sicurezza )
9 faccia una dimostrazione di quanto bisogna incassare per ottenere gli aggi da lui descritti in precedenza ............( sull' aggio ci va poi applicato almeno un 40% di tasse ...canoni ecc.)

Più che un tabaccaio il sig. segnali di fumo ( mai nome fu più appropriato) a me pare un agente immobiliare..................oppure un tabaccaio che per motivi suoi deve nascondere più informazioni possobili..................:bye:

bear$ 21-09-09 15:06

Citazione:

Originalmente inviato da Segnali di fumo (Messaggio 22910653)
mi sa chi gli conviene chiudere il negozietto e vendere o affittare gli immobili
strano che non faccia il nero con un negozio di bomboniere e articoli regalo :mmmm:

Altra affermazione che convalida la mia tesi...............non sei al corrente di come sia la realtà odierna nel campo fiscale/commerciale e ti spacci per intenditore e dispensatore di utili consigli........... :eek: KO! KO!

Segnali di fumo 21-09-09 16:24

Citazione:

Originalmente inviato da bear$ (Messaggio 22910768)
Allora .......se questo s. di fumo è un intenditore come dice vorrei sapere:

1. perchè non parla mai di costo dell' affitto........
2. perchè non parla mai di costi fissi delle macchine in rete per il gioco e i pagamenti (con rid bancario a fine mese..)!!
3. Perchè non parla mai di costi del personale ( inps,inail, stipendio ecc.)
4. perchè non parla mai dei corsi sanitari e antincendio........
5. perchè non parla mai di quanto personale debba essere impiegato in base al lavoro ( più introiti ...più personale.....)!!!
6 .perchè non parla mai di studi di settore...............
7. perchè non parla mai del fatto che questo non è un lavoro che può essere affidato a cuor leggero a personale estraneo, ma bisogna star sul campo dalle 12 alle 18 ore..........( e sono poche..........).
8. perchè non parla mai del fatto che in tal lavoro si rischia più delle guardie giurate..........molti soldi da custodire, ma ben pochi nostri in percentuale!! (da non sottovalutare le spese per la sicurezza )
9 faccia una dimostrazione di quanto bisogna incassare per ottenere gli aggi da lui descritti in precedenza ............( sull' aggio ci va poi applicato almeno un 40% di tasse ...canoni ecc.)

Più che un tabaccaio il sig. segnali di fumo ( mai nome fu più appropriato) a me pare un agente immobiliare..................oppure un tabaccaio che per motivi suoi deve nascondere più informazioni possobili..................:bye:

non ho tempo da perdere con te , qui http://www.finanzaonline.com/forum/s....php?t=1023790 ne abbiamo parlato per quasi 7 mesi , leggiti tutto il 3D prima di sparare sentenze a casaccio
a scanso di equivoci , precisiamo che non mi viene in tasca niente , se qualcuno mi chiede un consiglio glielo do volentieri nel limite del tempo che ho a disposizione

bear$ 22-09-09 15:51

Citazione:

Originalmente inviato da Segnali di fumo (Messaggio 22913690)
non ho tempo da perdere con te , qui http://www.finanzaonline.com/forum/s....php?t=1023790 ne abbiamo parlato per quasi 7 mesi , leggiti tutto il 3D prima di sparare sentenze a casaccio
a scanso di equivoci , precisiamo che non mi viene in tasca niente , se qualcuno mi chiede un consiglio glielo do volentieri nel limite del tempo che ho a disposizione

Ho letto tutta la discussione precedente, ma di risposte serie alle mie domande ben poche................
Vi invito quindi a rispondere oppure a ripostare le risposte che non ho visto inavvertitamente...........:)

Segnali di fumo 22-09-09 17:36

Citazione:

Originalmente inviato da bear$ (Messaggio 22910768)
Allora .......se questo s. di fumo è un intenditore come dice vorrei sapere:

1. perchè non parla mai di costo dell' affitto........
2. perchè non parla mai di costi fissi delle macchine in rete per il gioco e i pagamenti (con rid bancario a fine mese..)!!
3. Perchè non parla mai di costi del personale ( inps,inail, stipendio ecc.)
4. perchè non parla mai dei corsi sanitari e antincendio........
5. perchè non parla mai di quanto personale debba essere impiegato in base al lavoro ( più introiti ...più personale.....)!!!
6 .perchè non parla mai di studi di settore...............
7. perchè non parla mai del fatto che questo non è un lavoro che può essere affidato a cuor leggero a personale estraneo, ma bisogna star sul campo dalle 12 alle 18 ore..........( e sono poche..........).
8. perchè non parla mai del fatto che in tal lavoro si rischia più delle guardie giurate..........molti soldi da custodire, ma ben pochi nostri in percentuale!! (da non sottovalutare le spese per la sicurezza )
9 faccia una dimostrazione di quanto bisogna incassare per ottenere gli aggi da lui descritti in precedenza ............( sull' aggio ci va poi applicato almeno un 40% di tasse ...canoni ecc.)

Più che un tabaccaio il sig. segnali di fumo ( mai nome fu più appropriato) a me pare un agente immobiliare..................oppure un tabaccaio che per motivi suoi deve nascondere più informazioni possobili..................:bye:

visto che hai cambiato i toni della discussione ti rispondo senza problemi
1 ne abbiamo parlato eccome , è la voce più importante tra i costi di un negozio
2 a parte che la maggior parte dei rid sono settimanali , la lottomatica non fa pagare nessun costo a parte le varie fediussioni , snai richiede una linea telefonica dedicata e fa pagare un canone mensile che varia a seconda dei servizi che si fa , lo stesso sisal , altri costi non me li ricordo
3 ne abbiamo parlato , tieni presente che la maggior parte delle tabaccherie sono a conduzione famigliare , nessun dipendente fisso , poi per certe questini è meglio rivolgersi ad un commercialista ( se hai letto bene vedrai che quando mi chiedono di calcolargli l'utile netto gli consiglio sempre di farsi fare 2 conti precisi da un commercialista )
4 non ne ho idea , mai fatti in 15 anni di attività ( a chi viene su di un forum per chiede consigli per ritirare una tabaccheria , è l'ultima cosa che interessa sapere)
5 detto anche questo , rileggi bene , è scontato che un tabacchi che ti fa 200-300k di aggi non lo gestisci in 2 persone
6 in una tabaccheria dove è tutto dichiarato e il nero è quasi inesistente , incidono poco , poi ripeto , non sono un commercialista
7 già detto si lavora minimo 10 ore al giorno per 6 giorni settimanali
8 già detto anche questo , girano una marea di contanti ma il guadagno medio lordo finale si aggira tra il 8-10%
9 il guadagno non è proporzionale all'incasso , dipende da quello che si vende
questi sono i margini di guadagno lordo , in gergo aggi
tabacchi 10%
giochi 8% (escluso biglietti lotteria 10%)
marche da bollo 4,5%
francobolli 5%
ricariche telefonini 2-3% ( carte internazionali - carte servizi - ecc sono più alti)
bollo auto - canone tv 1,03€ lordi per ogni transazione indifferentemente dall'importo
pagamento bollettini vari se non mi ricordo male 0,70-0,80€ per ogni transazione
slot il calcolo è un po complesso , l'aggio che se non mi ricordo male è del 6-7% e viene calcolato sulla differenza tra quanto ha incassato e quanto ha pagato la macchina
extra ( cartoleria articoli regalo dolciumi ecc) ogni tabaccaio fa quello che gli pare , anche se di solito ci sono dei prezzi consigliati di vendita
ho scritto velocemente quindi può darsi che mi sia dimenticato qualcosa

tu bears non hai capito una cosa , in questo 3D si cerca nel limite delle conoscenze-esperienze che ha ognuno di noi di aiutare-consigliare chi vuole aprire o ritirate un'attività commerciale , nessuno ci guadagna niente e nessuno vuole fare il sapientone
puoi partecipare benissimo anche tu basta che lo fai in maniera costruttiva e non distruttiva , anzi se te ne intendi di tabaccherie la tua consulenza è molto gradita

bigmad 22-09-09 17:57

Bravo Segnali di fumo!

bear$ 22-09-09 19:07

Citazione:

Originalmente inviato da Segnali di fumo (Messaggio 22931115)
visto che hai cambiato i toni della discussione ti rispondo senza problemi
1 ne abbiamo parlato eccome , è la voce più importante tra i costi di un negozio
2 a parte che la maggior parte dei rid sono settimanali , la lottomatica non fa pagare nessun costo a parte le varie fediussioni , snai richiede una linea telefonica dedicata e fa pagare un canone mensile che varia a seconda dei servizi che si fa , lo stesso sisal , altri costi non me li ricordo
3 ne abbiamo parlato , tieni presente che la maggior parte delle tabaccherie sono a conduzione famigliare , nessun dipendente fisso , poi per certe questini è meglio rivolgersi ad un commercialista ( se hai letto bene vedrai che quando mi chiedono di calcolargli l'utile netto gli consiglio sempre di farsi fare 2 conti precisi da un commercialista )
4 non ne ho idea , mai fatti in 15 anni di attività ( a chi viene su di un forum per chiede consigli per ritirare una tabaccheria , è l'ultima cosa che interessa sapere)
5 detto anche questo , rileggi bene , è scontato che un tabacchi che ti fa 200-300k di aggi non lo gestisci in 2 persone
6 in una tabaccheria dove è tutto dichiarato e il nero è quasi inesistente , incidono poco , poi ripeto , non sono un commercialista
7 già detto si lavora minimo 10 ore al giorno per 6 giorni settimanali
8 già detto anche questo , girano una marea di contanti ma il guadagno medio lordo finale si aggira tra il 8-10%
9 il guadagno non è proporzionale all'incasso , dipende da quello che si vende
questi sono i margini di guadagno lordo , in gergo aggi
tabacchi 10%
giochi 8% (escluso biglietti lotteria 10%)
marche da bollo 4,5%
francobolli 5%
ricariche telefonini 2-3% ( carte internazionali - carte servizi - ecc sono più alti)
bollo auto - canone tv 1,03€ lordi per ogni transazione indifferentemente dall'importo
pagamento bollettini vari se non mi ricordo male 0,70-0,80€ per ogni transazione
slot il calcolo è un po complesso , l'aggio che se non mi ricordo male è del 6-7% e viene calcolato sulla differenza tra quanto ha incassato e quanto ha pagato la macchina
extra ( cartoleria articoli regalo dolciumi ecc) ogni tabaccaio fa quello che gli pare , anche se di solito ci sono dei prezzi consigliati di vendita
ho scritto velocemente quindi può darsi che mi sia dimenticato qualcosa

tu bears non hai capito una cosa , in questo 3D si cerca nel limite delle conoscenze-esperienze che ha ognuno di noi di aiutare-consigliare chi vuole aprire o ritirate un'attività commerciale , nessuno ci guadagna niente e nessuno vuole fare il sapientone
puoi partecipare benissimo anche tu basta che lo fai in maniera costruttiva e non distruttiva , anzi se te ne intendi di tabaccherie la tua consulenza è molto gradita

Molto bene, spiegazione ottima che ovviamente dev'essere tradotta in cifre, cosa non facile ...........il mio obbiettivo era ( anche un pò in modo rude) far capire che solo gestire una piccola attività del genere è una vera e propria giungla aggravata sicuramente dal fatto che siamo in Italia paese dei balzelli studiati al volo ................

1 Possiamo parlare in città tranquillamente di 150K annui............ma c'è anche di molto peggio...............
2 Questo rimane un mistero per soli addetti...........cifra X
3 Quì che siano dipendenti o familiari cambia solo il tipo di contratto e la fiducia , ma gli stipendi e i contributi quelli restano..........una tabaccheria un pò che gira ha dai 4 ai 6 addetti............facciamo 5

(5x1250 ) x 12= 75000 annui stipendi
(5x875) x 12 = 52500 annui inps/inail ecc.

4 I corsi sanitari sono obbligatori per chi ha anche bar ecc., quelli per anticendio per tutte le attività con dipendenti ....
corso 210 + iva = 252x5= 1260

5 ok

6 Questo è un discorso a parte e non influisce se la tua redditività supera la media nazionale degli studi e sei congruo/coerente........

7 ok

8 Spese per la sicurezza: se c'è bene altrimenti 5-10k minimo

9 facendo una media delle percentuali, per fare 100k di aggi servono 1428000 euro di incassi annuali /317= 4500K al giorno d'incasso su tali articoli

Concludendo, il nostro calcolo provvisorio di spesa è di 128910€ di spesa e mancano enel 5k annui minimo, acqua ,eventuale tosap per chi ha tavoli esterni, iscrizione alla camera commercio, tessera categoria fit,commercialista, tarsu ecc.
arrotondiamo a 135K ( mancano altre voci)!!

Come potete vedere per coprire queste spese dovrei portare gli aggi ad almeno 200k per un incasso di 2.856.000 euro annui 9000 al giorno!!!

Con questo ho finito ...ringrazio segnali di fumo che si è prestato a dare cifre e percentuali e gli auguro buon futuro.
Per gli altri che fanno tifo da stadio vorrei solo ricordare che sono un commerciante come segnali di fumo e sò quel che dico, invece di irridermi dovreste solo ringraziare di avervi fatto un esempio concreto con dati e cifre, cosa che raramente avete visto in un forum...............

Auguri a tutti................:bye:

bigmad 22-09-09 21:09

Se avessi letto bene l'altro thread avresti anche scoperto che io sono stato tra i più critici verso l'opzione "apro una tabaccheria", facendo dei conti proprio come quelli che hai fatto tu e sostenendo a gran voce che chi ha un lavoro da dipendente anche solo da 1500 euro al mese, dovrebbe pensarci 10 volte prima di lasciarlo per avventurarsi in una tabaccheria (o altra attività in proprio).
Per inciso ho postato qui anche i conti del negozio di mia moglie.
Disastrosi!

bear$ 22-09-09 21:32

Citazione:

Originalmente inviato da bigmad (Messaggio 22933733)
Se avessi letto bene l'altro thread avresti anche scoperto che io sono stato tra i più critici verso l'opzione "apro una tabaccheria", facendo dei conti proprio come quelli che hai fatto tu e sostenendo a gran voce che chi ha un lavoro da dipendente anche solo da 1500 euro al mese, dovrebbe pensarci 10 volte prima di lasciarlo per avventurarsi in una tabaccheria (o altra attività in proprio).
Per inciso ho postato qui anche i conti del negozio di mia moglie.
Disastrosi!

Beh vedi .... ti sbagli tu perchè come ti ho detto ho letto il precedente thread e anche la parte in cui parli del negozio di tua moglie ....è in questo caso che è letale il punto 6 , ovvero l'applicazione degli studi di settore. Facendola breve, anche se il negozio è in crisi, gli studi che hanno dei parametri nazionali, non ti permettono di dichiarare una cifra inferiore ad es. 10, la commercialista sicuramente ti dirà che il dichiarato 6 non è sufficiente e ti chiede di adeguarti 10-6= 4 .
La domamda sarà.....vuoi adeguarti a pagare i 4 di differenza? se la risposta è no quasi sicuramente sarai chiamato dal fisco a dimostrare per quale motivo sei andato sotto di 10 ( accertamento fiscale)!!
Auguroni a tua moglie.............

Ciao!! ;)

livello 22-09-09 21:51

Citazione:

Originalmente inviato da bear$ (Messaggio 22932367)
1 Possiamo parlare in città tranquillamente di 150K annui............ma c'è anche di molto peggio...............
2 Questo rimane un mistero per soli addetti...........cifra X
3 Quì che siano dipendenti o famigliari cambia solo il tipo di contratto e la fiducia , ma gli stipendi e i contributi quelli restano..........una tabaccheria un pò che gira ha dai 4 ai 6 addetti............facciamo 5

(5x1250 ) x 12= 75000 annui stipendi
(5x875) x 12 = 52500 annui inps/inail ecc.

4 I corsi sanitari sono obbligatori per chi ha anche bar ecc., quelli per anticendio per tutte le attività con dipendenti ....
corso 210 + iva = 252x5= 1260

5 ok

6 Questo è un discorso a parte e non influisce se la tua redditività supera la media nazionale degli studi e sei congruo/coerente........

7 ok

8 Spese per la sicurezza: se c'è bene altrimenti 5-10k minimo

9 facendo una media delle percentuali, per fare 100k di aggi servono 1428000 euro di incassi annuali /317= 4500K al giorno d'incasso su tali articoli

Concludendo, il nostro calcolo provvisorio di spesa è di 128910€ di spesa e mancano enel 5k annui minimo, acqua ,eventuale tosap per chi ha tavoli esterni, iscrizione alla camera commercio, tessera categoria fit, tarsu ecc.
arrotondiamo a 135K ( mancano altre voci)!!

Come potete vedere per coprire queste spese dovrei portare gli aggi ad almeno 200k per un incasso di 2.856.000 euro annui 9000 al giorno!!!

Con questo ho finito ...ringrazio segnali di fumo che si è prestato a dare cifre e percentuali e gli auguro buon futuro.
Per gli altri che fanno tifo da stadio vorrei solo ricordare che sono un commerciante come segnali di fumo e sò quel che dico, invece di irridermi dovreste solo ringraziare di avervi fatto un esempio concreto con dati e cifre, cosa che raramente avete visto in un forum...............

Auguri a tutti................:bye:


1. 150k annui non rispecchia in nessun modo la realtà media. Piazza di spagna ha quei prezzi per affitto, ma se fosse stata in una località del genere stai certo che se ne sarebbe parlato. sono 12.500euro di affitto al mese?!spero ti sia scappato uno zero. qui parlavano delle loro realtà(segnali, lupak...)e te hai fatto un buco nell'acqua.

3. una tabaccheria che gira ha 5 dipendenti?ancora una volta nella fattispecie di questa discussione nessuno ne aveva un numero tale, massimo due o 3.e il terzo lavora nei giorni di estrazione con un contratto a chiamata, visto che l'ultimo degli stolti pagherebbe gente extra per grattarsi.e 5 persone impegnate almeno 8 ore al giorno son riferibili solo a posizioni mostruose e praticamente inesistenti.Esempio concreto, tabaccheria di padova, in stazione dei treni: è la tabaccheria con più aggio del veneto.ha 3 ragazze fisse e stop.quindi anche qui hai fatto un altro errore di valutazione perchè prendi un caso non menzionato nella discussione e nell'interesse di chi voleva acquistare.

4.ok anti incendio, ma incide pochissimo.ko per i dipendenti dei bar, che menzioni ancora.Ma qui le tabaccherie in oggetto, e soprattutto gli ultimi casi trattati non avevano il bar annesso.quindi altra valutazione fuori dall'interesse della discussione.

9 e conclusione: i tuoi calcoli valgono solo per un caso raro se non unico. qui volevo sottolineare si trattavano le esperienze sul campo di titolari di tabaccheria che assolutamente non avevano bar e 12.500 euro di affitto al mese. quindi gli errori di valutazione che fai e la zizzania che hai messo in alcuni post non erano assolutamente giustificati visto che i casi trattati son stati discussi per i loro numeri.

Inoltre l'uscita con gli urli da stadio, mi pare un ulteriore prova di voler dare la tua frecciatina.Oltretutto sei stato l'unico ad essere entrato con arroganza.
in ultimo in questo forum, visto che lo abbracci per intero, mi pare che si parli per la maggiore di dati e cifre.
con questo pace e bene.

livello

bigmad 22-09-09 21:59

Citazione:

Originalmente inviato da bear$ (Messaggio 22933974)
Beh vedi .... ti sbagli tu perchè come ti ho detto ho letto il precedente thread e anche la parte in cui parli del negozio di tua moglie ....è in questo caso che è letale il punto 6 , ovvero l'applicazione degli studi di settore. Facendola breve, anche se il negozio è in crisi, gli studi che hanno dei parametri nazionali, non ti permettono di dichiarare una cifra inferiore ad es. 10, la commercialista sicuramente ti dirà che il dichiarato 6 non è sufficiente e ti chiede di adeguarti 10-6= 4 .
La domamda sarà.....vuoi adeguarti a pagare i 4 di differenza? se la risposta è no quasi sicuramente sarai chiamato dal fisco a dimostrare per quale motivo sei andato sotto di 10 ( accertamento fiscale)!!
Auguroni a tua moglie.............

Ciao!! ;)

Non si è adeguata. Rischia l'accertamento. Se accertamento sarà, dimostrerà che ha incassato meno o tenterà di farlo. D'altra parte è la verità!

bear$ 22-09-09 22:09

Citazione:

Originalmente inviato da livello (Messaggio 22934181)
1. 150k annui non rispecchia in nessun modo la realtà media. Piazza di spagna ha quei prezzi per affitto, ma se fosse stata in una località del genere stai certo che se ne sarebbe parlato. sono 12.500euro di affitto al mese?!spero ti sia scappato uno zero. qui parlavano delle loro realtà(segnali, lupak...)e te hai fatto un buco nell'acqua.

3. una tabaccheria che gira ha 5 dipendenti?ancora una volta nella fattispecie di questa discussione nessuno ne aveva un numero tale, massimo due o 3.e il terzo lavora nei giorni di estrazione con un contratto a chiamata, visto che l'ultimo degli stolti pagherebbe gente extra per grattarsi.e 5 persone impegnate almeno 8 ore al giorno son riferibili solo a posizioni mostruose e praticamente inesistenti.Esempio concreto, tabaccheria di padova, in stazione dei treni: è la tabaccheria con più aggio del veneto.ha 3 ragazze fisse e stop.quindi anche qui hai fatto un altro errore di valutazione perchè prendi un caso non menzionato nella discussione e nell'interesse di chi voleva acquistare.

4.ok anti incendio, ma incide pochissimo.ko per i dipendenti dei bar, che menzioni ancora.Ma qui le tabaccherie in oggetto, e soprattutto gli ultimi casi trattati non avevano il bar annesso.quindi altra valutazione fuori dall'interesse della discussione.

9 e conclusione: i tuoi calcoli valgono solo per un caso raro se non unico. qui volevo sottolineare si trattavano le esperienze sul campo di titolari di tabaccheria che assolutamente non avevano bar e 12.500 euro di affitto al mese. quindi gli errori di valutazione che fai e la zizzania che hai messo in alcuni post non erano assolutamente giustificati visto che i casi trattati son stati discussi per i loro numeri.

Inoltre l'uscita con gli urli da stadio, mi pare un ulteriore prova di voler dare la tua frecciatina.Oltretutto sei stato l'unico ad essere entrato con arroganza.
in ultimo in questo forum, visto che lo abbracci per intero, mi pare che si parli per la maggiore di dati e cifre.
con questo pace e bene.

livello

Ti posso solo rispondere per l'essenziale, il resto sono tue opinioni sbagliate (urli ecc. ,.....che sono un lupo?)!!! :mmmm:
Per avere dai 200 ai 300k di aggi l'affitto è quello che ti ho detto io, se vuoi un affitto di 15-70k gli aggi non superano i 50-100k quindi che cambia?
Per il resto confermo in toto..........!!

hai scritto:

4.ok anti incendio, ma incide pochissimo.ko per i dipendenti dei bar, che menzioni ancora.Ma qui le tabaccherie in oggetto, e soprattutto gli ultimi casi trattati non avevano il bar annesso.quindi altra valutazione fuori dall'interesse della discussione

io ho scritto:

I corsi sanitari sono obbligatori per chi ha anche bar ecc., quelli per anticendio per tutte le attività con dipendenti ....
corso 210 + iva = 252x5= 1260

Basta saper leggere...........;)


By

bear$ 22-09-09 22:16

Citazione:

Originalmente inviato da bigmad (Messaggio 22934273)
Non si è adeguata. Rischia l'accertamento. Se accertamento sarà, dimostrerà che ha incassato meno o tenterà di farlo. D'altra parte è la verità!

Eh lo sò..... è una cosa discutibile e fastidiosa, non giusta secondo me!!:rolleyes:

livello 23-09-09 10:38

Citazione:

Originalmente inviato da bear$ (Messaggio 22934400)

io ho scritto:

I corsi sanitari sono obbligatori per chi ha anche bar ecc., quelli per anticendio per tutte le attività con dipendenti ....
corso 210 + iva = 252x5= 1260

Basta saper leggere...........;)


By

non abbiam mai parlato di bar, indi eri fuori discussione. se si son trattare 50 pagine di discussione inerenti a tabaccherie con 2 persone al max, senza bar e senza trattare affitti visto che son località minori e son costi relativamenti bassi cosa mai centrerà la tabaccheria da 12.500 euro al mese, 5 persone e il bar?!
riconosci che sei fuori argomento.

livello 23-09-09 10:39

Citazione:

Originalmente inviato da bear$ (Messaggio 22934400)
tue opinioni sbagliate (urli ecc. ,.....che sono un lupo?)!!

By

ho perso questo passaggio

Segnali di fumo 23-09-09 12:32

Citazione:

Originalmente inviato da bear$ (Messaggio 22932367)
Molto bene, spiegazione ottima che ovviamente dev'essere tradotta in cifre, cosa non facile ...........il mio obbiettivo era ( anche un pò in modo rude) far capire che solo gestire una piccola attività del genere è una vera e propria giungla aggravata sicuramente dal fatto che siamo in Italia paese dei balzelli studiati al volo ................

1 Possiamo parlare in città tranquillamente di 150K annui............ma c'è anche di molto peggio...............
2 Questo rimane un mistero per soli addetti...........cifra X
3 Quì che siano dipendenti o familiari cambia solo il tipo di contratto e la fiducia , ma gli stipendi e i contributi quelli restano..........una tabaccheria un pò che gira ha dai 4 ai 6 addetti............facciamo 5

(5x1250 ) x 12= 75000 annui stipendi
(5x875) x 12 = 52500 annui inps/inail ecc.

4 I corsi sanitari sono obbligatori per chi ha anche bar ecc., quelli per anticendio per tutte le attività con dipendenti ....
corso 210 + iva = 252x5= 1260

5 ok

6 Questo è un discorso a parte e non influisce se la tua redditività supera la media nazionale degli studi e sei congruo/coerente........

7 ok

8 Spese per la sicurezza: se c'è bene altrimenti 5-10k minimo

9 facendo una media delle percentuali, per fare 100k di aggi servono 1428000 euro di incassi annuali /317= 4500K al giorno d'incasso su tali articoli

Concludendo, il nostro calcolo provvisorio di spesa è di 128910€ di spesa e mancano enel 5k annui minimo, acqua ,eventuale tosap per chi ha tavoli esterni, iscrizione alla camera commercio, tessera categoria fit,commercialista, tarsu ecc.
arrotondiamo a 135K ( mancano altre voci)!!

Come potete vedere per coprire queste spese dovrei portare gli aggi ad almeno 200k per un incasso di 2.856.000 euro annui 9000 al giorno!!!

Con questo ho finito ...ringrazio segnali di fumo che si è prestato a dare cifre e percentuali e gli auguro buon futuro.
Per gli altri che fanno tifo da stadio vorrei solo ricordare che sono un commerciante come segnali di fumo e sò quel che dico, invece di irridermi dovreste solo ringraziare di avervi fatto un esempio concreto con dati e cifre, cosa che raramente avete visto in un forum...............

Auguri a tutti................:bye:

come ti ha già detto livello , tu mi parli di un caso limite , bar tabacchi con 5 dipendenti fissi e 150k di affitto sono rari e di sicuro guadagno molto più di 200k lordi annui e non vengono su di un forum a chiedere consigli ( ci sono bar senza tabacchi che hanno anche 10-15 dipendenti )
per il resto concordo su quasi tutto ma non sui costi
un bar tabacchi ha di sicuro bisogno di più personale di una normale tabaccheria o tabaccheria-edicola , ha dei costi maggiori sia di affitto che di utenze varie , ma anche dei margini di guadagno molto più alti
io nel 2008 ho fatto 125k di aggi + 10 di extra , non ho dipendenti ( io e mia moglie) , pago 8k di affitto annuo e 10-12 di tutto il resto ( assicurazione - utenze varie - commercialista )
ho un collega nelle vicinanze con un bar tabacchi , tra aggi e bar supera di poco i 200k annui , marito moglie + 2 dipendenti fissi , 15-20k di affitto annuo

bir1 29-09-09 21:34

info
 
la discussione sulla questione tabaccherie l'ho trovata molto interessante e vorrei chiedere ,a chi può aiutarmi, un parere sul dilemma che ultimamente mi arrovella la mente.stò per partecipare all'asta per l'appalto di una nuova Rivendita L'appalto, in via d'esperimento, avrà la durata di anni tre.Il reddito annuo a tabacchi previsto per l'esercizio in appalto è di Euro 29.171,00.
considerando che i partecipanti saranno molti( è un nuovo quartiere con un numero di residenti alto e costantemente crescente così come le concessioni edilizie e molti come me hanno segnalato la necessità di una nuova rivendita senza contare quanti ne sono venuti a conoscenza ora) secondo voi quanto sarà il massimo che si potrà offrire?

CriCook 30-09-09 16:20

Ciao a tutti, sono qui per sentire la vostra opinione riguardo ad un'occasione che mi si è presentata in questi giorni.
Ho già letto tutte le 50 pag del vecchio thread ma non mi sono state sufficienti per darmi una risposta.
Ho 30 anni e lavoro nel campo alberghiero in qualità di chef di cucina, il mio stipendio netto è di 1800 euro per 14 mensilità + accantonamento di circa una mensilità annuale come tfr e ora mi si è presentata la possibilità di rilevare la tabaccheria che ho a circa 200 metri dalla mia abitazione.

Qui di seguito le info che posso darvi:

1) la suddetta tabaccheria è situata in un paese di 8000 abitanti in prov di Milano in cui vi sono anche:
- un'attività di sola tabaccheria e cartoleria
- un'attività di tabaccheria / bar / lotto / superenalotto / scommesse
- un'attività di tabaccheria / lotto / superenalotto / scommesse
- due chioschi edicola di cui uno ha aperto circa 5 mesi fà...

2) L'attività in vendita comprende:
- tabacchi
- edicola
- superenalotto
- gratta e vinci
- cartolibreria
- scommesse
- ricariche telefoniche
L'affitto mensile è di 750 euro mensili e il proprietario delle mura che conosco bene mi ha detto che il contratto gli è stato rinnovato lo scorso anno.

3) Posso dire che abitando in paese dalla nascita la tabaccheria in vendita c'è da circa 10/ anni e ha cambiato due gestioni, questa sarebbe la terza e posso dire che di clienti che entrano ed escono ce ne sono parecchi.

4) L'attuale titolare chiede 150.000 euro per tutte le licenze (eccetto quella dei tabacchi che fino ad agosto 2010 deve tenere lui perchè non ha ancora fatto i due anni di attività) per il magazzino di cartoleria e arredamento vario.
Poi per la licenza dei tabacchi ci dobbiamo ancora mettere d'accordo sul prezzo ma ha detto che quella la svende.

5) Comunque pensavo di dirgli di portarsi pure via il magazzino della cartoleria in quanto ha numerose cianfrusaglie tipo bigiotteria che secondo me si impiega mezzo secolo per rivendere.

6) Per riassumere io pensavo di offrire 150.000 compresa la licenza dei tabacchi e senza magazzino. Inoltre gli ho proposto 30.000 in contanti e 120.000 in 60 cambiali mensili da 2.000 euro questo per evitare un mutuo e sembra che gli possa andare bene.

7) L'unico dato che conosco fino ad ora è che la levata settimanale di tabacchi è 9.000 euro quindi ho ipotizzato aggi per 45.000.

Con queste poche info mi sono fatto due conti:
- affitto 750 euro mese
- pagamento cambiali 2.000 euro al mese
- novennale (da agosto 2010) 2000 euro al mese
- commercialista 250 euro mese
- utenze varie + assicurazione 400 euro mese

TOTALE 5.400 EURO DI SPESE AL MESE!!!

ECCO ORA LE MIE DOMANDE......

A) se le spese mensili arrivano a tale somma quanto devo fare di aggi mensili per poter ripagare tali spese pagare le tasse e mettere in tasca almeno 4000 euro netti mensili???

B) Tenendo conto che la rivendita la gestirei da solo (mio padre farà piccole commissioni come andare in banca e a ritirare le sigarette) con orario continuato dalle 6.30 alle 19.30 (a questa mole di lavoro ci sono già abituato nel campo alberghiero) quindi nessuna spesa di personale è possiile arrivare a portare a casa uno stipendio netto di 4000 euro al mese con le spese sopra descritte???

C) Inoltre mi sapete dire cosa succede all'attuale titolare se la licenza dei tabacchi me la dà prima di fare i due anni di attività?

D) L'attuale titolare dice che lui mi darebbe tutto subito mentre la licenza dei tabacchi la terrebbe fino ad agosto 2010 ma acquisto e vendita dei tabacchi e quindi anche i relativi aggi sarebbero tutti miei, è possibile fare una cosa simile??? Lui dice che i vecchi proprierati fecero la stessa cosa con lui!!! A questo punto io dico allora gli aggi da qui ad agosto sarebbe tutto nero per me visto che essendo lui il titolare della licenza è lui che riceve i documenti dai monopoli ed è lui che produce reddito mentre io incasso aggi senza poi dichierarli o no???

E) dopo tutto questo cosa mi consigliate??? continuo a fare il dipendente (sapendo inoltre che da qui a due/tre anni il mio stipendio sarà 2000 euro netti) ....o lascio il posto sicuro e rilevo la tabaccheria?

In attesa di vostre importanti risposte e delucidazioni in merito soprattutto da chi è nel settore vi auguro un buon proseguimento di giornata.

Grazie
CriCook

antonella1983 30-09-09 17:11

Anch'io come bir1 sarei interessata ad un'asta per una nuova licenza data in appalto, in via d'esperimento, per 3 anni. Il reddito annuo a tabacchi previsto è di circa 40.000 Euro.
Secondo voi quanto potrei offrire per una licenza di questo tipo?
Bisogna considerare il fatto che, trattandosi di nuova licenza, in un primo momento non avrei lotto, superenalotto e altri servizi, che dovrei richiedere in un secondo momento se mi aggiudico l'asta. Inoltre, visto che il bando specifica la zona in cui si deve aprire la nuova rivendita, devo affittare il locale...
Ho visto che siete molto informati, per cui vi sarei molto grata se potreste darmi qualche consiglio...

simofra 30-09-09 17:51

Citazione:

Originalmente inviato da CriCook (Messaggio 23032849)
Ciao a tutti, sono qui per sentire la vostra opinione riguardo ad un'occasione che mi si è presentata in questi giorni.
Ho già letto tutte le 50 pag del vecchio thread ma non mi sono state sufficienti per darmi una risposta.
Ho 30 anni e lavoro nel campo alberghiero in qualità di chef di cucina, il mio stipendio netto è di 1800 euro per 14 mensilità + accantonamento di circa una mensilità annuale come tfr e ora mi si è presentata la possibilità di rilevare la tabaccheria che ho a circa 200 metri dalla mia abitazione.

Qui di seguito le info che posso darvi:

1) la suddetta tabaccheria è situata in un paese di 8000 abitanti in prov di Milano in cui vi sono anche:
- un'attività di sola tabaccheria e cartoleria
- un'attività di tabaccheria / bar / lotto / superenalotto / scommesse
- un'attività di tabaccheria / lotto / superenalotto / scommesse
- due chioschi edicola di cui uno ha aperto circa 5 mesi fà...

2) L'attività in vendita comprende:
- tabacchi
- edicola
- superenalotto
- gratta e vinci
- cartolibreria
- scommesse
- ricariche telefoniche
L'affitto mensile è di 750 euro mensili e il proprietario delle mura che conosco bene mi ha detto che il contratto gli è stato rinnovato lo scorso anno.

3) Posso dire che abitando in paese dalla nascita la tabaccheria in vendita c'è da circa 10/ anni e ha cambiato due gestioni, questa sarebbe la terza e posso dire che di clienti che entrano ed escono ce ne sono parecchi.

4) L'attuale titolare chiede 150.000 euro per tutte le licenze (eccetto quella dei tabacchi che fino ad agosto 2010 deve tenere lui perchè non ha ancora fatto i due anni di attività) per il magazzino di cartoleria e arredamento vario.
Poi per la licenza dei tabacchi ci dobbiamo ancora mettere d'accordo sul prezzo ma ha detto che quella la svende.

5) Comunque pensavo di dirgli di portarsi pure via il magazzino della cartoleria in quanto ha numerose cianfrusaglie tipo bigiotteria che secondo me si impiega mezzo secolo per rivendere.

6) Per riassumere io pensavo di offrire 150.000 compresa la licenza dei tabacchi e senza magazzino. Inoltre gli ho proposto 30.000 in contanti e 120.000 in 60 cambiali mensili da 2.000 euro questo per evitare un mutuo e sembra che gli possa andare bene.

7) L'unico dato che conosco fino ad ora è che la levata settimanale di tabacchi è 9.000 euro quindi ho ipotizzato aggi per 45.000.

Con queste poche info mi sono fatto due conti:
- affitto 750 euro mese
- pagamento cambiali 2.000 euro al mese
- novennale (da agosto 2010) 2000 euro al mese
- commercialista 250 euro mese
- utenze varie + assicurazione 400 euro mese

TOTALE 5.400 EURO DI SPESE AL MESE!!!

ECCO ORA LE MIE DOMANDE......

A) se le spese mensili arrivano a tale somma quanto devo fare di aggi mensili per poter ripagare tali spese pagare le tasse e mettere in tasca almeno 4000 euro netti mensili???

B) Tenendo conto che la rivendita la gestirei da solo (mio padre farà piccole commissioni come andare in banca e a ritirare le sigarette) con orario continuato dalle 6.30 alle 19.30 (a questa mole di lavoro ci sono già abituato nel campo alberghiero) quindi nessuna spesa di personale è possiile arrivare a portare a casa uno stipendio netto di 4000 euro al mese con le spese sopra descritte???

C) Inoltre mi sapete dire cosa succede all'attuale titolare se la licenza dei tabacchi me la dà prima di fare i due anni di attività?

D) L'attuale titolare dice che lui mi darebbe tutto subito mentre la licenza dei tabacchi la terrebbe fino ad agosto 2010 ma acquisto e vendita dei tabacchi e quindi anche i relativi aggi sarebbero tutti miei, è possibile fare una cosa simile??? Lui dice che i vecchi proprierati fecero la stessa cosa con lui!!! A questo punto io dico allora gli aggi da qui ad agosto sarebbe tutto nero per me visto che essendo lui il titolare della licenza è lui che riceve i documenti dai monopoli ed è lui che produce reddito mentre io incasso aggi senza poi dichierarli o no???

E) dopo tutto questo cosa mi consigliate??? continuo a fare il dipendente (sapendo inoltre che da qui a due/tre anni il mio stipendio sarà 2000 euro netti) ....o lascio il posto sicuro e rilevo la tabaccheria?

In attesa di vostre importanti risposte e delucidazioni in merito soprattutto da chi è nel settore vi auguro un buon proseguimento di giornata.

Grazie
CriCook


Aqueste condizioni fai l'atto domani dove la trovi un'attività che rende,con
30m e il resto in 5 anni?

Cosa importante nell'atto segni 150m con le cambiali registrate?

bir1 30-09-09 21:59

Citazione:

Originalmente inviato da antonella1983 (Messaggio 23034130)
Anch'io come bir1 sarei interessata ad un'asta per una nuova licenza data in appalto, in via d'esperimento, per 3 anni. Il reddito annuo a tabacchi previsto è di circa 40.000 Euro.
Secondo voi quanto potrei offrire per una licenza di questo tipo?
Bisogna considerare il fatto che, trattandosi di nuova licenza, in un primo momento non avrei lotto, superenalotto e altri servizi, che dovrei richiedere in un secondo momento se mi aggiudico l'asta. Inoltre, visto che il bando specifica la zona in cui si deve aprire la nuova rivendita, devo affittare il locale...
Ho visto che siete molto informati, per cui vi sarei molto grata se potreste darmi qualche consiglio...

secondo me dovresti più o meno sapere in quanti si parteciperà all'asta per farti un idea.io stò chiedendo un pò in giro ,a quanto pare si parte dalla cifra del reddito presunto( anzi ho saputo di un tizio che ha offerto esattamente la cifra scritta sul bando ma non rientrava nel minimo ).avranno dei parametri standard per stabilire minimo e massimo o varia da chissà quali varianti? se si è in tanti il problema è avvicinarsi al massimo senza sforare.

CriCook 30-09-09 23:24

Citazione:

Originalmente inviato da simofra (Messaggio 23034938)
Aqueste condizioni fai l'atto domani dove la trovi un'attività che rende,con
30m e il resto in 5 anni?

Cosa importante nell'atto segni 150m con le cambiali registrate?

Sicuramente davanti al notaio chiederò che venga registrata la vendita a 150m ma per cambiali registrate non sò cosa significhi???

bigmad 01-10-09 00:30

Citazione:

Originalmente inviato da CriCook (Messaggio 23032849)
Ciao a tutti, sono qui per sentire la vostra opinione riguardo ad un'occasione che mi si è presentata in questi giorni.
Ho già letto tutte le 50 pag del vecchio thread ma non mi sono state sufficienti per darmi una risposta.
Ho 30 anni e lavoro nel campo alberghiero in qualità di chef di cucina, il mio stipendio netto è di 1800 euro per 14 mensilità + accantonamento di circa una mensilità annuale come tfr e ora mi si è presentata la possibilità di rilevare la tabaccheria che ho a circa 200 metri dalla mia abitazione.

Qui di seguito le info che posso darvi:

1) la suddetta tabaccheria è situata in un paese di 8000 abitanti in prov di Milano in cui vi sono anche:
- un'attività di sola tabaccheria e cartoleria
- un'attività di tabaccheria / bar / lotto / superenalotto / scommesse
- un'attività di tabaccheria / lotto / superenalotto / scommesse
- due chioschi edicola di cui uno ha aperto circa 5 mesi fà...

2) L'attività in vendita comprende:
- tabacchi
- edicola
- superenalotto
- gratta e vinci
- cartolibreria
- scommesse
- ricariche telefoniche
L'affitto mensile è di 750 euro mensili e il proprietario delle mura che conosco bene mi ha detto che il contratto gli è stato rinnovato lo scorso anno.

3) Posso dire che abitando in paese dalla nascita la tabaccheria in vendita c'è da circa 10/ anni e ha cambiato due gestioni, questa sarebbe la terza e posso dire che di clienti che entrano ed escono ce ne sono parecchi.

4) L'attuale titolare chiede 150.000 euro per tutte le licenze (eccetto quella dei tabacchi che fino ad agosto 2010 deve tenere lui perchè non ha ancora fatto i due anni di attività) per il magazzino di cartoleria e arredamento vario.
Poi per la licenza dei tabacchi ci dobbiamo ancora mettere d'accordo sul prezzo ma ha detto che quella la svende.

5) Comunque pensavo di dirgli di portarsi pure via il magazzino della cartoleria in quanto ha numerose cianfrusaglie tipo bigiotteria che secondo me si impiega mezzo secolo per rivendere.

6) Per riassumere io pensavo di offrire 150.000 compresa la licenza dei tabacchi e senza magazzino. Inoltre gli ho proposto 30.000 in contanti e 120.000 in 60 cambiali mensili da 2.000 euro questo per evitare un mutuo e sembra che gli possa andare bene.

7) L'unico dato che conosco fino ad ora è che la levata settimanale di tabacchi è 9.000 euro quindi ho ipotizzato aggi per 45.000.

Con queste poche info mi sono fatto due conti:
- affitto 750 euro mese
- pagamento cambiali 2.000 euro al mese
- novennale (da agosto 2010) 2000 euro al mese
- commercialista 250 euro mese
- utenze varie + assicurazione 400 euro mese

TOTALE 5.400 EURO DI SPESE AL MESE!!!

ECCO ORA LE MIE DOMANDE......

A) se le spese mensili arrivano a tale somma quanto devo fare di aggi mensili per poter ripagare tali spese pagare le tasse e mettere in tasca almeno 4000 euro netti mensili???

B) Tenendo conto che la rivendita la gestirei da solo (mio padre farà piccole commissioni come andare in banca e a ritirare le sigarette) con orario continuato dalle 6.30 alle 19.30 (a questa mole di lavoro ci sono già abituato nel campo alberghiero) quindi nessuna spesa di personale è possiile arrivare a portare a casa uno stipendio netto di 4000 euro al mese con le spese sopra descritte???

C) Inoltre mi sapete dire cosa succede all'attuale titolare se la licenza dei tabacchi me la dà prima di fare i due anni di attività?

D) L'attuale titolare dice che lui mi darebbe tutto subito mentre la licenza dei tabacchi la terrebbe fino ad agosto 2010 ma acquisto e vendita dei tabacchi e quindi anche i relativi aggi sarebbero tutti miei, è possibile fare una cosa simile??? Lui dice che i vecchi proprierati fecero la stessa cosa con lui!!! A questo punto io dico allora gli aggi da qui ad agosto sarebbe tutto nero per me visto che essendo lui il titolare della licenza è lui che riceve i documenti dai monopoli ed è lui che produce reddito mentre io incasso aggi senza poi dichierarli o no???

E) dopo tutto questo cosa mi consigliate??? continuo a fare il dipendente (sapendo inoltre che da qui a due/tre anni il mio stipendio sarà 2000 euro netti) ....o lascio il posto sicuro e rilevo la tabaccheria?

In attesa di vostre importanti risposte e delucidazioni in merito soprattutto da chi è nel settore vi auguro un buon proseguimento di giornata.

Grazie
CriCook

Io vorrei farla a te invece una domanda.
Ma secondo te questo tizio, senza probabilmente avere le spese che invece dovresti sostenere tu e quindi con un incasso mensile ben superiore ai 4000 euro di cui tu ti accontenteresti, perchè vende la tabaccheria dopo nemmeno 2 anni che l'ha rilevata?
Io, non so voi, ma non riesco a non pensare che se uno vende quella che a tutti sembra una miniera d'oro, evidentemente tanto miniera d'oro non deve essere...

CriCook 01-10-09 01:10

Citazione:

Originalmente inviato da bigmad (Messaggio 23039222)
Io vorrei farla a te invece una domanda.
Ma secondo te questo tizio, senza probabilmente avere le spese che invece dovresti sostenere tu e quindi con un incasso mensile ben superiore ai 4000 euro di cui tu ti accontenteresti, perchè vende la tabaccheria dopo nemmeno 2 anni che l'ha rilevata?
Io, non so voi, ma non riesco a non pensare che se uno vende quella che a tutti sembra una miniera d'oro, evidentemente tanto miniera d'oro non deve essere...

L'attuale titolare lavora nella tabaccheria con la moglie, abitano a circa 30 km di distanza e li impegna per tutta la giornata. La moglie è stufa degli orari e del gran da fare e continua a litigare con il marito. Il marito molto provato non ce la fà più e da quando la moglie gli ha parlato di divorzio anche lui vuole vendere.
Questo è quello che mi ha raccontato lui ora devo indagare presso i commercianti vicini che conosco e provo a sondare cmq mi sembrano persone oneste.

simofra 01-10-09 08:14

Citazione:

Originalmente inviato da CriCook (Messaggio 23038730)
Sicuramente davanti al notaio chiederò che venga registrata la vendita a 150m ma per cambiali registrate non sò cosa significhi???


Significa che nell'atto scrivete che il pagamento verrà effettuato mediante assegno circolare di 30m e 60 cambiali a scadenza mensile a decorrere dal....
e con termine al....Normalmente il proprietario in questi casi fa mettere la clausula che al mancato pagamento di 2 /3cambiali torna in possesso dell'attività, questo secondo me è il modo migliore per rilevare un'attività perchè ti permette di non indebitarti troppo all'inizio.

bigmad 01-10-09 08:24

Il fatto è che quando si vuole comprare, ci si focalizza soltanto sui possibili pregi, senza pensare mai ai motivi per i quali uno vende e, d'altra parte, chi vende cerca di farti vedere solo i pregi di quello che vende, nascondendo le magagne.
Io direi che dovrebbe tutto funzionare al contrario e il compratore dovrebbe preoccuparsi prima di tutto di capire per quali motivi chi vende vuole privarsi della sua attività.
Io non so che età abbiano i titolari della tabaccheria, ma se parlano di divorzio, non devono essere troppo "anziani" (chè uno a una certa età ci rinuncia a certe velleità... ). Quindi, presumo che, cessata l'attività di tabaccheria, questi 2 signori dovranno continuare a lavorare. Saranno quindi soggetti a problematiche simili a quelle di oggi: trasporti, orari, carichi di lavoro. Con 150000 euro (tra l'altro rateizzati in 5 anni) non potranno certo campare di rendita. Quindi non credo che vendano per starsene a casa a fare gli "innamorati" e salvare il loro matrimonio, o almeno NON solo per quel motivo.
Io non so se sia possibile, ma prima di fare un passo così importante, proverei a stare nel negozio con loro qualche giorno per verificare la "giornata tipo".

CriCook 01-10-09 08:52

Citazione:

Originalmente inviato da bigmad (Messaggio 23039649)
Il fatto è che quando si vuole comprare, ci si focalizza soltanto sui possibili pregi, senza pensare mai ai motivi per i quali uno vende e, d'altra parte, chi vende cerca di farti vedere solo i pregi di quello che vende, nascondendo le magagne.
Io direi che dovrebbe tutto funzionare al contrario e il compratore dovrebbe preoccuparsi prima di tutto di capire per quali motivi chi vende vuole privarsi della sua attività.
Io non so che età abbiano i titolari della tabaccheria, ma se parlano di divorzio, non devono essere troppo "anziani" (chè uno a una certa età ci rinuncia a certe velleità... ). Quindi, presumo che, cessata l'attività di tabaccheria, questi 2 signori dovranno continuare a lavorare. Saranno quindi soggetti a problematiche simili a quelle di oggi: trasporti, orari, carichi di lavoro. Con 150000 euro (tra l'altro rateizzati in 5 anni) non potranno certo campare di rendita. Quindi non credo che vendano per starsene a casa a fare gli "innamorati" e salvare il loro matrimonio, o almeno NON solo per quel motivo.
Io non so se sia possibile, ma prima di fare un passo così importante, proverei a stare nel negozio con loro qualche giorno per verificare la "giornata tipo".

I signori hanno 50 anni circa...
Io sono del paese dalla nascita e particolari problematiche non ne sento...
L'unica cosa è che ormai da 15 gg non comprano più sigarette, fanno solo superenalotto, edicola e giochi vari...se continuano così l'avviamento se ne và a quel paese e allora dovranno abbassare il prezzo no???

Cmq riuscite a darmi le risposte alle mie domande precedenti???

Intanto vi ringrazio molto per il tempo che mi dedicate.

antonella1983 01-10-09 10:54

Citazione:

Originalmente inviato da bir1 (Messaggio 23037865)
secondo me dovresti più o meno sapere in quanti si parteciperà all'asta per farti un idea.io stò chiedendo un pò in giro ,a quanto pare si parte dalla cifra del reddito presunto( anzi ho saputo di un tizio che ha offerto esattamente la cifra scritta sul bando ma non rientrava nel minimo ).avranno dei parametri standard per stabilire minimo e massimo o varia da chissà quali varianti? se si è in tanti il problema è avvicinarsi al massimo senza sforare.

Non ho la più pallida idea di quanti parteciperanno.... Il mio paese non è così grande per cui non voglio spargere la voce di questa asta per evitare che si presentino tantissime persone.
L'impiegato del monopolio non è stato molto chiaro a proposito dei parametri da loro utilizzati per fissare il prezzo d'asta... ha parlato di volume di affari delle rivendite più vicine... scusa l'ignoranza... ma come si calcola il volume di affari? è cosa ben diversa dagli aggi?

Poi mi sono fatta due conti... togliendo l'affitto, le tasse e altre piccole spese ma quanto mi rimane vendendo solo tabacchi? penso poco, per cui non è che posso offrire poi così tanto.
inoltre considera pure che fra tre anni quando scade il contratto dovrei farne un'altro previo versamento di una determiata cifra (che è in % dell'aggio conseguito nell'ultimo esercizio)...
Tu che calcoli hai fatto per fare la tua offera?

Quando si terrà l'asta a cui sei interessato? La mia a fine anno...

Segnali di fumo 01-10-09 13:37

Citazione:

Originalmente inviato da CriCook (Messaggio 23032849)
Ciao a tutti, sono qui per sentire la vostra opinione riguardo ad un'occasione che mi si è presentata in questi giorni.
Ho già letto tutte le 50 pag del vecchio thread ma non mi sono state sufficienti per darmi una risposta.
Ho 30 anni e lavoro nel campo alberghiero in qualità di chef di cucina, il mio stipendio netto è di 1800 euro per 14 mensilità + accantonamento di circa una mensilità annuale come tfr e ora mi si è presentata la possibilità di rilevare la tabaccheria che ho a circa 200 metri dalla mia abitazione.

Qui di seguito le info che posso darvi:

1) la suddetta tabaccheria è situata in un paese di 8000 abitanti in prov di Milano in cui vi sono anche:
- un'attività di sola tabaccheria e cartoleria
- un'attività di tabaccheria / bar / lotto / superenalotto / scommesse
- un'attività di tabaccheria / lotto / superenalotto / scommesse
- due chioschi edicola di cui uno ha aperto circa 5 mesi fà...

2) L'attività in vendita comprende:
- tabacchi
- edicola
- superenalotto
- gratta e vinci
- cartolibreria
- scommesse
- ricariche telefoniche
L'affitto mensile è di 750 euro mensili e il proprietario delle mura che conosco bene mi ha detto che il contratto gli è stato rinnovato lo scorso anno.

3) Posso dire che abitando in paese dalla nascita la tabaccheria in vendita c'è da circa 10/ anni e ha cambiato due gestioni, questa sarebbe la terza e posso dire che di clienti che entrano ed escono ce ne sono parecchi.

4) L'attuale titolare chiede 150.000 euro per tutte le licenze (eccetto quella dei tabacchi che fino ad agosto 2010 deve tenere lui perchè non ha ancora fatto i due anni di attività) per il magazzino di cartoleria e arredamento vario.
Poi per la licenza dei tabacchi ci dobbiamo ancora mettere d'accordo sul prezzo ma ha detto che quella la svende.

5) Comunque pensavo di dirgli di portarsi pure via il magazzino della cartoleria in quanto ha numerose cianfrusaglie tipo bigiotteria che secondo me si impiega mezzo secolo per rivendere.

6) Per riassumere io pensavo di offrire 150.000 compresa la licenza dei tabacchi e senza magazzino. Inoltre gli ho proposto 30.000 in contanti e 120.000 in 60 cambiali mensili da 2.000 euro questo per evitare un mutuo e sembra che gli possa andare bene.

7) L'unico dato che conosco fino ad ora è che la levata settimanale di tabacchi è 9.000 euro quindi ho ipotizzato aggi per 45.000.

Con queste poche info mi sono fatto due conti:
- affitto 750 euro mese
- pagamento cambiali 2.000 euro al mese
- novennale (da agosto 2010) 2000 euro al mese
- commercialista 250 euro mese
- utenze varie + assicurazione 400 euro mese

TOTALE 5.400 EURO DI SPESE AL MESE!!!

ECCO ORA LE MIE DOMANDE......

A) se le spese mensili arrivano a tale somma quanto devo fare di aggi mensili per poter ripagare tali spese pagare le tasse e mettere in tasca almeno 4000 euro netti mensili???

B) Tenendo conto che la rivendita la gestirei da solo (mio padre farà piccole commissioni come andare in banca e a ritirare le sigarette) con orario continuato dalle 6.30 alle 19.30 (a questa mole di lavoro ci sono già abituato nel campo alberghiero) quindi nessuna spesa di personale è possiile arrivare a portare a casa uno stipendio netto di 4000 euro al mese con le spese sopra descritte???

C) Inoltre mi sapete dire cosa succede all'attuale titolare se la licenza dei tabacchi me la dà prima di fare i due anni di attività?

D) L'attuale titolare dice che lui mi darebbe tutto subito mentre la licenza dei tabacchi la terrebbe fino ad agosto 2010 ma acquisto e vendita dei tabacchi e quindi anche i relativi aggi sarebbero tutti miei, è possibile fare una cosa simile??? Lui dice che i vecchi proprierati fecero la stessa cosa con lui!!! A questo punto io dico allora gli aggi da qui ad agosto sarebbe tutto nero per me visto che essendo lui il titolare della licenza è lui che riceve i documenti dai monopoli ed è lui che produce reddito mentre io incasso aggi senza poi dichierarli o no???

E) dopo tutto questo cosa mi consigliate??? continuo a fare il dipendente (sapendo inoltre che da qui a due/tre anni il mio stipendio sarà 2000 euro netti) ....o lascio il posto sicuro e rilevo la tabaccheria?

In attesa di vostre importanti risposte e delucidazioni in merito soprattutto da chi è nel settore vi auguro un buon proseguimento di giornata.

Grazie
CriCook

1 ti fai dare tutti gli aggi 2008 divisi per categoria ( tabacchi - g&v - superenalotto - edicola - ecc...) e tutte le spese ,se possibile anche i primi 6 mesi del 2009
è inutile sparare cifre a casotto se non si hanno in mano dati precisi , quando hai in mano tutto ti facciamo 2 conti precisi

2 se effettivamente la tabaccheria è interessante aspetta ad agosto 2010 ad acquistarla o tutto assieme o niente , eventualmente gli lasci un acconto e 2-3 mesi prima cominci ad entrare in negozio per imparare il lavoro

3 ho forti dubbi che da solo riesci a gestire una rivendita del genere con anche annessa l'edicola :mmmm:

Segnali di fumo 01-10-09 13:43

Citazione:

Originalmente inviato da CriCook (Messaggio 23039923)
I signori hanno 50 anni circa...
Io sono del paese dalla nascita e particolari problematiche non ne sento...
L'unica cosa è che ormai da 15 gg non comprano più sigarette, fanno solo superenalotto, edicola e giochi vari...se continuano così l'avviamento se ne và a quel paese e allora dovranno abbassare il prezzo no???

Cmq riuscite a darmi le risposte alle mie domande precedenti???

Intanto vi ringrazio molto per il tempo che mi dedicate.

ocio che se non si danno una regolata il monopolio gli ritira la licenza e le mette all'asta
c'è qualcosa che non mi quadra , o hanno grossi problemi famigliari ( perchè non prendono una persona che gli da una mano ? ) o qualcos'altro ( non è che hanno problemi economici e il magazzino non gli consegna più le sigarette ??)

Segnali di fumo 01-10-09 14:00

Citazione:

Originalmente inviato da antonella1983 (Messaggio 23034130)
Anch'io come bir1 sarei interessata ad un'asta per una nuova licenza data in appalto, in via d'esperimento, per 3 anni. Il reddito annuo a tabacchi previsto è di circa 40.000 Euro.
Secondo voi quanto potrei offrire per una licenza di questo tipo?
Bisogna considerare il fatto che, trattandosi di nuova licenza, in un primo momento non avrei lotto, superenalotto e altri servizi, che dovrei richiedere in un secondo momento se mi aggiudico l'asta. Inoltre, visto che il bando specifica la zona in cui si deve aprire la nuova rivendita, devo affittare il locale...
Ho visto che siete molto informati, per cui vi sarei molto grata se potreste darmi qualche consiglio...

il locale deve essere per forza nella zona specificata dal bando

Citazione:

Originalmente inviato da bir1 (Messaggio 23037865)
secondo me dovresti più o meno sapere in quanti si parteciperà all'asta per farti un idea.io stò chiedendo un pò in giro ,a quanto pare si parte dalla cifra del reddito presunto( anzi ho saputo di un tizio che ha offerto esattamente la cifra scritta sul bando ma non rientrava nel minimo ).avranno dei parametri standard per stabilire minimo e massimo o varia da chissà quali varianti? se si è in tanti il problema è avvicinarsi al massimo senza sforare.

dovrebbe funzionare cosi , il monopolio bandisce un'asta pubblica con scritto che che in una ben precisa zona verrà istituita una nuova rivendita , a seconda del reddito dei 3 tabaccai più vicini alla zona prescelta viene calcolata la base d'asta ( viene sommato l'aggio tabacchi dei 3 tabaccai più vicini diviso 4 ) , poi a buste chiuse chi offre di più vince

so che queste regole variano a seconda del numeri di abitanti del comune , quindi è meglio rivolgersi alla FIT più vicina per avere delle informazioni dettagliate

CriCook 01-10-09 15:54

Citazione:

Originalmente inviato da Segnali di fumo (Messaggio 23045466)
ocio che se non si danno una regolata il monopolio gli ritira la licenza e le mette all'asta
c'è qualcosa che non mi quadra , o hanno grossi problemi famigliari ( perchè non prendono una persona che gli da una mano ? ) o qualcos'altro ( non è che hanno problemi economici e il magazzino non gli consegna più le sigarette ??)

Grazie mille Segnali di Fumo, non appena riesco mi faccio dare tutti gli aggi 2008/2009...

Spero che non abbiano problemi economici altrimenti significa che l'attività non rende....:confused:

Grazie di nuovo

bir1 01-10-09 17:03

Citazione:

Originalmente inviato da Segnali di fumo (Messaggio 23045729)
il locale deve essere per forza nella zona specificata dal bando


dovrebbe funzionare cosi , il monopolio bandisce un'asta pubblica con scritto che che in una ben precisa zona verrà istituita una nuova rivendita , a seconda del reddito dei 3 tabaccai più vicini alla zona prescelta viene calcolata la base d'asta ( viene sommato l'aggio tabacchi dei 3 tabaccai più vicini diviso 4 ) , poi a buste chiuse chi offre di più vince

so che queste regole variano a seconda del numeri di abitanti del comune , quindi è meglio rivolgersi alla FIT più vicina per avere delle informazioni dettagliate

ok ma secondo te una tabaccheria ,chiaramente senza avviamento e quindi che dovrà cominciare da zero , con un aggio tabacchi di 30000 quanto vale?

Segnali di fumo 02-10-09 07:32

Citazione:

Originalmente inviato da bir1 (Messaggio 23049968)
ok ma secondo te una tabaccheria ,chiaramente senza avviamento e quindi che dovrà cominciare da zero , con un aggio tabacchi di 30000 quanto vale?

il valore della tabaccheria è relativo , dipende da quanti partecipano all'asta , più la vogliono e più si alza il prezzo

antonella1983 02-10-09 09:56

Citazione:

Originalmente inviato da Segnali di fumo (Messaggio 23055676)
il valore della tabaccheria è relativo , dipende da quanti partecipano all'asta , più la vogliono e più si alza il prezzo

X Segnali di fumo:
a quanto ho capito alla fine dei tre anni, per rinnovare il contratto, bisogna pagare una somma: a quanto ammonta?
Inoltre, si paga un canone annuo e un sopracanone all'Amministrazione monopoli?
Grazie...

bir1 02-10-09 10:50

Citazione:

Originalmente inviato da Segnali di fumo (Messaggio 23055676)
il valore della tabaccheria è relativo , dipende da quanti partecipano all'asta , più la vogliono e più si alza il prezzo

ok questo è chiaro ma se si supera il limite massimo si è fuori anche perchè poi non riusciresti ad ammortizzare l'investimento iniziale. la mia domanda è quindi in una attività con una tale previsione di utili quanto sarebbe opportuno investire visto che si tratta di una tabaccheria che chi meglio di te conosce?

aemxle 02-10-09 10:57

Cosa ne pensate del nuovo gioco win for life? Andrà bene? Intendo come guadagni per i tabaccai...

joshua1 02-10-09 11:46

per ora, dai primi riscontri, sembra che vada abbastanza bene. Fare ora una previsione però mi risulta difficile. Stiamo a vedere.

Sto seguendo tutti i nuovi scambi di questo thread, e sono contento di nuove possibili aperture, ipotesi di cambio di vita (da posizione da dipendente con un buono stipendio a tabaccaio, un po' come è la mia situazione), interesse ad aste.

E' da tempo, però, che vorrei aprire una riflessione e quindi avere i vostri pareri sulla questione rapine. Se non è ora il momento cerchiamo di riprenderla più avanti, ma, come qualcuno ha detto, occorre considerare prima di tutto i punti critici - riferendosi al perchè uno ceda l'attività dopo poco tempo - e tra questi c'è il rischio rapine.

Voi, immagino oltre alle telecamere che forse, e dico forse disincentivano ma probabilmente no perchè i ladri entrano ovunque ormai a volto scoperto, che tipo di misure adottate?
Vetri protettivi? Mastino in negozio?OK!

bir1 02-10-09 12:27

Citazione:

Originalmente inviato da joshua1 (Messaggio 23058903)
per ora, dai primi riscontri, sembra che vada abbastanza bene. Fare ora una previsione però mi risulta difficile. Stiamo a vedere.

Sto seguendo tutti i nuovi scambi di questo thread, e sono contento di nuove possibili aperture, ipotesi di cambio di vita (da posizione da dipendente con un buono stipendio a tabaccaio, un po' come è la mia situazione), interesse ad aste.

E' da tempo, però, che vorrei aprire una riflessione e quindi avere i vostri pareri sulla questione rapine. Se non è ora il momento cerchiamo di riprenderla più avanti, ma, come qualcuno ha detto, occorre considerare prima di tutto i punti critici - riferendosi al perchè uno ceda l'attività dopo poco tempo - e tra questi c'è il rischio rapine.

Voi, immagino oltre alle telecamere che forse, e dico forse disincentivano ma probabilmente no perchè i ladri entrano ovunque ormai a volto scoperto, che tipo di misure adottate?
Vetri protettivi? Mastino in negozio?OK!

ma l'assicurazione è obbligatoria?

Segnali di fumo 02-10-09 14:42

Citazione:

Originalmente inviato da antonella1983 (Messaggio 23057072)
X Segnali di fumo:
a quanto ho capito alla fine dei tre anni, per rinnovare il contratto, bisogna pagare una somma: a quanto ammonta?
Inoltre, si paga un canone annuo e un sopracanone all'Amministrazione monopoli?
Grazie...

sinceramente non ne ho la più pallida idea
escludendo le aste , normalmente quando si ritira una tabaccheria l'aams ti richiede subito una tantum il 50% dell'aggio tabacchi+lotto fatto nell'anno precedente e siccome la licenza è novennale ogni 9 anni il 10% sempre dell'aggio tabacchi+lotto fatto nell'anno precedente
nel tuo caso penso ( non ne sono sicuro) che dopo 3 anni dovrai pagare il 10% dell'aggio tabacchi+lotto , che poi dovrai pagare ogni 9 anni

Citazione:

Originalmente inviato da bir1 (Messaggio 23057938)
ok questo è chiaro ma se si supera il limite massimo si è fuori anche perchè poi non riusciresti ad ammortizzare l'investimento iniziale. la mia domanda è quindi in una attività con una tale previsione di utili quanto sarebbe opportuno investire visto che si tratta di una tabaccheria che chi meglio di te conosce?

usiamo la solita formuletta aggio annuo x 3 , quindi 30k x3 = 90k valore teorico della licenza

Segnali di fumo 02-10-09 15:13

Citazione:

Originalmente inviato da joshua1 (Messaggio 23058903)
per ora, dai primi riscontri, sembra che vada abbastanza bene. Fare ora una previsione però mi risulta difficile. Stiamo a vedere.

Sto seguendo tutti i nuovi scambi di questo thread, e sono contento di nuove possibili aperture, ipotesi di cambio di vita (da posizione da dipendente con un buono stipendio a tabaccaio, un po' come è la mia situazione), interesse ad aste.

E' da tempo, però, che vorrei aprire una riflessione e quindi avere i vostri pareri sulla questione rapine. Se non è ora il momento cerchiamo di riprenderla più avanti, ma, come qualcuno ha detto, occorre considerare prima di tutto i punti critici - riferendosi al perchè uno ceda l'attività dopo poco tempo - e tra questi c'è il rischio rapine.

Voi, immagino oltre alle telecamere che forse, e dico forse disincentivano ma probabilmente no perchè i ladri entrano ovunque ormai a volto scoperto, che tipo di misure adottate?
Vetri protettivi? Mastino in negozio?OK!

ottimo argomento OK!
dipende molto dalla zona in cui uno opera
se dai furti notturni uno può difendersi con saracinesche rinforzate , antifurto , telecamere ecc...... dalle rapine la vedo dura , anche perchè la piccola delinquenza ( soprattutto se extracomunitari senza permesso di soggiorno) se ne sbattono delle telecamere a circuito chiuso ( le telecamere disincentivano il piccolo balordo di paese ma non certo il rumeno di turno senza permesso di soggiorno che si fa 4-5 colpi in italia e poi sparisce per qualche settimana in romania)
io nel negozio ho 3 telecamere a circuito chiuso ( 2 esterne 1 interna ) + antifurto collegato al 112 o 113 non mi ricordo , sia nell'unico furto che ho subito 5 anni fa che nei 3-4 furti subiti nei negozi adiacenti al mio i ladri se ne stavano tranquilli a viso scoperto davanti al mio distributore automatico a fumarsi una sigaretta incuranti del fatto che avevo 2 telecamere belle in vista che li filmavano :eek:
l'unica maniere per difendersi dalle rapine è tenere meno soldi possibili in cassa , utili sono le piccole casseforti a tempo dove mettere i contanti man mano che si incassano i soldi
fondamentale una buona assicurazione a primo rischio assoluto , almeno la notte si dorme tranquilli

CriCook 02-10-09 17:33

Buonasera a tutti,
qualcuno sà dirmi cosa succede ad un titolare che vende la licenza di tabacchi prima di aver compiuto due anni di attività??? Paga una mora??? e se si di quanto??? oppure non può e se tenta di farlo i monopoli si riappopriano della licenza???
Lo chiedo perchè colui che vuole vendermi l'attività insiste di vendere il tutto adesso e la licenza dei tabacchi ad agosto 2010 quando avrà compiuto i due anni di attività....
Ringraziandovi anticipatamente vi auguro una buona serata...

Segnali di fumo 02-10-09 18:45

Citazione:

Originalmente inviato da CriCook (Messaggio 23065652)
Buonasera a tutti,
qualcuno sà dirmi cosa succede ad un titolare che vende la licenza di tabacchi prima di aver compiuto due anni di attività??? Paga una mora??? e se si di quanto??? oppure non può e se tenta di farlo i monopoli si riappopriano della licenza???
Lo chiedo perchè colui che vuole vendermi l'attività insiste di vendere il tutto adesso e la licenza dei tabacchi ad agosto 2010 quando avrà compiuto i due anni di attività....
Ringraziandovi anticipatamente vi auguro una buona serata...

trovato sul sito della FIT

HO RILEVATO UNA TABACCHERIA CON ANNESSO BAR DA CIRCA UN ANNO. LA POSSO VENDERE?
Premesso che la cessione della tabaccheria è subordinata alla cessione dell’azienda annessa ed ubicata nello stesso locale, nel Vostro caso non è possibile cedere la rivendita, poiché in base al D.P.R. 1074/58 devono decorrere almeno due anni dal momento in cui si è diventati titolari.

non può venderla perchè i monopoli ti bloccano la pratica

CriCook 02-10-09 19:34

Citazione:

Originalmente inviato da Segnali di fumo (Messaggio 23066827)

non può venderla perchè i monopoli ti bloccano la pratica

Grazie Segnali di fumo sempre molto gentile....

in effetti quella domanda / risposta l'avevo già letta sul sito della federazione ma non spiegando cosa sarebbe avvenuto non capivo:confused:

Ora ho capito perchè continua a dirmi che mi vende subito il tutto e ad agosto 2010 mi cederebbe la licenza...

Grazie di nuovo....

CriCook 02-10-09 19:37

Ho una richiesta....
stò cercando una sede della FIT per andare a farmi spiegare due cosine sull'acquisto della tabaccheria ma non ho trovato altro che sedi FIT solamente nelle grandi città come MIlano, Como ecc ecc
Essendo io in Zona Aeroporto Malpensa volevo sapere se ci sono tipo delle "delegazioni" in città minori tipo Busto Arsizio, Legnano o Gallarate...
Ho cercato sui motori di ricerca ma mi compaiono solamente le Federazioni nelle grosse città e nemmeno sulle pagine gialle c'è nulla.

Buona serata

Segnali di fumo 03-10-09 13:14

Citazione:

Originalmente inviato da CriCook (Messaggio 23067423)
Ho una richiesta....
stò cercando una sede della FIT per andare a farmi spiegare due cosine sull'acquisto della tabaccheria ma non ho trovato altro che sedi FIT solamente nelle grandi città come MIlano, Como ecc ecc
Essendo io in Zona Aeroporto Malpensa volevo sapere se ci sono tipo delle "delegazioni" in città minori tipo Busto Arsizio, Legnano o Gallarate...
Ho cercato sui motori di ricerca ma mi compaiono solamente le Federazioni nelle grosse città e nemmeno sulle pagine gialle c'è nulla.

Buona serata

se non mi sbaglio vi è una sede FIT in ogni capoluogo di provincia

simofra 03-10-09 16:38

Citazione:

Originalmente inviato da Segnali di fumo (Messaggio 23066827)
trovato sul sito della FIT

HO RILEVATO UNA TABACCHERIA CON ANNESSO BAR DA CIRCA UN ANNO. LA POSSO VENDERE?
Premesso che la cessione della tabaccheria è subordinata alla cessione dell’azienda annessa ed ubicata nello stesso locale, nel Vostro caso non è possibile cedere la rivendita, poiché in base al D.P.R. 1074/58 devono decorrere almeno due anni dal momento in cui si è diventati titolari.

non può venderla perchè i monopoli ti bloccano la pratica

Pensi che questo valga anche per un piccolo negozietto di alimentari che ha anche rivendita sigarette e giornali?

sto valutando la possibilità di rilevarlo,ma per il momento l'affitto richiesto è troppo alto.

Segnali di fumo 03-10-09 19:26

Citazione:

Originalmente inviato da simofra (Messaggio 23070560)
Pensi che questo valga anche per un piccolo negozietto di alimentari che ha anche rivendita sigarette e giornali?

sto valutando la possibilità di rilevarlo,ma per il momento l'affitto richiesto è troppo alto.

per la rivendita tabacchi si

Segnali di fumo 05-10-09 08:01

proviamo a cambiare un po argomento , altrimenti si parla solo di tabaccherie
vedo che stanno crescendo come funghi le lavanderie self service , qualcuno ha idea di quanto costa aprirne una e cosa rendono ??

simofra 05-10-09 08:13

Citazione:

Originalmente inviato da Segnali di fumo (Messaggio 23078196)
proviamo a cambiare un po argomento , altrimenti si parla solo di tabaccherie
vedo che stanno crescendo come funghi le lavanderie self service , qualcuno ha idea di quanto costa aprirne una e cosa rendono ??

il prezzo esatto non lo so,ma circa 1 anno fa mi sono informato con la lavandereia a gettoni che c'è ad Aosta e mi ha detto che si può fare un franchising intorno ai 50/70 m.

Con i prezzi delle lavanderie normali e con il crescrere di immigrati,singol e separati può essere un buon affare in zone con buon bacino di utenza.

Ho letto che dal 23 al 26 ottobre a Milano fiere ci sarà la fiera del franchising
sicuramente li qualche info la trovi.

Segnali di fumo 05-10-09 14:13

Citazione:

Originalmente inviato da simofra (Messaggio 23078242)
il prezzo esatto non lo so,ma circa 1 anno fa mi sono informato con la lavandereia a gettoni che c'è ad Aosta e mi ha detto che si può fare un franchising intorno ai 50/70 m.

Con i prezzi delle lavanderie normali e con il crescrere di immigrati,singol e separati può essere un buon affare in zone con buon bacino di utenza.

Ho letto che dal 23 al 26 ottobre a Milano fiere ci sarà la fiera del franchising
sicuramente li qualche info la trovi.

interessante OK!

aemxle 05-10-09 15:08

Citazione:

Originalmente inviato da Segnali di fumo (Messaggio 23078196)
proviamo a cambiare un po argomento , altrimenti si parla solo di tabaccherie
vedo che stanno crescendo come funghi le lavanderie self service , qualcuno ha idea di quanto costa aprirne una e cosa rendono ??




Dai segnali non mi far sentire ste cose che mi vien la paura... che la tabaccheria non ti basta più??? :D

Tu Hai il win for life? Se si, come va? Aumentano gli introiti?

simofra 05-10-09 16:42

Citazione:

Originalmente inviato da aemxle (Messaggio 23084165)
Dai segnali non mi far sentire ste cose che mi vien la paura... che la tabaccheria non ti basta più??? :D

Tu Hai il win for life? Se si, come va? Aumentano gli introiti?

bisogna saper cogliere i cambiamenti del mercato.

Solo i + svegli sopravviveranno.

aston 05-10-09 18:58

Citazione:

Originalmente inviato da simofra (Messaggio 23078242)
il prezzo esatto non lo so,ma circa 1 anno fa mi sono informato con la lavandereia a gettoni che c'è ad Aosta e mi ha detto che si può fare un franchising intorno ai 50/70 m.

Con i prezzi delle lavanderie normali e con il crescrere di immigrati,singol e separati può essere un buon affare in zone con buon bacino di utenza.

Non capisco che motivo hai di fare un franchising e pagare le fee; quale servizio da il franchisor?

simofra 06-10-09 08:16

Citazione:

Originalmente inviato da aston (Messaggio 23088129)
Non capisco che motivo hai di fare un franchising e pagare le fee; quale servizio da il franchisor?


il discorso franchising ti serve per avere i macchinari è una assistenza post apertura intesa come manutenzione,non penso che dopo si debba corrispondere una % sul fatturato.

Inoltre alcuni marchi ti fanno parte dell'investimento rateizzato.


Però ripeto il mio è stato solo un discorso di 5 minuti con un gestore,non ho approfondito la cosa nei particolari.

Segnali di fumo 06-10-09 08:19

Citazione:

Originalmente inviato da aemxle (Messaggio 23084165)
Dai segnali non mi far sentire ste cose che mi vien la paura... che la tabaccheria non ti basta più??? :D

Tu Hai il win for life? Se si, come va? Aumentano gli introiti?

non ho ne superenalotto ne winforlife
per il momento non ho intenzione di cambiar lavoro , poi nella vita non si sa mai :D

bigmad 06-10-09 08:39

Citazione:

Originalmente inviato da Segnali di fumo (Messaggio 23078196)
proviamo a cambiare un po argomento , altrimenti si parla solo di tabaccherie
vedo che stanno crescendo come funghi le lavanderie self service , qualcuno ha idea di quanto costa aprirne una e cosa rendono ??

Noi in lavanderia ci portiamo solo il piumino del letto, quando lo togliamo a fine stagione e i tappeti (ma saranno 2 o 3 anni che non ce li portiamo). Se le lavanderie dovessero guadagnare su di noi chiuderebbero.
In compenso facciamo 3 o 4 lavatrici al giorno...
Non capisco perchè la gente utilizzi la lavanderia (peralro costosissima), quando con 400 euro o poco più ti compri una lavatrice, in alcuni casi con l'asciugatrice incorporata. Non c'è paragone tra la spesa per lavare in casa e quella per lavare in lavanderia. Io poi non porto mai vestiti e giacche, quindi ho ancora meno motivi per andare in lavanderia.
La lavanderia io la interpreto come il posto dove, pochissime volte all'anno, ci porti quei capi di pregio o talmente delicati o talmente ingombranti (i tappeti appunto) da non poterli lavare a casa, ma camicie, magliette, mutande, canottiere, calzoni, lenzuola... che bisogno c'è di pagare 3, 4 o 5 euro a capo???

Segnali di fumo 06-10-09 12:13

Citazione:

Originalmente inviato da bigmad (Messaggio 23091597)
Noi in lavanderia ci portiamo solo il piumino del letto, quando lo togliamo a fine stagione e i tappeti (ma saranno 2 o 3 anni che non ce li portiamo). Se le lavanderie dovessero guadagnare su di noi chiuderebbero.
In compenso facciamo 3 o 4 lavatrici al giorno...
Non capisco perchè la gente utilizzi la lavanderia (peralro costosissima), quando con 400 euro o poco più ti compri una lavatrice, in alcuni casi con l'asciugatrice incorporata. Non c'è paragone tra la spesa per lavare in casa e quella per lavare in lavanderia. Io poi non porto mai vestiti e giacche, quindi ho ancora meno motivi per andare in lavanderia.
La lavanderia io la interpreto come il posto dove, pochissime volte all'anno, ci porti quei capi di pregio o talmente delicati o talmente ingombranti (i tappeti appunto) da non poterli lavare a casa, ma camicie, magliette, mutande, canottiere, calzoni, lenzuola... che bisogno c'è di pagare 3, 4 o 5 euro a capo???

io ragiono come te , mia moglie ci andrà al max 2-3 volte l'anno e non in quelle self service
nella mia zona stanno aprendo come funghi , quindi qualcuno che le usa ci sarà di sicuro

Sirswatch 06-10-09 13:24

Citazione:

Originalmente inviato da Segnali di fumo (Messaggio 23094956)
io ragiono come te , mia moglie ci andrà al max 2-3 volte l'anno e non in quelle self service
nella mia zona stanno aprendo come funghi , quindi qualcuno che le usa ci sarà di sicuro

Gli stranieri NON sono abituati ad avere in casa la lavatrice: per loro è normale rivolgersi alle lavanderie self-service

simofra 06-10-09 15:30

Citazione:

Originalmente inviato da Sirswatch (Messaggio 23096001)
Gli stranieri NON sono abituati ad avere in casa la lavatrice: per loro è normale rivolgersi alle lavanderie self-service

E gli uomini singol o separarti che non sanno neanche accenderla la lavatrice?

CriCook 06-10-09 16:47

Citazione:

Originalmente inviato da CriCook (Messaggio 23032849)
Ciao a tutti, sono qui per sentire la vostra opinione riguardo ad un'occasione che mi si è presentata in questi giorni.
Ho già letto tutte le 50 pag del vecchio thread ma non mi sono state sufficienti per darmi una risposta.
Ho 30 anni e lavoro nel campo alberghiero in qualità di chef di cucina, il mio stipendio netto è di 1800 euro per 14 mensilità + accantonamento di circa una mensilità annuale come tfr e ora mi si è presentata la possibilità di rilevare la tabaccheria che ho a circa 200 metri dalla mia abitazione.

Qui di seguito le info che posso darvi:

1) la suddetta tabaccheria è situata in un paese di 8000 abitanti in prov di Milano in cui vi sono anche:
- un'attività di sola tabaccheria e cartoleria
- un'attività di tabaccheria / bar / lotto / superenalotto / scommesse
- un'attività di tabaccheria / lotto / superenalotto / scommesse
- due chioschi edicola di cui uno ha aperto circa 5 mesi fà...

2) L'attività in vendita comprende:
- tabacchi
- edicola
- superenalotto
- gratta e vinci
- cartolibreria
- scommesse
- ricariche telefoniche
L'affitto mensile è di 750 euro mensili e il proprietario delle mura che conosco bene mi ha detto che il contratto gli è stato rinnovato lo scorso anno.

3) Posso dire che abitando in paese dalla nascita la tabaccheria in vendita c'è da circa 10/ anni e ha cambiato due gestioni, questa sarebbe la terza e posso dire che di clienti che entrano ed escono ce ne sono parecchi.

4) L'attuale titolare chiede 150.000 euro per tutte le licenze (eccetto quella dei tabacchi che fino ad agosto 2010 deve tenere lui perchè non ha ancora fatto i due anni di attività) per il magazzino di cartoleria e arredamento vario.
Poi per la licenza dei tabacchi ci dobbiamo ancora mettere d'accordo sul prezzo ma ha detto che quella la svende.

5) Comunque pensavo di dirgli di portarsi pure via il magazzino della cartoleria in quanto ha numerose cianfrusaglie tipo bigiotteria che secondo me si impiega mezzo secolo per rivendere.

6) Per riassumere io pensavo di offrire 150.000 compresa la licenza dei tabacchi e senza magazzino. Inoltre gli ho proposto 30.000 in contanti e 120.000 in 60 cambiali mensili da 2.000 euro questo per evitare un mutuo e sembra che gli possa andare bene.

7) L'unico dato che conosco fino ad ora è che la levata settimanale di tabacchi è 9.000 euro quindi ho ipotizzato aggi per 45.000.

Con queste poche info mi sono fatto due conti:
- affitto 750 euro mese
- pagamento cambiali 2.000 euro al mese
- novennale (da agosto 2010) 2000 euro al mese
- commercialista 250 euro mese
- utenze varie + assicurazione 400 euro mese

TOTALE 5.400 EURO DI SPESE AL MESE!!!

ECCO ORA LE MIE DOMANDE......

A) se le spese mensili arrivano a tale somma quanto devo fare di aggi mensili per poter ripagare tali spese pagare le tasse e mettere in tasca almeno 4000 euro netti mensili???

B) Tenendo conto che la rivendita la gestirei da solo (mio padre farà piccole commissioni come andare in banca e a ritirare le sigarette) con orario continuato dalle 6.30 alle 19.30 (a questa mole di lavoro ci sono già abituato nel campo alberghiero) quindi nessuna spesa di personale è possiile arrivare a portare a casa uno stipendio netto di 4000 euro al mese con le spese sopra descritte???

C) Inoltre mi sapete dire cosa succede all'attuale titolare se la licenza dei tabacchi me la dà prima di fare i due anni di attività?

D) L'attuale titolare dice che lui mi darebbe tutto subito mentre la licenza dei tabacchi la terrebbe fino ad agosto 2010 ma acquisto e vendita dei tabacchi e quindi anche i relativi aggi sarebbero tutti miei, è possibile fare una cosa simile??? Lui dice che i vecchi proprierati fecero la stessa cosa con lui!!! A questo punto io dico allora gli aggi da qui ad agosto sarebbe tutto nero per me visto che essendo lui il titolare della licenza è lui che riceve i documenti dai monopoli ed è lui che produce reddito mentre io incasso aggi senza poi dichierarli o no???

E) dopo tutto questo cosa mi consigliate??? continuo a fare il dipendente (sapendo inoltre che da qui a due/tre anni il mio stipendio sarà 2000 euro netti) ....o lascio il posto sicuro e rilevo la tabaccheria?

In attesa di vostre importanti risposte e delucidazioni in merito soprattutto da chi è nel settore vi auguro un buon proseguimento di giornata.

Grazie
CriCook

Ho ottenuto i conti 2008/2009 dalla tabaccheria che vorrei rilevare...

Aggi 2008...

Tabacchi 52.000
Valori bollati 300
Edicola 20.000
Superenalotto/Totocalcio/Scommesse 29.000
Ricariche tel. 7.000
Cartoleria 3.200

TOT. 115.500

Ora passo alla spese che penso dovrei sostenere anche in base al bilancio che mi ha dato:

25.000 novennale
24.000 cambiali 12x2.000
800 manutenzioni varie
3.400 utenze varie (luce, acqua, gas, telefono)
9.000 affitto 750x12
800 vigilanza notturna
2.000 commercialista
2.000 Assicurazione
2.400 Costi utilizzo concessioni
2.000 Spese bancarie varie

TOT: 71.400

Reddito imponibile= 115.500-71.400=44.100

INPS (800x4)+(17% di 22.100)=6.960
IRAP 3.400
IRPEF 9.140

UTILE NETTO= 24.600 / 12 mesi = 2.050 euro netti mese ???

Secondo voi i calcoli sono giusti? E' possibile che su un utile lordo di 111.500 restino solamente 24.600 netti.
Ok dal secondo anno non avrò più la novennale da pagare quindi avrò un ulteriore utile lordo di 25.000 euro ma il primo anno è possibile che sia così basso???

bear$ 06-10-09 21:03

Citazione:

Originalmente inviato da CriCook (Messaggio 23100058)
Ho ottenuto i conti 2008/2009 dalla tabaccheria che vorrei rilevare...

Aggi 2008...

Tabacchi 52.000
Valori bollati 300
Edicola 20.000
Superenalotto/Totocalcio/Scommesse 29.000
Ricariche tel. 7.000
Cartoleria 3.200

TOT. 115.500

Ora passo alla spese che penso dovrei sostenere anche in base al bilancio che mi ha dato:

25.000 novennale
24.000 cambiali 12x2.000
800 manutenzioni varie
3.400 utenze varie (luce, acqua, gas, telefono)
9.000 affitto 750x12
800 vigilanza notturna
2.000 commercialista
2.000 Assicurazione
2.400 Costi utilizzo concessioni
2.000 Spese bancarie varie

TOT: 71.400

Reddito imponibile= 115.500-71.400=44.100

INPS (800x4)+(17% di 22.100)=6.960
IRAP 3.400
IRPEF 9.140

UTILE NETTO= 24.600 / 12 mesi = 2.050 euro netti mese ???

Secondo voi i calcoli sono giusti? E' possibile che su un utile lordo di 111.500 restino solamente 24.600 netti.
Ok dal secondo anno non avrò più la novennale da pagare quindi avrò un ulteriore utile lordo di 25.000 euro ma il primo anno è possibile che sia così basso???

Le tasse chi le paga? :rolleyes:


http://it.answers.yahoo.com/question...8030723AAXzsdi

bigmad 06-10-09 21:18

Non vorrei dire una scemenza, ma non vedo l'IVA tra le spese (bisogna restituirla allo stato) Non vorrei dirne un'altra, ma credo che il primo anno (e così per gli anni a venire) occorra anticipare una grossa percentuale delle tasse previste per l'anno successivo, quindi il guadagno per il primo anno... non c'è!

CriCook 07-10-09 00:10

Citazione:

Originalmente inviato da bear$ (Messaggio 23103916)

Le tasse sono già calcolate qui....

INPS (800x4)+(17% di 22.100)=6.960
IRAP 3.400
IRPEF 9.140

CriCook 07-10-09 00:12

Citazione:

Originalmente inviato da bigmad (Messaggio 23104096)
Non vorrei dire una scemenza, ma non vedo l'IVA tra le spese (bisogna restituirla allo stato) Non vorrei dirne un'altra, ma credo che il primo anno (e così per gli anni a venire) occorra anticipare una grossa percentuale delle tasse previste per l'anno successivo, quindi il guadagno per il primo anno... non c'è!

Che sappia io l'IVA sui monopoli non c'è in quanto già ricaricati di numerose tasse... Sul fatto di anticipare una percentuale di tasse non sò, anzi che io sappia il primo anno le tasse non si pagano, cmq se c'è qualcuno + esperto può rispondere...:confused:

bigmad 07-10-09 07:55

Citazione:

Originalmente inviato da CriCook (Messaggio 23105000)
Che sappia io l'IVA sui monopoli non c'è in quanto già ricaricati di numerose tasse... Sul fatto di anticipare una percentuale di tasse non sò, anzi che io sappia il primo anno le tasse non si pagano, cmq se c'è qualcuno + esperto può rispondere...:confused:

Non lo so nemmeno io se sui monopoli c'è l'IVA, ma sicuramente l'Iva c'è su penne, quaderni, caramelle, ecc...
Quanto all'anticipo, mia moglie versa ogni anno il 90% di acconto sulle tasse dell'anno successivo, non so se per le nuove attività ci sono degli sgravi.

Segnali di fumo 07-10-09 12:56

Citazione:

Originalmente inviato da CriCook (Messaggio 23100058)
Ho ottenuto i conti 2008/2009 dalla tabaccheria che vorrei rilevare...

Aggi 2008...

Tabacchi 52.000
Valori bollati 300
Edicola 20.000
Superenalotto/Totocalcio/Scommesse 29.000
Ricariche tel. 7.000
Cartoleria 3.200

TOT. 115.500

Ora passo alla spese che penso dovrei sostenere anche in base al bilancio che mi ha dato:

25.000 novennale
24.000 cambiali 12x2.000
800 manutenzioni varie
3.400 utenze varie (luce, acqua, gas, telefono)
9.000 affitto 750x12
800 vigilanza notturna
2.000 commercialista
2.000 Assicurazione
2.400 Costi utilizzo concessioni
2.000 Spese bancarie varie

TOT: 71.400

Reddito imponibile= 115.500-71.400=44.100

INPS (800x4)+(17% di 22.100)=6.960
IRAP 3.400
IRPEF 9.140

UTILE NETTO= 24.600 / 12 mesi = 2.050 euro netti mese ???

Secondo voi i calcoli sono giusti? E' possibile che su un utile lordo di 111.500 restino solamente 24.600 netti.
Ok dal secondo anno non avrò più la novennale da pagare quindi avrò un ulteriore utile lordo di 25.000 euro ma il primo anno è possibile che sia così basso???

nel conteggio ti sei dimenticato l'avviamento che lo metti in ammortamento per 18 anni ( dipende da quanto dichiarate davanti al notaio ) , di conseguenza tutti i conteggi che hai fatto sono sballati
il 1 anno non puoi pretendere di più , hai 50k di spese solo tra cambiali e novennale :eek:
2 piccole precisazioni , l'inps è più o meno il 20% del reddito complessivo ( la formuletta è un po diversa ma il totale a cui si arriva è questo) , tu mi confondi il reddito imponibile con quello complessivo
l'imposta lorda ( irpef ) va calcolata sul reddito imponibile che è = al reddito complessivo - gli oneri deducibili ( inps ecc..)
una volta calcolata l'imposta lorda vanno detratti tutti gli altri oneri ( figli o famigliari a carico ecc..) e calcoli irpef netto che dovrai pagare
Citazione:

Originalmente inviato da bigmad (Messaggio 23104096)
Non vorrei dire una scemenza, ma non vedo l'IVA tra le spese (bisogna restituirla allo stato) Non vorrei dirne un'altra, ma credo che il primo anno (e così per gli anni a venire) occorra anticipare una grossa percentuale delle tasse previste per l'anno successivo, quindi il guadagno per il primo anno... non c'è!

l'iva non è una spesa e si paga solo sugli extra ( cartoleria - dolciumi - articoli per fumatori - articoli regalo ecc...) nel caso di cricook è poca roba che verrà in parte o totalmente recuperata con i crediti iva ( assicurazione - commercialista ecc..)
non vorrei spararla grossa ma dovrebbe funzionare cosi , se per esempio cricook compra la tabaccheria il 1 gennaio 2010
nel 2010 dovrebbe pagare solo un acconto sul reddito presunto del 2010
nel 2011 pagherà saldo 2010 + acconto reddito 2011

oggi mi sento un po commercialista :D:D

bear$ 07-10-09 14:08

Citazione:

Originalmente inviato da CriCook (Messaggio 23104990)
Le tasse sono già calcolate qui....

INPS (800x4)+(17% di 22.100)=6.960
IRAP 3.400
IRPEF 9.140

Aggi 115500€..............e tasse 19500 :mmmm:

17% di tasse?...........:mmmm:

Secondo le mie informazioni , le tasse raggiungono il 40% degli aggi ......................quindi su 115500.........46000€ e non 19500 :rolleyes:

CriCook 07-10-09 15:36

Citazione:

Originalmente inviato da Segnali di fumo (Messaggio 23110213)
2 piccole precisazioni , l'inps è più o meno il 20% del reddito complessivo ( la formuletta è un po diversa ma il totale a cui si arriva è questo) , tu mi confondi il reddito imponibile con quello complessivo
l'imposta lorda ( irpef ) va calcolata sul reddito imponibile che è = al reddito complessivo - gli oneri deducibili ( inps ecc..)
una volta calcolata l'imposta lorda vanno detratti tutti gli altri oneri ( figli o famigliari a carico ecc..) e calcoli irpef netto che dovrai pagare

Grazie mille Segnali di fumo comunque ho chiesto anche a un amico che ha una piccola azienda individuale e mi ha detto che l'inps si paga ogni 3 mesi a botte di 700/800 euro fino a redditi imponibili di 22.000 poi per il reddito oltre i 22.000 si paga il 17%...

L'irpef l'ho calcolata si sul reddito imponibile infatti i 9.140 euro sono relativi all'imponibile di 44.100....

CriCook 07-10-09 15:38

Tra i vari costi del bilancio generale che mi ha dato il titolare della tabaccheria compare una voce che dice "Costi per utilizzo concessioni"... Qualcuno sà dirmi cosa sono???
Inoltre ho visto che nel 2008 ha inserito nei costi euro 2000 per alberghi e ristoranti ed euro 4000 per carburanti non sono spese eccessive?

Newco 07-10-09 15:45

Citazione:

Originalmente inviato da CriCook (Messaggio 23112748)
Tra i vari costi del bilancio generale che mi ha dato il titolare della tabaccheria compare una voce che dice "Costi per utilizzo concessioni"... Qualcuno sà dirmi cosa sono???
Inoltre ho visto che nel 2008 ha inserito nei costi euro 2000 per alberghi e ristoranti ed euro 4000 per carburanti non sono spese eccessive?

Mi sa che non sono veri costi, ma pura e semplice elusione fiscale. Avrà caricato sui costi le vacanze e le cene con la moglie:D

Segnali di fumo 07-10-09 15:51

1 Allegato/i
Citazione:

Originalmente inviato da CriCook (Messaggio 23112709)
Grazie mille Segnali di fumo comunque ho chiesto anche a un amico che ha una piccola azienda individuale e mi ha detto che l'inps si paga ogni 3 mesi a botte di 700/800 euro fino a redditi imponibili di 22.000 poi per il reddito oltre i 22.000 si paga il 17%...

L'irpef l'ho calcolata si sul reddito imponibile infatti i 9.140 euro sono relativi all'imponibile di 44.100....

nel tuo caso il reddito imponibile è 44100 meno i contributi inps
cmq senza sapere a quanto ammonta l'ammortamento della licenza sono tutti calcoli campati in aria

Segnali di fumo 07-10-09 16:00

Citazione:

Originalmente inviato da CriCook (Messaggio 23112748)
Tra i vari costi del bilancio generale che mi ha dato il titolare della tabaccheria compare una voce che dice "Costi per utilizzo concessioni"... Qualcuno sà dirmi cosa sono???
Inoltre ho visto che nel 2008 ha inserito nei costi euro 2000 per alberghi e ristoranti ed euro 4000 per carburanti non sono spese eccessive?

i 2400 dei costi utilizzo concessioni dovrebbero essere il canone annuo che ti fa
pagare la sisal per il superenalotto ( 200 al mese )

recycling 07-10-09 18:00

Citazione:

Originalmente inviato da Segnali di fumo (Messaggio 23110213)
nel conteggio ti sei dimenticato l'avviamento che lo metti in ammortamento per 18 anni ( dipende da quanto dichiarate davanti al notaio ) , di conseguenza tutti i conteggi che hai fatto sono sballati
il 1 anno non puoi pretendere di più , hai 50k di spese solo tra cambiali e novennale :eek:
2 piccole precisazioni , l'inps è più o meno il 20% del reddito complessivo ( la formuletta è un po diversa ma il totale a cui si arriva è questo) , tu mi confondi il reddito imponibile con quello complessivo
l'imposta lorda ( irpef ) va calcolata sul reddito imponibile che è = al reddito complessivo - gli oneri deducibili ( inps ecc..)
una volta calcolata l'imposta lorda vanno detratti tutti gli altri oneri ( figli o famigliari a carico ecc..) e calcoli irpef netto che dovrai pagare

l'iva non è una spesa e si paga solo sugli extra ( cartoleria - dolciumi - articoli per fumatori - articoli regalo ecc...) nel caso di cricook è poca roba che verrà in parte o totalmente recuperata con i crediti iva ( assicurazione - commercialista ecc..)
non vorrei spararla grossa ma dovrebbe funzionare cosi , se per esempio cricook compra la tabaccheria il 1 gennaio 2010
nel 2010 dovrebbe pagare solo un acconto sul reddito presunto del 2010
nel 2011 pagherà saldo 2010 + acconto reddito 2011

oggi mi sento un po commercialista
:D:D

:no::no: se inizia l'attività nel 2010 niente acconti, pagherà una grossa batosta a giugno 2011 con saldo 2010 più prima rata acconto per 2011

CriCook 07-10-09 18:15

Citazione:

Originalmente inviato da recycling (Messaggio 23115789)
:no::no: se inizia l'attività nel 2010 niente acconti, pagherà una grossa batosta a giugno 2011 con saldo 2010 più prima rata acconto per 2011

Ciao recycling,
nella batosta cosa viene incluso solo irpef o irpef inps e irap???
Grazie mille...

CriCook 07-10-09 18:16

Citazione:

Originalmente inviato da Segnali di fumo (Messaggio 23112988)
nel tuo caso il reddito imponibile è 44100 meno i contributi inps
cmq senza sapere a quanto ammonta l'ammortamento della licenza sono tutti calcoli campati in aria

GRAZIE MILLE...trovi sempre una soluzione a tutto...:)

simofra 07-10-09 18:18

Citazione:

Originalmente inviato da recycling (Messaggio 23115789)
:no::no: se inizia l'attività nel 2010 niente acconti, pagherà una grossa batosta a giugno 2011 con saldo 2010 più prima rata acconto per 2011


E noi compriamo un bel pick-up da 30000€ in leasing e li freghiamo...

Segnali di fumo 07-10-09 18:40

Citazione:

Originalmente inviato da recycling (Messaggio 23115789)
:no::no: se inizia l'attività nel 2010 niente acconti, pagherà una grossa batosta a giugno 2011 con saldo 2010 più prima rata acconto per 2011

praticamente nel 2010 non paga niente ( neanche l'inps :mmmm:)
a giugno 2011 paga il saldo 2010 + acconto 2011
e a novembre 2011 ??

bigmad 07-10-09 20:38

L'IVA sarà pure un giro di conto, ma vi assicuro che quando mia suocera riceve la notizia dal commercialista che deve pagare 9 o 10000 euro di IVA, casca sempre dalle nuvole e il salasso è sempre una batosta!
Comunque... spiegatemi un po'... ma che si può portare in detrazione alberghi, benzina, cene al ristorante? Il nostro commercialista non ci ha mai dato consigli o "dritte" in tal senso!!!

aemxle 07-10-09 21:29

Citazione:

Originalmente inviato da simofra (Messaggio 23115989)
E noi compriamo un bel pick-up da 30000€ in leasing e li freghiamo...


;)

recycling 07-10-09 22:35

Citazione:

Originalmente inviato da CriCook (Messaggio 23115931)
Ciao recycling,
nella batosta cosa viene incluso solo irpef o irpef inps e irap???
Grazie mille...

tutto: irpef, addizionali regionale e comunale, irap, inps a %

recycling 07-10-09 22:36

Citazione:

Originalmente inviato da Segnali di fumo (Messaggio 23116516)
praticamente nel 2010 non paga niente ( neanche l'inps :mmmm:)
a giugno 2011 paga il saldo 2010 + acconto 2011
e a novembre 2011 ??

2 rata di acconto 2011.
In sostanza nel 2011 paga le tasse per due anni: su tutto il 2010 (non avendo versato acconti trattandosi di nuova attivotà) e l'acconto (pari quasi al totale di quanto dovuto per il 2010) per il 2011

recycling 07-10-09 22:47

Citazione:

Originalmente inviato da simofra (Messaggio 23115989)
E noi compriamo un bel pick-up da 30000€ in leasing e li freghiamo...

:no::no::no: han messo le mani anche li. Il leasing deve avere una durata pari ad almeno 2/3 del periodo di ammortamento (5 anni), quindi devi fare un leasing almeno di 40 mesi e pertanto detrai per competenza non più di 750 euro al mese (più o meno) ...... vita dura per i contribuenti .....

simofra 08-10-09 10:24

Citazione:

Originalmente inviato da recycling (Messaggio 23120764)
:no::no::no: han messo le mani anche li. Il leasing deve avere una durata pari ad almeno 2/3 del periodo di ammortamento (5 anni), quindi devi fare un leasing almeno di 40 mesi e pertanto detrai per competenza non più di 750 euro al mese (più o meno) ...... vita dura per i contribuenti .....


Questo e vero,ma il leasing o il finanziamento lo fai di 48/60 rate e porti in detrazione tutto il carburante.

io lo preso il 24/12/2008 e ad oggi non ho ancora versato un € di iva contro i circa 6000 dell'anno prima.

Segnali di fumo 08-10-09 15:30

Citazione:

Originalmente inviato da recycling (Messaggio 23120542)
2 rata di acconto 2011.
In sostanza nel 2011 paga le tasse per due anni: su tutto il 2010 (non avendo versato acconti trattandosi di nuova attivotà) e l'acconto (pari quasi al totale di quanto dovuto per il 2010) per il 2011

OK!OK!
finalmente qualcuno che se ne intende di fisco&contabilità che frequenta il 3D , non ci abbandonare , altrimenti mi tocca fare il commercialista avendo il diploma di perito elettronico :eek:

recycling 08-10-09 15:52

Citazione:

Originalmente inviato da Segnali di fumo (Messaggio 23130248)
OK!OK!
finalmente qualcuno che se ne intende di fisco&contabilità che frequenta il 3D , non ci abbandonare , altrimenti mi tocca fare il commercialista avendo il diploma di perito elettronico :eek:

grazie :):)

kalyuga 08-10-09 22:54

salve a tutti sono davvero cotento di aver trovato questo forum lo trovo davvero interessante!!!!!:):)

andiamo al sodo:è da qualchè anno che assieme a mio fratello cerchiamo di acquistare una tabbaccheria, ma essendo già commercianti di vecchia generazione sappiamo che tutto non è mai come sembra andiamo molto cauti io personalmente vorrei riuscire a fare uno/due business plain.

richiesta x l'aquisto €650.000

la tabbaccheria che sto trattando ha un agio di € 130.000 annui
(divisi in tabbacchi €70000,lotto €50000, sisal €10000)
escluso corrispettivi (caramelle,pile ecc..., che chiaramente nn considero!)
ha un patentino che gli preleva circa 8000€ al mese
io entrerei con un contratto d'affitto di € 8400 annui x 30mq
spese tipo luce/acqua/telefono €2000
spese bancarie €1500
spese varie €5000

poi io ho già una snc con mio fratello e paghiamo già l'inps
la minima pure xchè dichiariamo un reditto basso!:clap:
e quì non so come mi devo comportare?!?!

devo pagare il %50 del' agio dell'anno prima quindi €75000:mad:
la novennale che è il 10% del' agio €13000 che posso detrarre xintero il primo anno

é chiaro che devo ammortizzare l'avviamento €600000+- /18 = €33333,33

sicuramente dimentico qual cosa ?! c'è qualcuno che mi aiuterebbe ad arrivare a capire ciò che mi rimarrebbe in tasca!!
(premetto che la mia snc fattura €500.000 con un utile di €25000 che potrei portarmi in perdita, per far si che lo stato non si pappi tutto il mio lavoro)

ringrazio anticipatamente tutti:clap::yes::clap::yes:

joshua1 09-10-09 14:37

Ciao, subentro anche io con un paio di domande, mentro seguo interessato la discussione (ho visto che siamo ritornati alle tabaccherie.....:clap:).....tra l'altro, dopo che segnali di fumo ha concordato con me sull'interesse di poter discutere anche del tema rapine, non ci siamo ancora arrivati. . . :'(

Comunque. La licenza passa da un genitore al figlio - ovvero il primo lascia e il secondo da coadiutore quale è attualmente diventa titolare-: quanto tempo deve passare per rendere il tutto, ovvero l'esercizio dell'attività, operativo. Vi torna che debbano trascorrere 6 mesi?

Inoltre, vi torna che per un periodo debbano sospendere la possibilità di vendere i gratta e vinci per procedere con una nuova numerazione/intestazione per il nuovo titolare di licenza?


gracias!

Segnali di fumo 09-10-09 15:37

Citazione:

Originalmente inviato da kalyuga (Messaggio 23136958)
salve a tutti sono davvero cotento di aver trovato questo forum lo trovo davvero interessante!!!!!:):)

andiamo al sodo:è da qualchè anno che assieme a mio fratello cerchiamo di acquistare una tabbaccheria, ma essendo già commercianti di vecchia generazione sappiamo che tutto non è mai come sembra andiamo molto cauti io personalmente vorrei riuscire a fare uno/due business plain.

richiesta x l'aquisto €650.000

la tabbaccheria che sto trattando ha un agio di € 130.000 annui
(divisi in tabbacchi €70000,lotto €50000, sisal €10000)
escluso corrispettivi (caramelle,pile ecc..., che chiaramente nn considero!)
ha un patentino che gli preleva circa 8000€ al mese
io entrerei con un contratto d'affitto di € 8400 annui x 30mq
spese tipo luce/acqua/telefono €2000
spese bancarie €1500
spese varie €5000

poi io ho già una snc con mio fratello e paghiamo già l'inps
la minima pure xchè dichiariamo un reditto basso!:clap:
e quì non so come mi devo comportare?!?!

devo pagare il %50 del' agio dell'anno prima quindi €75000:mad:
la novennale che è il 10% del' agio €13000 che posso detrarre xintero il primo anno

é chiaro che devo ammortizzare l'avviamento €600000+- /18 = €33333,33

sicuramente dimentico qual cosa ?! c'è qualcuno che mi aiuterebbe ad arrivare a capire ciò che mi rimarrebbe in tasca!!
(premetto che la mia snc fattura €500.000 con un utile di €25000 che potrei portarmi in perdita, per far si che lo stato non si pappi tutto il mio lavoro)

ringrazio anticipatamente tutti:clap::yes::clap::yes:

1) 650k per una tabaccheria che fa 130k di aggi è uno sproposito
2) non puoi intestarti ad una tabaccheria e nello stesso tempo avere un'altra attività ( non sono sicuro al 100% meglio sentire la FIT o qualche commercialista)
3) la tabaccheria può essere intestata solo ad una persona fisica , niente società
4) il primo anno paghi il 50% dell'aggio lotto-tabacchi all'aams ( quindi 60k) , poi ogni 9 anni paghi il 10%
di questioni fiscali me ne intendo poco , posso calcolarti a spanne l'utile della tabaccheria , ma il resto non saprei

Segnali di fumo 09-10-09 15:47

Citazione:

Originalmente inviato da joshua1 (Messaggio 23143769)
Ciao, subentro anche io con un paio di domande, mentro seguo interessato la discussione (ho visto che siamo ritornati alle tabaccherie.....:clap:).....tra l'altro, dopo che segnali di fumo ha concordato con me sull'interesse di poter discutere anche del tema rapine, non ci siamo ancora arrivati. . . :'(
Comunque. La licenza passa da un genitore al figlio - ovvero il primo lascia e il secondo da coadiutore quale è attualmente diventa titolare-: quanto tempo deve passare per rendere il tutto, ovvero l'esercizio dell'attività, operativo. Vi torna che debbano trascorrere 6 mesi?
Inoltre, vi torna che per un periodo debbano sospendere la possibilità di vendere i gratta e vinci per procedere con una nuova numerazione/intestazione per il nuovo titolare di licenza?
gracias!

sinceramente non saprei , senti la FIT o il monopolio
toglimi una curiosità , sei tu il coadiutore ??

kalyuga 09-10-09 16:10

Citazione:

Originalmente inviato da Segnali di fumo (Messaggio 23145031)
1) 650k per una tabaccheria che fa 130k di aggi è uno sproposito
2) non puoi intestarti ad una tabaccheria e nello stesso tempo avere un'altra attività ( non sono sicuro al 100% meglio sentire la FIT o qualche commercialista)
3) la tabaccheria può essere intestata solo ad una persona fisica , niente società
4) il primo anno paghi il 50% dell'aggio lotto-tabacchi all'aams ( quindi 60k) , poi ogni 9 anni paghi il 10%
di questioni fiscali me ne intendo poco , posso calcolarti a spanne l'utile della tabaccheria , ma il resto non saprei

grazie mi faresti cosa gradita già con il sapere l'utile !!!
poi un'altra cosa sai se devo pagare qualchè noleggio o cmq se ci sono costi che non ho calcolato?

joshua1 09-10-09 16:14

curioso, eh...:cool:?

Sì, credo che si deduca già, comunque sarei io segnali di fumo. Non so se ti ricordi, ma aprii la discussione nel precedente forum proprio con questa decisione da assumere...non semplicissima. Ora mi sono chiarito le idee, scegliendo la tabaccheria.

Devo capire quanto tempo occorra, poichè io ho un po' di cose da pianificare intanto nella posizione attuale...e non è facile

Segnali di fumo 09-10-09 17:17

Citazione:

Originalmente inviato da kalyuga (Messaggio 23145689)
grazie mi faresti cosa gradita già con il sapere l'utile !!!
poi un'altra cosa sai se devo pagare qualchè noleggio o cmq se ci sono costi che non ho calcolato?

ti devi fare dare dal tabaccaio tutte le entrate e uscite divise per categoria ( compresi anche gli extra ) non li devi calcolare tu a spanne

Citazione:

Originalmente inviato da joshua1 (Messaggio 23145794)
curioso, eh...:cool:?
Sì, credo che si deduca già, comunque sarei io segnali di fumo. Non so se ti ricordi, ma aprii la discussione nel precedente forum proprio con questa decisione da assumere...non semplicissima. Ora mi sono chiarito le idee, scegliendo la tabaccheria.
Devo capire quanto tempo occorra, poichè io ho un po' di cose da pianificare intanto nella posizione attuale...e non è facile

adesso mi ricordo , e si che ti ho risposto pochi giorni fa , mi sto rimbambendo a 40 anni :D
o conosci qualche collega che ha acquistato da poco la licenza o senti la FIT-monopolio

kalyuga 09-10-09 17:40

okey la prox settimana il suo commercialista mi farà avre tutto ( io ho chiesto agi e conti economicidegli ultimi 5 anni )

simofra 10-10-09 15:32

Citazione:

Originalmente inviato da kalyuga (Messaggio 23147803)
okey la prox settimana il suo commercialista mi farà avre tutto ( io ho chiesto agi e conti economicidegli ultimi 5 anni )

In merito a quel negozietto di alimentari con licenza tabacchi e giornali che sto valutando,mi sapete dire se devo pagare anche novennale o anticipi vari?

Il proprietario che ora è in vacanza mi ha detto che di tabacchi e giornali fattura 60/70m all'anno.Io di tabacchi non capisco niente sarei interessato ai soli alimentari.

Grazie

Segnali di fumo 12-10-09 14:53

Citazione:

Originalmente inviato da simofra (Messaggio 23153892)
In merito a quel negozietto di alimentari con licenza tabacchi e giornali che sto valutando,mi sapete dire se devo pagare anche novennale o anticipi vari?

Il proprietario che ora è in vacanza mi ha detto che di tabacchi e giornali fattura 60/70m all'anno.Io di tabacchi non capisco niente sarei interessato ai soli alimentari.

Grazie

il primo anno devi pagare il 50% dell'aggio tabacchi fatto nell'anno precedente ( l'aggio è il guadagno lordo non il fatturato) + alcune centinaia di euro tra cauzione e marche da bollo
per i giornali non ne ho idea

simofra 12-10-09 16:34

Citazione:

Originalmente inviato da Segnali di fumo (Messaggio 23168139)
il primo anno devi pagare il 50% dell'aggio tabacchi fatto nell'anno precedente ( l'aggio è il guadagno lordo non il fatturato) + alcune centinaia di euro tra cauzione e marche da bollo
per i giornali non ne ho idea


In pratica su un fatturato di 60m con il 10% di margine avrei un utile di 6000 e quindi devo pagare 3000 subito cash?

Grazie per la consulenza sempre preziosa e pricisa

Segnali di fumo 12-10-09 18:41

Citazione:

Originalmente inviato da simofra (Messaggio 23170253)
In pratica su un fatturato di 60m con il 10% di margine avrei un utile di 6000 e quindi devo pagare 3000 subito cash?

Grazie per la consulenza sempre preziosa e pricisa

:yes::yes:
volendo li puoi anche dilazionare in 12 rate mensili
sicuro che è una rivendita ordinaria di tabacchi e non un patentino ? , vende una miseria di sigarette :mmmm:

tatanka78 12-10-09 19:28

Citazione:

Originalmente inviato da Segnali di fumo (Messaggio 23168139)
il primo anno devi pagare il 50% dell'aggio tabacchi fatto nell'anno precedente ( l'aggio è il guadagno lordo non il fatturato) + alcune centinaia di euro tra cauzione e marche da bollo
per i giornali non ne ho idea

buona sera è vero che la tassa del 50% dell?aggio del primo anno si recupera dalle tasse in 5 anni grazie segnali di fumo per la risposta

aemxle 12-10-09 20:51

Vorrei qualche consiglio, dovrei cominciarmi a muovere ma non ho idea da dove iniziare, allora vi spiego in due parole la situazione:

Il locale di mia proprietà sta per essere lasciato dall'affittuario, ho individuato la rivendita che potrebbe potenzialmente essere venduta da parte dei proprietari, la rivendita dovrà essere naturalmente spostata nel mio locale che è da rimodernare per intero (quindi teniamo in conto almeno 1-2 mesi di lavori);

ora secondo voi, in ordine, quali sono i passi da compiere?
dovrei per prima cosa andare a parlare con i proprietari della rivendita?
come faccio a sapere se la rivendita può essere spostata nel mio locale? a chi dovrei rivolgermi per la sicurezza al 100%? e poi cosa dovrei fare eventualmente, iniziare i lavori? datemi una mano ad organizzarmi please :bow:


l'aiuto di segnali come al solito è ben gradito!!!

simofra 13-10-09 08:32

Citazione:

Originalmente inviato da Segnali di fumo (Messaggio 23172625)
:yes::yes:
volendo li puoi anche dilazionare in 12 rate mensili
sicuro che è una rivendita ordinaria di tabacchi e non un patentino ? , vende una miseria di sigarette :mmmm:

Guarda, questo non lo so ancora,ma è un piccolo negozietto di montagna che sta chiuso 3 mesi all'anno.Il gestore ha nella simpatia e nei prezzi modici la sua forza di mercato.

Con Il discorso patentino cosa cambierebbe?

Segnali di fumo 13-10-09 13:58

Citazione:

Originalmente inviato da tatanka78 (Messaggio 23173202)
buona sera è vero che la tassa del 50% dell?aggio del primo anno si recupera dalle tasse in 5 anni grazie segnali di fumo per la risposta

non ne ho idea , per me la recuperi il 1 anno , ma per sicurezza senti un commercialista
Citazione:

Originalmente inviato da aemxle (Messaggio 23174126)
Vorrei qualche consiglio, dovrei cominciarmi a muovere ma non ho idea da dove iniziare, allora vi spiego in due parole la situazione:
Il locale di mia proprietà sta per essere lasciato dall'affittuario, ho individuato la rivendita che potrebbe potenzialmente essere venduta da parte dei proprietari, la rivendita dovrà essere naturalmente spostata nel mio locale che è da rimodernare per intero (quindi teniamo in conto almeno 1-2 mesi di lavori);
ora secondo voi, in ordine, quali sono i passi da compiere?
dovrei per prima cosa andare a parlare con i proprietari della rivendita?
come faccio a sapere se la rivendita può essere spostata nel mio locale? a chi dovrei rivolgermi per la sicurezza al 100%? e poi cosa dovrei fare eventualmente, iniziare i lavori? datemi una mano ad organizzarmi please :bow:
l'aiuto di segnali come al solito è ben gradito!!!

vai alla FIT della tua zona , gli spieghi la situazione e ti fai consigliare su come muoverti , quando si tratta di monopoli e licenze tabacchi le procedure sono molto più complesse e lunghe di quello che si crede , può darsi che prima devi diventare proprietario della licenza e poi in un secondo tempo farai lo spostamento , cmq senti prima loro , almeno ti fai un'idea precisa di quello che ti aspetta
Citazione:

Originalmente inviato da simofra (Messaggio 23176572)
Guarda, questo non lo so ancora,ma è un piccolo negozietto di montagna che sta chiuso 3 mesi all'anno.Il gestore ha nella simpatia e nei prezzi modici la sua forza di mercato.
Con Il discorso patentino cosa cambierebbe?

sono 2 cose completamente diverse , col patentino le sigarette te le fornisce il tabaccaio più vicino e l'aggio lo concordi con lui ma è al max il 3-4% , non è una licenza vera e propria

aemxle 13-10-09 20:26

Citazione:

Originalmente inviato da Segnali di fumo (Messaggio 23181455)

vai alla FIT della tua zona , gli spieghi la situazione e ti fai consigliare su come muoverti , quando si tratta di monopoli e licenze tabacchi le procedure sono molto più complesse e lunghe di quello che si crede , può darsi che prima devi diventare proprietario della licenza e poi in un secondo tempo farai lo spostamento , cmq senti prima loro , almeno ti fai un'idea precisa di quello che ti aspetta

Ah questo è sicuro, se si diventa proprietari della licenza la rivendita non può essere spostata per il primo periodo, credo 2 anni... per questo motivo in caso la richiesta di spostamento dovrebbe essere effettuata dai vecchi proprietari prima di rilevare la licenza...
per il resto cosa mi dici? la prima cosa da fare è andare a parlare con gli attuali proprietari o mi conviene comunque chiedere una consulenza alla FIT per prima cosa?

Segnali di fumo 14-10-09 08:47

Citazione:

Originalmente inviato da aemxle (Messaggio 23187704)
Ah questo è sicuro, se si diventa proprietari della licenza la rivendita non può essere spostata per il primo periodo, credo 2 anni... per questo motivo in caso la richiesta di spostamento dovrebbe essere effettuata dai vecchi proprietari prima di rilevare la licenza...
per il resto cosa mi dici? la prima cosa da fare è andare a parlare con gli attuali proprietari o mi conviene comunque chiedere una consulenza alla FIT per prima cosa?

io una consulenza la chiederei , almeno hai un quadro preciso su come muoverti e sui tempi tecnici , poi contatti il tabaccaio

recycling 14-10-09 23:53

Citazione:

Originalmente inviato da tatanka78 (Messaggio 23173202)
buona sera è vero che la tassa del 50% dell?aggio del primo anno si recupera dalle tasse in 5 anni grazie segnali di fumo per la risposta

trattandosi di una "novennale" penso che si possa ammortizzare in 9 anni (11 e rotti %) ...... se lo volessimo considerare avviamento addirittura sarebbe ammortizzabile il 18 anni. Propendo per i 9 anni, ma dovrei approfondire ...

Gipsy80 15-10-09 11:52

Aprire una tabaccheria...help!!!
 
Buongiorno a tutti, sono nuova e chiedo info....
ho letto spesso tra queste pagine e ho trovato spesso cose utili...ecco perchè chiedo a voi!
Sono intenzionata all'acquisto di una licenza...valore 250.000 eurini, ho in mano un bilancio e una tabellina riepilogativa consegnatami in agenzia....e non mi sono ancora rivolata ad un commercialista perchè volevo prima capire se ne vale veramente la pena oppure no.
In bilancio ci sono degli aggi totali di monopolio pari a 170.000 euro....
come faccio a capire quanto mi rimarrà di netto?
.....come spese fisse so che c'è un affitto basso, circa 600 euro e spese commercialista + assicurazione.
Ma il resto?

Gipsy80 15-10-09 14:21

Buongiorno a tutti, sono nuova e chiedo info....
ho letto spesso tra queste pagine e ho trovato spesso cose utili...ecco perchè chiedo a voi!
Sono intenzionata all'acquisto di una licenza...valore 250.000 eurini, ho in mano un bilancio e una tabellina riepilogativa consegnatami in agenzia....e non mi sono ancora rivolta ad un commercialista perchè volevo prima capire se ne vale veramente la pena oppure no.
In bilancio ci sono degli aggi totali di monopolio pari a 170.000 euro....
come faccio a capire quanto mi rimarrà di netto?
Il commercialista della tabaccheria in tabella ha inserito 90.000 euro di aggi....
.....come spese fisse so che c'è un affitto basso, circa 600 euro e spese commercialista + assicurazione.
Ma il resto? cosa mi rimane?
Qualcuno mi puà aiutare?:confused:

Segnali di fumo 15-10-09 15:36

Citazione:

Originalmente inviato da recycling (Messaggio 23205690)
trattandosi di una "novennale" penso che si possa ammortizzare in 9 anni (11 e rotti %) ...... se lo volessimo considerare avviamento addirittura sarebbe ammortizzabile il 18 anni. Propendo per i 9 anni, ma dovrei approfondire ...

non è una tassa novennale ( quella si paga ogni 9 anni ed è il 10% dell'aggio) questa si paga 1 volta sola quando si compra la licenza

Citazione:

Originalmente inviato da Gipsy80 (Messaggio 23212488)
Buongiorno a tutti, sono nuova e chiedo info....
ho letto spesso tra queste pagine e ho trovato spesso cose utili...ecco perchè chiedo a voi!
Sono intenzionata all'acquisto di una licenza...valore 250.000 eurini, ho in mano un bilancio e una tabellina riepilogativa consegnatami in agenzia....e non mi sono ancora rivolta ad un commercialista perchè volevo prima capire se ne vale veramente la pena oppure no.
In bilancio ci sono degli aggi totali di monopolio pari a 170.000 euro....
come faccio a capire quanto mi rimarrà di netto?
Il commercialista della tabaccheria in tabella ha inserito 90.000 euro di aggi....
.....come spese fisse so che c'è un affitto basso, circa 600 euro e spese commercialista + assicurazione.
Ma il resto? cosa mi rimane?
Qualcuno mi puà aiutare?:confused:

dovresti postare dei dati un po più precisi , nella tabella che ti ha lasciato il commercialista dovresti trovare tutte le entrate - uscite divise per categoria

Gipsy80 15-10-09 15:49

Citazione:

Originalmente inviato da Segnali di fumo (Messaggio 23214035)
non è una tassa novennale ( quella si paga ogni 9 anni ed è il 10% dell'aggio) questa si paga 1 volta sola quando si compra la licenza


dovresti postare dei dati un po più precisi , nella tabella che ti ha lasciato il commercialista dovresti trovare tutte le entrate - uscite divise per categoria

Il fatto è che la tabella del commercialista ha importi diversi dal bilancio.
In tabella ci sono aggi per un totale di 112.000 euro con spese fisse tra spese di servizio,affitto,altri costi e servizi ed oneri di gestione per un totale di 25.000 euro. 112.000-25.000=87.000
In bilancio abbiamo 170.000 euro di aggi.

recycling 15-10-09 18:54

Citazione:

Originalmente inviato da Segnali di fumo (Messaggio 23214035)
non è una tassa novennale ( quella si paga ogni 9 anni ed è il 10% dell'aggio) questa si paga 1 volta sola quando si compra la licenza
dovresti postare dei dati un po più precisi , nella tabella che ti ha lasciato il commercialista dovresti trovare tutte le entrate - uscite divise per categoria

HAI RAGIONE, HO VERIFICATO, l'una tantum che si paga al subingresso non è una novennale (come avevo erroneamente scritto) ne tantomeno si può trattare come un avviamento.
Va trattata come costo nel conto economico (alla voce imposte e tasse) e spesata totalmente nell'esercizio in cui è sostenuta.

Gipsy80 16-10-09 11:08

....non c'è nessuno che mi può aiutare?:'(

recycling 16-10-09 11:30

Citazione:

Originalmente inviato da Gipsy80 (Messaggio 23214303)
Il fatto è che la tabella del commercialista ha importi diversi dal bilancio.
In tabella ci sono aggi per un totale di 112.000 euro con spese fisse tra spese di servizio,affitto,altri costi e servizi ed oneri di gestione per un totale di 25.000 euro. 112.000-25.000=87.000
In bilancio abbiamo 170.000 euro di aggi.

non riesci a postare (per mp) una copia del bilancio?
Quello che posso pensare è che per alcune tipologie di ricavi in bilancio (in contabilità ordinaria) non vengono riportati gli aggi netti, ma i ricavi i costi e le giacenze (per i generi di monopolio).

Segnali di fumo 16-10-09 15:28

Citazione:

Originalmente inviato da recycling (Messaggio 23217646)
HAI RAGIONE, HO VERIFICATO, l'una tantum che si paga al subingresso non è una novennale (come avevo erroneamente scritto) ne tantomeno si può trattare come un avviamento.
Va trattata come costo nel conto economico (alla voce imposte e tasse) e spesata totalmente nell'esercizio in cui è sostenuta.

quasi quasi cambio lavoro e faccio il commercialista :D:D
Citazione:

Originalmente inviato da Gipsy80 (Messaggio 23214303)
Il fatto è che la tabella del commercialista ha importi diversi dal bilancio.
In tabella ci sono aggi per un totale di 112.000 euro con spese fisse tra spese di servizio,affitto,altri costi e servizi ed oneri di gestione per un totale di 25.000 euro. 112.000-25.000=87.000
In bilancio abbiamo 170.000 euro di aggi.

difficile darti una mano , prima mi parli di 90k , poi di 112k e 170k :mmmm:
cmq se fa 90k di aggi ( tabacchi + giochi vari + ricariche + valori bollati) 250k è un buon prezzo

recycling 17-10-09 15:10

Citazione:

Originalmente inviato da Segnali di fumo (Messaggio 23228151)
quasi quasi cambio lavoro e faccio il commercialista :D:D

difficile darti una mano , prima mi parli di 90k , poi di 112k e 170k :mmmm:
cmq se fa 90k di aggi ( tabacchi + giochi vari + ricariche + valori bollati) 250k è un buon prezzo

già troppa concorrenza ...... per favore continua a vendere sigarette :D:D

Segnali di fumo 19-10-09 08:23

Citazione:

Originalmente inviato da recycling (Messaggio 23235596)
già troppa concorrenza ...... per favore continua a vendere sigarette :D:D

io continuo a vendere sigarette ma tu mi devi insegnare la maniere per pagare meno tasse ( sono circondato da artigiani che guadagnano il doppio di me ma ne dichiarano la meta :mmmm:)

bigmad 19-10-09 10:30

Citazione:

Originalmente inviato da recycling (Messaggio 23235596)
già troppa concorrenza ...... per favore continua a vendere sigarette :D:D

Ci sarebbero un po' di domande da "commercialista" alle quali nessun commercialista che io conosco (mio padre compreso) sa o vuole darmi delle risposte. Vorrei saper se queste risposte sono così difficili da dare oppure è solo la voglia di darle che manca... :D

Come spesso ho detto, mia suocera è l'unica titolare di un negozio di regali. In realtà le due figlie lavorano con lei... "ma nessuno ufficialmente lo sa"!
Lei paga regolarmente la SUA posizione contributiva e, finalmente, ha anche maturato il diritto alla pensione... salvo il fatto che non si decide a fare domanda!
Mia suocera ha:
una pensione di reversibilità del marito
dei redditi da affitti
dei redditi catastali per terreni e case sfitte
il reddito del negozio, per il quale NON si è adeguata al minimo tabellare prechè effettivamente NON lo guadagna.

Le figlie NON hanno reddito (in realtà la madre da loro una sorta di "rimborso" di 600 euro al mese, che esaurisce da solo quasi tutto il guadagno del negozio -mia suocera "dice" di non prendersi nulla-)

Io mi sono sempre chiesto se esistessero dei modi per consentire un "risparmio" sulla tassazione. Per esempio:
1) non hanno un'auto "aziendale" e non si scaricano le spese del carburante, nonostante tutti i lunedì vadano in giro per grossisti (con la mia macchina o quella di mio cognato e a mie/sue spese)
2) è tutto intestato a mia suocera che, ovviamente, somma più redditi
3) non portano in detrazione le spese per le fiere o per cene e pranzi di lavoro
4) nessuno ha mai pensato di fare delle fatture per collaborazione saltuaria e occasionale alle figlie, in modo datogliere delle somme dai guadagni del negozio
5) eventuali e varie

Tuttavia, non è tanto questo a crucciarmi, quanto l'assoluta "ignoranza" circa quello che succederà quando mia suocera, finalmente, andrà in pensione.
Intanto io sono abbastanza certo che anche dopo che sarà andata in pensione lei potrà continuare ad esercitare l'attività, anche se questo significherebbe sommare ulteriormente ai suoi redditi quelli derivanti dalla pensione dei commercianti.
Ammettiamo comunque che decida di smettere e ipotiziamo, per il momento senza specificare né come né a chi, che ceda la sua attività.
Venendole a mancare il reddito del negozio, immagino che le sue aliquote di tassazione si abbasserebbero, che la pensione di reversibilità, che oggi è ridotta, avrebbe un aumento e che quindi lei, alla fine dell'anno GUADAGNEREBBE DI PIU' (dal momento che oggi sostiene di non attingere in nessun modo al guadagno del negozio).
Giusto???

Passiamo ora alla nuova destinazione del negozio.

Ipotesi n° 1: subentrano le figlie
cosa comporta? devono fare una società familiare? Se lo intestano a metà? Se lo intesta una sola e l'altra continua a "collaborare saltuariamente"?
Il problema è che se già con una sola persona (mia suocera), con una sola posizine contributiva e con la risultante tabella, il negozio NON riusciva a rendere il minimo tabellare, immaginiamoci se le persone diventassero 2, se le contribuzioni diventassero 2 e se la tabella fosse quella da applicare alle attività con 2 operatori!
Per non parlare del fatto che, iniziando a "contribuire" a 44 e 47 anni... qundo mai la raggiungerebbero una pensione decente?
Esistono poi degli aiuti per l'imprenditoria femminile? Se per esempio per 3 anni non pagassero le tasse, si potrebbe pensare di intestare il negozio a una figlia per 3 anni e poi alla seconda per altri 3 anni? Oppure, ci sono altri artifici o possibilità che io non conosco per limitare quell'emorragia di denaro che sono i "costi" tout cur di un negozio?
Inoltre, cosa che nessuno considera mai, cosa cambierebbe nella MIA dichiarazione dei redditi e in quella d mio cognato? Io per mia moglie oggi ho degli assegni familiari e delle detrazoni, perchè è a mio carico. Se diventasse titolare del negozio, immagino che le perderei.

IPOTESI 2: non ne ho! (potrebbe essere vendono o affittano, ma lascio stare che è meglio!)

In definitiva, non so se chiedo la luna, ma io credo che un commercialista, su questi argomenti, DEBBA saperti consigliare ed indicare la via migliore. Quello del negozio, invece, si limita a registrare le fatture e, 2 giorni prima delle scadenze a dirti: "guardi che deve pagare 9000 euro!" oppure "guardi che deve dichiarare 36000 euro perchè è il minimo tabellare, se non lo fa le arriva l'ispezione!"
Eh no! Non è possibile che un commercialista, che dovrebbe conoscere per filo e per segno tutta la tua storia lavorativa, si limiti al compitino da ragionieretto che compila la prima nota!
Un commercialista serio è uno che ti propone soluzioni, che ti sta vicino e che, se deve, ti dice anche: "guarda che con questi numeri il negozio lo devi chiudere!"

Mi sbaglio?

recycling 19-10-09 10:32

Citazione:

Originalmente inviato da bigmad (Messaggio 23244368)
Ci sarebbero un po' di domande da "commercialista" alle quali nessun commercialista che io conosco (mio padre compreso) sa o vuole darmi delle risposte. Vorrei saper se queste risposte sono così difficili da dare oppure è solo la voglia di darle che manca... :D

Come spesso ho detto, mia suocera è l'unica titolare di un negozio di regali. In realtà le due figlie lavorano con lei... "ma nessuno ufficialmente lo sa"!
Lei paga regolarmente la SUA posizione contributiva e, finalmente, ha anche maturato il diritto alla pensione... salvo il fatto che non si decide a fare domanda!
Mia suocera ha:
una pensione di reversibilità del marito
dei redditi da affitti
dei redditi catastali per terreni e case sfitte
il reddito del negozio, per il quale NON si è adeguata al minimo tabellare prechè effettivamente NON lo guadagna.

Le figlie NON hanno reddito (in realtà la madre da loro una sorta di "rimborso" di 600 euro al mese, che esaurisce da solo quasi tutto il guadagno del negozio -mia suocera "dice" di non prendersi nulla-)

Io mi sono sempre chiesto se esistessero dei modi per consentire un "risparmio" sulla tassazione. Per esempio:
1) non hanno un'auto "aziendale" e non si scaricano le spese del carburante, nonostante tutti i lunedì vadano in giro per grossisti (con la mia macchina o quella di mio cognato e a mie/sue spese)
2) è tutto intestato a mia suocera che, ovviamente, somma più redditi
3) non portano in detrazione le spese per le fiere o per cene e pranzi di lavoro
4) nessuno ha mai pensato di fare delle fatture per collaborazione saltuaria e occasionale alle figlie, in modo datogliere delle somme dai guadagni del negozio
5) eventuali e varie

Tuttavia, non è tanto questo a crucciarmi, quanto l'assoluta "ignoranza" circa quello che succederà quando mia suocera, finalmente, andrà in pensione.
Intanto io sono abbastanza certo che anche dopo che sarà andata in pensione lei potrà continuare ad esercitare l'attività, anche se questo significherebbe sommare ulteriormente ai suoi redditi quelli derivanti dalla pensione dei commercianti.
Ammettiamo comunque che decida di smettere e ipotiziamo, per il momento senza specificare né come né a chi, che ceda la sua attività.
Venendole a mancare il reddito del negozio, immagino che le sue aliquote di tassazione si abbasserebbero, che la pensione di reversibilità, che oggi è ridotta, avrebbe un aumento e che quindi lei, alla fine dell'anno GUADAGNEREBBE DI PIU' (dal momento che oggi sostiene di non attingere in nessun modo al guadagno del negozio).
Giusto???
Passiamo ora alla nuova destinazione del negozio.
Ipotesi n° 1: subentrano le figlie
cosa comporta? devono fare una società familiare? Se lo intestano a metà? Se lo intesta una sola e l'altra continua a "collaborare saltuariamente"?
Il problema è che se già con una sola persona (mia suocera), con una sola posizine contributiva e con la risultante tabella, il negozio NON riusciva a rendere il minimo tabellare, immaginiamoci se le persone diventassero 2, se le contribuzioni diventassero 2 e se la tabella fosse quella da applicare alle attività con 2 operatori!
Inoltre, cosa che nessuno considera mai, cosa cambierebbe nella MIA dichiarazione dei redditi e in quella d mio cognato? Io per mia moglie oggi ho degli assegni familiari e delle detrazoni, perchè è a mio carico. Se diventasse titolare del negozio, immagino che le perderei.

In definitiva, non so se chiedo la luna, ma io credo che un commercialista, su questi argomenti, DEBBA saperti consigliare ed indicare la via migliore. Quello del negozio, invece, si limita a registrare le fatture e, 2 giorni prima delle scadenze a dirti: "guardi che deve pagare 9000 euro!" oppure "guardi che deve dichiarare 36000 euro perchè è il minimo tabellare, se non lo fa le arriva l'ispezione!"
Eh no! Non è possibile che un commercialista, che dovrebbe conoscere per filo e per segno tutta la tua storia lavorativa, si limiti al compitino da ragionieretto che compila la prima nota!
Un commercialista serio è uno che ti propone soluzioni, che ti sta vicino e che, se deve, ti dice anche: "guarda che con questi numeri il negozio lo devi chiudere!"

Mi sbaglio?

Non è poi così difficile, ti invio per mp il preventivo per questo tot di consulenza :D:D:D
:)

bigmad 19-10-09 10:46

Citazione:

Originalmente inviato da recycling (Messaggio 23244403)
Non è poi così difficile, ti invio per mp il preventivo per questo tot di consulenza :D:D:D
:)

Ti ringrazio :D
Il fatto è che già pagano 400 euro al mese al Coride per NON avere questo servizio!

recycling 19-10-09 10:51

Citazione:

Originalmente inviato da bigmad (Messaggio 23244612)
Ti ringrazio :D
Il fatto è che già pagano 400 euro al mese al Coride per NON avere questo servizio!

non so cosa sia il coride, ma con 5.000 euro annui di onorario queste sono consulenze che è d'obbligo fornire.
Si può anche cambiare commercialista se l'attuale non soddisfa le esigenze e non credere di spendere tanto in più se vai da un commercialista serio

bigmad 19-10-09 11:07

Citazione:

Originalmente inviato da recycling (Messaggio 23244702)
non so cosa sia il coride, ma con 5.000 euro annui di onorario queste sono consulenze che è d'obbligo fornire.
Si può anche cambiare commercialista se l'attuale non soddisfa le esigenze e non credere di spendere tanto in più se vai da un commercialista serio

Co.Ri.De. = consorzio rivenditori al dettaglio.
è una sorta di cooperativa dei commercianti che dovrebbe offrire a prezzi contenuti servizi di consuleza commerciale
in pratica una serie "in batteria" di ragionieretti più o meno neodiplomati che di consigli... manco a parlarne!
Per lavoro avevo conosciuto un commercialista che mi raccontava che ai suoi amministrati faceva prendere la sede legale in Irlanda e poi lui, una volta al mese andava a Dublino a scrivere delle lettere per dimostrare che la sede era reale!

Segnali di fumo 19-10-09 15:33

Citazione:

Originalmente inviato da bigmad (Messaggio 23244368)
Ci sarebbero un po' di domande da "commercialista" alle quali nessun commercialista che io conosco (mio padre compreso) sa o vuole darmi delle risposte. Vorrei saper se queste risposte sono così difficili da dare oppure è solo la voglia di darle che manca... :D

Come spesso ho detto, mia suocera è l'unica titolare di un negozio di regali. In realtà le due figlie lavorano con lei... "ma nessuno ufficialmente lo sa"!
Lei paga regolarmente la SUA posizione contributiva e, finalmente, ha anche maturato il diritto alla pensione... salvo il fatto che non si decide a fare domanda!
Mia suocera ha:
una pensione di reversibilità del marito
dei redditi da affitti
dei redditi catastali per terreni e case sfitte
il reddito del negozio, per il quale NON si è adeguata al minimo tabellare prechè effettivamente NON lo guadagna.

Le figlie NON hanno reddito (in realtà la madre da loro una sorta di "rimborso" di 600 euro al mese, che esaurisce da solo quasi tutto il guadagno del negozio -mia suocera "dice" di non prendersi nulla-)

Io mi sono sempre chiesto se esistessero dei modi per consentire un "risparmio" sulla tassazione. Per esempio:
1) non hanno un'auto "aziendale" e non si scaricano le spese del carburante, nonostante tutti i lunedì vadano in giro per grossisti (con la mia macchina o quella di mio cognato e a mie/sue spese)
2) è tutto intestato a mia suocera che, ovviamente, somma più redditi
3) non portano in detrazione le spese per le fiere o per cene e pranzi di lavoro
4) nessuno ha mai pensato di fare delle fatture per collaborazione saltuaria e occasionale alle figlie, in modo datogliere delle somme dai guadagni del negozio
5) eventuali e varie

Tuttavia, non è tanto questo a crucciarmi, quanto l'assoluta "ignoranza" circa quello che succederà quando mia suocera, finalmente, andrà in pensione.
Intanto io sono abbastanza certo che anche dopo che sarà andata in pensione lei potrà continuare ad esercitare l'attività, anche se questo significherebbe sommare ulteriormente ai suoi redditi quelli derivanti dalla pensione dei commercianti.
Ammettiamo comunque che decida di smettere e ipotiziamo, per il momento senza specificare né come né a chi, che ceda la sua attività.
Venendole a mancare il reddito del negozio, immagino che le sue aliquote di tassazione si abbasserebbero, che la pensione di reversibilità, che oggi è ridotta, avrebbe un aumento e che quindi lei, alla fine dell'anno GUADAGNEREBBE DI PIU' (dal momento che oggi sostiene di non attingere in nessun modo al guadagno del negozio).
Giusto???

Passiamo ora alla nuova destinazione del negozio.

Ipotesi n° 1: subentrano le figlie
cosa comporta? devono fare una società familiare? Se lo intestano a metà? Se lo intesta una sola e l'altra continua a "collaborare saltuariamente"?
Il problema è che se già con una sola persona (mia suocera), con una sola posizine contributiva e con la risultante tabella, il negozio NON riusciva a rendere il minimo tabellare, immaginiamoci se le persone diventassero 2, se le contribuzioni diventassero 2 e se la tabella fosse quella da applicare alle attività con 2 operatori!
Per non parlare del fatto che, iniziando a "contribuire" a 44 e 47 anni... qundo mai la raggiungerebbero una pensione decente?
Esistono poi degli aiuti per l'imprenditoria femminile? Se per esempio per 3 anni non pagassero le tasse, si potrebbe pensare di intestare il negozio a una figlia per 3 anni e poi alla seconda per altri 3 anni? Oppure, ci sono altri artifici o possibilità che io non conosco per limitare quell'emorragia di denaro che sono i "costi" tout cur di un negozio?
Inoltre, cosa che nessuno considera mai, cosa cambierebbe nella MIA dichiarazione dei redditi e in quella d mio cognato? Io per mia moglie oggi ho degli assegni familiari e delle detrazoni, perchè è a mio carico. Se diventasse titolare del negozio, immagino che le perderei.

IPOTESI 2: non ne ho! (potrebbe essere vendono o affittano, ma lascio stare che è meglio!)

In definitiva, non so se chiedo la luna, ma io credo che un commercialista, su questi argomenti, DEBBA saperti consigliare ed indicare la via migliore. Quello del negozio, invece, si limita a registrare le fatture e, 2 giorni prima delle scadenze a dirti: "guardi che deve pagare 9000 euro!" oppure "guardi che deve dichiarare 36000 euro perchè è il minimo tabellare, se non lo fa le arriva l'ispezione!"
Eh no! Non è possibile che un commercialista, che dovrebbe conoscere per filo e per segno tutta la tua storia lavorativa, si limiti al compitino da ragionieretto che compila la prima nota!
Un commercialista serio è uno che ti propone soluzioni, che ti sta vicino e che, se deve, ti dice anche: "guarda che con questi numeri il negozio lo devi chiudere!"

Mi sbaglio?

io fossi in te mi metterei d'accordo con il cognato e accoppo la suocera , vi spartite l'eredita e vivete di rendita :D

bigmad 19-10-09 15:39

Citazione:

Originalmente inviato da Segnali di fumo (Messaggio 23249296)
io fossi in te mi metterei d'accordo con il cognato e accoppo la suocera , vi spartite l'eredita e vivete di rendita :D

ci abbiamo pensato... :D
Però ora sembra più vicina la via dell'interdizione, visto che non ci sta più con la testa!!! :D
Scherzi a parte, forse non è la sede giusta, però abbiamo veramente bisogno di un "check up" della situazione globale per prendere delle decisioni, ma nessuno ce lo sa o ce lo vuole fare!!!
E' così difficile?

Segnali di fumo 19-10-09 15:58

Citazione:

Originalmente inviato da bigmad (Messaggio 23249387)
ci abbiamo pensato... :D
Però ora sembra più vicina la via dell'interdizione, visto che non ci sta più con la testa!!! :D
Scherzi a parte, forse non è la sede giusta, però abbiamo veramente bisogno di un "check up" della situazione globale per prendere delle decisioni, ma nessuno ce lo sa o ce lo vuole fare!!!
E' così difficile?

io verso circa 2500€ annui al mio commercialista , che mi segue poco ma almeno non mi spenna
visto quello che paghi io prendo un appuntamento col responsabile dello studio commerciale e pretendo un check up completo , altrimenti si cambia e ci si rivolge a qualche altro commercialista

recycling 19-10-09 17:22

Citazione:

Originalmente inviato da Segnali di fumo (Messaggio 23249757)
io verso circa 2500€ annui al mio commercialista , che mi segue poco ma almeno non mi spenna
visto quello che paghi io prendo un appuntamento col responsabile dello studio commerciale e pretendo un check up completo , altrimenti si cambia e ci si rivolge a qualche altro commercialista

:yes:OK!

bigmad 19-10-09 18:05

mi sono informato meglio. Il negozio paga 80 euro a settimana (passa un signore a ritirarli) cioè 320 euro al mese, parte dei quali però (non so quanto) finisce in una sorta di salvadenaio per creare un fondo per pagamenti vari. Sono escluse dalla quota tutte le operazioni extra amministrazione ordinaria negozio, tipo la denuncia dei redditi, il bilancio ecc.

Segnali di fumo 20-10-09 16:24

Citazione:

Originalmente inviato da bigmad (Messaggio 23252222)
mi sono informato meglio. Il negozio paga 80 euro a settimana (passa un signore a ritirarli) cioè 320 euro al mese, parte dei quali però (non so quanto) finisce in una sorta di salvadenaio per creare un fondo per pagamenti vari. Sono escluse dalla quota tutte le operazioni extra amministrazione ordinaria negozio, tipo la denuncia dei redditi, il bilancio ecc.

passa un signore a ritirarli :mmmm::mmmm: baciamo le mani :D:D
a parte gli scherzi , mai visto un commerciante che paga il commercialista settimanalmente , io lo faccio trimestralmente

recycling 20-10-09 16:46

Citazione:

Originalmente inviato da bigmad (Messaggio 23252222)
mi sono informato meglio. Il negozio paga 80 euro a settimana (passa un signore a ritirarli) cioè 320 euro al mese, parte dei quali però (non so quanto) finisce in una sorta di salvadenaio per creare un fondo per pagamenti vari. Sono escluse dalla quota tutte le operazioni extra amministrazione ordinaria negozio, tipo la denuncia dei redditi, il bilancio ecc.

da non credere .... assomiglia quasi ad un "pizzo" :D:D:D

bigmad 20-10-09 17:00

Citazione:

Originalmente inviato da Segnali di fumo (Messaggio 23263761)
passa un signore a ritirarli :mmmm::mmmm: baciamo le mani :D:D
a parte gli scherzi , mai visto un commerciante che paga il commercialista settimanalmente , io lo faccio trimestralmente

questo è il servizio cui mi riferivo:
http://www.coride.it/cms-01.00/artic...IDcms=160&s=17

e questa è la HP del sito:
http://www.coride.it/cms-01.00/artic...Dcms=67&s=1&l=

recycling 20-10-09 17:09

Citazione:

Originalmente inviato da bigmad (Messaggio 23264466)

sembra cosa d'altri tempi, più o meno una scusa per incassare gli onorari ...... certo che se avessi potuto fare così anch'io (impossibile, perchè ho clienti anche a centinaia di chilometri) non avrei dei sospesi a cinque cifre da incassare .... :wall::wall:

norvo 24-10-09 16:57

sarei intenzionato a rilevare una tabaccheria
 
ho bisogno di avere qualco consiglio sulla scelta della tabaccheria ,c'e' qualcuno che mi puo' aiutare ???

aemxle 25-10-09 23:50

Citazione:

Originalmente inviato da norvo (Messaggio 23316904)
ho bisogno di avere qualco consiglio sulla scelta della tabaccheria ,c'e' qualcuno che mi puo' aiutare ???



sei un pò generico... magari dacci qualche informazione in più... ;)

Segnali di fumo 27-10-09 08:04

Citazione:

Originalmente inviato da aemxle (Messaggio 23324734)
sei un pò generico... magari dacci qualche informazione in più... ;)

il ragazzo è timido :D

recycling 27-10-09 09:24

Citazione:

Originalmente inviato da Segnali di fumo (Messaggio 23339865)
il ragazzo è timido :D

più che timido ...... ermetico :D:D

Segnali di fumo 27-10-09 12:26

qualche mese fa mi ha contattato uno tramite MP


ciao vorrei chiederti per cortesia se sai quanto puo gudagnare un tabacchino in un paese di 1800 abitanti, con lotto gratta e vinci ed altre cazzate. ti saluto ps: dimenticavo e lunico in paese.............


non sapevo cosa rispondergli :censored::censored:

aemxle 29-10-09 12:47

Citazione:

Originalmente inviato da Segnali di fumo (Messaggio 23344084)
qualche mese fa mi ha contattato uno tramite MP


ciao vorrei chiederti per cortesia se sai quanto puo gudagnare un tabacchino in un paese di 1800 abitanti, con lotto gratta e vinci ed altre cazzate. ti saluto ps: dimenticavo e lunico in paese.............


non sapevo cosa rispondergli :censored::censored:



:D abbastanza generico anche lui... Comunque ci sono quasi :D Ho avuto una discussione con i miei (in senso buono :)) e sono in attesa di dover contattare la FIT della mia zona, vado a chiedere tutte le informazioni necessarie a loro, dopodichè devo andare ad "affrontare" il proprietario della rivendita che ho intenzione di acquistare... navigano in pessime acque, la rivendita è PERENNEMENTE VUOTA, non so come facciano a tirare avanti... ci sono entrato ogni tanto a fare una ricarica, una faccia... mamma mia... punto sui loro introiti modestissimi per tirare sull'eventuale prezzo... ;)

recycling 29-10-09 13:18

Citazione:

Originalmente inviato da aemxle (Messaggio 23375610)
:D abbastanza generico anche lui... Comunque ci sono quasi :D Ho avuto una discussione con i miei (in senso buono :)) e sono in attesa di dover contattare la FIT della mia zona, vado a chiedere tutte le informazioni necessarie a loro, dopodichè devo andare ad "affrontare" il proprietario della rivendita che ho intenzione di acquistare... navigano in pessime acque, la rivendita è PERENNEMENTE VUOTA, non so come facciano a tirare avanti... ci sono entrato ogni tanto a fare una ricarica, una faccia... mamma mia... punto sui loro introiti modestissimi per tirare sull'eventuale prezzo... ;)

:no::no::no: poco prezzo ... poco avviamento. Meglio spendere di più ma comprare una attività ben avviata ....... a meno che tu non pensi (come lo pensano quasi tutti gli acquirenti di attività commerciali) di poter "svoltare" l'attività in base alla tua grande capacità imprenditoriale.
Medita :):):)

aemxle 29-10-09 23:37

Citazione:

Originalmente inviato da recycling (Messaggio 23376044)
:no::no::no: poco prezzo ... poco avviamento. Meglio spendere di più ma comprare una attività ben avviata ....... a meno che tu non pensi (come lo pensano quasi tutti gli acquirenti di attività commerciali) di poter "svoltare" l'attività in base alla tua grande capacità imprenditoriale.
Medita :):):)



:D No penso di poter "svoltare" spostando l'attività!!! :D A me interessa l'acquisto, poi la rivendità dovrà essere spostata!

aemxle 01-11-09 14:02

Salve avrei una domanda, principalmente per Segnali Di Fumo:

sapete se è possibile nominare più di un coadiutore per una singola rivendita?

S1mo 01-11-09 19:48

Saluti a tutti, bel thread, mi ha chiarito parecchi dubbi; complimenti.

Vorrei fare una domanda: se volessi acquistare una licenza oppure una tabaccheria, dove dovrei rivolgermi?
Mi spiego meglio, esistono figure che mettono in contatto domanda e offerta, oltre alle agenzie d'intermediazione?

Grazie in anticipo.

Segnali di fumo 02-11-09 10:33

Citazione:

Originalmente inviato da S1mo (Messaggio 23407175)
Saluti a tutti, bel thread, mi ha chiarito parecchi dubbi; complimenti.

Vorrei fare una domanda: se volessi acquistare una licenza oppure una tabaccheria, dove dovrei rivolgermi?
Mi spiego meglio, esistono figure che mettono in contatto domanda e offerta, oltre alle agenzie d'intermediazione?

Grazie in anticipo.

potresti rivolgerti al magazzino vendita tabacchi o alla FIT , spesso fanno anche un po di mediatori
Citazione:

Originalmente inviato da aemxle (Messaggio 23405124)
Salve avrei una domanda, principalmente per Segnali Di Fumo:

sapete se è possibile nominare più di un coadiutore per una singola rivendita?

se non mi ricordo male al max 2 coadiuvatori e 4 assistenti , ma non ne sono sicuro al 100%

aemxle 03-11-09 20:07

Citazione:

Originalmente inviato da Segnali di fumo (Messaggio 23410623)
potresti rivolgerti al magazzino vendita tabacchi o alla FIT , spesso fanno anche un po di mediatori

se non mi ricordo male al max 2 coadiuvatori e 4 assistenti , ma non ne sono sicuro al 100%


Capito Segnali, ma che tu sappia cambia qualcosa a livello fiscale tra proprietario della rivendita e coadiutore? Tu hai qualche coadiutore o assistente nominato che ti aiuta? (l'ultima domanda è pure curiosità eh!!!:D)

Segnali di fumo 04-11-09 17:21

Citazione:

Originalmente inviato da aemxle (Messaggio 23432452)
Capito Segnali, ma che tu sappia cambia qualcosa a livello fiscale tra proprietario della rivendita e coadiutore? Tu hai qualche coadiutore o assistente nominato che ti aiuta? (l'ultima domanda è pure curiosità eh!!!:D)

il coadiutore non dovrebbe avere nessuna valenza fiscale , di solito viene nominato per evitare nel caso di morte del titolare che la licenza torni nelle mani dello stato ( non ne sono sicuro al 100%:mmmm: , dovrei provare a sentire la FIT )
nel mio caso mia moglie è coadiutore , ma davanti al notaio ho aperto un'impresa famigliare ( gli utili vengono divisi 51% -49% )

recycling 04-11-09 22:18

Citazione:

Originalmente inviato da Segnali di fumo (Messaggio 23443929)
il coadiutore non dovrebbe avere nessuna valenza fiscale , di solito viene nominato per evitare nel caso di morte del titolare che la licenza torni nelle mani dello stato ( non ne sono sicuro al 100%:mmmm: , dovrei provare a sentire la FIT )
nel mio caso mia moglie è coadiutore , ma davanti al notaio ho aperto un'impresa famigliare ( gli utili vengono divisi 51% -49% )

quindi è collaboratrice familiare e paghi l'inps anche per lei.

Segnali di fumo 05-11-09 08:04

Citazione:

Originalmente inviato da recycling (Messaggio 23447415)
quindi è collaboratrice familiare e paghi l'inps anche per lei.

sia inps che tasse , facciamo 2 "modelli unici" anche se lei non ha mai aperto nessuna partita iva

recycling 05-11-09 11:35

Citazione:

Originalmente inviato da Segnali di fumo (Messaggio 23448974)
sia inps che tasse , facciamo 2 "modelli unici" anche se lei non ha mai aperto nessuna partita iva

si, tu reddito di impresa e lei redditi da partepazione (in impresa familiare).
Piuttosto, in relazione alla domanda dell'amico sui coadiutori (che è cosa diversa dai collaboratori familiari iscritti all'inps) sarebbe interessante sapere se l'iscrizione del coadiutore non implichi automaticamente l'obbligo di iscrizione all'inps come collaboratore o comunque una prova che il familiare presta la propria opera nell'impresa e quindi obbligo di iscrizione all'inps.
La prossima volta che capito all'Inps provo a chiedere.

Moz@rt 08-11-09 15:35

info request
 
Un grande saluto a tutti,
dopo avervi letto a lungo e dopo aver apprezzato i consigli e/o pareri forniti alle varie domande postate, mi trovo anche io nella condizione di condividere qualche richiesta di informazioni.

Mi è stata proposta una tabaccheria-bar-lotto in un pese di provincia di circa 4000 abitanti.
Aggi annui:
da tabacchi 15.000 Euro
da lotto, g&v, etc. 9.000 Euro
da Slot 15.000 Euro
corrispettivi non monopolio 120.000 Euro

collocazione periferica rispetto al paese, su strada di passaggio.

E' coerente una richiesta di 170.000Euro ?
Secondo una mia simulazione dovrebbero restare circa 40.000 Euro netti, con un impegno di 2 persone visto l'orario lungo (6,00-20,00) :mmmm::mmmm:

Grazie per la condivisione che fate della vs personale esperienza.OK!

Lupak 08-11-09 15:58

Citazione:

Originalmente inviato da recycling (Messaggio 23451882)
si, tu reddito di impresa e lei redditi da partepazione (in impresa familiare).
Piuttosto, in relazione alla domanda dell'amico sui coadiutori (che è cosa diversa dai collaboratori familiari iscritti all'inps) sarebbe interessante sapere se l'iscrizione del coadiutore non implichi automaticamente l'obbligo di iscrizione all'inps come collaboratore o comunque una prova che il familiare presta la propria opera nell'impresa e quindi obbligo di iscrizione all'inps.
La prossima volta che capito all'Inps provo a chiedere.

No, perchè essere coaudiatore (sta parola non la scriverò mai bene :D) non implica avere una posizione lavorativa all'interno dell'azienda. Bisogna considerare che la licenza tabacchi è una semplice concessione che viene affidata al solo titolare e può essere anche revocata...quindi se il titolare muore e non ha coauditori, non è automatico che la licenza vada ai figli del titolare. Proprio qualche tempo fa in un paese qui vicino si ebbe un caso simile con una tabaccheria intestata alla madre del tabaccaio che lavorava dentro (che era coauditore e a sua volta anziano) e, a causa di dissidi familiari, il tabaccaio che vi lavorava non diventava mai il titolare, nè i suoi figli coauditori. Beh, per farla breve in poco tempo morirono sia il tabaccaio che la madre e la tabaccheria dovette restare chiusa per una quindicina di giorni in attesa che si assegnasse la licenza agli eredi (ed il fatto era tutt'altro che automatico)
Insomma, per dissidi familiari questi rischiavano di perdere una mega-tabaccheria che vende sigarette a palate...
L'altro motivo è che il tabaccaio è l'unica persona che può vendere sigarette, quindi in sua assenza, nessuno potrebbe farlo. Il coaudiatore invece sì, nei momenti di assenza del titolare della licenza.
Chiaro che in genere chi è coaudiatore è iscritto all'INPS perchè lavora nella tabaccheria a tutti gli effetti o ha quote dell'impresa familiare, così com'è chiaro che se viene un'ispezione dall'INPS e ti trovano a lavorare anche sei lì di passaggio ed il titolare è andato solo in bagno, ti fanno la multa, ma questo avviene in tutte le attività commerciali.
Citazione:

Mi è stata proposta una tabaccheria-bar-lotto in un pese di provincia di circa 4000 abitanti.
Aggi annui:
da tabacchi 15.000 Euro
da lotto, g&v, etc. 9.000 Euro
da Slot 15.000 Euro
corrispettivi non monopolio 120.000 Euro
Sti dati mi rincuorano, non sono l'ultimo tabaccaio in Italia :clap:
Io onestamente non credo che i corrispettivi siano così alto, a meno che non sia anche un bar o un negozio che ha un discreto giro di merci tipo pelletteria, detersivi etc etc, io comunque non la comprerei mai, a meno che non ci siano prospettive a breve che la zona diventi popolata.

Moz@rt 08-11-09 16:30

Citazione:

Originalmente inviato da Lupak (Messaggio 23482700)
Sti dati mi rincuorano, non sono l'ultimo tabaccaio in Italia :clap:
Io onestamente non credo che i corrispettivi siano così alto, a meno che non sia anche un bar o un negozio che ha un discreto giro di merci tipo pelletteria, detersivi etc etc, io comunque non la comprerei mai, a meno che non ci siano prospettive a breve che la zona diventi popolata.

Ciao,
i corrispettivi non monopolio sono dovuti agli incassi del bar, non credo che la zona possa diventare + popolata:mmmm:

riccio_02 09-11-09 11:39

Buongiorno a tutti
Vorrei porre una domanda un pò tecnica, rivolta a tutti, ed in particolare a Segnali di fumo e Lupak.
Ho appena acquistato una tabaccheria che possiede la licenza Sisal.
Il proprietario mi dice che sulla macchina (si chiama Leonardo) sono allacciate una linea ISDN ed una ADSL contemporaneamente. Che a Voi risulti è necessario avere due linee, o ne basta una ADSL??
Grazie

Segnali di fumo 09-11-09 17:37

Citazione:

Originalmente inviato da Moz@rt (Messaggio 23482587)
Mi è stata proposta una tabaccheria-bar-lotto in un paese di provincia di circa 4000 abitanti.
Aggi annui:
da tabacchi 15.000 Euro
da lotto, g&v, etc. 9.000 Euro
da Slot 15.000 Euro
corrispettivi non monopolio 120.000 Euro
collocazione periferica rispetto al paese, su strada di passaggio.
E' coerente una richiesta di 170.000Euro ?
Secondo una mia simulazione dovrebbero restare circa 40.000 Euro netti, con un impegno di 2 persone visto l'orario lungo (6,00-20,00) :mmmm::mmmm:
Grazie per la condivisione che fate della vs personale esperienza.OK!

24k tra tabacchi - lotto - g&v è una miseria , se gli incassi da bar sono proporzionali a quelli da giochi-tabacchi è meglio che lasci perdere
non ho bar quindi non sono pratico , ma un amico che gestisce un bar mi diceva che il valore della licenza corrisponde al totale dei corrispettivi battuti in 1 anno , quindi nel tuo caso la licenza bar dovrebbe valere 120k + i tabacchi ( facciamo almeno 50k ) quindi 170k ci può stare
bisognerebbe controllare che 120k di corrispettivi siano solo bar e non ci sia dentro qualcos'altro
Citazione:

Originalmente inviato da riccio_02 (Messaggio 23488464)
Buongiorno a tutti
Vorrei porre una domanda un pò tecnica, rivolta a tutti, ed in particolare a Segnali di fumo e Lupak.
Ho appena acquistato una tabaccheria che possiede la licenza Sisal.
Il proprietario mi dice che sulla macchina (si chiama Leonardo) sono allacciate una linea ISDN ed una ADSL contemporaneamente. Che a Voi risulti è necessario avere due linee, o ne basta una ADSL??
Grazie

ho la sisal ma col terminale piccolo (xpos) che non necessita di linea dedicata ( lavora in gprs)
se non sbaglio la sisal sta emigrando dalle linee isdn a quelle adsl , quindi può darsi che per un breve periodo le utilizzi tutte e due , a te cmq interessa sapere chi paga le 2 linee ( fino ad ora il ricevitore pagava solo il canone fisso della linea isdn , 80-90€ a bimestre)
nel dubbio telefonatina al numero verde sisal ;)

riccio_02 09-11-09 18:50

Ok Segnali ti ringrazio provo con la telefonatina.
Grazie per la tua disponibilità

Moz@rt 09-11-09 20:29

Citazione:

Originalmente inviato da Segnali di fumo (Messaggio 23494951)
24k tra tabacchi - lotto - g&v è una miseria , se gli incassi da bar sono proporzionali a quelli da giochi-tabacchi è meglio che lasci perdere
non ho bar quindi non sono pratico , ma un amico che gestisce un bar mi diceva che il valore della licenza corrisponde al totale dei corrispettivi battuti in 1 anno , quindi nel tuo caso la licenza bar dovrebbe valere 120k + i tabacchi ( facciamo almeno 50k ) quindi 170k ci può stare
bisognerebbe controllare che 120k di corrispettivi siano solo bar e non ci sia dentro qualcos'altro

;)

Grazie mille per la tua disponibilità,
da quel che ho capito durante il primo incontro, l'attività prioritaria è il bar, tabacchi e lotto sono di contorno, secondo me per la non felice collocazione ai bordi del paese, su strada con poca visibilità e poco parcheggio.
Il locale rifatto 3 anni fa presenta molto bene, i corrispettivi sono quasi solo bar (consuma 1kg di caffè al giorno), oltre ai tabacchi vende qualche pila, e qualche penna..... la GDO impera....

Buona serata,

Segnali di fumo 10-11-09 08:21

Citazione:

Originalmente inviato da riccio_02 (Messaggio 23496025)
Ok Segnali ti ringrazio provo con la telefonatina.
Grazie per la tua disponibilità

fammi sapere quello che ti dicono ;)
Citazione:

Originalmente inviato da Moz@rt (Messaggio 23497139)
Grazie mille per la tua disponibilità,
da quel che ho capito durante il primo incontro, l'attività prioritaria è il bar, tabacchi e lotto sono di contorno, secondo me per la non felice collocazione ai bordi del paese, su strada con poca visibilità e poco parcheggio.
Il locale rifatto 3 anni fa presenta molto bene, i corrispettivi sono quasi solo bar (consuma 1kg di caffè al giorno), oltre ai tabacchi vende qualche pila, e qualche penna..... la GDO impera....
Buona serata,

per il bar dovresti sentire qualcuno che se ne intende di licenze , non so se 1kg al giorno è poco o tanto
la licenza tabacchi + lotto + g&v ,ha sempre un valore minimo di almeno 50-60k , anche se il bar vendesse solo 5k di sigarette
tieni presente che per una tabaccheria la posizione è fondamentale , spesso basta spostarsi anche solo di 50-100mt per raddoppiare le vendite

Lupak 11-11-09 16:06

Citazione:

Originalmente inviato da Segnali di fumo (Messaggio 23494951)
ho la sisal ma col terminale piccolo (xpos) che non necessita di linea dedicata ( lavora in gprs)

Beh, auguri.
Comunque questa è la prassi Sisal, anche un collega qui vicino ha avuto prima il terminale POS con la promessa di avere poi il terminale completo. Insomma, così hanno deciso di espandere la loro rete vendita...
Il collega però si lamentava del fatto che la linea è lenta o assente spesse volte e che anche se gli avevano promesso il terminale completo in 3-4 mesi ha quello piccolo da quasi un anno.
p.s. per i patentini ho saputo che - come prassi - vengono condivisi solo se la distanza tra le due rivendite è inferiore ai 50m.
Citazione:

Originalmente inviato da Moz@rt (Messaggio 23497139)
Grazie mille per la tua disponibilità,
da quel che ho capito durante il primo incontro, l'attività prioritaria è il bar, tabacchi e lotto sono di contorno, secondo me per la non felice collocazione ai bordi del paese, su strada con poca visibilità e poco parcheggio.
Il locale rifatto 3 anni fa presenta molto bene, i corrispettivi sono quasi solo bar (consuma 1kg di caffè al giorno), oltre ai tabacchi vende qualche pila, e qualche penna..... la GDO impera....

Buona serata,

Se la zona è deserta e ci sono poche possibilità di urbanizzazione, eviterei. Pagheresti a prezzo di mercato una licenza di tabacchi che ti porterà ad avere poche vendite (non ha senso avere solo 15.000 euro l'anno di tabacchi) ed il bar non sarà sempre frequentato.
Con 170.000 euro in mano sarebbe meglio rilevare un bar già esistente, già avviato e più grande, magari anche senza tabacchi. I bar hanno ricarichi enormi su tutto ciò che vendono, inoltre puoi essere più creativo nella gestione del bar rispetto ad una tabaccheria, peccato ce ne siano troppi.

Segnali di fumo 11-11-09 17:13

Citazione:

Originalmente inviato da Lupak (Messaggio 23519709)
Beh, auguri.
Comunque questa è la prassi Sisal, anche un collega qui vicino ha avuto prima il terminale POS con la promessa di avere poi il terminale completo. Insomma, così hanno deciso di espandere la loro rete vendita...
Il collega però si lamentava del fatto che la linea è lenta o assente spesse volte e che anche se gli avevano promesso il terminale completo in 3-4 mesi ha quello piccolo da quasi un anno.
p.s. per i patentini ho saputo che - come prassi - vengono condivisi solo se la distanza tra le due rivendite è inferiore ai 50m.

non ho fretta ( anche perchè ho la moglie incinta e non voglio complicarmi la vita) , fino a questa estate resto con il xpos , poi vedrò se fare richiesta di quello completo ( sempre che me lo diano) o se gli incassi sono scarsi rinuncio alla licenza ( per il momento vedo che almeno le spese fisse di canone riesco a farle saltare fuori )
per il patentino ho chiesto alla fit ma sono caduti dalle nuvole , mai sentito parlare di patentino condiviso , cmq mi sa che ho più di 50 mt di distanza ( a spanne almeno 60-70 mt)
tu tutto bene ??

riccio_02 11-11-09 18:27

Ciao Segnali, e a quanti leggono sul forum
Non ho telefonato perchè guardando il contratto Sisal ho trovato scritto che l'installazione è a carico Sisal, mentre il canone della linea è a carico di chi ha chiesto la licenza.
Cambio discorso e dato che oggi sono entrati tre individui "strani" mi è venuto voglia di installare delle telecamere. Voi come vi regolate in proposito??
Ciao

Lupak 12-11-09 07:48

Citazione:

Originalmente inviato da Segnali di fumo (Messaggio 23521188)
per il patentino ho chiesto alla fit ma sono caduti dalle nuvole , mai sentito parlare di patentino condiviso , cmq mi sa che ho più di 50 mt di distanza ( a spanne almeno 60-70 mt)

Sembra strano...
Comunque se sono almeno 60m, nel senso che pensi siano di più, credo non ci sia nulla da fare, se sono proprio 60 un tentativo si potrebbe fare, dovresti sapere le misure precise, altrimenti non puoi sapere nemmeno se puoi muoverti.
Poi magari, per sapere qual è la procedura, fai una telefonata all'Ispettorato anzichè chiedere alla Fit, oppure chiedi a me :D

Segnali di fumo 12-11-09 14:45

Citazione:

Originalmente inviato da riccio_02 (Messaggio 23522587)
Ciao Segnali, e a quanti leggono sul forum
Non ho telefonato perchè guardando il contratto Sisal ho trovato scritto che l'installazione è a carico Sisal, mentre il canone della linea è a carico di chi ha chiesto la licenza.
Cambio discorso e dato che oggi sono entrati tre individui "strani" mi è venuto voglia di installare delle telecamere. Voi come vi regolate in proposito??
Ciao

il canone di quali linea , adsl - isdn o tutte e due ?
io è da 5-6 anni che ho installato 3 telecamere ( 2 esterne e 1 interna) è un buon deterrente ma non fanno miracoli ( nel frattempo ho subito 1 furto notturno )
Citazione:

Originalmente inviato da Lupak (Messaggio 23526254)
Sembra strano...
Comunque se sono almeno 60m, nel senso che pensi siano di più, credo non ci sia nulla da fare, se sono proprio 60 un tentativo si potrebbe fare, dovresti sapere le misure precise, altrimenti non puoi sapere nemmeno se puoi muoverti.
Poi magari, per sapere qual è la procedura, fai una telefonata all'Ispettorato anzichè chiedere alla Fit, oppure chiedi a me :D

ok grazie ;)
se decido di procedere ti contatto

riccio_02 12-11-09 21:28

Ciao Segnali
Il canone di affitto è di una linea ISDN con due uscite. Su una Sisal ha implementato una linea ADSL. La seconda linea serve la Xprint per le marche da bollo e la macchinetta per le ricariche telefoniche.
Mi dici le telecamere su che supporto registrano?? Ho visto che si possono usare dei regitratori di DVD. Quanto tempo di registrazione hai prima di dover intervenire??

Ciao Segnali
PS Ma di notte hai un servizio di sorveglianza?

Lupak 13-11-09 14:17

Citazione:

Originalmente inviato da riccio_02 (Messaggio 23539744)
Ciao Segnali
Il canone di affitto è di una linea ISDN con due uscite. Su una Sisal ha implementato una linea ADSL. La seconda linea serve la Xprint per le marche da bollo e la macchinetta per le ricariche telefoniche.

Con Lottomatica la linea dedicata la pagano loro, penso sia lo stesso con Sisal.
Citazione:

PS Ma di notte hai un servizio di sorveglianza?
Penso che lo abbia, come lo hanno - almeno qui il 100% dei negozi. È un vero peccato che quando passino i ladri non ci siano mai :D
Insomma, credo siano il servizio più inutile che esista.

Segnali di fumo 13-11-09 16:00

Citazione:

Originalmente inviato da riccio_02 (Messaggio 23539744)
Ciao Segnali
Il canone di affitto è di una linea ISDN con due uscite. Su una Sisal ha implementato una linea ADSL. La seconda linea serve la Xprint per le marche da bollo e la macchinetta per le ricariche telefoniche.
Mi dici le telecamere su che supporto registrano?? Ho visto che si possono usare dei regitratori di DVD. Quanto tempo di registrazione hai prima di dover intervenire??
Ciao Segnali
PS Ma di notte hai un servizio di sorveglianza?

le immagini vengono salvate su di un videoregistratore con hard disk ( ci stanno circa 20-25 giorni )
se ti arriva "la voce del tabaccaio" vi è un'offerta della sicurfit che con circa 3000€ + iva ti danno videoregistratore digitale mpeg4 + monitor 17 + kit radio + 2 videocamere + radiocomando antirapina collegato con centrale operativa ( non ho idea se sia una buona offerta )
non ho nessun servizio di sorveglianza , che ritengo abbastanza inutile , ho una buona assicurazione , antifurto collegato con il 113 , saracinesche rinforzate , inferriate sulle finestre , telecamere a circuito chiuso , e soprattutto un armadio d'acciaio dove tengo il grosso della merce ( sono peggio di una banca :D)
contro le rapine non ho nessun tipo di protezione , stavo pensando di comprarmi una piccola cassaforte a tempo
Citazione:

Originalmente inviato da Lupak (Messaggio 23547490)
Con Lottomatica la linea dedicata la pagano loro, penso sia lo stesso con Sisal.
Penso che lo abbia, come lo hanno - almeno qui il 100% dei negozi. È un vero peccato che quando passino i ladri non ci siano mai :D
Insomma, credo siano il servizio più inutile che esista.

lottomatica è l'unica che paga interamente le linee telefoniche , sisal e snai pagano solo il traffico dati , attivazione e canone fisso lo deve pagare il gestore

raggio72 20-11-09 09:52

Aiuto su valutazione tabaccheria - edicola
 
Ciao a tutti, chiedo un aiuto per la valutazione di acquisto di una tabaccheria che sto trattando insieme ad un potenziale socio. Mi sono già fatto diverse idee leggendo tutto il forum avrei però bisogno di assistenza su alcuni passaggi. Una consulenza di Segnali di Fumo che mi sembra molto sul pezzo sarebbe assai gradita.
Trattasi di tabaccheria con giornali e merceria (profumi, giochi, gadget) posta su strada di grande comunicazione in un paesino di 3000 anime. Come giochi ha il lotto e basta.
Mi dicono che il superenalotto non lo hanno mai voluto attivare ma un po’mi puzza e sospetto che abbiano avuto impedimenti ad ottenere la licenza, sebbene le distanze tecniche mi pare che ci siano (gli altri esercizi che lo propongono sono ad almeno uno-due KM di distanza). Già su questo chiederei lumi nel senso che vorrei sapere se attualmente le licenze per superenalotto, win for life, scommesse sportive etc si ottengono abbastanza agevolmente e se sì in che tempi.

Detto questo, qualche numero degli ultimi 3 esercizi (per il 2009 fino a settembre incluso) non sono molto completi ma spero che possano aiutare ad avere qualche indicazione.

esercizio 2007
TOTALE RICAVI 326.525€ (principali: aggi ricariche 6856, aggi tabacchi 43440, aggi lotto 12532, aggi lotterie +gratta e vinci 11347, aggio bollati 4500, incasso merci varie 50200, incasso lordo giornali 153054)
TOTALE COSTI 217.671 (inlcude ammortamenti, utenze, banca, interessi passivi, inail spese postali) --> voci principali: spese giornali 124254, acquisiti merci varie 34471, commercialista + assicurazioni 8000
REDDITO IMPRESA esclusi INPS IRPEF ILOR€ 108.854,00

esercizio 2008
TOTALE RICAVI 315.358€ (principali: aggi ricariche 6658, aggi tabacchi 43672, aggi lotto 12252, aggi lotterie +gratta e vinci 15649, aggio bollati 4100, incasso merci varie 47313, incasso lordo giornali 140196)
TOTALE COSTI 205.494 (inlcude ammortamenti, utenze, banca, interessi passivi, inail spese postali, spese giornali e merce, commercialista assicurazione etc..)
REDDITO IMPRESA esclusi INPS IRPEF ILOR€ 109.864,00

esercizio 2009 (al 30/9)
TOTALE RICAVI 221,463€ (principali: aggi ricariche 4308, aggi tabacchi 31862, aggi lotto 8110, aggi lotterie +gratta e vinci 9980, aggio bollati 2537, incasso lordo giornali 92798)
TOTALE COSTI 147.864 (inlcude ammortamenti, utenze, banca, interessi passivi, inail spese postali, spese giornali e merce, commercialista assicurazione etc..)
REDDITO IMPRESA esclusi INPS IRPEF ILOR€ 79599


Ora prendendo come esempio il 2007 dove abbiamo i dati più completi, da questi dati mi pare di capire che per trovare l’imponibile si debba:

• calcolare il 20% di INPS circa (diciamo quindi 21.560€)
• togliere l’ammortamento della licenza (1/18 l’anno, ipotizziamo 16.660 euro) e se ce ne fossero altri oneri detraibili

Trovo così l’imponibile 70.630 (per semplicità non consideriamo per un attimo le detrazioni degli interessi passivi) sul quale calcolerò le tasse. Terrò poi conto del fatto che l’ammortamento della licenza lo dovrò nuovamente aggiungere per avere il reddito netto.

Quindi: Imponibile 70.600 – Irpef+Irap (stima) 20.000 + ammortamento licenza 16.600 – costo del finanziamento 18.300 (stima) = 49.000 annui circa puliti da dividere per due

Mi chiedo se più o meno ho centrato i calcoli e soprattutto se è giusto dire che dopo aver calcolato le tasse e aggiunto nuovamente l’importo dell’anmmortamento (che non genera uscita di cassa) basta “semplicemente” togliere dal reddito netto di tasse l’importo del finanziamento e ottengo una indicazione attendibile del “cash” annuale che rimane in tasca.

Inoltre volevo sapere se nel caso in cui lavorano il titolare della licenza e un socio (coauditore, mi pare che si dica) a quel punto l’imponibile si divide per due ed ognuno paga le sue tasse ad aliquota marginale oppure il titolare della licenza paga tutte le imposte sull’intero importo e poi “stipendierà” in un qualche modo il coauditore?


Last but not least:

a) Mi confermate che quando compro la licenza pago il 50% degli aggi (tutti o solo tabacco??) dell’anno precedente? Normalmente parte dell’importo lo si può far gravare su chi vende la licenza e quindi negoziarlo nel prezzo?
b) A regime la novennale si paga, va da se, ogni 9 anni. La percentuale è pari al 10% degli aggi (tutti o solo tabacco) dell’anno precedente?
c) Mi sarei fatto l’idea, seppur tenendo conto che ultimamente i proprietari ci hanno un po’ “mollato” nella gestione e quindi ci sono margini di miglioramento (soprattutto se si mette superenalotto), che visto il trend e gli aggi la licenza valga 300-320€K al massimo e non i quasi 400 che ci hanno chiesto. Che ne dite?.

Capisco che non sto chiedendo poco e faremo un passaggio da un commercialista, ma se mi dite in linea di massima se ci siamo è già più di molto…..

Grazie in anticipo a tutti

hanzo 20-11-09 10:25

Ciao a tutti, sono nuovo del forum :)
Vi ho trovato mentre cercavo info varie su questo tipo di attività: sto infatti cercando di farmi un'analisi di fattibilità per l'acquisto di un tabbacchi ed edicola.
Ho visto persone molto preparate in questo forum, e ho deciso di provare ad approfittarne :)
Passo alle mere cifre.

Gli attuali proprietari (2 soci) chiedono 260.000€, compresi circa 15.000€ di magazzino.
L'affitto per i primi 6 anni sarebbe scontato a 500€ per passare poi a 7/800.
L'aggio di tabacchi e giornali si aggira intorno ai 50.000€ annui: in questa cifra non sono comprese le vendite di altri articoli presenti (devo informarmi... oggi pomeriggio spero...).
Hanno il lotto, e hanno fatto richiesta, accettata, per il superenalotto (non so quale sia l'iter, per cui più di questo non saprei cosa scrivervi).
La zona è comoda: c'è la possibilità di parcheggiare le auto, e il locale è affiancato da un piccolo supermarket e un bar.

Sto valutando se provare a prenderlo in società al 50% oppure da solo (diciamo che varierebbe il mutuo che devo farmi da 80 a 200ĸ €, a seconda dei casi).
Per altre cifre devo parlare per bene con i proprietari (luce, spese condominiali, etc... diciamo che queste 2 dovrebbero essere circa 2/3000€ l'anno).
Volevo sapere che ne pensate e poi avevo qualche domanda.
Mutuo, ammortamenti... insomma c'è qualche cosa che posso dedurre o detrarre per calcolare poi l'imposta netta?
Devo andare a parlare col commercialista (appena chiama :D ) però volevo iniziare a farmi delle idee: ci guadagno qualche cosa oppure il gioco non vale la candela?

Ringrazio tutti quelli che vorranno rispondermi e se ho dimenticato di scrivere qualche cosa, chiedete pure.

joshua1 20-11-09 17:09

era tempo che non partecipavo...essendo impegnato nelle pratiche di licenziamento dalla mia azienda...ora sono parte della categoria! A parte questi fatti personali, apprezzo chi ha rilanciato il tema della sicurezza a partire dai 3 individui strani. Uno era alto e rasato? Stai in provincia di milano o monza? Purtroppo anche ne circolano. . Non si può creare una rete locale inter tabaccherie x questo tipo di segnalazioni :) ? A parte ciò, auguri a segnali per la paternità (metti la foto su la voce del tabaccaio) e un paio di domande: avete partecipato al corso di formazione promosso da fit su professione tabaccaio? Se sì, mi date qualche feedback? La cassaforte a tempo in che termini scoraggia il rapinatore? Non si incazza di più? Un saluto

Segnali di fumo 20-11-09 18:11

Citazione:

Originalmente inviato da raggio72 (Messaggio 23613275)
Ciao a tutti, chiedo un aiuto per la valutazione di acquisto di una tabaccheria che sto trattando insieme ad un potenziale socio. Mi sono già fatto diverse idee leggendo tutto il forum avrei però bisogno di assistenza su alcuni passaggi. Una consulenza di Segnali di Fumo che mi sembra molto sul pezzo sarebbe assai gradita.
Trattasi di tabaccheria con giornali e merceria (profumi, giochi, gadget) posta su strada di grande comunicazione in un paesino di 3000 anime. Come giochi ha il lotto e basta.
Mi dicono che il superenalotto non lo hanno mai voluto attivare ma un po’mi puzza e sospetto che abbiano avuto impedimenti ad ottenere la licenza, sebbene le distanze tecniche mi pare che ci siano (gli altri esercizi che lo propongono sono ad almeno uno-due KM di distanza). Già su questo chiederei lumi nel senso che vorrei sapere se attualmente le licenze per superenalotto, win for life, scommesse sportive etc si ottengono abbastanza agevolmente e se sì in che tempi.

Detto questo, qualche numero degli ultimi 3 esercizi (per il 2009 fino a settembre incluso) non sono molto completi ma spero che possano aiutare ad avere qualche indicazione.

esercizio 2007
TOTALE RICAVI 326.525€ (principali: aggi ricariche 6856, aggi tabacchi 43440, aggi lotto 12532, aggi lotterie +gratta e vinci 11347, aggio bollati 4500, incasso merci varie 50200, incasso lordo giornali 153054)
TOTALE COSTI 217.671 (inlcude ammortamenti, utenze, banca, interessi passivi, inail spese postali) --> voci principali: spese giornali 124254, acquisiti merci varie 34471, commercialista + assicurazioni 8000
REDDITO IMPRESA esclusi INPS IRPEF ILOR€ 108.854,00

esercizio 2008
TOTALE RICAVI 315.358€ (principali: aggi ricariche 6658, aggi tabacchi 43672, aggi lotto 12252, aggi lotterie +gratta e vinci 15649, aggio bollati 4100, incasso merci varie 47313, incasso lordo giornali 140196)
TOTALE COSTI 205.494 (inlcude ammortamenti, utenze, banca, interessi passivi, inail spese postali, spese giornali e merce, commercialista assicurazione etc..)
REDDITO IMPRESA esclusi INPS IRPEF ILOR€ 109.864,00

esercizio 2009 (al 30/9)
TOTALE RICAVI 221,463€ (principali: aggi ricariche 4308, aggi tabacchi 31862, aggi lotto 8110, aggi lotterie +gratta e vinci 9980, aggio bollati 2537, incasso lordo giornali 92798)
TOTALE COSTI 147.864 (inlcude ammortamenti, utenze, banca, interessi passivi, inail spese postali, spese giornali e merce, commercialista assicurazione etc..)
REDDITO IMPRESA esclusi INPS IRPEF ILOR€ 79599


Ora prendendo come esempio il 2007 dove abbiamo i dati più completi, da questi dati mi pare di capire che per trovare l’imponibile si debba:

• calcolare il 20% di INPS circa (diciamo quindi 21.560€)
• togliere l’ammortamento della licenza (1/18 l’anno, ipotizziamo 16.660 euro) e se ce ne fossero altri oneri detraibili

Trovo così l’imponibile 70.630 (per semplicità non consideriamo per un attimo le detrazioni degli interessi passivi) sul quale calcolerò le tasse. Terrò poi conto del fatto che l’ammortamento della licenza lo dovrò nuovamente aggiungere per avere il reddito netto.

Quindi: Imponibile 70.600 – Irpef+Irap (stima) 20.000 + ammortamento licenza 16.600 – costo del finanziamento 18.300 (stima) = 49.000 annui circa puliti da dividere per due

Mi chiedo se più o meno ho centrato i calcoli e soprattutto se è giusto dire che dopo aver calcolato le tasse e aggiunto nuovamente l’importo dell’anmmortamento (che non genera uscita di cassa) basta “semplicemente” togliere dal reddito netto di tasse l’importo del finanziamento e ottengo una indicazione attendibile del “cash” annuale che rimane in tasca.

Inoltre volevo sapere se nel caso in cui lavorano il titolare della licenza e un socio (coauditore, mi pare che si dica) a quel punto l’imponibile si divide per due ed ognuno paga le sue tasse ad aliquota marginale oppure il titolare della licenza paga tutte le imposte sull’intero importo e poi “stipendierà” in un qualche modo il coauditore?


Last but not least:

a) Mi confermate che quando compro la licenza pago il 50% degli aggi (tutti o solo tabacco??) dell’anno precedente? Normalmente parte dell’importo lo si può far gravare su chi vende la licenza e quindi negoziarlo nel prezzo?
b) A regime la novennale si paga, va da se, ogni 9 anni. La percentuale è pari al 10% degli aggi (tutti o solo tabacco) dell’anno precedente?
c) Mi sarei fatto l’idea, seppur tenendo conto che ultimamente i proprietari ci hanno un po’ “mollato” nella gestione e quindi ci sono margini di miglioramento (soprattutto se si mette superenalotto), che visto il trend e gli aggi la licenza valga 300-320€K al massimo e non i quasi 400 che ci hanno chiesto. Che ne dite?.

Capisco che non sto chiedendo poco e faremo un passaggio da un commercialista, ma se mi dite in linea di massima se ci siamo è già più di molto…..

Grazie in anticipo a tutti

partiamo dal 1 quesito , superenalotto - win for life sono giochi della sisal , sono loro che decidono se darti o no la licenza , per averla devi fare domanda tramite il loro sito
premesso che non me ne intendo di edicola , normalmente per calcolare il valore teorico di una tabaccheria si usa la formuletta aggi x3 ( dove per aggio si intende il guadagno lordo) dagli aggi sono esclusi gli extra ( dolciumi - profumeria - giocattoli - articoli regalo ecc)
per calcolare il reddito l'esperto fiscalista del 3D e recycling :D , io provo a farti un calcolo a spanne
2007 reddito d'impresa 108.854
ammortamento negozio 16.660
108854 - 16660 = 92194 reddito complessivo
inps 20% 18438
92194 - 18438 = 73756 reddito imponibile
irpef + irap + addizionali varie = circa 28000
73756 - 28000 = 45756 + 16600 - 18300 = 44056 reddito finale netto
calcolo fatto a spanne , mancano parecchi voci

il 50% che paghi subito viene calcolato sull'aggio tabacchi + lotto fatto nell'anno precedente , lo stesso vale sulla novennale ma paghi il 10%
la licenza escluso l'edicola dai dati 2008 può valere al max 240-250k

Segnali di fumo 20-11-09 18:33

Citazione:

Originalmente inviato da hanzo (Messaggio 23613856)
Ciao a tutti, sono nuovo del forum :)
Vi ho trovato mentre cercavo info varie su questo tipo di attività: sto infatti cercando di farmi un'analisi di fattibilità per l'acquisto di un tabbacchi ed edicola.
Ho visto persone molto preparate in questo forum, e ho deciso di provare ad approfittarne :)
Passo alle mere cifre.

Gli attuali proprietari (2 soci) chiedono 260.000€, compresi circa 15.000€ di magazzino.
L'affitto per i primi 6 anni sarebbe scontato a 500€ per passare poi a 7/800.
L'aggio di tabacchi e giornali si aggira intorno ai 50.000€ annui: in questa cifra non sono comprese le vendite di altri articoli presenti (devo informarmi... oggi pomeriggio spero...).
Hanno il lotto, e hanno fatto richiesta, accettata, per il superenalotto (non so quale sia l'iter, per cui più di questo non saprei cosa scrivervi).
La zona è comoda: c'è la possibilità di parcheggiare le auto, e il locale è affiancato da un piccolo supermarket e un bar.

Sto valutando se provare a prenderlo in società al 50% oppure da solo (diciamo che varierebbe il mutuo che devo farmi da 80 a 200ĸ €, a seconda dei casi).
Per altre cifre devo parlare per bene con i proprietari (luce, spese condominiali, etc... diciamo che queste 2 dovrebbero essere circa 2/3000€ l'anno).
Volevo sapere che ne pensate e poi avevo qualche domanda.
Mutuo, ammortamenti... insomma c'è qualche cosa che posso dedurre o detrarre per calcolare poi l'imposta netta?
Devo andare a parlare col commercialista (appena chiama :D ) però volevo iniziare a farmi delle idee: ci guadagno qualche cosa oppure il gioco non vale la candela?

Ringrazio tutti quelli che vorranno rispondermi e se ho dimenticato di scrivere qualche cosa, chiedete pure.

per fare una valutazione corretta bisogna avere in mano dati più precisi , fai come raggio72 , ti fai dare dal commercialista il bilancino ( entrate ed uscite divise per categoria) del 2007 - 2008 - 2009 e poi li posti sul forum
se la vuoi comprare in società la tabaccheria-edicola deve avere aggi per almeno 100k altrimenti lascia perdere che non ne vale la pena
in un attività commerciale puoi dedurre o detrarre moltissime cose , finanziamenti , ammortamento licenza o macchinari vari , la macchina al 40% , ecc...

recycling 20-11-09 18:40

Citazione:

Originalmente inviato da Segnali di fumo (Messaggio 23622264)
per fare una valutazione corretta bisogna avere in mano dati più precisi , fai come raggio72 , ti fai dare dal commercialista il bilancino ( entrate ed uscite divise per categoria) del 2007 - 2008 - 2009 e poi li posti sul forum
se la vuoi comprare in società la tabaccheria-edicola deve avere aggi per almeno 100k altrimenti lascia perdere che non ne vale la pena
in un attività commerciale puoi dedurre o detrarre moltissime cose , finanziamenti , ammortamento licenza o macchinari vari , la macchina al 40% , ecc...

azz .... piano piano mi freghi il lavoro, dovrò aprire una tabaccheria!! :D

Segnali di fumo 20-11-09 19:00

Citazione:

Originalmente inviato da joshua1 (Messaggio 23621072)
era tempo che non partecipavo...essendo impegnato nelle pratiche di licenziamento dalla mia azienda...ora sono parte della categoria! A parte questi fatti personali, apprezzo chi ha rilanciato il tema della sicurezza a partire dai 3 individui strani. Uno era alto e rasato? Stai in provincia di milano o monza? Purtroppo anche ne circolano. . Non si può creare una rete locale inter tabaccherie x questo tipo di segnalazioni :) ? A parte ciò, auguri a segnali per la paternità (metti la foto su la voce del tabaccaio) e un paio di domande: avete partecipato al corso di formazione promosso da fit su professione tabaccaio? Se sì, mi date qualche feedback? La cassaforte a tempo in che termini scoraggia il rapinatore? Non si incazza di più? Un saluto

allora devo chiamarti collega :D
grazie per gli auguri , speriamo sia brava come la 1 figlia :yes:
io sto in prov di bergamo , il corso di formazione potrebbe essere utile per te che sei nuovo , bisognerebbe vedere i costi , per me fanno fede 15 anni di esperienza sul campo :D
la cassaforte a tempo serve per fare in modo di avere meno contanti nelle casse ( in caso di rapina si portano via poca roba) , come le banche , tengono nel cassetto pochi contanti e il resto nella cassa temporizzata , non ce l'ho ancora ma penso di comprarla a breve

Segnali di fumo 20-11-09 19:08

Citazione:

Originalmente inviato da recycling (Messaggio 23622329)
azz .... piano piano mi freghi il lavoro, dovrò aprire una tabaccheria!! :D

ormai mi diletto a far tutto , potremmo aprire un'agenzia immobiliare specializzata nella vendita di tabaccherie , tu curi la parte fiscale io il resto :p:p
visto che sei collegato ti scrocco un'informazione , ma hanno abbassato poi l'anticipo irpef 2010 dal 99 al 79% :mmmm: , il mio commercialista non mi ha detto ancora niente :eek:

hanzo 20-11-09 21:07

Citazione:

Originalmente inviato da Segnali di fumo (Messaggio 23622264)
per fare una valutazione corretta bisogna avere in mano dati più precisi , fai come raggio72 , ti fai dare dal commercialista il bilancino ( entrate ed uscite divise per categoria) del 2007 - 2008 - 2009 e poi li posti sul forum
se la vuoi comprare in società la tabaccheria-edicola deve avere aggi per almeno 100k altrimenti lascia perdere che non ne vale la pena
in un attività commerciale puoi dedurre o detrarre moltissime cose , finanziamenti , ammortamento licenza o macchinari vari , la macchina al 40% , ecc...

Innanzitutto ti ringrazio :)
Eh lo so, solo che sembra il 4 segreto di fatima...
No scherzi a parte, oggi sono andato a parlare di nuovo e la situazione è che loro tireranno fuori le cifre nel momento in cui ci si siederà intorno ad un tavolo per valutare anche un'offerta etc...

Cmq per quello che ho visto in via ufficiosa dai documenti:
parliamo di un fatturato di 115 mila € di media per 4 anni.
Di questi abbiamo una media di 43000€ di reddito (al netto delle spese e da tassare poi).
Io vorrei riuscire a chiudere a 230k€ anche perchè a meno di questi non la vendono.
Altra cosa vorrei pagare 150k€ tramite mutuo (mi verrebbe una rata di 1650 circa) e il restante di tasca mia, magari dilazionati (sperando di riuscire a convincerli).
Ora quello che voglio cercare di capire è:
- quanto ammortizzo di licenze se verrà dichiarata una cifra di pagamento licenza di 150/160 circa (diciamo ad es 150/18 ?);
- a livello di mutuo o prestito quanto posso dedurre o detrarre (prima o poi ci capirò qualche cosa);
- posso dedurre anche il 50% dell'aggio dell'anno precedente (dovrebbe aggirarsi sui 13k€) in 9 anni, giusto?;
- non so stabilire se e quanto mi porterà in più di guadagno il superenalotto, che per ora non c'è.

Io spero che dandovi queste cifre riusciate a fare 2 calcoli (non precisi per carità) in modo da iniziare a farmi un'idea.
Poi lunedì son dal commercialista...
Insomma vorrei capire, mutuo decennale a parte, in quanto tempo posso pensare di rientrare dai famosi 100k€ che metto di tasca mia.

Segnali di fumo 21-11-09 15:56

Citazione:

Originalmente inviato da hanzo (Messaggio 23623531)
Innanzitutto ti ringrazio :)
Eh lo so, solo che sembra il 4 segreto di fatima...
No scherzi a parte, oggi sono andato a parlare di nuovo e la situazione è che loro tireranno fuori le cifre nel momento in cui ci si siederà intorno ad un tavolo per valutare anche un'offerta etc...

Cmq per quello che ho visto in via ufficiosa dai documenti:
parliamo di un fatturato di 115 mila € di media per 4 anni.
Di questi abbiamo una media di 43000€ di reddito (al netto delle spese e da tassare poi).
Io vorrei riuscire a chiudere a 230k€ anche perchè a meno di questi non la vendono.
Altra cosa vorrei pagare 150k€ tramite mutuo (mi verrebbe una rata di 1650 circa) e il restante di tasca mia, magari dilazionati (sperando di riuscire a convincerli).
Ora quello che voglio cercare di capire è:
- quanto ammortizzo di licenze se verrà dichiarata una cifra di pagamento licenza di 150/160 circa (diciamo ad es 150/18 ?);
- a livello di mutuo o prestito quanto posso dedurre o detrarre (prima o poi ci capirò qualche cosa);
- posso dedurre anche il 50% dell'aggio dell'anno precedente (dovrebbe aggirarsi sui 13k€) in 9 anni, giusto?;
- non so stabilire se e quanto mi porterà in più di guadagno il superenalotto, che per ora non c'è.

Io spero che dandovi queste cifre riusciate a fare 2 calcoli (non precisi per carità) in modo da iniziare a farmi un'idea.
Poi lunedì son dal commercialista...
Insomma vorrei capire, mutuo decennale a parte, in quanto tempo posso pensare di rientrare dai famosi 100k€ che metto di tasca mia.

ci sono un paio di cose che non mi quadrano
1 - 115k di fatturato cosa sono , incasso o guadagno lordo annuo ??
mi sa che stai confondendo gli aggi annui con gli incassi da scontrino fiscale

2 - 43k sono il reddito lordo , ci devi pagare le tasse + inps o sbaglio ??
praticamente sono circa 25k di reddito netto , mi sembrano un po pochi per mantenere 2 soci e per chiederti 230-260k per la licenza

-l'ammortamento della licenza è in 18 anni
-del mutuo recuperi una percentuale degli interessi passivi che però non saprei quantificarti
-il 50% dell'aggio che paghi il primo anni in 12 rate mensili non dovrebbe andare in ammortamento ma lo recuperi subito nell'anno fiscale successivo ( non ne sono sicuro )
-difficile quantificare quanto aumento di guadagno ti darà il superenalotto , dipende da quante ricevitorie siete in zona , a livello nazionale superenalotto + win for life superano il lotto come incasso
fatti dire che tipo di terminale verrà installato , se quello completo o il xpos

per farti 2 conti bisogna sapere il guadagno lordo annuo ( aggi + extra) e le spese ( affitto utenze varie commercialista ecc...)

raggio72 22-11-09 07:48

Citazione:

Originalmente inviato da raggio72 (Messaggio 23613275)
Ciao a tutti, chiedo un aiuto per la valutazione di acquisto di una tabaccheria che sto trattando insieme ad un potenziale socio. Mi sono già fatto diverse idee leggendo tutto il forum avrei però bisogno di assistenza su alcuni passaggi. Una consulenza di Segnali di Fumo che mi sembra molto sul pezzo sarebbe assai gradita.
Trattasi di tabaccheria con giornali e merceria (profumi, giochi, gadget) posta su strada di grande comunicazione in un paesino di 3000 anime. Come giochi ha il lotto e basta.
Mi dicono che il superenalotto non lo hanno mai voluto attivare ma un po’mi puzza e sospetto che abbiano avuto impedimenti ad ottenere la licenza, sebbene le distanze tecniche mi pare che ci siano (gli altri esercizi che lo propongono sono ad almeno uno-due KM di distanza). Già su questo chiederei lumi nel senso che vorrei sapere se attualmente le licenze per superenalotto, win for life, scommesse sportive etc si ottengono abbastanza agevolmente e se sì in che tempi.

Detto questo, qualche numero degli ultimi 3 esercizi (per il 2009 fino a settembre incluso) non sono molto completi ma spero che possano aiutare ad avere qualche indicazione.

esercizio 2007
TOTALE RICAVI 326.525€ (principali: aggi ricariche 6856, aggi tabacchi 43440, aggi lotto 12532, aggi lotterie +gratta e vinci 11347, aggio bollati 4500, incasso merci varie 50200, incasso lordo giornali 153054)
TOTALE COSTI 217.671 (inlcude ammortamenti, utenze, banca, interessi passivi, inail spese postali) --> voci principali: spese giornali 124254, acquisiti merci varie 34471, commercialista + assicurazioni 8000
REDDITO IMPRESA esclusi INPS IRPEF ILOR€ 108.854,00

esercizio 2008
TOTALE RICAVI 315.358€ (principali: aggi ricariche 6658, aggi tabacchi 43672, aggi lotto 12252, aggi lotterie +gratta e vinci 15649, aggio bollati 4100, incasso merci varie 47313, incasso lordo giornali 140196)
TOTALE COSTI 205.494 (inlcude ammortamenti, utenze, banca, interessi passivi, inail spese postali, spese giornali e merce, commercialista assicurazione etc..)
REDDITO IMPRESA esclusi INPS IRPEF ILOR€ 109.864,00

esercizio 2009 (al 30/9)
TOTALE RICAVI 221,463€ (principali: aggi ricariche 4308, aggi tabacchi 31862, aggi lotto 8110, aggi lotterie +gratta e vinci 9980, aggio bollati 2537, incasso lordo giornali 92798)
TOTALE COSTI 147.864 (inlcude ammortamenti, utenze, banca, interessi passivi, inail spese postali, spese giornali e merce, commercialista assicurazione etc..)
REDDITO IMPRESA esclusi INPS IRPEF ILOR€ 79599


Ora prendendo come esempio il 2007 dove abbiamo i dati più completi, da questi dati mi pare di capire che per trovare l’imponibile si debba:

• calcolare il 20% di INPS circa (diciamo quindi 21.560€)
• togliere l’ammortamento della licenza (1/18 l’anno, ipotizziamo 16.660 euro) e se ce ne fossero altri oneri detraibili

Trovo così l’imponibile 70.630 (per semplicità non consideriamo per un attimo le detrazioni degli interessi passivi) sul quale calcolerò le tasse. Terrò poi conto del fatto che l’ammortamento della licenza lo dovrò nuovamente aggiungere per avere il reddito netto.

Quindi: Imponibile 70.600 – Irpef+Irap (stima) 20.000 + ammortamento licenza 16.600 – costo del finanziamento 18.300 (stima) = 49.000 annui circa puliti da dividere per due

Mi chiedo se più o meno ho centrato i calcoli e soprattutto se è giusto dire che dopo aver calcolato le tasse e aggiunto nuovamente l’importo dell’anmmortamento (che non genera uscita di cassa) basta “semplicemente” togliere dal reddito netto di tasse l’importo del finanziamento e ottengo una indicazione attendibile del “cash” annuale che rimane in tasca.

Inoltre volevo sapere se nel caso in cui lavorano il titolare della licenza e un socio (coauditore, mi pare che si dica) a quel punto l’imponibile si divide per due ed ognuno paga le sue tasse ad aliquota marginale oppure il titolare della licenza paga tutte le imposte sull’intero importo e poi “stipendierà” in un qualche modo il coauditore?


Last but not least:

a) Mi confermate che quando compro la licenza pago il 50% degli aggi (tutti o solo tabacco??) dell’anno precedente? Normalmente parte dell’importo lo si può far gravare su chi vende la licenza e quindi negoziarlo nel prezzo?
b) A regime la novennale si paga, va da se, ogni 9 anni. La percentuale è pari al 10% degli aggi (tutti o solo tabacco) dell’anno precedente?
c) Mi sarei fatto l’idea, seppur tenendo conto che ultimamente i proprietari ci hanno un po’ “mollato” nella gestione e quindi ci sono margini di miglioramento (soprattutto se si mette superenalotto), che visto il trend e gli aggi la licenza valga 300-320€K al massimo e non i quasi 400 che ci hanno chiesto. Che ne dite?.

Capisco che non sto chiedendo poco e faremo un passaggio da un commercialista, ma se mi dite in linea di massima se ci siamo è già più di molto…..

Grazie in anticipo a tutti

Grazie a Segnali.
Secondo voi, posso dire che dalla valutazione di Segnali di 240K€ fatta solo sugli aggi, considerando che questi rappresentano circa i tre quarti del redddito lordo, in proporzione vado a un valore di circa (240/3 * 4) = 320K o sto banalizzando troppo? Grazie ancora.

hanzo 22-11-09 13:50

Citazione:

Originalmente inviato da Segnali di fumo (Messaggio 23626458)
ci sono un paio di cose che non mi quadrano
1 - 115k di fatturato cosa sono , incasso o guadagno lordo annuo ??
mi sa che stai confondendo gli aggi annui con gli incassi da scontrino fiscale

2 - 43k sono il reddito lordo , ci devi pagare le tasse + inps o sbaglio ??
praticamente sono circa 25k di reddito netto , mi sembrano un po pochi per mantenere 2 soci e per chiederti 230-260k per la licenza

-l'ammortamento della licenza è in 18 anni
-del mutuo recuperi una percentuale degli interessi passivi che però non saprei quantificarti
-il 50% dell'aggio che paghi il primo anni in 12 rate mensili non dovrebbe andare in ammortamento ma lo recuperi subito nell'anno fiscale successivo ( non ne sono sicuro )
-difficile quantificare quanto aumento di guadagno ti darà il superenalotto , dipende da quante ricevitorie siete in zona , a livello nazionale superenalotto + win for life superano il lotto come incasso
fatti dire che tipo di terminale verrà installato , se quello completo o il xpos

per farti 2 conti bisogna sapere il guadagno lordo annuo ( aggi + extra) e le spese ( affitto utenze varie commercialista ecc...)


Provo a spiegarmi prendendo spunto da un modello unico che ho per un'altra attività a cui ero interessato (ma che ho lasciato perdere), cioè una cartolibreria.
1) I 115k€ sono quelli che sul modello unico 2009 si chiama Ricavi dalle vendite, per cui guadagno lordo che hai appunto sul modello unico;
2) Su questi hai detto bene, sono il reddito lordo , ci devi pagare le tasse + inps. Diciamo che sono all'incirca 24k tabacchi, 17€ giornali, più poi lotto, ricariche telefoniche, biglietti autobus etc...

Guarda, mi sono informato col vecchio proprietario di questo tabacchi, che conosco, e mi ha detto che con gli attuali proprietari si è persa una parte della vecchia clientela (alcuni ci sanno fare di più, altri di meno, come sai meglio di me comunque :) ), e che secondo lui un 15/20% in più si può fare (naturalmente sulla carta, poi può essere così oppure anche no).
Gli attuali proprietari non hanno puntato molto su Lotto, Gratta e Vinci etc...
Però allo stato attuale le cifre sono quelle.
Appena riuscirò ad avere ricavi e spese precise, ve le posterò, perchè un consiglio o un parere da chi è nel settore per me vale quanto una cosa che mi può dire il commercialista domani.
Il vecchio proprietario di cui vi accennavo prima mi ha consigliato di offrire 220€ + il magazzino e partire da li.

Aggiungo: come con queste cifre riescano a viverci in 2 soci a me non è chiaro, meno che a te... ma ho anche scoperto che ne so talmente poco di fiscalità etc... che non mi pare troppo il caso di sparare opinioni mie... sbaglio il bersaglio e di tanto!!! :D:D

Segnali di fumo 23-11-09 15:27

Citazione:

Originalmente inviato da raggio72 (Messaggio 23628697)
Grazie a Segnali.
Secondo voi, posso dire che dalla valutazione di Segnali di 240K€ fatta solo sugli aggi, considerando che questi rappresentano circa i tre quarti del redddito lordo, in proporzione vado a un valore di circa (240/3 * 4) = 320K o sto banalizzando troppo? Grazie ancora.

tieni presente che ti devi pagare la licenza in 5 anni , quindi se ti chiedono 320k vuol dire che l'attività ti deve rendere almeno 60k netti all'anno

Segnali di fumo 23-11-09 15:55

Citazione:

Originalmente inviato da hanzo (Messaggio 23629855)
Provo a spiegarmi prendendo spunto da un modello unico che ho per un'altra attività a cui ero interessato (ma che ho lasciato perdere), cioè una cartolibreria.
1) I 115k€ sono quelli che sul modello unico 2009 si chiama Ricavi dalle vendite, per cui guadagno lordo che hai appunto sul modello unico;
2) Su questi hai detto bene, sono il reddito lordo , ci devi pagare le tasse + inps. Diciamo che sono all'incirca 24k tabacchi, 17€ giornali, più poi lotto, ricariche telefoniche, biglietti autobus etc...

Guarda, mi sono informato col vecchio proprietario di questo tabacchi, che conosco, e mi ha detto che con gli attuali proprietari si è persa una parte della vecchia clientela (alcuni ci sanno fare di più, altri di meno, come sai meglio di me comunque :) ), e che secondo lui un 15/20% in più si può fare (naturalmente sulla carta, poi può essere così oppure anche no).
Gli attuali proprietari non hanno puntato molto su Lotto, Gratta e Vinci etc...
Però allo stato attuale le cifre sono quelle.
Appena riuscirò ad avere ricavi e spese precise, ve le posterò, perchè un consiglio o un parere da chi è nel settore per me vale quanto una cosa che mi può dire il commercialista domani.
Il vecchio proprietario di cui vi accennavo prima mi ha consigliato di offrire 220€ + il magazzino e partire da li.

Aggiungo: come con queste cifre riescano a viverci in 2 soci a me non è chiaro, meno che a te... ma ho anche scoperto che ne so talmente poco di fiscalità etc... che non mi pare troppo il caso di sparare opinioni mie... sbaglio il bersaglio e di tanto!!! :D:D

molto probabilmente i 115k sono gli aggi + gli scontrini battuti ( non sono sicuro , recycling se ci sei batti un colpo )
per viverci in 2 soci devi avere un guadagno lordo annuo di minimo 100k ( tolte spese e tasse restano 50k da dividere in 2 ) , sotto quella cifra non vale la pena

hanzo 24-11-09 01:34

Citazione:

Originalmente inviato da Segnali di fumo (Messaggio 23639510)
molto probabilmente i 115k sono gli aggi + gli scontrini battuti ( non sono sicuro , recycling se ci sei batti un colpo )
per viverci in 2 soci devi avere un guadagno lordo annuo di minimo 100k ( tolte spese e tasse restano 50k da dividere in 2 ) , sotto quella cifra non vale la pena

Purtroppo no. Mi è stato confermato che i 40 e fischia mila all'anno sono l'imponibile per calcolare poi le tasse.
E credo non solo l'irpef ma anche irap, inps...
Guarda, sono entrato in un circolo vizioso mentale per cui non capisco come dicevamo prima come questi ci vivono attualmente in 2.
Il commercialista da cui sono andato a parlare mi ha detto che secondo lui quell'attività vale poco più di 100k €, anche solo per il mero calcolo di 20.000 € all'anno che mi rimarrebbero puliti e su cui calcolare i 5 anni per riprendermi il capitale investito.
Domani incontro il vecchio proprietario per cercare di capirci qualche cosa di più: lui mi ha consigliato di cercare di chiudere a 220k €... ma a quella cifra con quel guadagno netto non ci sto dentro...
E tanto per capirci.. il vecchio proprietario aveva venduto a 380 milioni di lire... ora tutto sta a capire quanto l'hanno pagata loro realmente la licenza.
Cioè, per come mi è stato detto, io da atto notarile non avrò 260k ma 150k ... che poi potrebbe essere un 50k annui per 3.
Io ragazzi davvero rimango basito da come la gente possa spendere queste cifre con questi dati... un tabacchi/edicola con praticamente lo stesso volume di affari che sta poco distante è stato venduto 2 anni fa a... 320.000 € ... auguri... uno studio di fattibilità direbbe al tizio che è stato non proprio sveglio...
Comunque riassumendo: 150 sono di licenza. Gli altri (boh, diciamo che potremmo parlare di altre spese... non saprei come considerarle) sono da calcolare in modo tale da non dovermi pesare troppo...
C'è poco da fare: il fatto che loro non mi facciano vedere i loro conti, mi mette in difficoltà... e non ne capisco il motivo.
Cioè loro mi faranno vedere tutto dopo una prima offerta, considerata accettabile da parte loro.
Ma come la faccio un'offerta senza sapere di cosa sto parlando?
L'unico modo che ho di muovermi è quello di presentare un'offerta legata all'accettazione del mutuo da parte della banca e all'analisi di fattibilità del mio commercialista.
E poi se mi dice che è un non affare per me lascio perdere...

joshua1 24-11-09 08:11

rispetto al corso per tabaccai promosso da fit, costa 400  e consta di due giornate intere. Non pochi soldi, ma per me che sono nuovo risulta l'occasione per entrare nel sistema e avere una infarinatura generale. Inoltre la referente fit mi ha detto che dal 2010 sarà probabilmente obbligatorio per ogni rivendita. Mah... Infine, qualcuno di voi partecipa alla convention sul 10 e lotto del 13 dicembre a roma? Io andrò, è appena arrivata la comunicazione

Segnali di fumo 24-11-09 08:43

Citazione:

Originalmente inviato da hanzo (Messaggio 23644624)
Purtroppo no. Mi è stato confermato che i 40 e fischia mila all'anno sono l'imponibile per calcolare poi le tasse.
E credo non solo l'irpef ma anche irap, inps...
Guarda, sono entrato in un circolo vizioso mentale per cui non capisco come dicevamo prima come questi ci vivono attualmente in 2.
Il commercialista da cui sono andato a parlare mi ha detto che secondo lui quell'attività vale poco più di 100k €, anche solo per il mero calcolo di 20.000 € all'anno che mi rimarrebbero puliti e su cui calcolare i 5 anni per riprendermi il capitale investito.
Domani incontro il vecchio proprietario per cercare di capirci qualche cosa di più: lui mi ha consigliato di cercare di chiudere a 220k €... ma a quella cifra con quel guadagno netto non ci sto dentro...
E tanto per capirci.. il vecchio proprietario aveva venduto a 380 milioni di lire... ora tutto sta a capire quanto l'hanno pagata loro realmente la licenza.
Cioè, per come mi è stato detto, io da atto notarile non avrò 260k ma 150k ... che poi potrebbe essere un 50k annui per 3.
Io ragazzi davvero rimango basito da come la gente possa spendere queste cifre con questi dati... un tabacchi/edicola con praticamente lo stesso volume di affari che sta poco distante è stato venduto 2 anni fa a... 320.000 € ... auguri... uno studio di fattibilità direbbe al tizio che è stato non proprio sveglio...
Comunque riassumendo: 150 sono di licenza. Gli altri (boh, diciamo che potremmo parlare di altre spese... non saprei come considerarle) sono da calcolare in modo tale da non dovermi pesare troppo...
C'è poco da fare: il fatto che loro non mi facciano vedere i loro conti, mi mette in difficoltà... e non ne capisco il motivo.
Cioè loro mi faranno vedere tutto dopo una prima offerta, considerata accettabile da parte loro.
Ma come la faccio un'offerta senza sapere di cosa sto parlando?
L'unico modo che ho di muovermi è quello di presentare un'offerta legata all'accettazione del mutuo da parte della banca e all'analisi di fattibilità del mio commercialista.
E poi se mi dice che è un non affare per me lascio perdere...

vogliono che tu gli fai un'offerta senza farti vedere i bilanci :eek::eek:, è una presa per il **** :mmmm:
vai la deciso e gli dici che tu sei interessato all'acquisto , ma senza dei conti precisi e dettagliati da mostrare al commercialista non se ne fa niente , si parla di 200-300k non di noccioline , se vogliono vendere si fanno avanti loro altrimenti lascia perdere , di tabacchi in vendita ce ne sono parecchi
Citazione:

Originalmente inviato da joshua1 (Messaggio 23644822)
rispetto al corso per tabaccai promosso da fit, costa 400  e consta di due giornate intere. Non pochi soldi, ma per me che sono nuovo risulta l'occasione per entrare nel sistema e avere una infarinatura generale. Inoltre la referente fit mi ha detto che dal 2010 sarà probabilmente obbligatorio per ogni rivendita. Mah... Infine, qualcuno di voi partecipa alla convention sul 10 e lotto del 13 dicembre a roma? Io andrò, è appena arrivata la comunicazione

400€ è un prezzo abbordabile , per te che sei nuovo dovrebbe essere utile

hanzo 24-11-09 11:05

Citazione:

Originalmente inviato da Segnali di fumo (Messaggio 23645017)
vogliono che tu gli fai un'offerta senza farti vedere i bilanci :eek::eek:, è una presa per il **** :mmmm:
vai la deciso e gli dici che tu sei interessato all'acquisto , ma senza dei conti precisi e dettagliati da mostrare al commercialista non se ne fa niente , si parla di 200-300k non di noccioline , se vogliono vendere si fanno avanti loro altrimenti lascia perdere , di tabacchi in vendita ce ne sono parecchi

Eh lo so... infatti farò una cosa del genere, e in qualche modo vedo di smuovere le acque.

A parte questo diciamo che stamattina ho parlato col vecchio proprietario: mi ha detto di offrire al massimo 235k compreso inventario (o meglio questo è quello che farebbe lui se dovesse prenderlo).
Quando l'aveva lui le cose andavano molto meglio (visti i conti che si è fatto rispetto a quelli che gli ho dato), e lui non aveva nemmeno il lotto.
Mi parlava di 8milioni la settimana (parliamo di 9 anni fa): ora provo di nuovo a farmi 2 conti, anche andando dal vecchio commercialista dell'ex proprietario... quello di ieri mi ha chiaramente detto che non ha mai seguito tabaccai o edicole, per cui temo si sia fatto alcuni conti in maniera errata.

EDIT: altra domanda.
A me a parte il prezzo delle licenze (150k) chiedono altri soldi... la loro richiesta in questo caso è di 110k.
Tanto per capire... questa richiesta a voi è stata fatta e di quanto più o meno?

Segnali di fumo 24-11-09 15:08

Citazione:

Originalmente inviato da hanzo (Messaggio 23646710)
A me a parte il prezzo delle licenze (150k) chiedono altri soldi... la loro richiesta in questo caso è di 110k.
Tanto per capire... questa richiesta a voi è stata fatta e di quanto più o meno?

molto probabilmente 150k è l'importo che vogliono dichiarare davanti al notaio , il resto lo vogliono in nero , è una prassi abbastanza comune ( magari non per percentuali cosi alte) , tieni conto che tu hai interesse a dichiarare l'importo totale , loro il meno possibile
hanzo , scusa se te lo dico , ma ti stai facendo troppi problemi per il niente , fatti dare i bilanci precisi e poi si ragiona ;)

hanzo 24-11-09 17:45

Citazione:

Originalmente inviato da Segnali di fumo (Messaggio 23650124)
molto probabilmente 150k è l'importo che vogliono dichiarare davanti al notaio , il resto lo vogliono in nero , è una prassi abbastanza comune ( magari non per percentuali cosi alte) , tieni conto che tu hai interesse a dichiarare l'importo totale , loro il meno possibile
hanzo , scusa se te lo dico , ma ti stai facendo troppi problemi per il niente , fatti dare i bilanci precisi e poi si ragiona ;)

Si lo so ... sorry...
So che mi sto facendo n problemi...ma è la prima volta che mi imbarco in una cosa del genere... e diciamo che ho timore di muovermi male...
Penso che la metterò un pò giù sul duro facendo una mezza proposta per vedere le carte e amen...

mac2003 24-11-09 18:30

Se devi pagare anche l'affitto è meglio che lasci perdere.....

Lupak 24-11-09 20:02

Citazione:

Originalmente inviato da joshua1 (Messaggio 23644822)
la referente fit mi ha detto che dal 2010 sarà probabilmente obbligatorio per ogni rivendita

:clap:
Io ogni volta che vado alla Fit...mi propongono una cosa e poi un'altra, sembra più un ufficio commerciale che un sindacato a volte :D
Certo che in un'epoca in cui non si va più a prelevare sigarette nei depositi, è pur sempre un buon modo per socializzare con altri colleghi.

joshua1 25-11-09 07:36

è l'impressione che ho avuto anch'io, oltre al fatto di trovarmi davanti impiegati che hanno sempre una gran fretta... Cambiando discorso, andrete il 13 a roma per la convention sul 10elotto? E alla manifestazione di oggi della categoria? Per chi sta in lombardia è in via san marco, sede AAMS?state bene, saluti

S1mo 26-11-09 09:33

Vorrei fare una domanda che potrebbe sembrare sciocca agli addetti ai lavori.

ho appena visto una tabaccheria che fa 550.000 euro circa l'anno di ricavi lordi solo sui tabacchi.

Ora, simulando un importo medio per pacchetto di 4 euro: 550.000/4= 137.000 circa pacchetti venduti l'anno.

137.000/350= 392 circa pacchetti venduti al giorno (350 numero approssimativo di giornate d'apertura l'anno).

Domanda: potrebbe essere verosimile che almeno 300 persone (supponendo che un centinaio di pacchetti vengano venduti a "stecche") visitino una tabaccheria ogni giorno, considerando che il tabaccaio stesso lavora da solo e sostiene di riuscire a seguire tutte quelle movimentazioni?

E' un qualcosa di verosimile o sono io che sbaglio a fare i ragionamenti?

Grazie a chi vorrà aiutarmi a capire.

tatanka78 26-11-09 11:22

buon giorno
domanda sto comprando una tabaccheria costo su 300k ma senza nero
ma chi vende mi farebbe il prezzo di 270k se gli diamo 100k a nero
scusate ma mi merita? e poi non è rischioso dare tanti soldi in nero (in contanti) chi può rispondermi grazie

dags1972 26-11-09 11:53

Buongiorno a tutti, come potrete immaginare avrei una mezza intenzione di rivelare un tabacchino.

Mi sono letto tutti i topic sull'argomento, e ho chiesto informazioni all'agenzia per un tabacchino che è in vendita dove vivo

Cittadina Balneare: 15000 abitanti, in estate esplode

Attività posta su superficie di mq. 75 di vendita + 2 stanze ad uso magazzino + appartamento di mq. 70 con piccolo giardino e mq. 60 di cantina, 3 vetrine - contratto di affitto scadente nel 2015 6+6 anni per € 28.800,00 comprensivo dell'appartamento - tosap per pedana ed espositori € 370,00 annue - attività rilevata nel maggio del 2003 - gestito da due familiari ed una commessa nel periodo estivo (circa 6 mesi).
Richiesta relativa alla cessione dell'attività € 450.000,00 - Aggio annuo € 110.000,00.

---

purtroppo c'è stangata dell'affitto...
dato che c'è attaccato un microappartamento

---

Ho chiesto i dettagli dell'aggio e mi hanno dato questi

aggi 2008: tabacchi 39.460,00, lotteria e gratta e vinci € 21.785,00, schede telefoniche € 6.451,00, lotto € 5.513,00, vendita ricariche cellulari
51.138,00, bolli auto 610,00, fiammiferi € 156,00, valori bollati 151,00, generi di monopolio 523,96

---
hanno anche un pò di roba da spiaggia, e articoli da regalo ma l'agenzia non mi ha saputo dire i ricavi
hanno anche due macchinette better ma anche per questo non mi han detto nulla

mi sembra che i ricavi da vendite ricariche cellulari siano sbagliati...immagino sia il ricavo lordo ...perchè un aggio del genere... significherebbe un 5000 euro di ricariche al giorno....1500000 all'anno
---

direi che posso abbassare ancora la loro pretesa
visto che un anno fa chiedevano 550k euro

resto in fiduciosa attesa

Segnali di fumo 27-11-09 13:44

Citazione:

Originalmente inviato da joshua1 (Messaggio 23656585)
è l'impressione che ho avuto anch'io, oltre al fatto di trovarmi davanti impiegati che hanno sempre una gran fretta... Cambiando discorso, andrete il 13 a roma per la convention sul 10elotto? E alla manifestazione di oggi della categoria? Per chi sta in lombardia è in via san marco, sede AAMS?state bene, saluti

non mi è arrivata nessuna comunicazione , sicuramente non rientro tra i 5000 tabaccai che partiranno con la sperimentazione
Citazione:

Originalmente inviato da S1mo (Messaggio 23669028)
Vorrei fare una domanda che potrebbe sembrare sciocca agli addetti ai lavori.
ho appena visto una tabaccheria che fa 550.000 euro circa l'anno di ricavi lordi solo sui tabacchi.
Ora, simulando un importo medio per pacchetto di 4 euro: 550.000/4= 137.000 circa pacchetti venduti l'anno.
137.000/350= 392 circa pacchetti venduti al giorno (350 numero approssimativo di giornate d'apertura l'anno).
Domanda: potrebbe essere verosimile che almeno 300 persone (supponendo che un centinaio di pacchetti vengano venduti a "stecche") visitino una tabaccheria ogni giorno, considerando che il tabaccaio stesso lavora da solo e sostiene di riuscire a seguire tutte quelle movimentazioni?
E' un qualcosa di verosimile o sono io che sbaglio a fare i ragionamenti?
Grazie a chi vorrà aiutarmi a capire.

550k di ricavi tabacchi , è una tabaccheria di medio livello
se la gestisce da solo vuol dire che incassa poco con gli extra ( giochi - ecc) , almeno nei giorni d'estrazione ci vuole per forza una 2 persona che ti aiuta
Citazione:

Originalmente inviato da tatanka78 (Messaggio 23670908)
buon giorno
domanda sto comprando una tabaccheria costo su 300k ma senza nero
ma chi vende mi farebbe il prezzo di 270k se gli diamo 100k a nero
scusate ma mi merita? e poi non è rischioso dare tanti soldi in nero (in contanti) chi può rispondermi grazie

dare una parte in nero è una prassi abbastanza normale , devi valutare tu se è più conveniente dichiarare tutto davanti al notaio o fare una parte in nero e accettare lo sconto
Citazione:

Originalmente inviato da dags1972 (Messaggio 23671406)
Buongiorno a tutti, come potrete immaginare avrei una mezza intenzione di rivelare un tabacchino.
Mi sono letto tutti i topic sull'argomento, e ho chiesto informazioni all'agenzia per un tabacchino che è in vendita dove vivo
Cittadina Balneare: 15000 abitanti, in estate esplode
Attività posta su superficie di mq. 75 di vendita + 2 stanze ad uso magazzino + appartamento di mq. 70 con piccolo giardino e mq. 60 di cantina, 3 vetrine - contratto di affitto scadente nel 2015 6+6 anni per € 28.800,00 comprensivo dell'appartamento - tosap per pedana ed espositori € 370,00 annue - attività rilevata nel maggio del 2003 - gestito da due familiari ed una commessa nel periodo estivo (circa 6 mesi).
Richiesta relativa alla cessione dell'attività € 450.000,00 - Aggio annuo € 110.000,00.
---
purtroppo c'è stangata dell'affitto...
dato che c'è attaccato un microappartamento
---
Ho chiesto i dettagli dell'aggio e mi hanno dato questi
aggi 2008: tabacchi 39.460,00, lotteria e gratta e vinci € 21.785,00, schede telefoniche € 6.451,00, lotto € 5.513,00, vendita ricariche cellulari
51.138,00, bolli auto 610,00, fiammiferi € 156,00, valori bollati 151,00, generi di monopolio 523,96
---
hanno anche un pò di roba da spiaggia, e articoli da regalo ma l'agenzia non mi ha saputo dire i ricavi
hanno anche due macchinette better ma anche per questo non mi han detto nulla
mi sembra che i ricavi da vendite ricariche cellulari siano sbagliati...immagino sia il ricavo lordo ...perchè un aggio del genere... significherebbe un 5000 euro di ricariche al giorno....1500000 all'anno
---
direi che posso abbassare ancora la loro pretesa
visto che un anno fa chiedevano 550k euro
resto in fiduciosa attesa

non ho capito se nei 110k di aggi annui sono comprese anche le macchinette better e gli extra ( articoli da spiaggia e articoli regalo) ??
per le vendita di ricariche ,penso che siano gli incassi ( quindi parliamo di un aggio annuo di 1000-1500€ )

dags1972 27-11-09 13:59

Citazione:

Originalmente inviato da Segnali di fumo (Messaggio 23687168)

non ho capito se nei 110k di aggi annui sono comprese anche le macchinette better e gli extra ( articoli da spiaggia e articoli regalo) ??
per le vendita di ricariche ,penso che siano gli incassi ( quindi parliamo di un aggio annuo di 1000-1500€ )

sdf io ho provato a chiederlo all'agenzia con 4 mail, non mi rispondono... sono andato a parlarci una volta ma vogliono passare (al momento dall'agenzia)

quindi si può tranquillamente abbassare la loro richiesta...

fossero 110 k aggi... tutto compreso tabacchi, giochini, art.regalo... penso che 350 k sia un prezzo congruo no?

grazie

Segnali di fumo 27-11-09 15:20

Citazione:

Originalmente inviato da dags1972 (Messaggio 23687420)
fossero 110 k aggi... tutto compreso tabacchi, giochini, art.regalo... penso che 350 k sia un prezzo congruo no?
grazie

anche meno ( 300k ) , hai spese fisse molto alte ( tra affitto , commercialista , utenze ecc ) ti escono almeno 40k annui

dags1972 27-11-09 18:23

Citazione:

Originalmente inviato da Segnali di fumo (Messaggio 23688968)
anche meno ( 300k ) , hai spese fisse molto alte ( tra affitto , commercialista , utenze ecc ) ti escono almeno 40k annui

appena ho i dati + precisi ti aggiorno

beh l'appartamentino spero sia subaffittabile....

beh 300 k ....è meglio che 450k

recycling 28-11-09 11:40

Citazione:

Originalmente inviato da dags1972 (Messaggio 23692363)
appena ho i dati + precisi ti aggiorno

beh l'appartamentino spero sia subaffittabile....

beh 300 k ....è meglio che 450k

per valutare correttamente gli aggi (mi pare che alcune voci che hai scritto si possano riferire agli incassi e non agli aggi) fatti dare le dichiarazioni dei redditi, i bilancio provvisorio 2009 e definitivi 2008/7/6 :):)

arvarez 04-12-09 08:52

buongiorno a tutti.ho seguito tutto il forum con grande interesse e devo dire che siete veramente preparati sull'argomento.
cio che pero' ancora non mi quadra (esclusivamente a causa della mia ignoranza) e' la questione che riguarda la deducibilita' del costo dell'avviamento in 18 anni.possibile che lo stato ti permetta di recuperare in 18 anni la cifra inizialmente spesa???fosse cosi' alla fine dei 18 anni avresti avuto la "licenza" quasi gratis?????
forse sono io che ho fatto "un po"di confusione.
se segnali o lupak potessero aiutarmi a chiarirmi la situazione ve ne sarei estremamente grato.se non vi spiace anche con un esempio utilizzando delle cifre:per esempio:una tabaccheria che ha un reddito di 100K annuo;con avviamento pagato 300K;con delle spese annuali (SENZA TASSE) di 25K;con marito e moglie senza dipendenti.
quanto andrebbe a pagare di tasse???i 16.666 euro(300K/18)dell'avviamento si deducono dal reddito totale??grazie in anticipo per le delucidazioni.

Segnali di fumo 04-12-09 16:59

Citazione:

Originalmente inviato da arvarez (Messaggio 23746285)
buongiorno a tutti.ho seguito tutto il forum con grande interesse e devo dire che siete veramente preparati sull'argomento.
cio che pero' ancora non mi quadra (esclusivamente a causa della mia ignoranza) e' la questione che riguarda la deducibilita' del costo dell'avviamento in 18 anni.possibile che lo stato ti permetta di recuperare in 18 anni la cifra inizialmente spesa???fosse cosi' alla fine dei 18 anni avresti avuto la "licenza" quasi gratis?????
forse sono io che ho fatto "un po"di confusione.
se segnali o lupak potessero aiutarmi a chiarirmi la situazione ve ne sarei estremamente grato.se non vi spiace anche con un esempio utilizzando delle cifre:per esempio:una tabaccheria che ha un reddito di 100K annuo;con avviamento pagato 300K;con delle spese annuali (SENZA TASSE) di 25K;con marito e moglie senza dipendenti.
quanto andrebbe a pagare di tasse???i 16.666 euro(300K/18)dell'avviamento si deducono dal reddito totale??grazie in anticipo per le delucidazioni.

l'esperto qui è recycling
è comunque un giro di cassa , quando acquisti ti fa recuperare la spesa in 18 anni , quando vendi ti bastona con le tasse in un colpo solo :D
calcolo fatto a spanne con reddito da divide in 2 tra moglie e marito
reddito complessivo 100k
spese 25k
ammortamento 16,6k

100 - 25 - 16,6 = 58,4 reddito lordo
58,4 / 2 = 29,2 reddito marito
inps 20% = 5,8
29,2 - 5,8 = 23,4 reddito imponibile marito
irpef + irap + addizionali varie = 7k
23,4 - 7 + 8,3 = 24,7k reddito netto marito
lo stesso vale per la moglie quindi 24,7 * 2 = 49,4k reddito netto complessivo

recycling 04-12-09 18:12

proprio così, la quota di ammortamento deducibile per ogni esercizio non può essere superiore ad 1/18 .............. se pensate che fino a qualche anno fa la quota di ammortamento era del 20% (cinque anni)!!!! :wall:
Ma vediamola dal lato positivo, se dopo qualche anno rivendo l'esercizio la parte di avviamento non dedotta mi va a diminuire la tassazione sull'avviamento che percepisco dalla vendita.
Esempio: pago 18 di avviamento, tengo l'esercizio 10 anni e quindi ammortizzo 10, vendo l'esercizio percependo 20 di avviamento, pago le tasse su 12 < 20 - (18-10)>
:)

Comunque la tassazione sulle tabaccherie e gioco è insopportabile, si salva solo chi ha grossi ricavi di "generi vari" .... per ovvi motivi :):)

Segnali di fumo 04-12-09 18:54

Citazione:

Originalmente inviato da recycling (Messaggio 23754846)
Esempio: pago 18 di avviamento, tengo l'esercizio 10 anni e quindi ammortizzo 10, vendo l'esercizio percependo 20 di avviamento, pago le tasse su 12 < 20 - (18-10)>

sai che non ho capito il tuo ragionamento :mmmm: , se vendo a 20 pagherò le tasse su quella cifra ??
quando ho comprato io la licenza ( 15 anni fa) avevo fatto l'ammortamento a 5 anni , praticamente è stata una pacchia per i primi 5 anni , pagavo le tasse di un pensionato :D

arvarez 04-12-09 19:15

grazie segnali sei stato molto esaustivo

arvarez 04-12-09 19:41

x segnali:....scusa la mia ignoranza.........ma gli 8,3 che hai addizionato (del penultimo rigo)cosa sono??non credo siano la meta' dell'ammortamento no??quello lo hai sottratto in totale all'inizio......bo??sono proprio una frana........si vede che ho sempre pagato una marea di tasse eh??
grazie in anticipo per la risposta.

Segnali di fumo 05-12-09 08:01

Citazione:

Originalmente inviato da arvarez (Messaggio 23755692)
x segnali:....scusa la mia ignoranza.........ma gli 8,3 che hai addizionato (del penultimo rigo)cosa sono??non credo siano la meta' dell'ammortamento no??quello lo hai sottratto in totale all'inizio......bo??sono proprio una frana........si vede che ho sempre pagato una marea di tasse eh??
grazie in anticipo per la risposta.

8,3 è la metà dell'ammortamento
l'ammortamento lo devi sottrarre all'inizio per ottenere il reddito lordo da cui calcolerai inps - irpef - irap ecc.. da pagare , ma poi lo devi rimettere nel conteggio finale per trovare il reddito netto

recycling 05-12-09 11:02

Citazione:

Originalmente inviato da Segnali di fumo (Messaggio 23757808)
8,3 è la metà dell'ammortamento
l'ammortamento lo devi sottrarre all'inizio per ottenere il reddito lordo da cui calcolerai inps - irpef - irap ecc.. da pagare , ma poi lo devi rimettere nel conteggio finale per trovare il reddito netto

beh .... io direi che l'ammortamento (delle attrezzature, mobili e impianti) lo dovresti comunque considerare come costo, visto che prima o poi si usureranno e dovrai quindi fare dei rinnovamenti, mentre non considererei l'avviamento perchè si presume (ma non è detto) che lo si recuperi al momento della eventuale vendita.

Quanto al discorso di ieri sull'avviamento volevo semplicemente dire che stante che l'avviamento lo si detrae in 18 anni se si vendesse l'attività prima di essere riusciti ad ammortizzarlo tutto la parte non ammortizzata mi va a diminuire il valore di avviamento tassabile sulla vendita stessa .... è più chiaro così?
:)

Segnali di fumo 05-12-09 11:55

Citazione:

Originalmente inviato da recycling (Messaggio 23758364)
beh .... io direi che l'ammortamento (delle attrezzature, mobili e impianti) lo dovresti comunque considerare come costo, visto che prima o poi si usureranno e dovrai quindi fare dei rinnovamenti, mentre non considererei l'avviamento perchè si presume (ma non è detto) che lo si recuperi al momento della eventuale vendita.

Quanto al discorso di ieri sull'avviamento volevo semplicemente dire che stante che l'avviamento lo si detrae in 18 anni se si vendesse l'attività prima di essere riusciti ad ammortizzarlo tutto la parte non ammortizzata mi va a diminuire il valore di avviamento tassabile sulla vendita stessa .... è più chiaro così?
:)

OK!
provo a fare un esempio
compro a 300k , vendo dopo 10 anni a 350k
quindi ho recuperato 16,6*10=166,6 - 300 = 133,4
350 - 133,4 = 216,6 quando vendo pago le tasse su questo importo o sbaglio ??

recycling 05-12-09 11:59

Citazione:

Originalmente inviato da segnali di fumo (Messaggio 23758649)
ok!
Provo a fare un esempio
compro a 300k , vendo dopo 10 anni a 350k
quindi ho recuperato 16,6*10=166,6 - 300 = 133,4
350 - 133,4 = 216,6 quando vendo pago le tasse su questo importo o sbaglio ??

esatto ok!

joshua1 15-12-09 15:34

Sono tornato ieri dalla convention a roma promossa da lottomatica sul 10 e lotto, con l'inserimento della novità con l'estrazione ogni 5 minuti...qualcuno di voi c'era tra i 5.000 presenti?
Mi aspettavo uno stile tipo convegno, mentre si è trattato di una super festa modello villaggio turistico.........comunque è stato il mio battesimo del fuoco, dato che ho appena inziato la nuova attività. Meglio di così non si poteva avere...

aemxle 15-12-09 21:20

Citazione:

Originalmente inviato da joshua1 (Messaggio 23848255)
Sono tornato ieri dalla convention a roma promossa da lottomatica sul 10 e lotto, con l'inserimento della novità con l'estrazione ogni 5 minuti...qualcuno di voi c'era tra i 5.000 presenti?
Mi aspettavo uno stile tipo convegno, mentre si è trattato di una super festa modello villaggio turistico.........comunque è stato il mio battesimo del fuoco, dato che ho appena inziato la nuova attività. Meglio di così non si poteva avere...


Ciao, bella esperienza, sarebbe interessante avere un parere della giornata un pò più accurato... da quanto ho capito la situazione era molto poco formale, o mi sbaglio?

Inoltre volevo chiedere, soprattutto a segnali o lupak, ma anche a te joshua, cosa pensate di questa continua rincorsa al "gioco" che stanno effettuando sisal e monopoli di stato... non si sta esagerando adesso? La cosa è, secondo me, controproducente... troppi giochi e troppe estrazioni... lotto ogni 3 giorni, superenalotto, adesso questre estrazioni ogni 5 minuti, estrazioni del win for life ogni 10, gratta e vinci da 20€, macchinette,scommesse sportive... questa situazione potrebbe portare secondo me confusione nel cliente, con lo svantaggio che magari questo rinunci al giocare...

inoltre tutto questo è a discapito del tabbaccaio....troppi giochi, troppe regole, difficoltà di gestione... ci vuole un aiutante solo per tutti questi giochi...


volevo sapere cosa ne pensate.

S1mo 16-12-09 09:14

Vorrei chiedere ai tabaccai se hanno timore del vaccino "anti-fumo" che Glaxo sostiene (ho letto oggi l'articolo sul giornale l'Arena) di poter immettere nel mercato a breve.

Non ho trovato l'articolo on-line, dunque metto questo link di un mesetto fa proveniente da altra fonte, giusto per far capire di cosa parlo:

http://futuroprossimo.blogosfere.it/...anti-fumo.html

silvio 100 16-12-09 15:48

Buon giorno a tutti.

mi hanno proposto di entratre come associato, (con apporto di capitale e lavoro) in una tabaccheria di Torino.
La tabaccheria in questione nel 2008 ha avuto i seguenti ricavi:
Aggio tabacchi € 85.000
Aggio lotto € 41.000
Aggio valori bollati € 1.200
Aggio Gtt € 2.800
Aggi ricariche € 6.000
Aggi per servizi € 7.000

Vendita corrispettivi € 16.500

Totale circa € 160.000

Ha circa € 18.000 di spese fisse.

Non ha i giochi sisal (richiesti),

Secondo voi quanto può valere il 50%?

Ringrazio in anticipo chi volesse rispondere.

joshua1 17-12-09 09:49

Citazione:

Originalmente inviato da aemxle (Messaggio 23852793)
Ciao, bella esperienza, sarebbe interessante avere un parere della giornata un pò più accurato... da quanto ho capito la situazione era molto poco formale, o mi sbaglio?

Inoltre volevo chiedere, soprattutto a segnali o lupak, ma anche a te joshua, cosa pensate di questa continua rincorsa al "gioco" che stanno effettuando sisal e monopoli di stato... non si sta esagerando adesso? La cosa è, secondo me, controproducente... troppi giochi e troppe estrazioni... lotto ogni 3 giorni, superenalotto, adesso questre estrazioni ogni 5 minuti, estrazioni del win for life ogni 10, gratta e vinci da 20€, macchinette,scommesse sportive... questa situazione potrebbe portare secondo me confusione nel cliente, con lo svantaggio che magari questo rinunci al giocare...

inoltre tutto questo è a discapito del tabbaccaio....troppi giochi, troppe regole, difficoltà di gestione... ci vuole un aiutante solo per tutti questi giochi...


volevo sapere cosa ne pensate.

la convention è stata davvero formale. Mi aspettavo un setting più formativo, come è accaduto con alcuni incontri territoriali che sono stati fatti per presentare le novità del 10 e lotto - che in realtà si riducono all'estrazione ogni 5 minuti -, mentre si è trattato, secondo la mia impressione, di un misto tra l'autocelebrazione di lottomatica e la lusingheria dei tabaccai perchè diano il massimo per promuovere il 10 e lotto. C'era un clima festaiolo, che ci sta anche, e grande partecipazione da parte dei tabaccai. Minimi accenni ai contenuti del gioco, anche perchè, ripeto, sono residuali, e spazio agli spettacoli. Coreografia molto curata, organizzazione impeccabile - gestire 5.000 persone non è semplice - mostra di alcuni video di interviste a tabaccai e clienti, sottolineatura del ruolo importante del tabaccaio e del lavoro fatto, frasi di circostanza dato che più lavoriamo noi più incassano loro :) . Quindi più un momento di 'festa' e di incoraggiamento, reale o costruito che fosse. Poi in serata c'è stato lo spettacolo con la presenza di Bonolis, Belen Rodriguez, Albanese, i comici Ale e Franz.....io ero talmente stanco e interessato a estraniarmi dalla massa dei 5.000 che sono tornato in albergo per cenare in completo relax e godermi una bella dormita dato che era la prima senza la mia piccola bimba in mezzo nel lettone a tenermi sveglio...:)

Sulle tue perplessità condivido abbastanza, per l'esperienza che ho. Tante offerte che a volte non si riescono nemmeno a pubblicizzare bene. Guarda, forse da un lato si riuscirebbe ad intercettare una clientela più diversificata, mentre dall'altra forse è difficile modificare le abitudini dei clienti già radicati. Quelli di lottomatica, ma è il loro mestiere, dicono che il 10 e lotto ha in sè maggiori opportunità di vincita e così incontra meglio i tempi dei clienti (con infinite estrazioni uno sceglie in base ai suoi tempi....ma non è già così??), e potrebbe agguantare nuovi giocatori. Ti dico, il gioco è partito ieri e sentendo altri colleghi ieri pomeriggio mentre mi trovavo ad un corso, anche nelle loro tabaccherie nessuno aveva ancora giocato......stiamo a vedere, ma sembra che i tabaccai non ci credano molto....al di là dell'entusiasmo legittimo mostrato a roma.

Spero di esserti stao utile, comunque ci risentiamo.

saluti a tutti

recycling 17-12-09 13:40

Citazione:

Originalmente inviato da silvio 100 (Messaggio 23861109)
Buon giorno a tutti.

mi hanno proposto di entratre come associato, (con apporto di capitale e lavoro) in una tabaccheria di Torino.
La tabaccheria in questione nel 2008 ha avuto i seguenti ricavi:
Aggio tabacchi € 85.000
Aggio lotto € 41.000
Aggio valori bollati € 1.200
Aggio Gtt € 2.800
Aggi ricariche € 6.000
Aggi per servizi € 7.000

Vendita corrispettivi € 16.500

Totale circa € 160.000

Ha circa € 18.000 di spese fisse.

Non ha i giochi sisal (richiesti),

Secondo voi quanto può valere il 50%?

Ringrazio in anticipo chi volesse rispondere.

Parli di entarre come associato, presuppongo quindi si tratti di associazione in Partecipazione. Stabilirete nel contratto un tuo compenso in percentuale (sul reddito o sui ricavi) come contropartita di un tuo apporto misto di capitale e lavoro. Non diventi ne socio ne comproprietario, quindi valore 0 (ZERO).
Non cacciare i soldi ma tratta sul tuo compenso percentuale.
:)

silvio 100 18-12-09 11:41

Citazione:

Originalmente inviato da recycling (Messaggio 23870972)
Parli di entarre come associato, presuppongo quindi si tratti di associazione in Partecipazione. Stabilirete nel contratto un tuo compenso in percentuale (sul reddito o sui ricavi) come contropartita di un tuo apporto misto di capitale e lavoro. Non diventi ne socio ne comproprietario, quindi valore 0 (ZERO).
Non cacciare i soldi ma tratta sul tuo compenso percentuale.
:)

Grazie per tua risposta
Si tratta di associazione in partecipazione, il compenso previsto è il 50% sui ricavi. Sono consapevole che non posso diventare socio visto che il monopolio riconosce solamente una persona. Per favore puoi spiegare meglio cosa intendi con: Non cacciare i soldi ma tratta sul tuo compenso percentuale.
Grazie

recycling 18-12-09 13:21

Citazione:

Originalmente inviato da silvio 100 (Messaggio 23880727)
Grazie per tua risposta
Si tratta di associazione in partecipazione, il compenso previsto è il 50% sui ricavi. Sono consapevole che non posso diventare socio visto che il monopolio riconosce solamente una persona. Per favore puoi spiegare meglio cosa intendi con: Non cacciare i soldi ma tratta sul tuo compenso percentuale.
Grazie

mai cacciare soldi per comprare ....... niente !!!! Tu cacceresti soldi per poter lavorare (probabilmente come un mulo) in questa attività e non saresti proprietario di NIENTE. Ti saranno corrisposi i compensi su una percentuale che stabilirete ma al termine della associazione non rientrerai in alcun modo dell'investimento fatto. Quindi meglio una percentuale inferiore ma senza esborso di danaro.
Spero di essere stato chiaro.

Segnali di fumo 19-12-09 15:54

Citazione:

Originalmente inviato da aemxle (Messaggio 23852793)
Inoltre volevo chiedere, soprattutto a segnali o lupak, ma anche a te joshua, cosa pensate di questa continua rincorsa al "gioco" che stanno effettuando sisal e monopoli di stato... non si sta esagerando adesso? La cosa è, secondo me, controproducente... troppi giochi e troppe estrazioni... lotto ogni 3 giorni, superenalotto, adesso questre estrazioni ogni 5 minuti, estrazioni del win for life ogni 10, gratta e vinci da 20€, macchinette,scommesse sportive... questa situazione potrebbe portare secondo me confusione nel cliente, con lo svantaggio che magari questo rinunci al giocare...
inoltre tutto questo è a discapito del tabbaccaio....troppi giochi, troppe regole, difficoltà di gestione... ci vuole un aiutante solo per tutti questi giochi...
volevo sapere cosa ne pensate.

ormai vi è una guerra in atto tra i due principali gestori dei giochi in italia , lottomatica e sisal , per noi tabaccai non mi aspetto niente di buono :mad:
Citazione:

Originalmente inviato da S1mo (Messaggio 23855349)
Vorrei chiedere ai tabaccai se hanno timore del vaccino "anti-fumo" che Glaxo sostiene (ho letto oggi l'articolo sul giornale l'Arena) di poter immettere nel mercato a breve.
Non ho trovato l'articolo on-line, dunque metto questo link di un mesetto fa proveniente da altra fonte, giusto per far capire di cosa parlo:
http://futuroprossimo.blogosfere.it/...anti-fumo.html

quando ho comprato la tabaccheria 15 anni fa vi erano alcuni esperti in televisione che dicevano che entro al max 10-15 anni la maggior parte della popolazione avrebbe smesso di fumare e invece ............non è il businness del futuro ma prima di darlo morto ci penserei 3 volte
Citazione:

Originalmente inviato da silvio 100 (Messaggio 23861109)
Buon giorno a tutti.
mi hanno proposto di entratre come associato, (con apporto di capitale e lavoro) in una tabaccheria di Torino.
La tabaccheria in questione nel 2008 ha avuto i seguenti ricavi:
Aggio tabacchi € 85.000
Aggio lotto € 41.000
Aggio valori bollati € 1.200
Aggio Gtt € 2.800
Aggi ricariche € 6.000
Aggi per servizi € 7.000

Vendita corrispettivi € 16.500

Totale circa € 160.000

Ha circa € 18.000 di spese fisse.

Non ha i giochi sisal (richiesti),

Secondo voi quanto può valere il 50%?

Ringrazio in anticipo chi volesse rispondere.

ho le stesse perplessità che ha recycling , tu cacci il grano ma il padrone è l'altro , da valutare con attenzione
ho una perplessità sui dati da te postati , 7k di servizi ma solo 2,8k di g&v :mmmm:

Citazione:

Originalmente inviato da joshua1 (Messaggio 23867928)
la convention è stata davvero formale. Mi aspettavo un setting più formativo, come è accaduto con alcuni incontri territoriali che sono stati fatti per presentare le novità del 10 e lotto - che in realtà si riducono all'estrazione ogni 5 minuti -, mentre si è trattato, secondo la mia impressione, di un misto tra l'autocelebrazione di lottomatica e la lusingheria dei tabaccai perchè diano il massimo per promuovere il 10 e lotto. C'era un clima festaiolo, che ci sta anche, e grande partecipazione da parte dei tabaccai. Minimi accenni ai contenuti del gioco, anche perchè, ripeto, sono residuali, e spazio agli spettacoli. Coreografia molto curata, organizzazione impeccabile - gestire 5.000 persone non è semplice - mostra di alcuni video di interviste a tabaccai e clienti, sottolineatura del ruolo importante del tabaccaio e del lavoro fatto, frasi di circostanza dato che più lavoriamo noi più incassano loro :) . Quindi più un momento di 'festa' e di incoraggiamento, reale o costruito che fosse. Poi in serata c'è stato lo spettacolo con la presenza di Bonolis, Belen Rodriguez, Albanese, i comici Ale e Franz.....io ero talmente stanco e interessato a estraniarmi dalla massa dei 5.000 che sono tornato in albergo per cenare in completo relax e godermi una bella dormita dato che era la prima senza la mia piccola bimba in mezzo nel lettone a tenermi sveglio...:)

Sulle tue perplessità condivido abbastanza, per l'esperienza che ho. Tante offerte che a volte non si riescono nemmeno a pubblicizzare bene. Guarda, forse da un lato si riuscirebbe ad intercettare una clientela più diversificata, mentre dall'altra forse è difficile modificare le abitudini dei clienti già radicati. Quelli di lottomatica, ma è il loro mestiere, dicono che il 10 e lotto ha in sè maggiori opportunità di vincita e così incontra meglio i tempi dei clienti (con infinite estrazioni uno sceglie in base ai suoi tempi....ma non è già così??), e potrebbe agguantare nuovi giocatori. Ti dico, il gioco è partito ieri e sentendo altri colleghi ieri pomeriggio mentre mi trovavo ad un corso, anche nelle loro tabaccherie nessuno aveva ancora giocato......stiamo a vedere, ma sembra che i tabaccai non ci credano molto....al di là dell'entusiasmo legittimo mostrato a roma.

Spero di esserti stao utile, comunque ci risentiamo.

saluti a tutti

peccato che mi sono perso belen albanese e ale e franz :'(
lottomatica negli ultimi anni le sta combinando peggio di bertoldo , prima il lotto istantaneo ( fiasco pauroso) , poi 10&lotto ma all'inizio schedina vincolata alla giocata del lotto , adesso 10& lotto ma ogni 5 minuti ma per il momento solo in 5000 ricevitorie :mmmm::mmmm:, lo stesso vale su le varie incentivazioni che sembrano studiate a pennello per far vincere sempre le stesse rivevitorie
mi sembra che stanno puntando su poche ricevitorie quelle più grosse e con le scommesse sportive , mentre sisal fa l'incontrario cercando di allargare il più possibile la rete di rivendite
sisal quando ha lanciato winforlife non ha fatto tutto questo casotto , gioco semplice e attivo in tutte le ricevitorie

Segnali di fumo 19-12-09 16:48

2 Allegato/i
un po di dati
impressionante vedere che le new slot fanno circa il 50% della raccolta globale
qualche tabaccaio del forum ha installato gli skill games ??

Zizza21 19-12-09 20:29

Salve a tutti sono nuovo di questo forum ed avendo letto questa interessantissima discussione non posso che portarvi il mio caso particolare.
Sono laureato in Econ e attualmente dipendente di Banca precario in attesa di stabilizzazione, allo stesso tempo sto valutando altre possibili strade fra cui quella della tabaccheria. Nella mia sfortuna lavorativa ho una fortuna economica, diciamo che le disponibilità familiari sono piuttosto ingenti (eredità dell attività dei nonni) e ci sono anche diversi immobili, ecco il motivo per cui fare il dipendente a 1500€ al mese e 50km da casa, mi sta un po strettino.
L'ipotesi della tabaccheria (anche importante) in cui mettere un paio di dipendeti e dover "gestire" oltrechè lavorare mi sembra abbastanza interessante.
Idee errate?

joshua1 19-12-09 23:50

Citazione:

Originalmente inviato da Segnali di fumo (Messaggio 23891604)
un po di dati
impressionante vedere che le new slot fanno circa il 50% della raccolta globale
qualche tabaccaio del forum ha installato gli skill games ??

io non le ho, e per ora non sono convinto di volerle mettere. Ma sentendo altri colleghi, molti le hanno.

joshua1 19-12-09 23:53

inoltre f.i.t. promuove molto il nuovo terminale, quello per pagare i mar, rav e freccia. Lo avete comprato-costa 2.000 più iva-? Io sono tentato...

Lupak 20-12-09 12:58

Il terminale può essere utile, è studiato per i tabaccai e quindi ottimo anche nell'integrazione con i sistemi logista per la gestione degli oridini o dell'ecomap per i fidi oppure per lo scaricamento aggiornato dei listini e così via. Però bisogna ricordare che ci sono varie alternative esterne alla Fit, così come il terminale della Fit ha dei vantaggi sfruttabili seriamente solo se apri un conto alla banca ITB. Insomma, il nostro sindacato-imprenditore lo fa anche pro domo sua. Detto questo, il costo del terminale mi sembra competitivo, avere la possibilità di accettare il bancomat è un'ottima cosa, ma personalmente non capisco perchè si vuole fare in modo che la tabaccheria si attrezzi anche per lenire le inefficienze delle poste con mav, rav e non ho capito se si possono pagare tutti i bollettini postali. Purtroppo da me nel periodo natalizio si sono pagate più bollette che altro e spesso chi porta la bolletta è l'anziano che ne vuole pagare 7-8 assieme come fa alla posta e poi spesso non acquista nulla più. Si aumenta inutilmente l'incasso a fronte di grossi rischi e di guadagni minimi (visto che il servizio in tabaccheria è più veloce, la commissione per il pagamento dei bollettini doveva essere almeno di due euro, non di un euro, ossia più bassa di quella applicata dalle poste)
Comunque io il terminale non lo compro, causa giro di affari ai minimi storici :D :(

Lupak 20-12-09 13:01

Citazione:

Originalmente inviato da Segnali di fumo (Messaggio 23891604)
un po di dati
impressionante vedere che le new slot fanno circa il 50% della raccolta globale
qualche tabaccaio del forum ha installato gli skill games ??

Infatti, ed è così non da poco, le famose macchinette sono state sempre un grande affare ed onestamente non capisco come si possano buttare soldi così. Per quanto mi riguarda non le ho in negozio, ai tempi mia madre gestiva la parte dei giochi e non le fece mettere, io sono indeciso perchè il locale è piccolo ed ho sentito da molti colleghi che spesso chi gioca con ste macchinette bestemmia o tira calci (tanto che molti li hanno in stanzini a parte) e vorrei limitare al massimo questi problemi. Al tempo stesso avere solo il lotto ed i gratta e vinci con tutto il ventaglio dei giochi che c'è in giro e che attirano anche i giovani (a differenza del lotto) qualcos'altro bisognerà pur mettere, vuoi le scommesse sugli eventi sportivi, vuoi i giochi sisal...
Purtroppo non so bene come muobvermi, anche perchè non è detto che, qualunque richiesta di concessione io faccia, mi venga accettata, per il momento invio regolarmente alla sisal una richiesta per il superenalotto.

silvio 100 20-12-09 16:47

Citazione:

Originalmente inviato da recycling (Messaggio 23882180)
mai cacciare soldi per comprare ....... niente !!!! Tu cacceresti soldi per poter lavorare (probabilmente come un mulo) in questa attività e non saresti proprietario di NIENTE. Ti saranno corrisposi i compensi su una percentuale che stabilirete ma al termine della associazione non rientrerai in alcun modo dell'investimento fatto. Quindi meglio una percentuale inferiore ma senza esborso di danaro.
Spero di essere stato chiaro.

Grazie per chiarimento. Normalmente se le scritture sono fatte bene ed accettate da entrambe le parti, si può rientrare dell'investimento (rivalutato da interessi legali) in un tempo stabilito da entrambe le parti e citato dalle scritture. In ogni caso non ho mai trovato qualcuno che mi desse una percentuale di qualche cosa senza esborso di denaro. Normalmente nelle grandi città le tabaccherie che hanno aggi oltre i € 150.000, sono tutte gestite da più soci, questo perchè l'acquisto superab i €600.000.

silvio 100 20-12-09 16:57

ho le stesse perplessità che ha recycling , tu cacci il grano ma il padrone è l'altro , da valutare con attenzione
ho una perplessità sui dati da te postati , 7k di servizi ma solo 2,8k di g&v :mmmm:


Gtt non è gratta e vinci bensì (Gruppo Torinese Trasporti) Biglietti del Bus. Per quanto riguarda la perplessità! Devo dire che le scritture sono state redatte da un avvocato, dove sono previste le clausole di divisione degli utili, la consultazione dei libri contabili, le clausole di recesso, ildiritto di prelazione, ecc... Ma secondo la tua esperienza: quanto può valere la tabaccheria in questione?

silvio 100 20-12-09 17:10

Citazione:

Originalmente inviato da Segnali di fumo (Messaggio 23891367)
ormai vi è una guerra in atto tra i due principali gestori dei giochi in italia , lottomatica e sisal , per noi tabaccai non mi aspetto niente di buono :mad:

quando ho comprato la tabaccheria 15 anni fa vi erano alcuni esperti in televisione che dicevano che entro al max 10-15 anni la maggior parte della popolazione avrebbe smesso di fumare e invece ............non è il businness del futuro ma prima di darlo morto ci penserei 3 volte

ho le stesse perplessità che ha recycling , tu cacci il grano ma il padrone è l'altro , da valutare con attenzione
ho una perplessità sui dati da te postati , 7k di servizi ma solo 2,8k di g&v :mmmm:


peccato che mi sono perso belen albanese e ale e franz :'(
lottomatica negli ultimi anni le sta combinando peggio di bertoldo , prima il lotto istantaneo ( fiasco pauroso) , poi 10&lotto ma all'inizio schedina vincolata alla giocata del lotto , adesso 10& lotto ma ogni 5 minuti ma per il momento solo in 5000 ricevitorie :mmmm::mmmm:, lo stesso vale su le varie incentivazioni che sembrano studiate a pennello per far vincere sempre le stesse rivevitorie
mi sembra che stanno puntando su poche ricevitorie quelle più grosse e con le scommesse sportive , mentre sisal fa l'incontrario cercando di allargare il più possibile la rete di rivendite
sisal quando ha lanciato winforlife non ha fatto tutto questo casotto , gioco semplice e attivo in tutte le ricevitorie

Gtt non è gratta e vinci bensì (Gruppo Torinese Trasporti) Biglietti del Bus. Per quanto riguarda la perplessità! Devo dire che le scritture sono state redatte da un avvocato, dove sono previste le clausole di divisione degli utili, la consultazione dei libri contabili, le clausole di recesso, ildiritto di prelazione, ecc... Ma secondo la tua esperienza: quanto può valere la tabaccheria in questione?

aemxle 21-12-09 12:00

Citazione:

Originalmente inviato da Lupak (Messaggio 23894353)
Comunque io il terminale non lo compro, causa giro di affari ai minimi storici :D :(





Come mai Lupak? Bassi incassi per quanto riguarda le sigarette o altro?

joshua1 23-12-09 15:15

Citazione:

Originalmente inviato da Lupak (Messaggio 23894353)
Il terminale può essere utile, è studiato per i tabaccai e quindi ottimo anche nell'integrazione con i sistemi logista per la gestione degli oridini o dell'ecomap per i fidi oppure per lo scaricamento aggiornato dei listini e così via. Però bisogna ricordare che ci sono varie alternative esterne alla Fit, così come il terminale della Fit ha dei vantaggi sfruttabili seriamente solo se apri un conto alla banca ITB. Insomma, il nostro sindacato-imprenditore lo fa anche pro domo sua. Detto questo, il costo del terminale mi sembra competitivo, avere la possibilità di accettare il bancomat è un'ottima cosa, ma personalmente non capisco perchè si vuole fare in modo che la tabaccheria si attrezzi anche per lenire le inefficienze delle poste con mav, rav e non ho capito se si possono pagare tutti i bollettini postali. Purtroppo da me nel periodo natalizio si sono pagate più bollette che altro e spesso chi porta la bolletta è l'anziano che ne vuole pagare 7-8 assieme come fa alla posta e poi spesso non acquista nulla più. Si aumenta inutilmente l'incasso a fronte di grossi rischi e di guadagni minimi (visto che il servizio in tabaccheria è più veloce, la commissione per il pagamento dei bollettini doveva essere almeno di due euro, non di un euro, ossia più bassa di quella applicata dalle poste)
Comunque io il terminale non lo compro, causa giro di affari ai minimi storici :D :(

Capisco le tue perplessità, che in parte sono anche le mie. Tra l'altro vorrei sapere se i bollettini rav mar e freccia si possono pagare anche in banca, perchè in questo caso credo che molte persone, specie quelle nella fascia più giovane (30-40), optano in questa direzione non pagandoli da noi in tabaccheria. Allora che guadagno ci sarebbe?
Inoltre, rispetto al discorso di poter far pagare con bancomat, la fascia degli anziani lo utilizzerebbe? vedo che non sono molto abituati, oltre al fatto che in molti non lo hanno.
Quindi aumentano i dubbi: acquistare il terminale oppure no?...


colgo l'occasione per fare a tutti voi gli auguri!

aemxle 25-12-09 13:32

Colgo l'occasione per fare gli auguri a tutti i frequentatori del thread:

AUGURISSIMI E BUONE VENDITE IN QUESTE VACANZE!!! OK!

Lupak, spero tu possa riprendere buoni ritmi, anche se non ho ben capito cosa ti ha portato a dire che hai un pò diminuito il tuo giro d'affari!!! :)

bigmad 25-12-09 22:35

Citazione:

Originalmente inviato da aemxle (Messaggio 23932331)
Colgo l'occasione per fare gli auguri a tutti i frequentatori del thread:

AUGURISSIMI E BUONE VENDITE IN QUESTE VACANZE!!! OK!

Lupak, spero tu possa riprendere buoni ritmi, anche se non ho ben capito cosa ti ha portato a dire che hai un pò diminuito il tuo giro d'affari!!! :)

Grazie per gli auguri, ma ahimè, annata nerissima per le vendite. Credo che mia moglie abbia toccatoun minimo storico assoluto con riferimento al mese di dicembre. Normalmente tra l'8 e il 24 dicembre, stando aperti anche la domenica il negozio di mia moglie incassava una media di 5/600 euro al giorno che alzavano le entrate del mese più "importante" dell'anno a 12/15000 euro. Quest'anno se chiuderanno a 8000 euro incassati nel mee di Dicembre sarà una fortuna!
Mia moglie non ha una tabaccheria, ma un negozio di regali. Ci lavorano in 3, mia suocera mia moglie e la sorella. Direi che Dicembre è stato una "Caporetto"!!!

Segnali di fumo 28-12-09 16:25

Citazione:

Originalmente inviato da Zizza21 (Messaggio 23892589)
Salve a tutti sono nuovo di questo forum ed avendo letto questa interessantissima discussione non posso che portarvi il mio caso particolare.
Sono laureato in Econ e attualmente dipendente di Banca precario in attesa di stabilizzazione, allo stesso tempo sto valutando altre possibili strade fra cui quella della tabaccheria. Nella mia sfortuna lavorativa ho una fortuna economica, diciamo che le disponibilità familiari sono piuttosto ingenti (eredità dell attività dei nonni) e ci sono anche diversi immobili, ecco il motivo per cui fare il dipendente a 1500€ al mese e 50km da casa, mi sta un po strettino.
L'ipotesi della tabaccheria (anche importante) in cui mettere un paio di dipendeti e dover "gestire" oltrechè lavorare mi sembra abbastanza interessante.
Idee errate?

sono di parte quindi non mi pronuncio , diciamo che con 500k ti compri una signora tabaccheria
sono 2 lavori completamente differenti , il negozio è molto più impegnativo come orari rispetto a lavorare in banca , neanche le 8 ore canoniche in banca con 5-6 settimane di ferie non sono male per 1500€ al mese
Citazione:

Originalmente inviato da Lupak (Messaggio 23894370)
Infatti, ed è così non da poco, le famose macchinette sono state sempre un grande affare ed onestamente non capisco come si possano buttare soldi così. Per quanto mi riguarda non le ho in negozio, ai tempi mia madre gestiva la parte dei giochi e non le fece mettere, io sono indeciso perchè il locale è piccolo ed ho sentito da molti colleghi che spesso chi gioca con ste macchinette bestemmia o tira calci (tanto che molti li hanno in stanzini a parte) e vorrei limitare al massimo questi problemi. Al tempo stesso avere solo il lotto ed i gratta e vinci con tutto il ventaglio dei giochi che c'è in giro e che attirano anche i giovani (a differenza del lotto) qualcos'altro bisognerà pur mettere, vuoi le scommesse sugli eventi sportivi, vuoi i giochi sisal...
Purtroppo non so bene come muobvermi, anche perchè non è detto che, qualunque richiesta di concessione io faccia, mi venga accettata, per il momento invio regolarmente alla sisal una richiesta per il superenalotto.

tu spingi con sisal , al telefono mi avevano detto che nel 2010 avrebbero allargato la rete
Citazione:

Originalmente inviato da silvio 100 (Messaggio 23895316)
Gtt non è gratta e vinci bensì (Gruppo Torinese Trasporti) Biglietti del Bus. Per quanto riguarda la perplessità! Devo dire che le scritture sono state redatte da un avvocato, dove sono previste le clausole di divisione degli utili, la consultazione dei libri contabili, le clausole di recesso, ildiritto di prelazione, ecc... Ma secondo la tua esperienza: quanto può valere la tabaccheria in questione?

usa la classica formuletta " aggi x 3 " e trovi il valore approssimativo della tabaccheria
Citazione:

Originalmente inviato da aemxle (Messaggio 23932331)
Colgo l'occasione per fare gli auguri a tutti i frequentatori del thread:

AUGURISSIMI E BUONE VENDITE IN QUESTE VACANZE!!! OK!

Lupak, spero tu possa riprendere buoni ritmi, anche se non ho ben capito cosa ti ha portato a dire che hai un pò diminuito il tuo giro d'affari!!! :)

auguri di cuore a tutti i frequentatori del 3D anche da parte mia OK!OK!
Citazione:

Originalmente inviato da bigmad (Messaggio 23933164)
Grazie per gli auguri, ma ahimè, annata nerissima per le vendite. Credo che mia moglie abbia toccatoun minimo storico assoluto con riferimento al mese di dicembre. Normalmente tra l'8 e il 24 dicembre, stando aperti anche la domenica il negozio di mia moglie incassava una media di 5/600 euro al giorno che alzavano le entrate del mese più "importante" dell'anno a 12/15000 euro. Quest'anno se chiuderanno a 8000 euro incassati nel mee di Dicembre sarà una fortuna!
Mia moglie non ha una tabaccheria, ma un negozio di regali. Ci lavorano in 3, mia suocera mia moglie e la sorella. Direi che Dicembre è stato una "Caporetto"!!!

dovrei chiudere il 2009 in linea col 2008 , settore giochi in leggero aumento e tabacchi in leggero calo , il resto ( articoli regalo - cartoleria ecc.. ) incidono marginalmente sul totale
per il 2010 sono abbastanza pessimista , speriamo di sbagliarmi ;)

aemxle 28-12-09 18:18

Citazione:

Originalmente inviato da Segnali di fumo (Messaggio 23943900)

dovrei chiudere il 2009 in linea col 2008 , settore giochi in leggero aumento e tabacchi in leggero calo , il resto ( articoli regalo - cartoleria ecc.. ) incidono marginalmente sul totale
per il 2010 sono abbastanza pessimista , speriamo di sbagliarmi ;)



Per quali motivi sei pessimista Segnali? Un ulteriore calo delle vendite legate ai tabacchi? Eppure dalle indagini fatte il cosumo di tabacco sembra addirittura aumentato...

Lupak, e te?

Segnali di fumo 29-12-09 08:35

Citazione:

Originalmente inviato da aemxle (Messaggio 23945023)
Per quali motivi sei pessimista Segnali? Un ulteriore calo delle vendite legate ai tabacchi? Eppure dalle indagini fatte il cosumo di tabacco sembra addirittura aumentato...
Lupak, e te?

ho la tabaccheria nel classico paesello del nord , zero uffici pubblici , zero turismo , gira tutto intorno alle fabbriche e all'edilizia
se andiamo avanti cosi nel 2010 la metà delle fabbriche saranno chiuse per cessata attività o perche in cassa integrazione , l'edilizia è ferma , i cantieri sono quasi tutti fermi , l'invenduto fa paura
non so come siano le vendite tabacchi a livello nazionale nel 2009 , ma da me vedo parecchia gente che è passata dalle sigarette da 4,40-4,50€ ( marlboro - merit ecc ) a quelle più economiche da 3,80-4,00€ , il settore giochi tira ancora bene per il momento , di extra se ne vendono pochi e incidono marginalmente sul guadagno totale
quest'anno è andata ancora da dio rispetto a tanti altri commercianti che conosco in altri settori , ma nel 2010 ???

aridiletta 29-12-09 14:37

Per segnali di fumo.
Ti avevo contattato in settembre perchè ero fortemente interessato all'acquisto di una tabaccheria fatiscente da risollevare che avrei pagato 40k. L'acquisto è saltato perchè il tizio che vendeva aveva un sacco di debiti tributari che in parte avrei rischiato di accollarmene nel caso in cui lui non avesse"pagato":allora ho lasciato perdere.
Adesso sono interessato ad una tabaccheria-cartoleria che ha il lotto,non ha i giochi sisal(SUPERENALOTTO,WIN FOR LIFE) e nemmeno le slots ed il 24 ore. E' posta nella via più importante(pedonale)della città dove vi sono le boutiques,banche,uffici etc..
Questi i dati 2008(ho il 2006 e il 2007 ma sono molto simili eccetto l'affitto che è stato rinnovato a giugno 2009 a 2000euro mensili).

AGGIO TABACCHI 40645
AGGIO LOTTO 13862
AGGIO LOTTERIE ISTANTANEE E DIFFERITE 10870
AGGIO TASSE AUTO 587
AGGIO VALORI BOLLATI 3826
AGGIO SERVIZI TELEFONICI 9182
AGGIO BIGLIETTI BUS 645
TOTALE 79620
INCASSI DA COLLATERALI DOCUMENTABILI 53000(BIGLIETTI,ARTICOLI REGALO ETC.) 53000 EURO CALCOLANDO UN 30% TIRO FUORI UN 15000 EURO.
SPESE COMMERCIALISTA,LUCE,TASSA SUI RIFIUTI,TELEFONO ETC.. 8500 EURO
SPESE LOCAZIONE FONDO COMMECIALE 15178 (MA DAL 2009 E PER I PROSSIMI 12 ANNI 24000 EURO ANNUI--TRA L'ALTRO SECONDO ME VISTO QUANTO SPENDONO LE ALTRE ATTIVITA' E' UN BUON CONTRATTO SEPPUR ONEROSO..MA IN QUELLA VIA..A 2000 EURO MENSILI...NON CREDO SI TROVI))

A ME PIACE PERCHE' E' UBICATA IN UNA ZONA IMPORTANTE DELLA CITTA',E' MOLTO ELEGANTE ED E' A MIO AVVISO VISTA L'UBICAZIONE POCO APPETIBILE PER EVENTUALI VISITE DI DELINQUENTI E PERCHE' PENSO ABBIA DEI MARGINI DI CRESCITA(GLI ATTUALI TITOLARI PUNTANO A MIO AVVISO NON MOLTO SUI GIOCHI..PUNTANO PIU' SUGLI ARTICOLI DA REGALO..IO OLTRE A QUESTI VORREI INSERIRE 2 SLOTS,IL POKER ON LINE.. CON I TOUCH SCREEN SENZA "SCIUPARE" L'AMBIENTE,IL 24 ORE,SPERARE NEL 10ELOTTO CHE ATTUALMENTE NON HANNO E CHIEDENDO I SISAL.
RICHIESTA 290k penso poco trattabili (in giugno chiedeva 320k,cifra secondo me fuori prezzo))

Segnali,potresti darmi una tua valutazione in base ai numeri e ovviamente il tuo consiglio(e'bella però 24k di affitto annuo e un aggio tabacchi medio mi fanno storgere il naso dinanzi ad una richiesta cosi importante) e dirmi a spanne quanto annualmente quanto utile mi verrebbe fuori?

Ciao e buon anno, Aridiletta

aemxle 29-12-09 18:01

Citazione:

Originalmente inviato da Segnali di fumo (Messaggio 23947375)
ho la tabaccheria nel classico paesello del nord , zero uffici pubblici , zero turismo , gira tutto intorno alle fabbriche e all'edilizia
se andiamo avanti cosi nel 2010 la metà delle fabbriche saranno chiuse per cessata attività o perche in cassa integrazione , l'edilizia è ferma , i cantieri sono quasi tutti fermi , l'invenduto fa paura
non so come siano le vendite tabacchi a livello nazionale nel 2009 , ma da me vedo parecchia gente che è passata dalle sigarette da 4,40-4,50€ ( marlboro - merit ecc ) a quelle più economiche da 3,80-4,00€ , il settore giochi tira ancora bene per il momento , di extra se ne vendono pochi e incidono marginalmente sul guadagno totale
quest'anno è andata ancora da dio rispetto a tanti altri commercianti che conosco in altri settori , ma nel 2010 ???


Capisco Segnali... va beh allora penso niente di drammatico, è un periodo, magari il 2010 non andrà benissimo, uscendo fuori da questo intrippo economico dovrebbe andar meglio anche a te, penso ci voglia pazienza, cosa ne pensi?

Lupak è disperso... :D

Segnali di fumo 30-12-09 12:03

Citazione:

Originalmente inviato da aridiletta (Messaggio 23950706)
Per segnali di fumo.
Ti avevo contattato in settembre perchè ero fortemente interessato all'acquisto di una tabaccheria fatiscente da risollevare che avrei pagato 40k. L'acquisto è saltato perchè il tizio che vendeva aveva un sacco di debiti tributari che in parte avrei rischiato di accollarmene nel caso in cui lui non avesse"pagato":allora ho lasciato perdere.
Adesso sono interessato ad una tabaccheria-cartoleria che ha il lotto,non ha i giochi sisal(SUPERENALOTTO,WIN FOR LIFE) e nemmeno le slots ed il 24 ore. E' posta nella via più importante(pedonale)della città dove vi sono le boutiques,banche,uffici etc..
Questi i dati 2008(ho il 2006 e il 2007 ma sono molto simili eccetto l'affitto che è stato rinnovato a giugno 2009 a 2000euro mensili).

AGGIO TABACCHI 40645
AGGIO LOTTO 13862
AGGIO LOTTERIE ISTANTANEE E DIFFERITE 10870
AGGIO TASSE AUTO 587
AGGIO VALORI BOLLATI 3826
AGGIO SERVIZI TELEFONICI 9182
AGGIO BIGLIETTI BUS 645
TOTALE 79620
INCASSI DA COLLATERALI DOCUMENTABILI 53000(BIGLIETTI,ARTICOLI REGALO ETC.) 53000 EURO CALCOLANDO UN 30% TIRO FUORI UN 15000 EURO.
SPESE COMMERCIALISTA,LUCE,TASSA SUI RIFIUTI,TELEFONO ETC.. 8500 EURO
SPESE LOCAZIONE FONDO COMMECIALE 15178 (MA DAL 2009 E PER I PROSSIMI 12 ANNI 24000 EURO ANNUI--TRA L'ALTRO SECONDO ME VISTO QUANTO SPENDONO LE ALTRE ATTIVITA' E' UN BUON CONTRATTO SEPPUR ONEROSO..MA IN QUELLA VIA..A 2000 EURO MENSILI...NON CREDO SI TROVI))

A ME PIACE PERCHE' E' UBICATA IN UNA ZONA IMPORTANTE DELLA CITTA',E' MOLTO ELEGANTE ED E' A MIO AVVISO VISTA L'UBICAZIONE POCO APPETIBILE PER EVENTUALI VISITE DI DELINQUENTI E PERCHE' PENSO ABBIA DEI MARGINI DI CRESCITA(GLI ATTUALI TITOLARI PUNTANO A MIO AVVISO NON MOLTO SUI GIOCHI..PUNTANO PIU' SUGLI ARTICOLI DA REGALO..IO OLTRE A QUESTI VORREI INSERIRE 2 SLOTS,IL POKER ON LINE.. CON I TOUCH SCREEN SENZA "SCIUPARE" L'AMBIENTE,IL 24 ORE,SPERARE NEL 10ELOTTO CHE ATTUALMENTE NON HANNO E CHIEDENDO I SISAL.
RICHIESTA 290k penso poco trattabili (in giugno chiedeva 320k,cifra secondo me fuori prezzo))

Segnali,potresti darmi una tua valutazione in base ai numeri e ovviamente il tuo consiglio(e'bella però 24k di affitto annuo e un aggio tabacchi medio mi fanno storgere il naso dinanzi ad una richiesta cosi importante) e dirmi a spanne quanto annualmente quanto utile mi verrebbe fuori?

Ciao e buon anno, Aridiletta (LIVORNO)

per me 290k sono troppi ( dai dati postati può valere max 250k), fa 80k di aggi che sono pochi per essere in una via importante di una città e 15-20k di extra-monopolio che non sono male
purtroppo hai spese molto alte rispetto agli aggi , 24k di affitto + almeno 10k per il resto ( 8,5k mi sembrano pochini) , ti restano 60-65k lordi - 35-40k netti
discorso diverso è se secondo te ha ampi margini di miglioramento , allora paghi la posizione e 290k ci possono anche stare ( per me restano cmq troppi)
Citazione:

Originalmente inviato da aemxle (Messaggio 23953451)
Capisco Segnali... va beh allora penso niente di drammatico, è un periodo, magari il 2010 non andrà benissimo, uscendo fuori da questo intrippo economico dovrebbe andar meglio anche a te, penso ci voglia pazienza, cosa ne pensi?
Lupak è disperso... :D

sperem ;)
lupak se ci sei batti un colpo :D


joshua , hai poi cominciato a lavorare in tabaccheria ?? cosa ne pensi ??

aridiletta 30-12-09 12:50

Grazie segnali per il tuo consiglio:dai conti che avevo fatto io mi veniva fuori 220-230k al max. E imposterò la trattativa su questa cifra altrimenti rimarrò a fare l'operaio! Il problema è che nella mia città nonostante vi sia penuria di soldi, per l'attività di tabaccheria gli aggi vengono moltiplicati per 5 (parametro ridicolo) e gli intermediari raccontano un sacco di balle..vuoi sapere a me che ha detto l'agente immobiliare? che per quella tabaccheria ti rimangono 59k di utile annuo,5k mensili (dentro di me pensavo..ma pensa che sia scemo). Comunque è mia intenzione rivolgermi ai titolari direttamente ed offrire 220k per poi arrivare a 230k (HO LA SENSAZIONE CHE NON ACCETTERANNO PERCHE' NEL CASO IN CUI L'AGENZIA GLI HA DETTO CHE GLI FA' PRENDERE 270-280k NON CREDO CHE SI ACCONTENTERANNO DEL VALORE EQUO,GIUSTO DI MERCATO..MA A ME NELLA VITA PIACE ESSERE CORRETTO E NON PASSARE DA FESSO) senza passare da quel buffone dell'agenzia (se fosse stato corretto nelle informazioni ipotizzando che la compravendita riuscisse avrei pagato giustamente il suo onorario,ma visto che intende prendermi per i fondelli allora non ci parlo più!). Tu,segnali hai qualcosa da consigliarmi al riguardo di come imposteresti la trattativa?

Vediamo come prosegue e poi ci sentiamo.
TANTI AUGURI DI BUON ANNO,ARIDILETTA

Lupak 30-12-09 15:17

Citazione:

Originalmente inviato da Segnali di fumo (Messaggio 23943900)
sono di parte quindi non mi pronuncio , diciamo che con 500k ti compri una signora tabaccheria
sono 2 lavori completamente differenti , il negozio è molto più impegnativo come orari rispetto a lavorare in banca , neanche le 8 ore canoniche in banca con 5-6 settimane di ferie non sono male per 1500€ al mese

tu spingi con sisal , al telefono mi avevano detto che nel 2010 avrebbero allargato la rete

La cosa che mi fa incacchiare è che già stanno estendendo la rete a tutti i tabaccai più vicini a me, così mi trovo in difficoltà non potendo offrire lotto + superenalotto. Cosa posso fare di più? Da due anni faccio richieste online e se ne fregano...

Segnali di fumo 30-12-09 17:11

Citazione:

Originalmente inviato da aridiletta (Messaggio 23958559)
Grazie segnali per il tuo consiglio:dai conti che avevo fatto io mi veniva fuori 220-230k al max. E imposterò la trattativa su questa cifra altrimenti rimarrò a fare l'operaio! Il problema è che nella mia città nonostante vi sia penuria di soldi, per l'attività di tabaccheria gli aggi vengono moltiplicati per 5 (parametro ridicolo) e gli intermediari raccontano un sacco di balle..vuoi sapere a me che ha detto l'agente immobiliare? che per quella tabaccheria ti rimangono 59k di utile annuo,5k mensili (dentro di me pensavo..ma pensa che sia scemo). Comunque è mia intenzione rivolgermi ai titolari direttamente ed offrire 220k per poi arrivare a 230k (HO LA SENSAZIONE CHE NON ACCETTERANNO PERCHE' NEL CASO IN CUI L'AGENZIA GLI HA DETTO CHE GLI FA' PRENDERE 270-280k NON CREDO CHE SI ACCONTENTERANNO DEL VALORE EQUO,GIUSTO DI MERCATO..MA A ME NELLA VITA PIACE ESSERE CORRETTO E NON PASSARE DA FESSO) senza passare da quel buffone dell'agenzia (se fosse stato corretto nelle informazioni ipotizzando che la compravendita riuscisse avrei pagato giustamente il suo onorario,ma visto che intende prendermi per i fondelli allora non ci parlo più!). Tu,segnali hai qualcosa da consigliarmi al riguardo di come imposteresti la trattativa?
Vediamo come prosegue e poi ci sentiamo.
TANTI AUGURI DI BUON ANNO,ARIDILETTA

impostare una trattativa è difficile , bisognerebbe sapere se il tabaccaio ha urgenza di vendere o no , tu prova a fargli un'offerta e vedi come reagisce
auguri anche a te ;)

Citazione:

Originalmente inviato da Lupak (Messaggio 23960104)
La cosa che mi fa incacchiare è che già stanno estendendo la rete a tutti i tabaccai più vicini a me, così mi trovo in difficoltà non potendo offrire lotto + superenalotto. Cosa posso fare di più? Da due anni faccio richieste online e se ne fregano...

non so su che basi fa le scelte sisal , o conosci qualcuno o la richiesta la devi fare per forza online
non te la prendere , a me hanno dato il mini terminale che fa incassi ridicoli ( tra superenalotto e winforlife arrivo a mal pena a 200-300€ settimanali

joshua1 31-12-09 00:06

da settimana scorsa ho iniziato a lavorare i pomeriggi, quindi inizio graduale, ma da martedì prossimo diventa finalmente il mio nuovo lavoro! un primo bilancio: la sera grandi dolori a schiena e gambe...sempre in piedi:) battuta a parte, per ora molti aspetti sono un gran casino. Devo imparare quasi tutto in tempi brevi, e qui non è come per altri lavori, esempio in ufficio, chè se sbagli hai davanti il cliente che ha pagato per un servizio, ha fretta e non ha tempo da perdere, è molto ferrato sul tema (giochi) quasi sempre, altre volte ti vuole fregare (poi, mi dicono, si riesce a distinguere il cliente 'stordito' da quello malizioso......insomma, devo imparare facendo pratica, quindi devo darci dentro. La cosa non mi spaventa ma avendo dato una mano nei mesi precedenti, non nascondo che mi sembrava più semplice, e sto parlando del lavoro di servizi ordinari. Poi c'è tutta la parte amministrativa, di gestione, ordini,.........ma facciamo un passaggio di consegna molto graduale con i suoceri, poi mia moglie ha già qualche anno di esperienza. Il tutto comunque mi entusiasma, sono convinto della mia scelta e del cambiamento notevole che sto facendo, in senso generale. Anch'io sono in un paesino del nord, no turismo e no uffici. Stiamo a vedere per questo 2010. Mi ci sono buttato, calcolando molti aspetti e possibili ricadute, anche economiche, ma magari non proprio tutte. Ma lo considero parte del rischio e della novità. Passa un buon fine anno, segnali, e anche gli altri cerchino di fare lo stesso. Alla prossima :)

Segnali di fumo 31-12-09 08:06

buon anno anche a te joshua e a tutti i partecipanti alla discussione
mi raccomando , scarpe comode in negozio e non ti far tirare matto dalle sciure del lotto :D , lavorare con la moglie non sempre è facile ma ha anche tanti lati positivi

ts2002 01-01-10 18:02

buon anno a tutti ......

andri 02-01-10 09:17

ciao a tutti sono nuovo del forum, a me e mia moglie ci è stata offerta una tabaccheria edicola e lotto in affitto, questa tabaccheria lavora moltissimo perche' sita in una strada molto inportante che collega due citta. habbiamo fatto due chiacchere con chi ci vende , vogliono 390.000 euro, alcuni dati aggi tabacchi 45.ooo , 2007 115.000 .2008 110.000,2009 107.000. sono alcune cose che ricordo , martedi habbiamo un colloquio con il commercilista della tabaccheria e poi vi diro di piu'. vogliono parecchi soldi e non so se mi conviene anche perche io non ho propieta' per avere dei prestiti. he ve ne pare? ciao

aridiletta 02-01-10 16:05

Cosi sei troppo vago:fatti dare i dati nello specifico. Quindi aggi tabacchi,valori bollati,lotto,gratta e vinci etc..,costo affitto locale,cifra di vendita dell'attività cosi le confrontiamo con quanto mi hanno chiesto a me per l'attività che seguo io e ovviamente chiedi la valutazione a SEGNALI che è il N.1 di questo forum. Ciao, a presto,Aridiletta

andri 02-01-10 17:32

grazie ardiletta, la prossima settimana avro' tutte le cifre, mi ero scordato di dire che di affitto chiede 600euro e che fa il continuato nella pausa pranzo. di che cosa si tratta la valutazione a segnali? i soldi che chiedono sono tantissimi ma la voglia di me e mia moglie di mettersi con una attivita nostra è tanta!!! ciao grazie

antor 02-01-10 18:12

auguri Andri

ciao

aridiletta 02-01-10 21:55

Citazione:

Originalmente inviato da andri (Messaggio 23973290)
grazie ardiletta, la prossima settimana avro' tutte le cifre, mi ero scordato di dire che di affitto chiede 600euro e che fa il continuato nella pausa pranzo. di che cosa si tratta la valutazione a segnali? i soldi che chiedono sono tantissimi ma la voglia di me e mia moglie di mettersi con una attivita nostra è tanta!!! ciao grazie

Pure a me a mia moglie piacerebbe acquistare una tabaccheria:lavoriamo da oltre 15 anni in fabbrica e sinceramente non mi è mai piaciuto. Però nella città in cui vivo vi è abbastanza penuria di lavoro e mi sono sempre accontentato: già da tempo ho voglia di prendere qualcosa di mio,un'attività più sicura di tante altre,dove sicuramente non diverrai mai ricco(quando non evadi o evadi poco in Italia è impossibile arricchirsi) ma benestante si.Anch'io credevo che i tabaccai guadagnassero di più vedendo spesso i negozi "pieni" di gente. In realtà gli aggi spesso sono ridicoli(se fai 100000 euro di ricariche ti rimangono 2-3000 euro lorde!).Comunque,secondo me, se fai le cose fatte bene nel senso che devi "vedere" quanto ti rende l'attività e quanto dovrai spendere per finanziare l'acquisto può essere una buona scelta.L'unica perplessità che ho riguardo a quello che mi hai detto è il fatto che tu non possiedi una casa o altro e quindi,a mio avviso,è difficile accedere al credito specie in questo momento:comunque non ti scoraggiare! La cosa secondo me importante è non farsi rifilare fregature soprattutto nel prezzo di vendita(ed è per questo che ti ho consigliato SEGNALI DI FUMO che può indicarti in base agli aggi e ai costi il valore indicativo dell'attività a cui sei interessato) perchè conosco persone che hanno acquistato tabaccherie con aggi di sigarette di 30000 E spendendo 240k e che oggi sono disperate perchè credevano chissà cosa e invece...
Comunque io sono qui..e se ci confrontiamo è sicuramente utile ad entrambi.
Quella che piace a me chiedono 290k ma il valore effettivo è di 70k meno, io a giorni provo ad offrire 220k altrimenti attendo o rinuncio.Inoltre mi piace perchè è situata in pieno centro e quindi,a mio avviso,è più tranquilla rispetto ad altre rivendite per il discorso rapine.In città mia quest'anno qualcuna è stata vittima di malviventi e questo è senza dubbio una cosa da considerare. Purtroppo ci sono nel nostro Paese persone senza scrupoli (NORD,CENTRO,SUD..ORMAI DA TUTTE LE PARTI) che non si peritano a niente
Ciao,Aridiletta

olly67 03-01-10 00:17

via ricasoli?

Bebs 03-01-10 00:32

Mi inserisco in questa discussione chiedendo il Vostro parere su un investimento che vorrei fare (se riesco ad ottenere anche il cash dalla banca :D )

Vorrei rilevare un'edicola (diventerebbe il mio lavoro) che attualmente oltre alle riviste vende alcuni souvenirs della località in cui si trova (Sud italy)
Evidente che possiede ampi margini di miglioramento (POS ricariche, punto scommesse etc etc esclusi tabacchi).

La richiesta è di 40k, con un fatturato carta alla mano di 14/15k l'anno.
Affitto 1,2k
Luce + Tel 2k

La zona è metà di turisti da Maggio a Settembre inoltrato (scolaresche e gitarelle per pensionati) quindi avrei un discreto afflusso durante i periodi caldi mentre in inverno dovrei incassare con riviste e migliorie da apportare.

La valutazione è corretta ? servono altre info ?

Grazie di vero cuore per le risposte :bow:

olly67 03-01-10 00:34

ma dal fatturato quanto resta? come funzioan con i giornali?
ad occhio direi che mi butterei se in cinque anni recupero quanto ho sborsato per l'acquisto ..
oltretutto occhio alla liberalizzazione della rivendita giornali ..che poco fa,ma fa ..

Bebs 03-01-10 00:41

Citazione:

Originalmente inviato da olly67 (Messaggio 23974431)
ma dal fatturato quanto resta? come funzioan con i giornali?
ad occhio direi che mi butterei se in cinque anni recupero quanto ho sborsato per l'acquisto ..
oltretutto occhio alla liberalizzazione della rivendita giornali ..che poco fa,ma fa ..

Perdonami ho sbagliato a scrivere; 14/15k è il netto annuo che andrei a guadagnare.
Il titolare ha fatto una valutazione sulla media del netto degli ultimi 3 anni quindi si dovrebbe recuperare in questi tempi.

Non avrei spese vive sui giornali; su quello che vendo guadagno il resto si restituisce e non ci perdo/guadagno nulla.

Liberalizzazione ? non ne sapevo nulla... :mmmm:

bigmad 03-01-10 00:48

Non è un po' poco 1100 euro al mese più la tredicesima per un'attività imprenditoriale che tra l'altro ha degli orari "infami"? Non conviene fare l'impiegato da qualche parte?

Bebs 03-01-10 00:54

Citazione:

Originalmente inviato da bigmad (Messaggio 23974456)
Non è un po' poco 1100 euro al mese più la tredicesima per un'attività imprenditoriale che tra l'altro ha degli orari "infami"? Non conviene fare l'impiegato da qualche parte?

In effetti 1100/1200 al mese è pochino ma il mio obiettivo è quello di arrivare entro il primo anno ad un'entrata di 1600/1800 "aggiornando" i servizi.
Secondo voi è fattibile ?

Fermo restando che dovrei trovare la liquidità necessaria per rilevare il tutto e innovare...

Per gli orari 100% ragione ma preferisco quegli orari piuttosto che fare lo "schiavo" in nero da qualche altra parte (pessima zona) :wall: e se fallisco in questa iniziativa per causa della liquidità faccio armi e bagagli e vado via :bye:

olly67 03-01-10 00:57

ma ce la fai da solo? perchè anche questo è il rischio .. quindi due bocche da sfamare ..
cmq ti chiede 40mila o ho capito male? direi vale la pena rischiare . c'è chi li butta in un auto, se queste sono le cifre ..
mi pare sempre meglio eventualmente buttarli cercando di migliorarsi la vita

bigmad 03-01-10 01:01

beh... i soldi non li butti, al limite rivendi l'attività. Certo, se uno non ha nulla di concreto in alternativa... io ci proverei.

Bebs 03-01-10 01:07

Citazione:

Originalmente inviato da olly67 (Messaggio 23974469)
ma ce la fai da solo? perchè anche questo è il rischio .. quindi due bocche da sfamare ..
cmq ti chiede 40mila o ho capito male? direi vale la pena rischiare . c'è chi li butta in un auto, se queste sono le cifre ..
mi pare sempre meglio eventualmente buttarli cercando di migliorarsi la vita

Si che ce la faccio da solo, DEVO farcela! :D

Mi chiede 40mila infatti e sarebbe possibile anche a "rate" (25+10+5+interessi eventuali).
Sapreste darmi info sulle modalità di rilascio e costi per i POS ricariche e altre eventuali ?

Dovrei anche e soprattutto trovare il cash, quindi mutuo in banca è la soluzione migliore ?
Ma è fattibile per chi non ha reddito è può dare in garanzia "solo" un'immobile giustificando il mutuo per l'acquisto dell'attività ?

Thanks :)

xfast 03-01-10 10:29

Buongiorno a tutti , mi inserisco nella discussione che ho seguito nel possibile, visto la sua lunghezza.
Sono in contatto con una società che a breve costruirà un centro commerciale con ipermercato più un numero di negozzi intorno ai 25/30 .
Vorrei aprire un attività dentro questo centro anche potendo sfruttare questo contatto che mi darebbe una certa priorità.
L'idea è o Bar+Tabacchi Lotto Superenalotto ecc....
Oppure solo la seconda parte Tabacchio Lotto Super gratta e vinci ecc....
Non capisco bene però dalla discussione i margini reali dei vari prodotti ....
Poi non trovo un punto chiaro su dove rivolgermi per avere le licenze e le cose necessarie per avere tutto cioè sia il lotto che il super enalotto che il resto...
Se qualcuno gentilmente mi può chiarire meglio alcune cose ve ne sarei grato tantissimo perchè ho un incontro i primi di febbraio per lo spazio e i costi con la società di costruzione e gestione.
In pratica pensando al fatturato medio di una gestione di quel genere dentro un centro commerciale quali sono le spese da affrontare per poi avere un margine di guadagno discreto??
Inoltre come posso rivolgermi o meglio dove posso rivolgermi per avere eventuali licenze nel breve tempo che ci sarà tra la richiesta della gestione e la mia risposta??
Ciao grazie

aridiletta 03-01-10 11:35

Citazione:

Originalmente inviato da olly67 (Messaggio 23974410)
via ricasoli?

si! Te che lavoro fai? Conosci quella attivita'? Se si,mi sai dire qualcosa di piu' in merito? Ciao,aridiletta

olly67 03-01-10 12:46

no, sono semplicemente di livorno, almeno di origine .. e sentendoti parlare ho pensato a via ricasoli. mi ricordo vagamente un tabacchi .. mi spiace ma nn posso darti ulteriori info ..
cmq se la prenderai .. magari la prossima estate ci faccio un salto .. e ci salutiamo :)

recycling 03-01-10 13:43

Citazione:

Originalmente inviato da bigmad (Messaggio 23974456)
Non è un po' poco 1100 euro al mese più la tredicesima per un'attività imprenditoriale che tra l'altro ha degli orari "infami"? Non conviene fare l'impiegato da qualche parte?

OK! proprio così

andri 03-01-10 17:49

scusate chiedo una info, il signore che mi vuole vendere la tabaccheria mi ha detto che il prezzo che mi ha chiesto e la somma dei tre anni , è giusta la prassi? cosi' quando martedi vado dal commercialista vado preparato in materia

bear$ 03-01-10 18:48

Citazione:

Originalmente inviato da andri (Messaggio 23976503)
scusate chiedo una info, il signore che mi vuole vendere la tabaccheria mi ha detto che il prezzo che mi ha chiesto e la somma dei tre anni , è giusta la prassi? cosi' quando martedi vado dal commercialista vado preparato in materia

Quanti bei nick freschi-freschi.......tutti pronti a comprare .....magari anche in contanti .....quando non si vendono più neanche le scarpe in SALDO...................... :rolleyes: :confused:
E' permesso almeno avere qualche dubbio? ...........o devo rendere conto alla FolGang?.............:bye:

xfast 03-01-10 19:01

Io sono registrado dal 2/2000, ho 1063 messaggi.
Sono stufo di farmi il c...o come operaio, fare le mie ferie quando mi obbligano, fare cassa quando c'è comunque lavoro, prendere 1200 euro al mese , e soppratutto prenderlo sempre li....
Se riesco vorrei fare un sacrificio , impegnarmi, rischiare , sperando di guadagnare e potermi levare qualche soddisfazione, ma soppratutto lavorare per me...
Ciao

aridiletta 03-01-10 22:18

Citazione:

Originalmente inviato da xfast (Messaggio 23976879)
io sono registrado dal 2/2000, ho 1063 messaggi.
Sono stufo di farmi il c...o come operaio, fare le mie ferie quando mi obbligano, fare cassa quando c'è comunque lavoro, prendere 1200 euro al mese , e soppratutto prenderlo sempre li....
Se riesco vorrei fare un sacrificio , impegnarmi, rischiare , sperando di guadagnare e potermi levare qualche soddisfazione, ma soppratutto lavorare per me...
Ciao

condivido in pieno quello che dici:e' la mia stessa idea! Quando c'e' lavoro se non vai a lavoro anche il sabato e la domenica ti guardano male:quasi quasi sei un disinteressato,un "lavativo" nonostante tu nelle 40 ore hai lavorato correttamente. Quando non c'e' lavoro ti fai la cassa e quando lavori sei un disgraziato perche' ti tocca sgobbare anche per gli altri che sono in cassa a casa...sicuramente prendere un'attivita' ti impegna in ambito di ore di piu' ma sei nel tuo ed e' questo che sicuramente ti da' la spinta per migliorarti sempre. In fabbrica ogni anno,che ci sia tanto o poco lavoro c'e' sempre le solite discussioni:tizio e' alla mutua,caio mi ha lasciato il posto di lavoro disordinato,sempronio non lavora x niente pero' fa la spia..ed e' ruffiano..

aridiletta 03-01-10 22:47

Citazione:

Originalmente inviato da xfast (Messaggio 23974721)
Buongiorno a tutti , mi inserisco nella discussione che ho seguito nel possibile, visto la sua lunghezza.
Sono in contatto con una società che a breve costruirà un centro commerciale con ipermercato più un numero di negozzi intorno ai 25/30 .
Vorrei aprire un attività dentro questo centro anche potendo sfruttare questo contatto che mi darebbe una certa priorità.
L'idea è o Bar+Tabacchi Lotto Superenalotto ecc....
Oppure solo la seconda parte Tabacchio Lotto Super gratta e vinci ecc....
Non capisco bene però dalla discussione i margini reali dei vari prodotti ....
Poi non trovo un punto chiaro su dove rivolgermi per avere le licenze e le cose necessarie per avere tutto cioè sia il lotto che il super enalotto che il resto...
Se qualcuno gentilmente mi può chiarire meglio alcune cose ve ne sarei grato tantissimo perchè ho un incontro i primi di febbraio per lo spazio e i costi con la società di costruzione e gestione.
In pratica pensando al fatturato medio di una gestione di quel genere dentro un centro commerciale quali sono le spese da affrontare per poi avere un margine di guadagno discreto??
Inoltre come posso rivolgermi o meglio dove posso rivolgermi per avere eventuali licenze nel breve tempo che ci sarà tra la richiesta della gestione e la mia risposta??
Ciao grazie

Ti conviene rivolgerti alla FIT della tua zona(sono molto preparati e sapranno darti informazioni corrette). Io, se non ricordo male credo che si possa trasferire la licenza da una parte della tua città nel centro commerciale ma tu non puoi perchè non hai una licenza e devono trascorrere almeno tre anni per chiedere un trasferimento fuori zona. Il discorso cambia se invece viene istituita una nuova licenza,credo speciale,per il discorso del centro commerciale. Comunque ti consiglio di rivolgerti alla FIT e poi facci sapere

bigmad 03-01-10 23:04

Citazione:

Originalmente inviato da aridiletta (Messaggio 23977674)
condivido in pieno quello che dici:e' la mia stessa idea! Quando c'e' lavoro se non vai a lavoro anche il sabato e la domenica ti guardano male:quasi quasi sei un disinteressato,un "lavativo" nonostante tu nelle 40 ore hai lavorato correttamente. Quando non c'e' lavoro ti fai la cassa e quando lavori sei un disgraziato perche' ti tocca sgobbare anche per gli altri che sono in cassa a casa...sicuramente prendere un'attivita' ti impegna in ambito di ore di piu' ma sei nel tuo ed e' questo che sicuramente ti da' la spinta per migliorarti sempre. In fabbrica ogni anno,che ci sia tanto o poco lavoro c'e' sempre le solite discussioni:tizio e' alla mutua,caio mi ha lasciato il posto di lavoro disordinato,sempronio non lavora x niente pero' fa la spia..ed e' ruffiano..

Quanto è piccolo l'animo umano. Uno dovrebbe pensare a fare il proprio senza guardare quello che fanno o no fanno gli altri. Ciascuno si dovrebbe comportare correttamente, essere educato, empatico, disponibile, cordiale, interessato alla propria attività, proattivo nei confronti dei colleghi e dell'azienda... insomma le ripicchette e le ruffianerie sono proprio una cosa meschina e meschina è la gente che le mette in atto. Io ho la coscienza a posto e, se qualcuno mi sparla dietro, francamente me ne frego. Penso di essere superiore. Penso anche di avere un grado di cultura, una sensibilità, un senso di responsabilità e una capacità di adattamento che mi tengono fuori e al di sopra di certe "beghe" spicciole e di livello infimo.
E pensare che certi problemucci possano ingenerare nelle persone desideri di rivalsa, depressioni varie, impulsi verso la libertà" lavorativa (ma quale libertà? Il lavoro è "obbligatorio" non è una scelta)... mi lascia perplesso e sconfortato.
Il lavoratore dipendente, nonstante "il padrone" e -a sentir voi- i colleghi, è 1000 volte più tutelato di quello autonomo.
L'azienda puà importi SOLO il 50% delle ferie.
Se i colleghi ti guardano male, forse ci sono problemi più profondi sotto che non il dare forfait allo straordinario festivo
E 1200 euro al mese, anche se pochi, sono "certi", "netti", e comprensivi di ferie e malattie: se un edicolante chiude per un mese... non incassa per un mese e se sta male pure!

andri 04-01-10 01:07

Citazione:

Originalmente inviato da bear$ (Messaggio 23976812)
Quanti bei nick freschi-freschi.......tutti pronti a comprare .....magari anche in contanti .....quando non si vendono più neanche le scarpe in SALDO...................... :rolleyes: :confused:
E' permesso almeno avere qualche dubbio? ...........o devo rendere conto alla FolGang?.............:bye:

ma non ai risposto alla mia domanda!

aemxle 04-01-10 01:08

Citazione:

Originalmente inviato da bigmad (Messaggio 23977880)
Quanto è piccolo l'animo umano. Uno dovrebbe pensare a fare il proprio senza guardare quello che fanno o no fanno gli altri. Ciascuno si dovrebbe comportare correttamente, essere educato, empatico, disponibile, cordiale, interessato alla propria attività, proattivo nei confronti dei colleghi e dell'azienda... insomma le ripicchette e le ruffianerie sono proprio una cosa meschina e meschina è la gente che le mette in atto. Io ho la coscienza a posto e, se qualcuno mi sparla dietro, francamente me ne frego. Penso di essere superiore. Penso anche di avere un grado di cultura, una sensibilità, un senso di responsabilità e una capacità di adattamento che mi tengono fuori e al di sopra di certe "beghe" spicciole e di livello infimo.
E pensare che certi problemucci possano ingenerare nelle persone desideri di rivalsa, depressioni varie, impulsi verso la libertà" lavorativa (ma quale libertà? Il lavoro è "obbligatorio" non è una scelta)... mi lascia perplesso e sconfortato.
Il lavoratore dipendente, nonstante "il padrone" e -a sentir voi- i colleghi, è 1000 volte più tutelato di quello autonomo.
L'azienda puà importi SOLO il 50% delle ferie.
Se i colleghi ti guardano male, forse ci sono problemi più profondi sotto che non il dare forfait allo straordinario festivo
E 1200 euro al mese, anche se pochi, sono "certi", "netti", e comprensivi di ferie e malattie: se un edicolante chiude per un mese... non incassa per un mese e se sta male pure!



Ciao Bigmad, siamo totalmente offtopic perchè qui dovremmo parlare di tabaccherie, ma concedetemi quest'ultimo messaggio,
Bigmad volevo chiederti: che lavoro fai???

Quello che dici tu è giustissimo, questo te lo riconosco, ma purtroppo spesso e volentieri non è assolutamente così... i colleghi lecchini e ruffiani ci sono, io nella mia azienda ne sono circondato, il non recarsi a lavoro a straordinario purtroppo viene visto dai "capi" (di ca**o) come l'essere lavativi e con la voglia di non voler far niente ecc ecc... c'è chi queste cose le sopporta bene e se ne frega, BEATI LORO SAPESSI QUANTO LI INVIDIO, c'è chi invece ha un carattere diverso, si sente preso per i fndelli e ci sta male, magari scattano situazioni ansiose, è vero, è tutto vero... il lavoratore dipendente, o meglio fare L'OPERAIO (è questa la categoria con più problemi, fossi un impiegato non ci penserei minimamente al mettermi in proprio), avrà anche i suoi vantaggi, ma concedimelo, anche tanti svantaggi, se una persona mira a migliorarsi non ci vedo niente di male... io vivo le situazioni descritte da xfast e aridiletta e magari anche per colpa del mio carattere le sopporto poco, mi pesano, mi faccio del male a vedere una massa di raccomandati e io invece che sono chiamato a farmi il ****... in azienda da me è come giocare ad un tavolo da poker CONSAPEVOLE DEL FATTO CHE TUTTI GLI ALTRI GIOCATORI STIANO BARANDO, TU CI GIOCHERESTI?

questo non vuol dire buttarsi a capofitto in situazioni che potrebbero essere molto pericolose, ma valutare attentamente le proprie scelte, pur sapendo comunque di andare a rischiare...



e tu bear$ no, mi spiace contraddirti ancora una volta, ma probabilmente non è come pensi...


Scusate ancora per l'offtopic, spero si chiuda con l'eventuale risposta di Bigmad, torniamo a parlare di
INVESTIMENTI IN UNA TABACCHERIA

bigmad 04-01-10 01:21

Citazione:

Originalmente inviato da aemxle (Messaggio 23978177)
Ciao Bigmad, siamo totalmente offtopic perchè qui dovremmo parlare di tabaccherie, ma concedetemi quest'ultimo messaggio,
Bigmad volevo chiederti: che lavoro fai???

Quello che dici tu è giustissimo, questo te lo riconosco, ma purtroppo spesso e volentieri non è assolutamente così... i colleghi lecchini e ruffiani ci sono, io nella mia azienda ne sono circondato, il non recarsi a lavoro a straordinario purtroppo viene visto dai "capi" (di ca**o) come l'essere lavativi e con la voglia di non voler far niente ecc ecc... c'è chi queste cose le sopporta bene e se ne frega, BEATI LORO SAPESSI QUANTO LI INVIDIO, c'è chi invece ha un carattere diverso, si sente preso per i fndelli e ci sta male, magari scattano situazioni ansiose, è vero, è tutto vero... il lavoratore dipendente, o meglio fare L'OPERAIO (è questa la categoria con più problemi, fossi un impiegato non ci penserei minimamente al mettermi in proprio), avrà anche i suoi vantaggi, ma concedimelo, anche tanti svantaggi, se una persona mira a migliorarsi non ci vedo niente di male... io vivo le situazioni descritte da xfast e aridiletta e magari anche per colpa del mio carattere le sopporto poco, mi pesano, mi faccio del male a vedere una massa di raccomandati e io invece che sono chiamato a farmi il ****... in azienda da me è come giocare ad un tavolo da poker CONSAPEVOLE DEL FATTO CHE TUTTI GLI ALTRI GIOCATORI STIANO BARANDO, TU CI GIOCHERESTI?

questo non vuol dire buttarsi a capofitto in situazioni che potrebbero essere molto pericolose, ma valutare attentamente le proprie scelte, pur sapendo comunque di andare a rischiare...



e tu bear$ no, mi spiace contraddirti ancora una volta, ma probabilmente non è come pensi...


Scusate ancora per l'offtopic, spero si chiuda con l'eventuale risposta di Bigmad, torniamo a parlare di
INVESTIMENTI IN UNA TABACCHERIA

Nella valutazione di un investimento, oltre a un business plan corretto, bisogna capire se fare il passo... "conviene". Mi è sembrato di leggere che l'aspettativa di guadagno sia in alcuni casi simile a quella di un lavoratore dipendente "part time". Se è così, anche a costo di permanere in situazioni di malessere aziendale, non vale la pena fare questo passo.
Il rapporto per cambiare, secondo me deve essere almeno di 1 a 3 nel caso di redditi da lavoro dipendente bassi e 1 a 2 per redditi alti: ovvero, se da dipendente guadagni 1200 euro al mese, dovresti essere tentato di intraprendere almeno se l'aspettativa di guadagno è di 3600 euro al mese (netti), se da dipendente ne guadagni 3000, l'aspettativa da imprenditore deve essere almeno di 6000. Ho buttato la dei numeri non tanto a caso, per quantificare anche dei parametri che io ritengo utili per fare delle scelte motivate da un minimo di raziocinio e non soltanto dal non poterne più del capo antipatico o del collega ruffiano... tanto dopo avrai comunque a che fare col cliente scorbutico e con il fornitore anelastico!

olly67 04-01-10 01:24

ma se vivi meglio va bene cambiare anche a pari reddito orario !
e anche poco sotto se viene una cifra decente ..
in ho scelto la PA proprio per questo: tanto da dipendente certi problemi ci sono sempre ..
almeno meno stress straordinari e l'idea che se anche mi girano al lavoro sto lavorando per la collettività e non per il profitto di un singolo antipatico magari persino incapace
i miei capi sono i miei capi fino ad un certo punto .. il loro guadagno non dipende dal mio lavoro se non in parte, raggiungimento obiettivi ..
e anche per questo stressano meno ..
la PA checchè ne dica la destra non è un'azienda, ma una onlus

bigmad 04-01-10 01:28

Olly... un edicolante lavora 3 volte quello che lavori tu o io. sta in edicola dalle 6 del madditno alle 8 di sera, se non ha cambi (ma così divide anche i guadagni) e ci sta anche il sabato e la domenica! Guadagnare 3 volte di più mi sembra il minimo, anche se non volessimo calcolare il rischio di impresa.

olly67 04-01-10 01:30

ho parlato di compenso orario .. approssimato per difetto superata la paga mensile da dipendente .. ci sono cose che nn hanno prezzo .. la sola cosa importante che hai scritto è che ci sarà cmq il cliente rompi e il fornitore che fa danni

tora64 04-01-10 01:45

Salve a tutti ,
e' da qualche mese che vi seguo in quanto sto valutando la possibilita' di rilevare un tabacchi/lotto , ho riletto le discussioni piu' volte , i dati e inumeri concernenti l'attivita' di tabaccaio che alcuni di voi hanno postato e sopratutto quelli di segnali di fumo che mi sembra la persona piu' esperta e di maggiore esperienza , ed alla fine i conti non mi tornano . Voglio dire che da cio' che ho letto mi sono fatto un'idea , probabilmente sbagliata , che non convenga rilevare questo tipo di attivita' e pertanto chiedo a chi mi vuole aiutare e sopratutto a "segnali" di farmi notare dove sbaglio sul seguente teorema :
Premetto che attualmente sono impiegato in una grande azienda a Torino e che il mio stipendio netto annuo e' di 20K/euri , per 40 ore settimanali .


Rilevando un tabacchino che faccia minimo 100K aggi annui (che e' il minimo che "segnali"
consiglia ) il prezzo di acquisto aTorino dovrebbe essere dai 300K ai 400K , e per fare una media poniamo di riuscire a trovarlo a 350K .
quindi : costo tabacchino 350
costo agenzia 10
costo notaio 10
50% aggi anno prec. 50
totale 420K , in base ai dati emersi dalla discussione con un'attivita' di 100K aggi anno , dovrei mettermene in tasca indicativamente circa 50Knetti
Ora io credo che un'attivita' di questo tipo richieda almeno un dipendente , che mi costerebbe mettiamo 15K(ma secondo me non bastano) , mi rimangono 35K salvo imprevisti .

La domanda che io mi faccio e vi faccio e' : Il mio investimento di 420K in titoli finanziari a basso rischio produrrebbe almeno un'interesse del 3%netto , che farebbe 12,5K/anno
che sommati al mio stipendio fanno 32,5/netti ! In base al mio teorema e' evidente che l'investimento che intendo fare non e' conveniente per ovvi motivi ... Che cosa mi e' sfuggito ?
Forse la unica convenienza sta' negli sgravi avviamento e aggi . E' cosi' ?
Attendo lumi ... grazie a chi vorra' rispondermi e consigliarmi .
Buona notte .

bigmad 04-01-10 18:56

Meno male uno che ragiona lucidamente!
La risposta che ti daranno parecchi è che:
la libertà di lavorare per te e non per qualche capo incapace della tua azienda e accanto a colleghi insopportabili... non ha prezzo per cui, anche a parità di guadagno, varrebbe la pena abbandonare "la fabbrica"!
Veramente questa è la stessa obiezione che avevo mosso nella "parte 1" di questo topic e io so darmi solo una risposta del genere:
1) o ci sono introiti extra rispetto ai 100K di aggi (e in effetti non consideri la vendita di penne, caramelle, pipe e scacchiere :D )
2) i conti che si sono fatti "nascondono" qualcosa che "non si può conteggiare" (a buon intenditor...)

Altrimenti non si spiegherebbe mai perchè un dipendente da 30Keuro netti/anno dovrebbe troncare il suo rapporto di lavoro per indebitarsi o investire cifre astronomiche (300/400000 euro) per guadagnare FORSE altrettanto, lavorando addirittura il doppio!
Se io, dipendente da 30K all'anno voglio aprire un'attività, investendo dei soldi, rischiando di mio e lavorandoci molto più tempo, la mia prospettiva di guadagno deve essere almeno di 60 se non di 90K euro all'anno, altrimenti bisogna lasciar stare.
Ovviamente per chi non ha alternative, ovvero non è già impiegato, il discorso cambia... però... (ora dirò una cosa impopolare)... anzichè dare 300000 euro a un tabaccaio per rilevare la sua tabaccheria e quindi "comprarsi" il posto di lavoro, non sarebbe più economico dare 100000 euro a qualche amico politico che ti possa "piazzare" in una municipalizzata o in altra azienda di gradimento (magari con stipendio alto e mansioni ridicole)? :D

bear$ 04-01-10 20:07

Citazione:

Originalmente inviato da bigmad (Messaggio 23984924)
Meno male uno che ragiona lucidamente!
La risposta che ti daranno parecchi è che:
la libertà di lavorare per te e non per qualche capo incapace della tua azienda e accanto a colleghi insopportabili... non ha prezzo per cui, anche a parità di guadagno, varrebbe la pena abbandonare "la fabbrica"!
Veramente questa è la stessa obiezione che avevo mosso nella "parte 1" di questo topic e io so darmi solo una risposta del genere:
1) o ci sono introiti extra rispetto ai 100K di aggi (e in effetti non consideri la vendita di penne, caramelle, pipe e scacchiere :D )
2) i conti che si sono fatti "nascondono" qualcosa che "non si può conteggiare" (a buon intenditor...)

Altrimenti non si spiegherebbe mai perchè un dipendente da 30Keuro netti/anno dovrebbe troncare il suo rapporto di lavoro per indebitarsi o investire cifre astronomiche (300/400000 euro) per guadagnare FORSE altrettanto, lavorando addirittura il doppio!
Se io, dipendente da 30K all'anno voglio aprire un'attività, investendo dei soldi, rischiando di mio e lavorandoci molto più tempo, la mia prospettiva di guadagno deve essere almeno di 60 se non di 90K euro all'anno, altrimenti bisogna lasciar stare.
Ovviamente per chi non ha alternative, ovvero non è già impiegato, il discorso cambia... però... (ora dirò una cosa impopolare)... anzichè dare 300000 euro a un tabaccaio per rilevare la sua tabaccheria e quindi "comprarsi" il posto di lavoro, non sarebbe più economico dare 100000 euro a qualche amico politico che ti possa "piazzare" in una municipalizzata o in altra azienda di gradimento (magari con stipendio alto e mansioni ridicole)? :D

Un buon motivo te lo spiega il colonnello..........

http://www.youtube.com/watch?v=VaHfP6Ea-ok

Queste cose sono un cancro, oltre che una pesante distorsione dell'economia reale...........

Ciao....:bye:

Segnali di fumo 05-01-10 08:59

una premessa , non sono qua a cercare compratori per la mia attività , ne sono pagato dalla FIT per pubblicizzarla , ne devo convincere nessuno che fare il tabaccaio è bello
rispondo brevemente perchè non ho molto tempo ;)

Citazione:

Originalmente inviato da xfast (Messaggio 23974721)
Buongiorno a tutti , mi inserisco nella discussione che ho seguito nel possibile, visto la sua lunghezza.
Sono in contatto con una società che a breve costruirà un centro commerciale con ipermercato più un numero di negozzi intorno ai 25/30 .
Vorrei aprire un attività dentro questo centro anche potendo sfruttare questo contatto che mi darebbe una certa priorità.
L'idea è o Bar+Tabacchi Lotto Superenalotto ecc....
Oppure solo la seconda parte Tabacchio Lotto Super gratta e vinci ecc....
Non capisco bene però dalla discussione i margini reali dei vari prodotti ....
Poi non trovo un punto chiaro su dove rivolgermi per avere le licenze e le cose necessarie per avere tutto cioè sia il lotto che il super enalotto che il resto...
Se qualcuno gentilmente mi può chiarire meglio alcune cose ve ne sarei grato tantissimo perchè ho un incontro i primi di febbraio per lo spazio e i costi con la società di costruzione e gestione.
In pratica pensando al fatturato medio di una gestione di quel genere dentro un centro commerciale quali sono le spese da affrontare per poi avere un margine di guadagno discreto??
Inoltre come posso rivolgermi o meglio dove posso rivolgermi per avere eventuali licenze nel breve tempo che ci sarà tra la richiesta della gestione e la mia risposta??
Ciao grazie

come ti hanno già detto , ti conviene rivolgerti alla FIT della tua zona per avere delle informazioni più dettagliate
i margini di guadagno lordi sono
tabacchi 10%
giochi ( lotto - g&v - superenalotto ecc) 8%
slot machine o new slot il calcolo è un po complicato ma dovrebbe essere intorno al 4-5%
valori bollati francobolli 4,5-5%
ricariche telefoniche varie 2-3%
pagamenti bollettini - bollo auto - canone tv ecc.. 0,50-1,00€ per ogni transazione
il problema è che per aprire una tabaccheria in un centro commerciale , o riesci ad avere una nuova licenza ( non è semplice e i tempi potrebbero essere lunghi sia per i tabacchi che per i giochi ) o ne acquisti una nello stesso comune e la fai postare nel centro commerciale ( la procedura le devi far fare dal vecchio proprietario )
valuta bene i costi , che in un centro commerciale sono molto alti
Citazione:

Originalmente inviato da andri (Messaggio 23971654)
ciao a tutti sono nuovo del forum, a me e mia moglie ci è stata offerta una tabaccheria edicola e lotto in affitto, questa tabaccheria lavora moltissimo perche' sita in una strada molto inportante che collega due citta. habbiamo fatto due chiacchere con chi ci vende , vogliono 390.000 euro, alcuni dati aggi tabacchi 45.ooo , 2007 115.000 .2008 110.000,2009 107.000. sono alcune cose che ricordo , martedi habbiamo un colloquio con il commercilista della tabaccheria e poi vi diro di piu'. vogliono parecchi soldi e non so se mi conviene anche perche io non ho propieta' per avere dei prestiti. he ve ne pare? ciao

se ti devi finanziare con le banche al 100% ( sempre che ne trovi una che te lo fa ) lascia perdere , rischi di fare il passo più lungo della gamba
Citazione:

Originalmente inviato da tora64 (Messaggio 23978219)
Salve a tutti ,
e' da qualche mese che vi seguo in quanto sto valutando la possibilita' di rilevare un tabacchi/lotto , ho riletto le discussioni piu' volte , i dati e inumeri concernenti l'attivita' di tabaccaio che alcuni di voi hanno postato e sopratutto quelli di segnali di fumo che mi sembra la persona piu' esperta e di maggiore esperienza , ed alla fine i conti non mi tornano . Voglio dire che da cio' che ho letto mi sono fatto un'idea , probabilmente sbagliata , che non convenga rilevare questo tipo di attivita' e pertanto chiedo a chi mi vuole aiutare e sopratutto a "segnali" di farmi notare dove sbaglio sul seguente teorema :
Premetto che attualmente sono impiegato in una grande azienda a Torino e che il mio stipendio netto annuo e' di 20K/euri , per 40 ore settimanali .
rilevando un tabacchino che faccia minimo 100K aggi annui (che e' il minimo che "segnali"
consiglia ) il prezzo di acquisto aTorino dovrebbe essere dai 300K ai 400K , e per fare una media poniamo di riuscire a trovarlo a 350K .
quindi : costo tabacchino 350
costo agenzia 10
costo notaio 10
50% aggi anno prec. 50
totale 420K , in base ai dati emersi dalla discussione con un'attivita' di 100K aggi anno , dovrei mettermene in tasca indicativamente circa 50Knetti
Ora io credo che un'attivita' di questo tipo richieda almeno un dipendente , che mi costerebbe mettiamo 15K(ma secondo me non bastano) , mi rimangono 35K salvo imprevisti .
La domanda che io mi faccio e vi faccio e' : Il mio investimento di 420K in titoli finanziari a basso rischio produrrebbe almeno un'interesse del 3%netto , che farebbe 12,5K/anno
che sommati al mio stipendio fanno 32,5/netti ! In base al mio teorema e' evidente che l'investimento che intendo fare non e' conveniente per ovvi motivi ... Che cosa mi e' sfuggito ?
Forse la unica convenienza sta' negli sgravi avviamento e aggi . E' cosi' ?
Attendo lumi ... grazie a chi vorra' rispondermi e consigliarmi .
Buona notte .

un paio di considerazioni
un tabacchi che fa 100k di guadagno lordo tra aggi e extra può valere al max 270-280k e lo si gestisce tranquillamente da soli con eventualmente 1 persona che aiuta 3-4 ore al giorno
il costo notaio agenzia e 50% aggi ( si considera solo tabacchi e lotto) lo paghi solo il 1 anno (poi pagherai la novennale ogni 9 anni che è il 10%) lo detrai dalle tasse come l'ammortamento della licenza
quello che di solito rende appetibile le tabaccherie è il fatto che non hai concorrenza ( licenze a numero chiuso ) e il fatto che il valore della licenza si rivaluta col tempo
quindi tu per esempio acquisti una licenza di 300k la tieni per 10 anni e la rivendi a 400k , spendi 300k e ne ricavi 900 ( 400 + 50*10) senza calcolare gli interessi degli utili annuali
certo non è tutto scontato , potrebbero liberalizzare le licenze o potresti guadagnare meno di quello che ti aspetti , fa parte del rischio d'impresa ( negli ultimi 30 anni è andata all'incirca cosi )

bigmad 05-01-10 10:36

Citazione:

Originalmente inviato da Segnali di fumo (Messaggio 23987945)
una premessa , non sono qua a cercare compratori per la mia attività , ne sono pagato dalla FIT per pubblicizzarla , ne devo convincere nessuno che fare il tabaccaio è bello
rispondo brevemente perchè non ho molto tempo ;)

Io non l'ho mai creduto, anzi, semmai apprezzo la pazienza e la competenza che metti nel consigliare chi vorrebbe iniziare una nuova attività.
Restano comunque le mie perplessità, non tanto verso la tabaccheria, quanto piuttosto sulla comparazione "lavoro dipendente vs lavoro autonomo".
In questo momento, visto che tra l'altro una lavoratrice autonoma ce l'ho in casa, se uno non è a rischio licenziamento, penso sia meglio essere un dipendente: non solo per le maggiori garanzie e per il maggior tempo libero a disposizione... ma proprio perchè guadagna di più!
Mi dispiace constatare invece che, gli argomenti a sostegno dell'intraprendere, più che derivanti da una passione vera o da un calcolo razionale, provengano o dalla necessità (non c'è altra alternativa) o dalla frustrazione delle insoddisfazioni classiche del lavoro dipendente.
In sostanza io, anzichè fare un salto quasi nel buio per avere, ben che vada un introito pari o appena superiore... mi tengo le frustrazioni da dipendente, anzichè le preoccupazioni dell'imprenditore.

cicciotruciolo 05-01-10 10:39

Buongiorno a tutti, sto valutando la possibilità di acquistare una tabaccheria.
Allora, il proprietario è una signora prossima alla pensione, il marito (che intrattiene i rapporti per la vendita) è in pensione, ci lavorano oltre alla signora le 2 figlie.
Il tabacchino è al centro della città (città capoluogo di regione), a 10 m di fronte ha in ordine: poste (ufficio centrale), INPS, caserma dei carabinieri (comando), scuola media.
Gli aggi del 2008 sono:
1) tabacchi 30k
2) superenalotto 20k
3) lotto e gratta e vinci 40k
4) altro 15k (con ulteriore 10k a nero)
Totale richiesta 400k.............
Costi: affitto 1,3 k al mese (il locale è di proprietà della signora)
Avrei intenzione di farci lavorare mia moglie e io (dip. pubblico)
Dovrei prendere un mutuo per l'intera cifra.
Ah, il proprietario vorrebbe mettere nell'atto una cifra intorno ai 70k
Dimenticavo, ha lotto e superenalotto, nessun articolo per fumatori, nessun articolo di cancelleria e altro
Cosa ne pensate?
Grazie

bigmad 05-01-10 11:01

Scusa, ma così a spanne... quanto "costano" 400 mila euro in banca a tasso fisso in 20 anni (ammesso che te li diano)? 3000 euro al mese più o meno? Più 1300 di affitto sono 4300.
4300 x 12 sono 51600 euro all'anno...
Quanto pensi di voler guadagnare con il lavoro da tabaccaio? Almeno 1500 euro al mese NETTI, direi. 1500 x 12 fa 18000 euro
51.600 + 18000 fa circa 70000 euro: si tirano fuori dalla tabaccheria 70000 euro NETTI all'anno (che saranno 140000 lordi se non di più)???

mac2003 05-01-10 11:03

Se ti vuoi rovinare la vita......, un lancio dal 7° piano fa meno male...KO!

hanzo 05-01-10 11:22

Ciao a tutti.
Avevo postato qualche tempo fa per avere un vostro parere a proposito di una Tabaccheria, per cui chiedevano 260k.
Ho fatto nel mese successivo alcune valutazioni, e sono arrivato alle mie conclusioni.
Diciamo che senza avere davanti nessun tipo di documento da parte loro ma solo le levate settimanali di tabacchi e giornali (6000 e 1500) sono arrivato (insieme al commercialista) a calcolare un netto annuo di circa 20k.
Partendo da questi 20k (e sapendo che lotto e le altre cianfrusaglie che si vendono nelle tabaccherie non mi avrebbero spostato praticamente di niente la cifra) e dai circa 40/42k di lordo all'anno, sono arrivato a calcolare un'offerta di circa 130k, cifra che viene fuori moltiplicando gli aggi *3 oppure il netto per 6 anni (il famoso ammortamento).
Naturalmente la cifra non è stata nemmeno presentata dall'intermediario agli attuali proprietari, anche solo partendo dal fatto che loro 9 anni fa hanno pagato la tabaccheria circa 200k.

Quello su cui vorrei discutere o meglio avere un vostro parere è proprio questo: parlando con commercialisti e consulenti aziendali, questa attività mi è stata valutata meno dei 130k che io ho offerto.
Parlando invece con un paio di tabaccai mi è stato detto di offrire intorno ai 200/220k .
Voi che ci siete dentro, cosa ne pensate e come mai questa assoluta differenza di valutazione?
Come spieghereste i 200k di valutazione che i tabaccai fanno di una attività che fa 20k all'anno di netto?

Grazie a tutti :)

recycling 05-01-10 11:32

le tabaccherie ...... come la corsa all'oro ........ ancora un sogno per chi si vuole affrancare dal lavoro dipendente ...... ed i prezzi variano tra 3 e 5 volte l'aggio (lordo) di un anno ...... guardate gente, vale la pena fare grossi investimenti solo se ci sono ricavi molto alti di generi vari, cioè di quei beni che (non) vanno battuti sul registratore, altrimenti mutui e fisco vi lasceranno in tasca ben poco ........ e si va verso una sempre maggiore liberalizzazione dei giochi.
Leggo di gente che ha un buon lavoro dipendente, con 13/14 mensilità, un mese di ferie, il tfr, malattia, infortunio, una buona pensione e la liquidazione al termine del lavoro, 8 ore di lavoro giornaliero e a fine giornata ..... problemi del titolare ....... ecco quando leggo di gente che lascia tutto ciò per indebitarsi per centinaia di milioni di euro, che sarà costretta (se vuole guadagnare) a farsi almeno 15 ore di lavoro per sei giorni settimanali, per combattere col fisco, con gli studi di settore, con la finanza, col commercialista ...... mahhhh :confused::confused:

p.s.: non sono un cultore del lavoro fisso, tutt'altro, però queste cose mi fanno rabbrividire :)

bigmad 05-01-10 12:08

Hai i miei stessi dubbi! :)

hanzo 05-01-10 12:12

Citazione:

Originalmente inviato da recycling (Messaggio 23989703)
le tabaccherie ...... come la corsa all'oro ........ ancora un sogno per chi si vuole affrancare dal lavoro dipendente ...... ed i prezzi variano tra 3 e 5 volte l'aggio (lordo) di un anno ...... guardate gente, vale la pena fare grossi investimenti solo se ci sono ricavi molto alti di generi vari, cioè di quei beni che (non) vanno battuti sul registratore, altrimenti mutui e fisco vi lasceranno in tasca ben poco ........ e si va verso una sempre maggiore liberalizzazione dei giochi.
Leggo di gente che ha un buon lavoro dipendente, con 13/14 mensilità, un mese di ferie, il tfr, malattia, infortunio, una buona pensione e la liquidazione al termine del lavoro, 8 ore di lavoro giornaliero e a fine giornata ..... problemi del titolare ....... ecco quando leggo di gente che lascia tutto ciò per indebitarsi per centinaia di milioni di euro, che sarà costretta (se vuole guadagnare) a farsi almeno 15 ore di lavoro per sei giorni settimanali, per combattere col fisco, con gli studi di settore, con la finanza, col commercialista ...... mahhhh :confused::confused:

p.s.: non sono un cultore del lavoro fisso, tutt'altro, però queste cose mi fanno rabbrividire :)

Posso dire che sottoscrivo anche le virgole.
Per quanto mi riguarda infatti ho perso il lavoro a maggio e purtroppo ancora ora sembra non muoversi nulla.
Per questo ho deciso di provare questa strada, ormai credo conclusa.
Insomma, sono a casa, se non ci provo a 30 anni non ci provo più.

tora64 05-01-10 14:12

X segnali di fumo
Grazie per la tua disponibilita' , adesso mi e' tutto piu' chiaro , ed era come immaginavo .

X bigmad-recycling-e tutti
Non voglio entrare nel merito se sia meglio fare il dipendente o l'imprenditore , ma dico solo che non esiste il lavoro perfetto , ma naturalmente esistono i pro e contro .
Molti imprenditori non farebbero mai i dipendenti e viceversa e questo al di la' del guadagno , e questa e' la prova che e' semplicemente una questione di carattere e di modo di essere .
Personalmente e' il mio sogno nel cassetto da quando ero poco piu' che adolescente , oggi che ho due figli piccoli , sento che il mio sogno si e' allontanato e forse non riusciro' a realizzarlo (pazienza) .
Vorrei dire a recycling che quello che dici e' assolutamente vero , oggi viviamo in un mondo sempre piu' problematico e privo di sicurezze e chi le ha non dovrebbe mollarle , ma l'essere umano per sua stessa natura ha bisogno ..... ha bisogno di perseguire i propri sogni o di inseguire le proprie aspirazioni , o di cercare nuovi stimoli e soddisfazioni , insomma insegue la sua felicita' .
Detto questo dico anche che l'importante e' che il sogno sia un sogno lucido , e che non si trasformi invece in un'incubo .

recycling 05-01-10 14:50

Citazione:

Originalmente inviato da tora64 (Messaggio 23991504)
X segnali di fumo
Grazie per la tua disponibilita' , adesso mi e' tutto piu' chiaro , ed era come immaginavo .

X bigmad-recycling-e tutti
Non voglio entrare nel merito se sia meglio fare il dipendente o l'imprenditore , ma dico solo che non esiste il lavoro perfetto , ma naturalmente esistono i pro e contro .
Molti imprenditori non farebbero mai i dipendenti e viceversa e questo al di la' del guadagno , e questa e' la prova che e' semplicemente una questione di carattere e di modo di essere .
Personalmente e' il mio sogno nel cassetto da quando ero poco piu' che adolescente , oggi che ho due figli piccoli , sento che il mio sogno si e' allontanato e forse non riusciro' a realizzarlo (pazienza) .
Vorrei dire a recycling che quello che dici e' assolutamente vero , oggi viviamo in un mondo sempre piu' problematico e privo di sicurezze e chi le ha non dovrebbe mollarle , ma l'essere umano per sua stessa natura ha bisogno ..... ha bisogno di perseguire i propri sogni o di inseguire le proprie aspirazioni , o di cercare nuovi stimoli e soddisfazioni , insomma insegue la sua felicita' .
Detto questo dico anche che l'importante e' che il sogno sia un sogno lucido , e che non si trasformi invece in un'incubo .

sottoscrivo in pieno e tanto per la cronaca volevo dirti che la mia professione consiste proprio nel "seguire" le imprese e che il discorso cho ho fatto sopra in poche righe lo faccio sempre (anche a mio discapito) a tutti quelli che si presentano in studio con l'idea di iniziare una attività di lavoro autonomo o di impresa :):)

aemxle 06-01-10 02:28

Citazione:

Originalmente inviato da bigmad (Messaggio 23988968)
Io non l'ho mai creduto, anzi, semmai apprezzo la pazienza e la competenza che metti nel consigliare chi vorrebbe iniziare una nuova attività.
Restano comunque le mie perplessità, non tanto verso la tabaccheria, quanto piuttosto sulla comparazione "lavoro dipendente vs lavoro autonomo".
In questo momento, visto che tra l'altro una lavoratrice autonoma ce l'ho in casa, se uno non è a rischio licenziamento, penso sia meglio essere un dipendente: non solo per le maggiori garanzie e per il maggior tempo libero a disposizione... ma proprio perchè guadagna di più!
Mi dispiace constatare invece che, gli argomenti a sostegno dell'intraprendere, più che derivanti da una passione vera o da un calcolo razionale, provengano o dalla necessità (non c'è altra alternativa) o dalla frustrazione delle insoddisfazioni classiche del lavoro dipendente.
In sostanza io, anzichè fare un salto quasi nel buio per avere, ben che vada un introito pari o appena superiore... mi tengo le frustrazioni da dipendente, anzichè le preoccupazioni dell'imprenditore.

Citazione:

Originalmente inviato da recycling (Messaggio 23989703)
le tabaccherie ...... come la corsa all'oro ........ ancora un sogno per chi si vuole affrancare dal lavoro dipendente ...... ed i prezzi variano tra 3 e 5 volte l'aggio (lordo) di un anno ...... guardate gente, vale la pena fare grossi investimenti solo se ci sono ricavi molto alti di generi vari, cioè di quei beni che (non) vanno battuti sul registratore, altrimenti mutui e fisco vi lasceranno in tasca ben poco ........ e si va verso una sempre maggiore liberalizzazione dei giochi.
Leggo di gente che ha un buon lavoro dipendente, con 13/14 mensilità, un mese di ferie, il tfr, malattia, infortunio, una buona pensione e la liquidazione al termine del lavoro, 8 ore di lavoro giornaliero e a fine giornata ..... problemi del titolare ....... ecco quando leggo di gente che lascia tutto ciò per indebitarsi per centinaia di milioni di euro, che sarà costretta (se vuole guadagnare) a farsi almeno 15 ore di lavoro per sei giorni settimanali, per combattere col fisco, con gli studi di settore, con la finanza, col commercialista ...... mahhhh :confused::confused:

p.s.: non sono un cultore del lavoro fisso, tutt'altro, però queste cose mi fanno rabbrividire :)



Alt, Alt, Alt!!!

Stiamo andando completamente fuori strada: qui non vogliamo valutare e decidere se la tabaccheria sia COMUNQUE E PER FORZA l'investimento perfetto, ma ci stiamo ponendo una domanda:
tenendo in cosiderazione costi, orari di lavoro ecc... conviene aquistare una rivendita tabacchi o no?

Lungi da noi il dover decidere se l'investimento in una tabaccheria sia PER FORZA E IN MANIERA SICURA L'INVESTIMENTO E IL LAVORO PERFETTO, ci mancherebbe altro...

Io non mi sognerei mai di abbandonare un lavoro da dipendente per accollarmi il rischio di acquistare una tabaccheria di 400k€, indebitarmi quindi, che mi rende 50k€ nette... dovrei essere matto...

Io sto valutando se abbandonare il mio lavoro da dipendente di 1000€ netti al mese, con annesso utilizzo di sostanze pericolose per la salute e spaccatura di palle da parte dei superiori, per un eventuale acquisto di una tabaccheria al prezzo di 130k€, IL DISCORSO E' DIVERSO...

Se non sarà la tabaccheria magari sarà qualcos'altro, ma per come la fate voi qui il lavoro da dipendente è il paradiso, quello autonomo è l'inferno assoluto... insomma non penso sia proprio così...

Si pensava alla tabaccheria per alcuni semplici motivi, ad esempio:
1-categoria merceologica protetta, NO CONCORRENZA, e non è poco...
2-la rivendita la compri e la rivendi, mal che vada, ad un prezzo leggermente inferiore


RIPETO: questo non vuol dire che TUTTE LE TABACCHERIE SIANO CONVENIENTI, altrimenti tutti starebbero a vendere sigarette... bisogna vedere se è possibile far l'affare...


sbaglio???

S1mo 06-01-10 10:05

Non sbagli.
Esistono mille realtà differenti in italia e giudicare chi fa una scelta anzichè un'altra senza conoscerne il contesto è da stolti.

Soprattutto considerando lo stipendio medio di un italiano.

xfast 06-01-10 10:45

Citazione:

Originalmente inviato da aemxle (Messaggio 23997882)
Alt, Alt, Alt!!!

Stiamo andando completamente fuori strada: qui non vogliamo valutare e decidere se la tabaccheria sia COMUNQUE E PER FORZA l'investimento perfetto, ma ci stiamo ponendo una domanda:
tenendo in cosiderazione costi, orari di lavoro ecc... conviene aquistare una rivendita tabacchi o no?

Lungi da noi il dover decidere se l'investimento in una tabaccheria sia PER FORZA E IN MANIERA SICURA L'INVESTIMENTO E IL LAVORO PERFETTO, ci mancherebbe altro...

Io non mi sognerei mai di abbandonare un lavoro da dipendente per accollarmi il rischio di acquistare una tabaccheria di 400k€, indebitarmi quindi, che mi rende 50k€ nette... dovrei essere matto...

Io sto valutando se abbandonare il mio lavoro da dipendente di 1000€ netti al mese, con annesso utilizzo di sostanze pericolose per la salute e spaccatura di palle da parte dei superiori, per un eventuale acquisto di una tabaccheria al prezzo di 130k€, IL DISCORSO E' DIVERSO...

Se non sarà la tabaccheria magari sarà qualcos'altro, ma per come la fate voi qui il lavoro da dipendente è il paradiso, quello autonomo è l'inferno assoluto... insomma non penso sia proprio così...

Si pensava alla tabaccheria per alcuni semplici motivi, ad esempio:
1-categoria merceologica protetta, NO CONCORRENZA, e non è poco...
2-la rivendita la compri e la rivendi, mal che vada, ad un prezzo leggermente inferiore


RIPETO: questo non vuol dire che TUTTE LE TABACCHERIE SIANO CONVENIENTI, altrimenti tutti starebbero a vendere sigarette... bisogna vedere se è possibile far l'affare...


sbaglio???



Mi associo al tuo discorso.
Non si può dire se è questo o quello l'investimento perfetto o il modo di vivere corretto.
Di certo se sei nella condizione di 1200 al mese , del capo che è sempre li a stressare, se ti prendi come me il valium per tirare avanti , se alla fine devi fare le ore la cassa , le ferie e tutto come ti dicono e perdi voglia di andare al lavoro allora.......(parlo della mia situazione come esempio)
Allora non è il giusto modo di vivere in ogni caso....
Perciò meglio cambiare se si può e se si è in tempo ...o per lo meno provarci a cambiare
Ciao

bigmad 06-01-10 12:11

Citazione:

Originalmente inviato da xfast (Messaggio 23998757)
Mi associo al tuo discorso.
Non si può dire se è questo o quello l'investimento perfetto o il modo di vivere corretto.
Di certo se sei nella condizione di 1200 al mese , del capo che è sempre li a stressare, se ti prendi come me il valium per tirare avanti , se alla fine devi fare le ore la cassa , le ferie e tutto come ti dicono e perdi voglia di andare al lavoro allora.......(parlo della mia situazione come esempio)
Allora non è il giusto modo di vivere in ogni caso....
Perciò meglio cambiare se si può e se si è in tempo ...o per lo meno provarci a cambiare
Ciao

Prendere valium e antidepressivi in genere, ammalarsi per il lavoro, mi sembrano casi estremi. In ogni caso anche da "imprenditore" si è soggetti all'ansia dell'incasso: poniamo il caso in cui per guadagnarsi il proprio stipendio a negozio, bisogna incassare almeno 300 euro al giorno. Immaginiamo che un giorno non si sia incassato un solo euro (e al negozio di mia moglie è successo persino a Diembre). Questo significa che dovrà esserci un giorno in cui dovrai per forza incassarne 600 di euro. E se fai una settimana di incassi sotto media? Il tuo "stipendio" è bello che compromesso.
Non porta a stress una vita del genere?
Comunque, a parte pro e contro di ciascun mestiere, quello che mi premeva dire adesso è che secondo me se si vuole vedere "la svolta" nella propria vita semplicemente intraprendendo, mi sa che molti rimarranno delusi,
Prima di tutto occorre vedere quali sono le abilità personali: non tutti sono portati a fare i commercianti.
Poi teniamo sempre presente che andiamo verso un mondo che sarà sempre più competitivo sotto tutti i punti di vista. Lo è per le industrie, per le aziende in tutti i settori, lo è per i laureati, per i lavoratori specializzati... lo sarà anche per i negozianti e i tabaccai (la liberalizzazione delle licenze, prima o poi arriverà).
E tra l'altro, anche moralmente, sarebbe il caso di finirla con gente che senza nessun tipo di preparazione/formazione (sia a livello culturale che professionale), si "improvvisa" commerciante e sgomitando qui e lì e imbroglicchiando quanto basta, diventa improvvisamente benestante.
Chi è stressato dal lavoro dipendente dovrebbe riflettere sul fatto che lo stress è connaturato al lavoro e che i "capi" antipatici subiscono lo stesso stress (e forse anche di più), così come lo subiscono anche i commercianti e gli imprenditori (la mia "proprietaria" è divorata dalla psoriasi e assillata dalle banche!).
E poi farei questa riflessione (ma che nessuno si offenda, per carità).
Quando ero ragazzo i miei mi hanno costretto a studiare sostenendo che l'istruzione è l'unica carta che può migliorare non solo se stessi, ma anche la propria posizione sociale. Probabilmente non è più vero che i laureati fanno sempre e comunque un lavoro migliore dei non laureati... però, qualche carta da giocare in più ce l'hanno.
Non voglio nè potrei entrare nei singoli casi di chi qui nel forum si lamenta della propria situazione da dipendente. Mi chiedo solamente cosa sarebbe successo se chi entra nel mondo del lavoro, anzichè farlo con una licenza media o un diploma tecnico professionale regalato, lo facesse con una laurea "pesante" tipo ingegneria o medicina (non lettere o scienza della comunicazione, per intenderci).
Per me è anche implicito che chi cerca e trova lavoro a 20 anni, con la licenza media o un diplometto, debba avere la consapevolezza che l'insieme delle occasioni che gli capiteranno saranno di un certo livello, quindi lamentarsi dello stress, del lavoro, dei capi e dei colleghi, andrebbe messo nel conto.

xfast 06-01-10 12:34

Citazione:

Originalmente inviato da bigmad (Messaggio 23999572)
Prendere valium e antidepressivi in genere, ammalarsi per il lavoro, mi sembrano casi estremi. In ogni caso anche da "imprenditore" si è soggetti all'ansia dell'incasso: poniamo il caso in cui per guadagnarsi il proprio stipendio a negozio, bisogna incassare almeno 300 euro al giorno. Immaginiamo che un giorno non si sia incassato un solo euro (e al negozio di mia moglie è successo persino a Diembre). Questo significa che dovrà esserci un giorno in cui dovrai per forza incassarne 600 di euro. E se fai una settimana di incassi sotto media? Il tuo "stipendio" è bello che compromesso.
Non porta a stress una vita del genere?
Comunque, a parte pro e contro di ciascun mestiere, quello che mi premeva dire adesso è che secondo me se si vuole vedere "la svolta" nella propria vita semplicemente intraprendendo, mi sa che molti rimarranno delusi,
Prima di tutto occorre vedere quali sono le abilità personali: non tutti sono portati a fare i commercianti.
Poi teniamo sempre presente che andiamo verso un mondo che sarà sempre più competitivo sotto tutti i punti di vista. Lo è per le industrie, per le aziende in tutti i settori, lo è per i laureati, per i lavoratori specializzati... lo sarà anche per i negozianti e i tabaccai (la liberalizzazione delle licenze, prima o poi arriverà).
E tra l'altro, anche moralmente, sarebbe il caso di finirla con gente che senza nessun tipo di preparazione/formazione (sia a livello culturale che professionale), si "improvvisa" commerciante e sgomitando qui e lì e imbroglicchiando quanto basta, diventa improvvisamente benestante.
Chi è stressato dal lavoro dipendente dovrebbe riflettere sul fatto che lo stress è connaturato al lavoro e che i "capi" antipatici subiscono lo stesso stress (e forse anche di più), così come lo subiscono anche i commercianti e gli imprenditori (la mia "proprietaria" è divorata dalla psoriasi e assillata dalle banche!).
E poi farei questa riflessione (ma che nessuno si offenda, per carità).
Quando ero ragazzo i miei mi hanno costretto a studiare sostenendo che l'istruzione è l'unica carta che può migliorare non solo se stessi, ma anche la propria posizione sociale. Probabilmente non è più vero che i laureati fanno sempre e comunque un lavoro migliore dei non laureati... però, qualche carta da giocare in più ce l'hanno.
Non voglio nè potrei entrare nei singoli casi di chi qui nel forum si lamenta della propria situazione da dipendente. Mi chiedo solamente cosa sarebbe successo se chi entra nel mondo del lavoro, anzichè farlo con una licenza media o un diploma tecnico professionale regalato, lo facesse con una laurea "pesante" tipo ingegneria o medicina (non lettere o scienza della comunicazione, per intenderci).
Per me è anche implicito che chi cerca e trova lavoro a 20 anni, con la licenza media o un diplometto, debba avere la consapevolezza che l'insieme delle occasioni che gli capiteranno saranno di un certo livello, quindi lamentarsi dello stress, del lavoro, dei capi e dei colleghi, andrebbe messo nel conto.

Mi permetto di risponderti.
Questo perchè ho già lavorato per mio conto come artigiano per 5 anni in un impresa artigianale/commerciale di mio padre .
Purtroppo ad un certo punto sono iniziati i problemi di salute per mio padre , e mia madre era comunque stanca della situazione . Mi sono trovato a malincuore nel 1994 a dover vendere tutto , anzi svendere tutto. Mi ricordo che ho fatto settimane senza stare bene solo per il pensiero che tutto quello che avevo fatto andava afarsi benedire ecc.....
A quel punto non avevo più purtroppo le forze mie per fare qualcosa che non fosse il dipendente e alla fine sono andato in una ditta a lavorare.
Negli anni le cose sono cambiate. Non è che la situazione è diversa solo fuori per i commercianti ecc... lo è per tutti.
Nel 1995 si stava abbastanza bene, lo stipendio ti permetteva una vita discreta , si andava in pensione con i 36 anni, i colleghi si rispettavano tutti, ci si aiutava , i capi e i dirigenti erano comunque sempre disposti ad aiutare e ascoltare.( I vecchi dirigenti e capi erano almeno delle persone vere che avevano fatto la gavetta , adesso ?? )
Bene adesso è la guerra.
Tutti cercano di pararsi il didietro, i capi ti trattano come una m.... specialmente i giovani depressi neolaureati che hanno scoperto che l'unica soddisfazione è fare disperare gli ultimi della piramide , cioè l'operaio.....
Insomma fuori c'è competizione , concerrenza e dentro ??
Parliamo poi degli stipendi, in 10 anni o quasi di euro.......abbiamo preso 4 soldi di aumento e se prima con 2.000.000 di lire si arrivava al 31 , adesso con 1200/1300 euro si arriva al 20 e tra un pò al 15.
Se ti azzardi ad ammalarti una volta di troppo quando torni sei preso di mira....
Se non fai come ti dicono e se pretendi qualcosa poi lo paghi caro...
Bene adesso io prendo gocce di valium spesso e spesso dormo 2 ore a notte. Come me ci sono almeno un bel 30/40 % dei dipendenti .........
Poi tu hai tutte le ragioni...
Ogni cosa ha il suo bello e brutto, le cose positive e negative .
Però pensare che oggi perchè si ha la tredicesima e 15 giorni di ferie ad agosto si è messi meglio di altri lo trovo un pò fuori posto.
Ciao

amamony 13-01-10 07:39

Buongiorno a tutti:)

amamony 13-01-10 08:07

Buongiorno a tutti:)
Sono nuova del forum anche se è già da un po' di tempo che vi leggo perchè sono interessata all'acquisto di una tabaccheria e vorrei un vostro parere visto che ci sono anche persone molto competenti come segnali di fumo o recycling ma comunque accetto consigli da tutti e vi ringrazio anticipatamente :clap:
Prezzo di vendita tabaccheria 250k
aggi (sigarette lotto superenalotto ecc.) totali 2008 55k
vendite da corrispettivi 24k
aggi 2007 tot 55k vendite da corrispettivi 22k
aggi 2006 tot 40k vendite da corrispettivi 27k
affitto muri 6k all'anno

Cosa ne pensate?

un'altra domanda..... Qual'è piu' o meno il giusto parametro in percentuale una volta trovato l'accordo definitivo sul prezzo su quanto diachiarare e quanto va lasciato fuori ?

ds11111 13-01-10 14:53

Buongiorno a tutti !
Sono in trattativa per l'acquisto di una licenza di tabaccheria, superenalotto, win for life, gratta e vinci, per la somma di 100.000 euro.
Mi verrebbe venduta solo la licenza, non una tabaccheria avviata, in quanto l'attuale proprietario la utilizza dedicandole un metro quadrato all'interno di una piccola rivendita alimentare.
Attualmente gli aggi sono di circa 15.000 annui.
Personalmente, la ritengo una proposta interessante, in quanto mi permetterebbe di avviare una tabaccheria vera e propria nella stessa zona oppure in un altra di un comune che conta piu' di 60.000 abitanti.
Il pagamento lo effettuerei in contanti, quindi senza indebitarmi con le banche.
Considerando che 100.000 euro oggigiorno su un conto deposito mi fruttano 1.500 euro lordi all'anno, in ogni caso con la tabaccheria li farei fruttare meglio. E sempre con la possibilità futura, qualora le cose non andassero alla grande, di poter rivendere la tabaccheria vera e propria quantomeno ai 100.000 iniziali, avendoci pero' "campato" almeno 3 anni (considerando che attualmente nella mia azienda lavoto part-time da un paio di mesi a 800 euro al mese)

Che ne pensano i piu' esperti ?

Grazie

recycling 13-01-10 16:11

azz .... tutti in cerca di aprir tabaccherie e gioco :D:D
Avete valutato che il gioco viene dirotatto sempre più sul telematico, sia il "gratta" che il superenalotto, ora anche il bingo (su gioco digitale) che sta avendo un successo (per loro) enorme ....... e così sarà sempre più ...... che unito alla polverizzazione dei punti vendita potrebbe provocare non poche svalutazioni al valore delle aziende, almeno di quelle ultime acquistate con esborsi veramente esagerati rispetto al reddito (netto da tasse ed imposrte) che producono?

ts2002 13-01-10 16:29

qualcuno di voi ha già avuto modo di verificare il costo del notaio per subentro di una tabaccheria?

Segnali di fumo 13-01-10 17:02

Citazione:

Originalmente inviato da amamony (Messaggio 24064048)
Buongiorno a tutti:)
Sono nuova del forum anche se è già da un po' di tempo che vi leggo perchè sono interessata all'acquisto di una tabaccheria e vorrei un vostro parere visto che ci sono anche persone molto competenti come segnali di fumo o recycling ma comunque accetto consigli da tutti e vi ringrazio anticipatamente :clap:
Prezzo di vendita tabaccheria 250k
aggi (sigarette lotto superenalotto ecc.) totali 2008 55k
vendite da corrispettivi 24k
aggi 2007 tot 55k vendite da corrispettivi 22k
aggi 2006 tot 40k vendite da corrispettivi 27k
affitto muri 6k all'anno
Cosa ne pensate?
un'altra domanda..... Qual'è piu' o meno il giusto parametro in percentuale una volta trovato l'accordo definitivo sul prezzo su quanto diachiarare e quanto va lasciato fuori ?

troppo cara KO! , io consiglio , a parte casi particolari , di non pagare mai più di 3 volte gli aggi o di 5/6 volte l'utile lordo
nel tuo caso gli aggi sono bassini , 55k se ci aggiungi l'utile da corrispettivi ( 10k) arriviamo a 65k di utile lordo annuo , togli spese inps e tasse arrivi a 30 max 35k di utile netto , un po poco per chiedere 250k di licenza

Citazione:

Originalmente inviato da ds11111 (Messaggio 24068869)
Buongiorno a tutti !
Sono in trattativa per l'acquisto di una licenza di tabaccheria, superenalotto, win for life, gratta e vinci, per la somma di 100.000 euro.
Mi verrebbe venduta solo la licenza, non una tabaccheria avviata, in quanto l'attuale proprietario la utilizza dedicandole un metro quadrato all'interno di una piccola rivendita alimentare.
Attualmente gli aggi sono di circa 15.000 annui.
Personalmente, la ritengo una proposta interessante, in quanto mi permetterebbe di avviare una tabaccheria vera e propria nella stessa zona oppure in un altra di un comune che conta piu' di 60.000 abitanti.
Il pagamento lo effettuerei in contanti, quindi senza indebitarmi con le banche.
Considerando che 100.000 euro oggigiorno su un conto deposito mi fruttano 1.500 euro lordi all'anno, in ogni caso con la tabaccheria li farei fruttare meglio. E sempre con la possibilità futura, qualora le cose non andassero alla grande, di poter rivendere la tabaccheria vera e propria quantomeno ai 100.000 iniziali, avendoci pero' "campato" almeno 3 anni (considerando che attualmente nella mia azienda lavoto part-time da un paio di mesi a 800 euro al mese)
Che ne pensano i piu' esperti ?
Grazie

se acquisti non puoi spostare la rivendita per almeno 2-3 anni ( cosi aveva detto un altro utente che si era informato alla FIT , non mi ricordo il nome ma se cerchi nel 3D trovi la discussione) , quindi valuta bene se puoi spostarla e in che zona farlo ( informati alla FIT ) , spostare una rivendita può essere molto più complicato di quello che uno pensa
acquistare una licenza che fa 15k di aggi per 100k non è di sicuro un affare , lo può diventare in prospettiva

Segnali di fumo 13-01-10 17:38

Citazione:

Originalmente inviato da recycling (Messaggio 24070329)
azz .... tutti in cerca di aprir tabaccherie e gioco :D:D
Avete valutato che il gioco viene dirotatto sempre più sul telematico, sia il "gratta" che il superenalotto, ora anche il bingo (su gioco digitale) che sta avendo un successo (per loro) enorme ....... e così sarà sempre più ...... che unito alla polverizzazione dei punti vendita potrebbe provocare non poche svalutazioni al valore delle aziende, almeno di quelle ultime acquistate con esborsi veramente esagerati rispetto al reddito (netto da tasse ed imposrte) che producono?

più che il gioco digitale , mi preoccupano le sparate che fanno alcuni tabaccai e la facilità con cui tante persone sono disposte ad indebitarsi , anche di cifre importanti , pur di acquistare la licenza :mmmm:

ds11111 13-01-10 19:39

Citazione:

Originalmente inviato da Segnali di fumo (Messaggio 24071340)
troppo cara KO! , io consiglio , a parte casi particolari , di non pagare mai più di 3 volte gli aggi o di 5/6 volte l'utile lordo
nel tuo caso gli aggi sono bassini , 55k se ci aggiungi l'utile da corrispettivi ( 10k) arriviamo a 65k di utile lordo annuo , togli spese inps e tasse arrivi a 30 max 35k di utile netto , un po poco per chiedere 250k di licenza


se acquisti non puoi spostare la rivendita per almeno 2-3 anni ( cosi aveva detto un altro utente che si era informato alla FIT , non mi ricordo il nome ma se cerchi nel 3D trovi la discussione) , quindi valuta bene se puoi spostarla e in che zona farlo ( informati alla FIT ) , spostare una rivendita può essere molto più complicato di quello che uno pensa
acquistare una licenza che fa 15k di aggi per 100k non è di sicuro un affare , lo può diventare in prospettiva

Grazie per la risposta.
In pratica l'attuale titolare della licenza dovrebbe spostarsi lui nel nuovo locale da me scelto, operazione da farsi nel primo trimestre 2010, e poi dovrei subentrare io. Così non dovrebbero esserci problemi (credo).

Riguardo poi gli aggi attualmente bassi, sicuramente cio' è dovuto al fatto che attualmente la "tabaccheria" è relegata in un piccolo negozio di alimentari.
Aprendone una vera e propria, considerando che è una città di oltre 60.000 abitanti, non credo dovrebbe essere cosi' difficile portarla ad un giro dì'affari dignitoso.
Se poi considero che chi vuole vendere una tabaccheria vera e propria spara cifre di almeno il triplo di quanto andrei a pagare io, sinceramente sono molto allettato.

Vostre considerazioni e consigli sono comunque molto ben accette.

Grazie !

bear$ 13-01-10 22:52

ds11111
Member

Data registrazione: Jan 2010
Messaggi: 2
Popolarità: 0

ts2002
Member

Data registrazione: Apr 2009
Messaggi: 37
Popolarità: 1

amamony
Member

Data registrazione: Dec 2009
Messaggi: 2
Popolarità: 0

hanzo
Member

Data registrazione: Nov 2009
Messaggi: 8
Popolarità: 0

tora64
Member

Data registrazione: Jan 2010
Messaggi: 29
Popolarità: 689532

aridiletta
Member

Data registrazione: Aug 2009
Messaggi: 13
Popolarità: 1


andri
Member

Data registrazione: Jan 2010
Messaggi: 4
Popolarità: 0



Mai visto una farsa del genere...........trollaggio spammatore all'ennesima potenza.........:clap: :clap: :clap: :clap: :clap:

Quanti ne arriveranno ancora? :rolleyes: :clap: :clap:

ds11111 13-01-10 23:00

Citazione:

Originalmente inviato da bear$ (Messaggio 24075313)
ds11111
Member

Data registrazione: Jan 2010
Messaggi: 2
Popolarità: 0

ts2002
Member

Data registrazione: Apr 2009
Messaggi: 37
Popolarità: 1

amamony
Member

Data registrazione: Dec 2009
Messaggi: 2
Popolarità: 0

hanzo
Member

Data registrazione: Nov 2009
Messaggi: 8
Popolarità: 0

tora64
Member

Data registrazione: Jan 2010
Messaggi: 29
Popolarità: 689532

aridiletta
Member

Data registrazione: Aug 2009
Messaggi: 13
Popolarità: 1


andri
Member

Data registrazione: Jan 2010
Messaggi: 4
Popolarità: 0



Mai visto una farsa del genere...........trollaggio spammatore all'ennesima potenza.........:clap: :clap: :clap: :clap: :clap:

Quanti ne arriveranno ancora? :rolleyes: :clap: :clap:


Ciao,
scusami, ma per quanto mi riguarda sei decisamente fuori strada.
Mi sono imbattuto nel Vs. forum facendo delle ricerche con Google sull'argomento "acquisto licenza tabaccheria".
Spero di ottenere un aiuto e consigli sinceri da parte di persone sicuramente piu' esperte di me, e cio' l'ho evinto leggendo i tantissimi post su questo argomento relativo alle tabaccherie.
Se poi è questo il benvenuto che date ai nuovi iscritti.......

Spero che ci sia qualcuno meno diffidente di te in questo forum.

Ciao e grazie comunque

aridiletta 14-01-10 00:27

Citazione:

Originalmente inviato da bear$ (Messaggio 24075313)
ds11111
Member

Data registrazione: Jan 2010
Messaggi: 2
Popolarità: 0

ts2002
Member

Data registrazione: Apr 2009
Messaggi: 37
Popolarità: 1

amamony
Member

Data registrazione: Dec 2009
Messaggi: 2
Popolarità: 0

hanzo
Member

Data registrazione: Nov 2009
Messaggi: 8
Popolarità: 0

tora64
Member

Data registrazione: Jan 2010
Messaggi: 29
Popolarità: 689532

aridiletta
Member

Data registrazione: Aug 2009
Messaggi: 13
Popolarità: 1


andri
Member

Data registrazione: Jan 2010
Messaggi: 4
Popolarità: 0



Mai visto una farsa del genere...........trollaggio spammatore all'ennesima potenza.........:clap: :clap: :clap: :clap: :clap:

Quanti ne arriveranno ancora? :rolleyes: :clap: :clap:

Sinceramente non riesco a capire questa tua diffidenza: mi sono rivolto al FORUM per chiedere consigli a persone esperte del settore,ma ti assicuro che sono una persona preparata e che prima di muoversi riflette molto(forse anche troppo).
Quindi ti invito a darti una calmata evitando frasi..Mai visto una farsa del genere(?) che non sono certo utili in un forum che fino ad oggi serve confrontarsi su eventuali investimenti in tabaccherie. Aridiletta

amamony 14-01-10 13:56

Citazione:

Originalmente inviato da bear$ (Messaggio 24075313)
ds11111
Member

Data registrazione: Jan 2010
Messaggi: 2
Popolarità: 0

ts2002
Member

Data registrazione: Apr 2009
Messaggi: 37
Popolarità: 1

amamony
Member

Data registrazione: Dec 2009
Messaggi: 2
Popolarità: 0

hanzo
Member

Data registrazione: Nov 2009
Messaggi: 8
Popolarità: 0

tora64
Member

Data registrazione: Jan 2010
Messaggi: 29
Popolarità: 689532

aridiletta
Member

Data registrazione: Aug 2009
Messaggi: 13
Popolarità: 1


andri
Member

Data registrazione: Jan 2010
Messaggi: 4
Popolarità: 0



Mai visto una farsa del genere...........trollaggio spammatore all'ennesima potenza.........:clap: :clap: :clap: :clap: :clap:

Quanti ne arriveranno ancora? :rolleyes: :clap: :clap:


Bear$ mi dispiace ma sei proprio fuori stradaKO! oltre che essere poco ospitale con i nuovi iscritti e non capisco questa tua diffidenza:confused:
Io sono veramente interessata all'acquisto della tabaccheria della quale ho postato i dati e ascoltare pareri e altre opinioni di persone che sono già nel settore prima di fare un'investimento di questa portata, mi sembra un po' d'aiuto magari per chiarire alcuni aspetti che non avevo ben chiari ,e di solito è anche per questo che servono i forum .

amamony 14-01-10 14:12

X SEGNALI DI FUMO:

Grazie per la tua disponibilità nel dare sempre un consiglio :)
io sono stata alla FIT della mia città e mi hanno detto che da noi le tabaccherie da sempre il valore non viene calcolato dagli aggi x3 come in tutto il resto della regione o d'Italia ma viene calcolato come base gli aggi x4 o addirittura piu' facilmente x5 . Mi ha detto che è sempre stato cosi' anzi addirittura fino a circa 7/8 anni fa si faceva gli aggi x6.

monic 14-01-10 14:18

buongiorno a tutti....sono nuovo del forum e come tanti di voi avevo intenzione di rilevare una tabaccheria!!!ho girato un pò di agenzie immobiliari ma nessuna mi ha saputo aiutare!qualcuno di voi per caso può aiutarmi....siete al corrente se a frosinone c'è qualche tabaccheria in vendita???ringrazio anticipatamente per le risposte.....

Segnali di fumo 14-01-10 14:49

Citazione:

Originalmente inviato da ds11111 (Messaggio 24073310)
Grazie per la risposta.
In pratica l'attuale titolare della licenza dovrebbe spostarsi lui nel nuovo locale da me scelto, operazione da farsi nel primo trimestre 2010, e poi dovrei subentrare io. Così non dovrebbero esserci problemi (credo).

Riguardo poi gli aggi attualmente bassi, sicuramente cio' è dovuto al fatto che attualmente la "tabaccheria" è relegata in un piccolo negozio di alimentari.
Aprendone una vera e propria, considerando che è una città di oltre 60.000 abitanti, non credo dovrebbe essere cosi' difficile portarla ad un giro dì'affari dignitoso.
Se poi considero che chi vuole vendere una tabaccheria vera e propria spara cifre di almeno il triplo di quanto andrei a pagare io, sinceramente sono molto allettato.

Vostre considerazioni e consigli sono comunque molto ben accette.

Grazie !

la procedura dovrebbe essere giusta ( chiedi conferma alla FIT)
il tuo ragionamento non fa una piega , bisogna individuare una buona zona dove spostare la rivendita , rispettando le distanze

Citazione:

Originalmente inviato da amamony (Messaggio 24080987)
X SEGNALI DI FUMO:
Grazie per la tua disponibilità nel dare sempre un consiglio :)
io sono stata alla FIT della mia città e mi hanno detto che da noi le tabaccherie da sempre il valore non viene calcolato dagli aggi x3 come in tutto il resto della regione o d'Italia ma viene calcolato come base gli aggi x4 o addirittura piu' facilmente x5 . Mi ha detto che è sempre stato cosi' anzi addirittura fino a circa 7/8 anni fa si faceva gli aggi x6.

x3 - x4 - x5 è relativo , devi guardare la redditività , non puoi spendere 250k per avere un'attività che rende 30 - max35k netti annui ( teorici , potresti guadagnare di più ma anche di meno ) , anzi se devi aprire un mutuo per comprarla vai a guadagnare come un operaio
Citazione:

Originalmente inviato da monic (Messaggio 24081082)
buongiorno a tutti....sono nuovo del forum e come tanti di voi avevo intenzione di rilevare una tabaccheria!!!ho girato un pò di agenzie immobiliari ma nessuna mi ha saputo aiutare!qualcuno di voi per caso può aiutarmi....siete al corrente se a frosinone c'è qualche tabaccheria in vendita???ringrazio anticipatamente per le risposte.....

contatta la FIT o il magazzino tabacchi della tua zona

monic 14-01-10 14:54

grazie segnali di fumo....proverò questa strada....sperando ke gli impiegati del fit o del magazzino non se ne escano con........'ci hai preso per un'agenzia di compravendita'.......vi aggiornerò!!!

ds11111 14-01-10 15:39

[QUOTE=Segnali di fumo;24081612]la procedura dovrebbe essere giusta ( chiedi conferma alla FIT)
il tuo ragionamento non fa una piega , bisogna individuare una buona zona dove spostare la rivendita , rispettando le distanze


Ciao Segnali,
Grazie per la risposta.
Una domanda che forse potrebbe sembrare stupida: tecnicamente come faccio per individuare una zona libera e che rispetti le distanze ? Sarebbe meglio interpellare la FIT, oppure recarmi all' Ufficio dei Vigili Urbani e farmi indicare tutte le tabaccherie esistenti segnandole su una piantina della città e poi letteralmente contare le distanze da me ?

Grazie

S1mo 14-01-10 16:55

ds, qui ti addentri in un tema che non è uno scherzo; bisogna fare distinguo tra zona e fuori zona e nel caso del fuori zona bisogna pure calcolare quanti sono gli aggi delle 3 più vicine rivendite e fare un multiplo.
Quando lo hanno spiegato a me, non ci ho capito nulla e non lo saprei replicare, comunque credo tu debba chiedere al rappresentante del monopolio della tua zona. Per me che sono veronese, l'ufficio di riferimento è a venezia.
Volevo far spostare una licenza da una frazione al comune di competenza, è stato un vero e proprio delirio di burocrati e alla fine si è concluso con un nulla di fatto.

hanzo 15-01-10 17:50

Citazione:

Originalmente inviato da bear$ (Messaggio 24075313)

Guarda vado OT scusandomi con lo staff.
Trovo davvero poco intelligente una cosa del genere da parte di un utente iscritto ad un forum.
Sono facente parte dello staff su un altro forum e post del genere non li sopporto nemmeno li.
Se qualcuno si iscrive ad un forum e pone una domanda su un argomento delicato come può essere un lavoro, non capisco sotto che punto di vista possa essere visto come troll...
Scusa, domanda retorica: che ci fai tu su un forum se non condividere notizie e punti di vista o consigli?
Se quelli che ti pongono domande li consideri dei troll apriti un blog e fatti dei monologhi.

Chiedo scusa a tutti per l'OT.

bear$ 15-01-10 18:04

Citazione:

Originalmente inviato da hanzo (Messaggio 24096892)
Guarda vado OT scusandomi con lo staff.
Trovo davvero poco intelligente una cosa del genere da parte di un utente iscritto ad un forum.
Sono facente parte dello staff su un altro forum e post del genere non li sopporto nemmeno li.
Se qualcuno si iscrive ad un forum e pone una domanda su un argomento delicato come può essere un lavoro, non capisco sotto che punto di vista possa essere visto come troll...
Scusa, domanda retorica: che ci fai tu su un forum se non condividere notizie e punti di vista o consigli?
Se quelli che ti pongono domande li consideri dei troll apriti un blog e fatti dei monologhi.

Chiedo scusa a tutti per l'OT.

Soprattutto hai riportato in prima pagina una discussione che stava scivolando a metà della seconda.......OK!

:bye:

aemxle 15-01-10 22:19

Citazione:

Originalmente inviato da bear$ (Messaggio 24097077)
Soprattutto hai riportato in prima pagina una discussione che stava scivolando a metà della seconda.......OK!

:bye:



e basta bear$ non ne possiamo più, e facci discutere senza disturbi inutili...

giorgio444 18-01-10 15:59

Citazione:

Originalmente inviato da recycling (Messaggio 24070329)
azz .... tutti in cerca di aprir tabaccherie e gioco :D:D
Avete valutato che il gioco viene dirotatto sempre più sul telematico, sia il "gratta" che il superenalotto, ora anche il bingo (su gioco digitale) che sta avendo un successo (per loro) enorme ....... e così sarà sempre più ...... che unito alla polverizzazione dei punti vendita potrebbe provocare non poche svalutazioni al valore delle aziende, almeno di quelle ultime acquistate con esborsi veramente esagerati rispetto al reddito (netto da tasse ed imposrte) che producono?

Sono nuovo del forum anche se è già da un po' di tempo che vi leggo perchè sono interessato all'acquisto di una tabaccheria e vorrei un vostro parere visto che ci sono anche persone molto competenti come te e segnali di fumo ma comunque accetto consigli da tutti e vi ringrazio anticipatamente
Prezzo di vendita tabaccheria 500 mila
aggi (sigarette lotto superenalotto ecc.) totali 2008 113 mila

aggi 2007 tot 103 aggi 2006 tot 100 mila
affitto muri 11 mila all'anno

Cosa ne pensate?

un'altra domanda..... Qual'è piu' o meno il giusto parametro in percentuale una volta trovato l'accordo definitivo sul prezzo su quanto diachiarare e quanto va lasciato fuori ?

giorgio444 18-01-10 16:29

giorgio444
 
Citazione:

Originalmente inviato da Segnali di fumo (Messaggio 23987945)
una premessa , non sono qua a cercare compratori per la mia attività , ne sono pagato dalla FIT per pubblicizzarla , ne devo convincere nessuno che fare il tabaccaio è bello
rispondo brevemente perchè non ho molto tempo ;)


come ti hanno già detto , ti conviene rivolgerti alla FIT della tua zona per avere delle informazioni più dettagliate
i margini di guadagno lordi sono
tabacchi 10%
giochi ( lotto - g&v - superenalotto ecc) 8%
slot machine o new slot il calcolo è un po complicato ma dovrebbe essere intorno al 4-5%
valori bollati francobolli 4,5-5%
ricariche telefoniche varie 2-3%
pagamenti bollettini - bollo auto - canone tv ecc.. 0,50-1,00€ per ogni transazione
il problema è che per aprire una tabaccheria in un centro commerciale , o riesci ad avere una nuova licenza ( non è semplice e i tempi potrebbero essere lunghi sia per i tabacchi che per i giochi ) o ne acquisti una nello stesso comune e la fai postare nel centro commerciale ( la procedura le devi far fare dal vecchio proprietario )
valuta bene i costi , che in un centro commerciale sono molto alti

se ti devi finanziare con le banche al 100% ( sempre che ne trovi una che te lo fa ) lascia perdere , rischi di fare il passo più lungo della gamba

un paio di considerazioni
un tabacchi che fa 100k di guadagno lordo tra aggi e extra può valere al max 270-280k e lo si gestisce tranquillamente da soli con eventualmente 1 persona che aiuta 3-4 ore al giorno
il costo notaio agenzia e 50% aggi ( si considera solo tabacchi e lotto) lo paghi solo il 1 anno (poi pagherai la novennale ogni 9 anni che è il 10%) lo detrai dalle tasse come l'ammortamento della licenza
quello che di solito rende appetibile le tabaccherie è il fatto che non hai concorrenza ( licenze a numero chiuso ) e il fatto che il valore della licenza si rivaluta col tempo
quindi tu per esempio acquisti una licenza di 300k la tieni per 10 anni e la rivendi a 400k , spendi 300k e ne ricavi 900 ( 400 + 50*10) senza calcolare gli interessi degli utili annuali
certo non è tutto scontato , potrebbero liberalizzare le licenze o potresti guadagnare meno di quello che ti aspetti , fa parte del rischio d'impresa ( negli ultimi 30 anni è andata all'incirca cosi )

Sono nuovo del forum anche se è già da un po' di tempo che vi leggo perchè sono interessato all'acquisto di una tabaccheria e vorrei un vostro parere visto che ci sono anche persone molto competenti come segnali di fumo e resljing ma comunque accetto consigli da tutti e vi ringrazio anticipatamente
Prezzo di vendita tabaccheria 500 mila
aggi (sigarette lotto superenalotto ecc.) totali 2008 113 mila

aggi 2007 tot 103 aggi 2006 tot 100 mila
affitto muri 11 mila all'anno

Cosa ne pensate?

un'altra domanda..... Qual'è piu' o meno il giusto parametro in percentuale una volta trovato l'accordo definitivo sul prezzo su quanto diachiarare e quanto va lasciato fuori ?

aridiletta 18-01-10 23:38

[QUOTE=Segnali di fumo;23958084]per me 290k sono troppi ( dai dati postati può valere max 250k), fa 80k di aggi che sono pochi per essere in una via importante di una città e 15-20k di extra-monopolio che non sono male
purtroppo hai spese molto alte rispetto agli aggi , 24k di affitto + almeno 10k per il resto ( 8,5k mi sembrano pochini) , ti restano 60-65k lordi - 35-40k netti
discorso diverso è se secondo te ha ampi margini di miglioramento , allora paghi la posizione e 290k ci possono anche stare ( per me restano cmq troppi)

Due settimane fa ho parlato con l'agenzia immobiliare impostando l'offerta a 230k ricevendo una risposta che erano pochi...ieri mi ha telefonato l'agenzia..e girandci parecchio intorno..mi ha detto che il venditore è sceso a 255k. Attendo sviluppi nei prossimi giorni..io da quella cifra non intendo smuovermi perchè la ritengo corretta per ambedue le parti. Cosa ne pensi?

Segnali di fumo 19-01-10 08:48

[QUOTE=aridiletta;24118207]
Citazione:

Originalmente inviato da Segnali di fumo (Messaggio 23958084)
per me 290k sono troppi ( dai dati postati può valere max 250k), fa 80k di aggi che sono pochi per essere in una via importante di una città e 15-20k di extra-monopolio che non sono male
purtroppo hai spese molto alte rispetto agli aggi , 24k di affitto + almeno 10k per il resto ( 8,5k mi sembrano pochini) , ti restano 60-65k lordi - 35-40k netti
discorso diverso è se secondo te ha ampi margini di miglioramento , allora paghi la posizione e 290k ci possono anche stare ( per me restano cmq troppi)
Due settimane fa ho parlato con l'agenzia immobiliare impostando l'offerta a 230k ricevendo una risposta che erano pochi...ieri mi ha telefonato l'agenzia..e girandci parecchio intorno..mi ha detto che il venditore è sceso a 255k. Attendo sviluppi nei prossimi giorni..io da quella cifra non intendo smuovermi perchè la ritengo corretta per ambedue le parti. Cosa ne pensi?

non è che scende di prezzo ma vuole dichiarare di meno dal notaio ??
Citazione:

Originalmente inviato da giorgio444 (Messaggio 24114031)
Sono nuovo del forum anche se è già da un po' di tempo che vi leggo perchè sono interessato all'acquisto di una tabaccheria e vorrei un vostro parere visto che ci sono anche persone molto competenti come te e segnali di fumo ma comunque accetto consigli da tutti e vi ringrazio anticipatamente
Prezzo di vendita tabaccheria 500 mila
aggi (sigarette lotto superenalotto ecc.) totali 2008 113 mila
aggi 2007 tot 103 aggi 2006 tot 100 mila
affitto muri 11 mila all'anno
Cosa ne pensate?
un'altra domanda..... Qual'è piu' o meno il giusto parametro in percentuale una volta trovato l'accordo definitivo sul prezzo su quanto diachiarare e quanto va lasciato fuori ?

se usiamo il parametro aggi*3 , la licenza dovrebbe valere max 350k , da questo forum ho scoperto che in alcune zone d'italia si usa anche il parametro aggio*4 e aggio*5
bisognerebbe avere dei dati più precisi per calcolare la redditività teorica della tabaccheria , in max 6 anni dovresti pagarti la licenza , quindi per chiederti 500k devono restarti netti almeno 80-90k
riguardo al notaio , tu logicamente hai interesse a dichiare la cifra totale , se molla nel prezzo puoi scontargli qualcosa , difficile dare consigli , le variabili sono tante

recycling 19-01-10 11:02

quasi ogni giorno c'è una nuova iscrizione di un amico interessato all'acquisto di una tabaccheria!!!!! Bah :confused::confused::confused:

Segnali di fumo 19-01-10 12:27

da quello che mi sembra di avere capito , se si inserisce qualche parola riguardante la tabaccheria in un motore di ricerca vengono evidenziati i due 3D del forum che ho aperto io e napolitrader
mi raccomando non incolpate me di cose strane , a parte perdere tempo a rispondere non mi viene in tasca niente

livello 19-01-10 15:41

Segnali ha informatori nella fit e sapendo della prossima liberalizzazione delle licenze di generi di monopolio, e visto quindi il crollo delle quotazioni, vuole rendere appetibili le rivendite creando una bolla speculativa che quando scoppierà determinerà il secondo picco della crisi a W.
spero si capisca il sarcasmo.

bear$ 19-01-10 16:57

Citazione:

Originalmente inviato da recycling (Messaggio 24120349)
quasi ogni giorno c'è una nuova iscrizione di un amico interessato all'acquisto di una tabaccheria!!!!! Bah :confused::confused::confused:


A pensar male da solo si fa peccato...........a pensar male in due..........:rolleyes: :clap:

p.s. E molti altri ne arriveranno..............alla ricerca del Sacro Graal...

aemxle 19-01-10 19:09

Citazione:

Originalmente inviato da bear$ (Messaggio 24125462)
A pensar male da solo si fa peccato...........a pensar male in due..........:rolleyes: :clap:

p.s. E molti altri ne arriveranno..............alla ricerca del Sacro Graal...



guardate che se googlate come primi risultati usciamo noi, quindi... normale che la gente si iscriva, è successa la stessa identica cosa a me quando mi iscrissi...

aridiletta 19-01-10 23:30

Originalmente inviato da Segnali di fumo
per me 290k sono troppi ( dai dati postati può valere max 250k), fa 80k di aggi che sono pochi per essere in una via importante di una città e 15-20k di extra-monopolio che non sono male
purtroppo hai spese molto alte rispetto agli aggi , 24k di affitto + almeno 10k per il resto ( 8,5k mi sembrano pochini) , ti restano 60-65k lordi - 35-40k netti
discorso diverso è se secondo te ha ampi margini di miglioramento , allora paghi la posizione e 290k ci possono anche stare ( per me restano cmq troppi)
Due settimane fa ho parlato con l'agenzia immobiliare impostando l'offerta a 230k ricevendo una risposta che erano pochi...ieri mi ha telefonato l'agenzia..e girandci parecchio intorno..mi ha detto che il venditore è sceso a 255k. Attendo sviluppi nei prossimi giorni..io da quella cifra non intendo smuovermi perchè la ritengo corretta per ambedue le parti. Cosa ne pensi?

non è che scende di prezzo ma vuole dichiarare di meno dal notaio ??

Di questo non ne abbiamo parlato,credo ci proveranno,ma se spendo 230k io voglio dichiarare quello dal notaio. A mio avviso è sceso perchè era fuori prezzo:per un'attività che ti rende 35-40k l'anno non è possibile chiedere una cifra spropositata! uno ci prova,se poi trova il pollo...con me ci hanno provato...mica sono fesso :no:. Aggiungo che in questo momento,nel quale la recessione è sotto gli occhi di tutti,con le banche che concedono in modo molto più raziocinante rispetto a prima credito è molto più difficile vendere un'attività. Dalle mie parti c'è una crisi da urlo. Le fabbriche che si occupano prevalentemente di componentistica auto hanno poco lavoro,molti negozi chiudono,aprono solo i colossi dell'abbigliamento,dell'informatica...i vecchi importanti negozi con il padrone faticano molto o chiudono per lasciare il passo ai colossi. La tabaccheria resta una delle poche attività quasi sicure:io non credo che i Monopoli liberalizzeranno le licenze...la campagna contro il fumo e le licenze libere mi sembrano in netta contrapposizione..e poi senza controlli particolari quanti furbi ci sarebbero? Piuttosto direi che per quanto riguarda il comparto giochi vedo che li stanno mettendo tutti:i SISAL ce li hanno tabaccai emolti bar anche a distanza ravvicinata e questo può aumentare gli introiti per loro ma non certo per i tabaccai e gli altri rivenditori dei giochi KO!.

giorgio444 20-01-10 13:33

[QUOTE=Segnali di fumo;24118851]
Citazione:

Originalmente inviato da aridiletta (Messaggio 24118207)
non è che scende di prezzo ma vuole dichiarare di meno dal notaio ??

se usiamo il parametro aggi*3 , la licenza dovrebbe valere max 350k , da questo forum ho scoperto che in alcune zone d'italia si usa anche il parametro aggio*4 e aggio*5
bisognerebbe avere dei dati più precisi per calcolare la redditività teorica della tabaccheria , in max 6 anni dovresti pagarti la licenza , quindi per chiederti 500k devono restarti netti almeno 80-90k
riguardo al notaio , tu logicamente hai interesse a dichiare la cifra totale , se molla nel prezzo puoi scontargli qualcosa , difficile dare consigli , le variabili sono tante

si gusto chi vende usa il parametro quasi aggi a5 considerando che il 2008 ha fatto un aggio di 103 mila . riguardo la reditività che tipo di imformazioni hai bisogno per calcolarla? cio che io ho bisogno e capire quanti euro mi rimaranno afine anno da quei 103 mila ripeto l'affito e di 11 mila la corrente s per giu 2 mila il resto le tasse che non so calcolare puoi dirmi piu o meno quanto mi rimane giusto per farmi un'idea perche ho letto anche che l'utile effettivo pulito e il 50% dell'aggio il che non mi conviene se devo pagare 500 mila ci mettero 10 anni solo per recuperare i miei soldi il che non mi conviene affatto almeno che recupero la cifra in 4 o 5 anni . io sono seriamente interessato ha una tabaccheria ma voglio pagare il giusto altra informazione latabaccheria e molto mal tenuta e quasi tutto da buttare quindi e da rifare tutto l'aredamento . ti sare molto grato s mi aiuti ha risolvee il mio problema o meglio i miei dubbi grazie

Lupak 20-01-10 14:02

[QUOTE=giorgio444;24133952]
Citazione:

Originalmente inviato da Segnali di fumo (Messaggio 24118851)

si gusto chi vende usa il parametro quasi aggi a5 considerando che il 2008 ha fatto un aggio di 103 mila . riguardo la reditività che tipo di imformazioni hai bisogno per calcolarla? cio che io ho bisogno e capire quanti euro mi rimaranno afine anno da quei 103 mila ripeto l'affito e di 11 mila la corrente

Il problema è proprio questo. 103.000 euro di aggi possono sembrare molti, poi consideri che ci sono 13mila di spese di gestione, almeno 1.000 al mese se vuoi assumere qualcuno (che ti serve necessariamente e partono altri 12.000 euro, più altre spese che sicuramente avrai, beh, alla fine i 103.000 diventano nella migliore delle ipotesi 78.000 euro. Aggiungi l'INPS al e le tasse e vedi che se ti restano 3.500 euro netti al mese sono già tanti. Non sono male, ma considera che per guadagnare quei pochi soldi devi vendere più di un milione di euro tra sigarette, gratta e vinci e ricariche. Alla fine se trovi lavoro dipendente e tua moglie pure, come sono molti miei parenti, vedi che portano a casa 2.500 euro al mese e lavorano 11 mesi per 13 mensilità. Considerando che non devono sbattersi con ordini settimanali, bisettimanali, obblighi mensili, rinnovo novennale di licenza, gente che non c'ha i soldi etc etc direi che i 1.000 euro al mese in più non ti arricchiscono. 500K euro li metti in un titolo di stato e ci guadagni di più...

Segnali di fumo 20-01-10 16:13

Di questo non ne abbiamo parlato,credo ci proveranno,ma se spendo 230k io voglio dichiarare quello dal notaio. A mio avviso è sceso perchè era fuori prezzo:per un'attività che ti rende 35-40k l'anno non è possibile chiedere una cifra spropositata! uno ci prova,se poi trova il pollo...con me ci hanno provato...mica sono fesso :no:. Aggiungo che in questo momento,nel quale la recessione è sotto gli occhi di tutti,con le banche che concedono in modo molto più raziocinante rispetto a prima credito è molto più difficile vendere un'attività. Dalle mie parti c'è una crisi da urlo. Le fabbriche che si occupano prevalentemente di componentistica auto hanno poco lavoro,molti negozi chiudono,aprono solo i colossi dell'abbigliamento,dell'informatica...i vecchi importanti negozi con il padrone faticano molto o chiudono per lasciare il passo ai colossi. La tabaccheria resta una delle poche attività quasi sicure:io non credo che i Monopoli liberalizzeranno le licenze...la campagna contro il fumo e le licenze libere mi sembrano in netta contrapposizione..e poi senza controlli particolari quanti furbi ci sarebbero? Piuttosto direi che per quanto riguarda il comparto giochi vedo che li stanno mettendo tutti:i SISAL ce li hanno tabaccai emolti bar anche a distanza ravvicinata e questo può aumentare gli introiti per loro ma non certo per i tabaccai e gli altri rivenditori dei giochi KO!.[/QUOTE]
farglielo presente , perchè tanti danno per scontato di dichiarare meno davanti al notaio
[QUOTE=giorgio444;24133952]
Citazione:

Originalmente inviato da Segnali di fumo (Messaggio 24118851)
si gusto chi vende usa il parametro quasi aggi a5 considerando che il 2008 ha fatto un aggio di 103 mila . riguardo la reditività che tipo di imformazioni hai bisogno per calcolarla? cio che io ho bisogno e capire quanti euro mi rimaranno afine anno da quei 103 mila ripeto l'affito e di 11 mila la corrente s per giu 2 mila il resto le tasse che non so calcolare puoi dirmi piu o meno quanto mi rimane giusto per farmi un'idea perche ho letto anche che l'utile effettivo pulito e il 50% dell'aggio il che non mi conviene se devo pagare 500 mila ci mettero 10 anni solo per recuperare i miei soldi il che non mi conviene affatto almeno che recupero la cifra in 4 o 5 anni . io sono seriamente interessato ha una tabaccheria ma voglio pagare il giusto altra informazione latabaccheria e molto mal tenuta e quasi tutto da buttare quindi e da rifare tutto l'aredamento . ti sare molto grato s mi aiuti ha risolvee il mio problema o meglio i miei dubbi grazie

una volta che hai tutte le entrate ( aggi + corrispettivi battuti) le uscite ( affitto ecc..) importo che intendi dichiarare davanti al notaio si fa alla svelta a calcolare l'utile netto
guarda che aggio*5 è un parametro troppo alto , rischi di metterci veramente 10 anni per recuperare i soldi spesi , se non di più

[QUOTE=Lupak;24134370]
Citazione:

Originalmente inviato da giorgio444 (Messaggio 24133952)
Il problema è proprio questo. 103.000 euro di aggi possono sembrare molti, poi consideri che ci sono 13mila di spese di gestione, almeno 1.000 al mese se vuoi assumere qualcuno (che ti serve necessariamente e partono altri 12.000 euro, più altre spese che sicuramente avrai, beh, alla fine i 103.000 diventano nella migliore delle ipotesi 78.000 euro. Aggiungi l'INPS al e le tasse e vedi che se ti restano 3.500 euro netti al mese sono già tanti. Non sono male, ma considera che per guadagnare quei pochi soldi devi vendere più di un milione di euro tra sigarette, gratta e vinci e ricariche. Alla fine se trovi lavoro dipendente e tua moglie pure, come sono molti miei parenti, vedi che portano a casa 2.500 euro al mese e lavorano 11 mesi per 13 mensilità. Considerando che non devono sbattersi con ordini settimanali, bisettimanali, obblighi mensili, rinnovo novennale di licenza, gente che non c'ha i soldi etc etc direi che i 1.000 euro al mese in più non ti arricchiscono. 500K euro li metti in un titolo di stato e ci guadagni di più...

concordo , con 500k in banca e un buon lavoro , magari in qualche ente pubblico o in banca dove il posto è assicurato a vita , non mi metto di sicuro in proprio
diciamo che al nord , per mantenere una famiglia di 4 persone con un buon tenero di vita ( villetta o bel appartamento in città - 2 macchine - 2-3 settimane di ferie l'anno - magari scula privata per i figli ) 2500€ al mese non so se bastano

tora64 20-01-10 19:59

Citazione:

Originalmente inviato da Lupak (Messaggio 24134370)
concordo , con 500k in banca e un buon lavoro , magari in qualche ente pubblico o in banca dove il posto è assicurato a vita , non mi metto di sicuro in proprio
diciamo che al nord , per mantenere una famiglia di 4 persone con un buon tenero di vita ( villetta o bel appartamento in città - 2 macchine - 2-3 settimane di ferie l'anno - magari scula privata per i figli ) 2500€ al mese non so se bastano

Ma se voi possedeste un buon lavoro magari in un ente pubblico , che pero' per voi e' diventato frustrante e noioso , cosa fareste ?
Non provereste a mettervi in proprio ?
:angry::angry::angry::wall::wall:

S1mo 21-01-10 09:29

Citazione:

Originalmente inviato da tora64 (Messaggio 24139870)
Ma se voi possedeste un buon lavoro magari in un ente pubblico , che pero' per voi e' diventato frustrante e noioso , cosa fareste ?
Non provereste a mettervi in proprio ?
:angry::angry::angry::wall::wall:

No, ma parlo per me.
Che ognuno ragioni a modo suo.

Zizza21 21-01-10 13:03

Mettiamo invece il caso di una persona con un patrimonio familiare sopra i 500 mila, un paio di case in affitto piu quella di proprieta, una moglie in banca ma attualmente la persona in questione sia senza lavoro.
Beh a questo punto cosa fare di meglio se non rilevare un tabacchi? Meglio la monotonia e la schiavitu della banca o di un altro posto dipendete privato (ovvio che lo stato sarebbe il sogno di tutti)?
Se c è di meglio del tabacchi datemi idee che sono bene accette!!

ts2002 21-01-10 13:16

L'importante è avere stimoli nel lavorare, cosa non semplice come dipendente per vari motivi, se tu trovi questo rilevando una tabaccheria non vedo il motivo di non farlo. Se poi c'è di meglio questo è difficile da dire, ogni attività ha il suo lato positivo e negativo, attualmente la tabaccheria concede una certa tranquillità e quindi meno rischio rispetto ad altre alternative. Viste le prospettive di dare sempre più lavoro ai tabaccai presumo che un domani questo tipo di attività sarà sempre sul mercato e questo è positivo per una eventuale vendita, cosa da non sottovalutare.

Lupak 21-01-10 13:21

Citazione:

Originalmente inviato da tora64 (Messaggio 24139870)
Ma se voi possedeste un buon lavoro magari in un ente pubblico , che pero' per voi e' diventato frustrante e noioso , cosa fareste ?
Non provereste a mettervi in proprio ?
:angry::angry::angry::wall::wall:

Di certo con mezzo milione non mi metterei in proprio facendo un mestiere in cui il massimo ricavo possibile sulla merce venduta è del 10% (quando gli altri mestieri viaggiano da un minimo del 30%) ed i cui sindacati trionfalmente esultano per aver portato le commissioni sulle tasse automobilistiche da 1,55 euro a 1,87 euro :D
O dove in una mezza giornata paghi 10 bollette telecom, incassi più di 1.000 euro ed in tasca ti restano si e no 7 euro lordi :(
Con 500.000 euro aprirei uno di quei bar superfighi dove vendono un bicchiere di gin e cola a 7-8 euro, un chinotto neri a 1,50 euro ed un caffè a 90 cent o uno di quei ristoranti in cui paghi 2 euro il servizio a tavola e 2 euro il "coperto" :D
Certo, una volta avuto questo, la licenza tabacchi, il superenalotto, le scomesse ed altri giochi come ampliamento dell'offerta di vendita possono essere una cosa buona e spesso sono la norma, ormai la loro offerta è decisamente migliore dei quella delle tabaccheria. Gli manca solo il lotto, ma tanto fra trent'anni non lo giocherà più nessuno.
Il problema della tabaccheria è l'aggio molto basso. Bisogna avere un fatturato da azienda quotata in borsa per portare a casa un reddito netto poco superiore a 2 dipendenti pubblici o privati che siano, È così per moltissime tabaccherie, poi ci sono poche che veramente guadagnano per un motivo o per l'altro. E la differenza è che il dipendente lavora 11 mesi per avere 13 stipendi...il tabaccaio no. Se si considera la paga oraria, probabilmente oggi non vale nemmeno la pena aprire una tabaccheria, a meno che uno non sia bravo o fortunato da trovare la zona giusta. Infatti io in futuro vorrei spostarla dalla zona in cui sono e prendere anche la licenza per vendere alcolici e mettere su un bar...speriamo bene.

giorgio444 21-01-10 21:41

Citazione:

Originalmente inviato da Segnali di fumo (Messaggio 24136690)
Di questo non ne abbiamo parlato,credo ci proveranno,ma se spendo 230k io voglio dichiarare quello dal notaio. A mio avviso è sceso perchè era fuori prezzo:per un'attività che ti rende 35-40k l'anno non è possibile chiedere una cifra spropositata! uno ci prova,se poi trova il pollo...con me ci hanno provato...mica sono fesso :no:. Aggiungo che in questo momento,nel quale la recessione è sotto gli occhi di tutti,con le banche che concedono in modo molto più raziocinante rispetto a prima credito è molto più difficile vendere un'attività. Dalle mie parti c'è una crisi da urlo. Le fabbriche che si occupano prevalentemente di componentistica auto hanno poco lavoro,molti negozi chiudono,aprono solo i colossi dell'abbigliamento,dell'informatica...i vecchi importanti negozi con il padrone faticano molto o chiudono per lasciare il passo ai colossi. La tabaccheria resta una delle poche attività quasi sicure:io non credo che i Monopoli liberalizzeranno le licenze...la campagna contro il fumo e le licenze libere mi sembrano in netta contrapposizione..e poi senza controlli particolari quanti furbi ci sarebbero? Piuttosto direi che per quanto riguarda il comparto giochi vedo che li stanno mettendo tutti:i SISAL ce li hanno tabaccai emolti bar anche a distanza ravvicinata e questo può aumentare gli introiti per loro ma non certo per i tabaccai e gli altri rivenditori dei giochi KO!.

farglielo presente , perchè tanti danno per scontato di dichiarare meno davanti al notaio
[QUOTE=giorgio444;24133952]
una volta che hai tutte le entrate ( aggi + corrispettivi battuti) le uscite ( affitto ecc..) importo che intendi dichiarare davanti al notaio si fa alla svelta a calcolare l'utile netto
guarda che aggio*5 è un parametro troppo alto , rischi di metterci veramente 10 anni per recuperare i soldi spesi , se non di più

Citazione:

Originalmente inviato da Lupak (Messaggio 24134370)
concordo , con 500k in banca e un buon lavoro , magari in qualche ente pubblico o in banca dove il posto è assicurato a vita , non mi metto di sicuro in proprio
diciamo che al nord , per mantenere una famiglia di 4 persone con un buon tenero di vita ( villetta o bel appartamento in città - 2 macchine - 2-3 settimane di ferie l'anno - magari scula privata per i figli ) 2500€ al mese non so se bastano

SI PER VOI E FACILE CALCOLARE CHE AVETE UNA TABACCHEIAINVECE IO CHE STO CERCANDO DI AQUISTARE NON SO COME FARE.
CMQ L'AGIO E DI 113 MILA LE ALTRE ENTRATE NON NE HA SE NON LA VENDITA DELLA PERFETTI E FERRERO E QUELLI NON LI CONSIERO NEANCHE
UNICA RENDITA E L'AGGIO LE USCITE E CIO CHE MI FRENA PERCHE NON SO CALCOLARE BENE SPERO CHE IN QUESTO VERRESTE AIUTARMI OLTRE L'AFFITTO DI 11 MILA E LA CORRENTE CHE PIU O MENO SARA DI 2 MILA QUANTIFICNDO IMPS E TASSE DI RENDITA PULITA COSA MI RIMANE? E POI IL SIGNORE CHE VENDE CHIEDE 500 MILA MA NON INTENDE DICHIARARE AL NOTAIO PIU DI 300 MILA O 350 MLA PERCHE OLTRE QUESTA CIFRA LA TASSA DA PAGARE PER LUI AUMENTA SMISUATAMENTE QUESTE SONO LE CONDIZIONI PER AQUISTARE CHENE DICI? (CHIEDO A SEGNLI DI FUMO MA CHIUNQUE SA DARMI INFORMAZIONI SARANNO BEN ACCETTATE) GRAZIE

Segnali di fumo 22-01-10 14:17

Citazione:

Originalmente inviato da giorgio444 (Messaggio 24153890)
SI PER VOI E FACILE CALCOLARE CHE AVETE UNA TABACCHEIAINVECE IO CHE STO CERCANDO DI AQUISTARE NON SO COME FARE.
CMQ L'AGIO E DI 113 MILA LE ALTRE ENTRATE NON NE HA SE NON LA VENDITA DELLA PERFETTI E FERRERO E QUELLI NON LI CONSIERO NEANCHE
UNICA RENDITA E L'AGGIO LE USCITE E CIO CHE MI FRENA PERCHE NON SO CALCOLARE BENE SPERO CHE IN QUESTO VERRESTE AIUTARMI OLTRE L'AFFITTO DI 11 MILA E LA CORRENTE CHE PIU O MENO SARA DI 2 MILA QUANTIFICNDO IMPS E TASSE DI RENDITA PULITA COSA MI RIMANE? E POI IL SIGNORE CHE VENDE CHIEDE 500 MILA MA NON INTENDE DICHIARARE AL NOTAIO PIU DI 300 MILA O 350 MLA PERCHE OLTRE QUESTA CIFRA LA TASSA DA PAGARE PER LUI AUMENTA SMISUATAMENTE QUESTE SONO LE CONDIZIONI PER AQUISTARE CHENE DICI? (CHIEDO A SEGNLI DI FUMO MA CHIUNQUE SA DARMI INFORMAZIONI SARANNO BEN ACCETTATE) GRAZIE

lascia perdere , questo qua vuole la botte piena e la moglie ubriaca :wall: , ti chiede 500k ( di cui una parte in nero ) per un'attività che al max ti può rendere 60k netti annui

giorgio444 23-01-10 17:26

per chiunque sa darmi risposta
 
Citazione:

Originalmente inviato da Segnali di fumo (Messaggio 24159973)
lascia perdere , questo qua vuole la botte piena e la moglie ubriaca :wall: , ti chiede 500k ( di cui una parte in nero ) per un'attività che al max ti può rendere 60k netti annui

io ragione non ci sono dubbi.
essendo interessato io stamattina sono andato ha trovarlo e diplomaticmente ho spiegato che condizioni non sono ragionevoli non posso impiegarci quasi dieci anni solo per recuperare i miei soldi.
lui mi ha detto che pago 500 mila dichiara 350 mila sulle 350 mila un ben 40% o addirittura 50% li vado a recuperare dalle tasse es 50% di 350 mila sono 175 mila io non pagherò piu tasse fino a quando non avrò scontato 175 mila e quindi le 350 mila diventono 175mila piu le 150 mila in nero sono 325mila e questa la soma che in realta mi costerebbe la tabaccheria anche se pago 500 mila.
questo e il suo pensiero a te ti risulta?
è possibile fare un ragionamento del genere?
segnali di fumo che ne dici del discorso che mi ha fatto?

1966 23-01-10 18:05

Citazione:

Originalmente inviato da giorgio444 (Messaggio 24170571)
io ragione non ci sono dubbi.
essendo interessato io stamattina sono andato ha trovarlo e diplomaticmente ho spiegato che condizioni non sono ragionevoli non posso impiegarci quasi dieci anni solo per recuperare i miei soldi.
lui mi ha detto che pago 500 mila dichiara 350 mila sulle 350 mila un ben 40% o addirittura 50% li vado a recuperare dalle tasse es 50% di 350 mila sono 175 mila io non pagherò piu tasse fino a quando non avrò scontato 175 mila e quindi le 350 mila diventono 175mila piu le 150 mila in nero sono 325mila e questa la soma che in realta mi costerebbe la tabaccheria anche se pago 500 mila.
questo e il suo pensiero a te ti risulta?
è possibile fare un ragionamento del genere?
segnali di fumo che ne dici del discorso che mi ha fatto?

Puoi sempre rispondere che il 50% di 500 mila sono 250 mila che sconterai dalle tasse e sono naturalmente meglio di 175 mila, se proprio ti va andargli appresso.... se no, come ti hanno già detto, tanti saluti.

aridiletta 25-01-10 00:49

farglielo presente , perchè tanti danno per scontato di dichiarare meno davanti al notaio

Segnali avevi ragione:dal notaio vogliono dichiarare 200k: la richiesta attuale come ti avevo già detto è di 255k. Nel corso della settimana mi recherò in banca per il discorso del finanziamento. Io in contanti posso disporre di una cifra di 70k e la casa di proprietà. Se riesco ad acquistare la licenza a 230k,e calcolando di spendere 20k tra notaio e agenzia,resterebbe da quantificare il magazzino che dovrei pagare al venditore(non saprei proprio a quanto ammonta il valore). Segnali,un consiglio:quanti soldi occorrono sul c/c per operare correttamente? un mio amico rivenditore mi ha detto che con 40k e un'attenta gestione non ci dovrebbero essere problemi. Ciao,Aridiletta

recycling 25-01-10 10:55

Citazione:

Originalmente inviato da aridiletta (Messaggio 24177453)
farglielo presente , perchè tanti danno per scontato di dichiarare meno davanti al notaio

Segnali avevi ragione:dal notaio vogliono dichiarare 200k: la richiesta attuale come ti avevo già detto è di 255k. Nel corso della settimana mi recherò in banca per il discorso del finanziamento. Io in contanti posso disporre di una cifra di 70k e la casa di proprietà. Se riesco ad acquistare la licenza a 230k,e calcolando di spendere 20k tra notaio e agenzia,resterebbe da quantificare il magazzino che dovrei pagare al venditore(non saprei proprio a quanto ammonta il valore). Segnali,un consiglio:quanti soldi occorrono sul c/c per operare correttamente? un mio amico rivenditore mi ha detto che con 40k e un'attenta gestione non ci dovrebbero essere problemi. Ciao,Aridiletta

considera anche l'importo da versare al monopolio di stato :)

Segnali di fumo 25-01-10 12:25

mi raccomando , fatevi sempre seguire da un commercialista serio , non basatevi solo su quello che scrivo io o altri su di un forum

Citazione:

Originalmente inviato da giorgio444 (Messaggio 24170571)
io ragione non ci sono dubbi.
essendo interessato io stamattina sono andato ha trovarlo e diplomaticmente ho spiegato che condizioni non sono ragionevoli non posso impiegarci quasi dieci anni solo per recuperare i miei soldi.
lui mi ha detto che pago 500 mila dichiara 350 mila sulle 350 mila un ben 40% o addirittura 50% li vado a recuperare dalle tasse es 50% di 350 mila sono 175 mila io non pagherò piu tasse fino a quando non avrò scontato 175 mila e quindi le 350 mila diventono 175mila piu le 150 mila in nero sono 325mila e questa la soma che in realta mi costerebbe la tabaccheria anche se pago 500 mila.
questo e il suo pensiero a te ti risulta?
è possibile fare un ragionamento del genere?
segnali di fumo che ne dici del discorso che mi ha fatto?

i 350k dichiarati le recuperi in 18 anni , quindi sono circa 19,5k all'anno , 9k in meno di tasse che paghi per 18 anni , tieni presente però che il 1 anno dovrai versare al monopolio il 50% dell'aggio tabacchi+lotto dell'anno prima , poi ogni 9 anni il 10% sempre dell'aggio tabacchi+lotto
se proprio sei interessato , vai dal tabaccaio e di fai dare entrate-uscite e modello unico degli ultimi 3 anni e li fai controllare ad un commercialista serio , lascia perdere quello che ti racconta il tabaccaio che logicamente tira ai suoi interessi
Citazione:

Originalmente inviato da aridiletta (Messaggio 24177453)
Segnali avevi ragione:dal notaio vogliono dichiarare 200k: la richiesta attuale come ti avevo già detto è di 255k. Nel corso della settimana mi recherò in banca per il discorso del finanziamento. Io in contanti posso disporre di una cifra di 70k e la casa di proprietà. Se riesco ad acquistare la licenza a 230k,e calcolando di spendere 20k tra notaio e agenzia,resterebbe da quantificare il magazzino che dovrei pagare al venditore(non saprei proprio a quanto ammonta il valore). Segnali,un consiglio:quanti soldi occorrono sul c/c per operare correttamente? un mio amico rivenditore mi ha detto che con 40k e un'attenta gestione non ci dovrebbero essere problemi. Ciao,Aridiletta

per il magazzino , a meno che vende tanti extra , calcola 20 max 30k (compreso tabacchi) , il primo anno devi versare il 50% dell'aggio tabacchi+lotto ma lo fai in 12 rate mensili , 40k mi sembrano esagerati , ti bastano 10k e per sicurezza un piccolo fido sul cc di altri 10k , tieni presente che l'unica cosa che paghi in anticipo sono i francobolli

orifox 25-01-10 19:00

Salve a tutti! Sono nuova del forum e vorrei rilevare una tabaccheria... Scorrendo le varie risposte, mi sono imbattuta in quella di un utente che prendeva bonariamente, spero, in giro, i novellini che vogliono tentare di aprire una tabaccheria e quindi ho esitato un pò a scrivere, ma poi mi sono detta, e che capperi, ci provo!!;)
Si parla di un paese delle montagne emiliane, quindi con cifre un pò diverse da quelle che a volte leggo sul forum...
Stamattina sono stata dal commercialista dell'attuale gestore e mi ha dato alcune cifre, per ora solo a voce.
Queste sono quelle che ricordo:
Riferite al 2008
aggi tabacchi 23.000
aggi lotto, superenalotto, gratta e vinci 23.000
incassi totali ricariche 112.000
incassi altre voci(dolciumi, profumeria....) 13.000
L'unica altra cifra che ricordo è l'incasso totale 185.000 ca
Per il 2007 ricordo solo l'incasso totale 290.000
Le cifre del 2009 le avrò la settimana prossima
Il crollo secondo me, è dovuto al fatto che il gestore è stanco di quel lavoro, sua moglie ha trovato un altro lavoro ed è spesso solo. Spesso per ricariche, bolli e altro, manda i clienti nell'altra tabaccheria. Due tabaccherie ci sono sempre state e il lavoro c'è sempre stato per tutte e due. Tra l'altro la posizione è buona, piazza principale del paese, davanti a banca, bar, ufficio postale, municipio. Il locale non è molto grande ma è praticamente nuovo, secondo me i margini di crescita ci sono.
Altri dati affitto 2000 l'anno
Chiede 75.000 comprensivi di magazzino e arredamento.
Che ne dite, è fattibile?? GRAZIE!!

Lupak 25-01-10 21:10

Citazione:

Originalmente inviato da orifox (Messaggio 24186575)
aggi tabacchi 23.000

Pochissimo
Citazione:

aggi lotto, superenalotto, gratta e vinci 23.000
Ancora più pochissimo se è la somma di tutti e tre.
Citazione:

incassi totali ricariche 112.000
Con gli incassi delle ricariche e bollette possiamo farci un bel falò.
Citazione:

incassi altre voci(dolciumi, profumeria....) 13.000
Praticamente 35 euro al giorno. Se vendi un paio di M&M e due Kinder Ferrero hai raggiunto il budget :D
Citazione:

Il crollo secondo me, è dovuto al fatto che il gestore è stanco di quel lavoro, sua moglie ha trovato un altro lavoro ed è spesso solo.
Può essere, ma se il paese è piccolo non pensare di fare miracoli. sarebbe interessante sapere quanto vende l'altra tabaccheria per un confronto.
Citazione:

Tra l'altro la posizione è buona, piazza principale del paese, davanti a banca, bar, ufficio postale, municipio.
Anche io sono nella piazza principale del paese, vicino al comune. Si da il caso però che vista l'assenza di parcheggi, la presenza asfissiante di vigili che fanno multe ed impediscono ai clienti di fermarsi fuori al negozio anche per comprare un solo pacchetto ed il progressivo deegrado dello stesso, ormai pieno di africani e ucraini che comprano al loro paese, faccio molto meno rispetto agli altri e vorrei cambiare zona.
Citazione:

Chiede 75.000 comprensivi di magazzino e arredamento.
Che ne dite, è fattibile?? GRAZIE!!
La tabaccheria ha un paio di vantaggi:
- spese fisse basse
- non molto lavoro, quindi magari trovi anche dei momenti di relax in cui metti il pc e navighi in rete...
- il prezzo richiesto non è alto considerando gli aggi
Ha anche un paio di svantaggi, in primi il fatto che se ci tiri 3.000 euro al mese netti è molto. Considerando che dovresti lavorare in due (quindi o paghi una persona o un tuo parente e dividete i guadagni) gli orari lavorativi alti ed i relativi rischi, credo che per queste cifre non valga nemmeno la pena di mettersi in proprio, salvo l'assenza totale e completa di altri sbocchi lavorativi.

orifox 25-01-10 21:49

Ti ringrazio per la tua risposta tempestiva ed esauriente, che dire.. mi hai scoraggiato... Per quanto riguarda il discorso dell'altra tabaccheria non credo di poter andare a chiedere, so che da circa un anno ha cambiato gestione ma ha solo il superenalotto.
Il discorso dei guadagni è complicato, nel senso che se riuscissi a tirarci fuori 3.000 netti sarei contenta. Ci lavorerei da sola con l'aiuto del mio compagno, che lavora, o di mia suocera che è in pensione. A dire il vero lavoro anch'io, anche se al momento sono in maternità, dovrei rientrare in ditta a giugno. E qua cominciano le dolenti note... sinceramente prendo un buon stipendio, ma sono stanca di lavorare come dipendente. So che nel forum è già stata affrontata questa discussione e non voglio riprenderla, ma dopo 16 anni di lavoro in ceramica a turno, oserei dire che sono alla frutta...
In più, e qui andiamo sul personale, lavorando a turno assieme al mio compagno e con un bimbo piccolo, mi troverei la suocera a dormire da noi due settimane su tre :censored:.............................. ......... Con orari più accettabili, questo potrebbe essere evitato, e non sarebbe poco!!! Ma tornando all'argomento tabaccheria, mi ispirava soprattutto perchè giusto o sbagliato che sia, la gente non rinuncia nè al fumo nè al gioco. Questo mi fa pensare che sia un settore che sente la crisi meno degli altri. GRAZIE DELLA CONSULENZA!!Probabilmente chiederò altre cose...

Lupak 25-01-10 22:23

Citazione:

Originalmente inviato da orifox (Messaggio 24187902)
Per quanto riguarda il discorso dell'altra tabaccheria non credo di poter andare a chiedere, so che da circa un anno ha cambiato gestione ma ha solo il superenalotto.

In effetti è quasi impossibile saperlo per via indiretta, anche se stranamente i rappresentanti a volte sembrano saperlo, ma tu non sapresti lo stesso come contattarli, quindi boh. Però può essere un indicatore essenziale per capire se puoi fare qualcosa in più o no.
Citazione:

Il discorso dei guadagni è complicato, nel senso che se riuscissi a tirarci fuori 3.000 netti sarei contenta.
Ma ripeto che bisogna lavorarci in due, quindi è l'equivalente di 1.500 euro ciascuno. Ormai ci sono estrazioni di lotto e superenalotto martedì, giovedì e sabato, quindi almeno questi tre giorni dovresti avere una persona fissa che sta lì, anche se le giocate non sono molte. Altrimenti rischi di perdere clienti o non guadagnarli. Cosa fai? Spingi il tuo compagno a licenziarsi? Naaa.
Citazione:

A dire il vero lavoro anch'io, anche se al momento sono in maternità, dovrei rientrare in ditta a giugno.
Pensa che con la tabaccheria niente maternità, quindi dovresti lavorare in negozio e poi, quando non è più possibile farlo, trovare un sostituto.
Citazione:

E qua cominciano le dolenti note... sinceramente prendo un buon stipendio, ma sono stanca di lavorare come dipendente.
E potresti anche stancarti di fare un lavoro usurante e poco creativo (prezzi uguali, nessuna possibilità di fare promozioni, stessi obblighi giorno dopo giorno, aggio ridottissimo sulle vendite, monopoli che ogni 9 anni si fottono il 10% di quello che avevi guadagnato l'anno precedente etc etc) con lunghi orari e abbastanza rischi.
Questo lavoro è pieno di assurdità e regole, l'unico vantaggio reale che aveva, l'esclusività della vendita dei tabacchi, l'ha perso :(
Citazione:

In più, e qui andiamo sul personale, lavorando a turno assieme al mio compagno e con un bimbo piccolo, mi troverei la suocera a dormire da noi due settimane su tre :censored:
Beh, con la tabaccheria di certo non ti trovi un Ispettore dei monopoli a letto, da dietro, anche se poco ci manca :D
Citazione:

Ma tornando all'argomento tabaccheria, mi ispirava soprattutto perchè giusto o sbagliato che sia, la gente non rinuncia nè al fumo nè al gioco. Questo mi fa pensare che sia un settore che sente la crisi meno degli altri. GRAZIE DELLA CONSULENZA!!Probabilmente chiederò altre cose...
Non rinuncia al fumo, ma ormai le sigarette si trovano ovunque. Se fino a venti anni fa il tabaccaio era il principale punto di vendita di sigarette (e ci campavano in molti solo con quello, visto che le licenze del lotto o dei giochi sportivi erano molto meno diffuse) ora il 90% dei tabaccai deve ammettere che se dovesse vivere di sole sigarette gli converrebbe chiudere.
Non rinuncia al gioco, ma ormai con i nuovi giochi che dilagano, sia online che non, si rischia sia di perdere la centralità della tabaccheria quale punto in cui giocare, si subisce la concorrenza di altri canali più riservati (quale quello online) e il fatturato complessivo dei giochi che prima era concentrato sui pochi classici giochi come il lotto, il totocalcio, il totip, ora è spezzettato in mille altri giochi, visto che si può giocare a qualsiasi cosa su cui si vuole giocare e visto che materialmente non è possibile proporre tutti questi giochi in un'unica tabaccheria ed i giochi che si trovano tradizionalmente in tabaccheria, lotto in primis, iniziano a soffrire.

Lupak 25-01-10 22:34

Insomma, senza esagerare, il discorso "la gente fumerà e giocherà sempre" è validissimo. Così come è ancora più valido sostenere che "la gente dovrà pur sempre mangiare", però quante salumerie hanno chiuso nel corso del tempo o si sono molto ridimensionate, vuoi per la concorrenza di supermercati e per la diffusione di punti vendita? Il problema è questo. Oggi trovare una tabaccheria che vende come una volta e che è viva non è molto facile, spesso in un grande paese ce ne sono due o tre su cento.

orifox 25-01-10 22:37

Va bene, dopo questa doccia fredda andrò a farne una calda...;)
Aspetterò di vedere anche il bilancio 2009, tenterò di carpire informazioni sull'altra tabaccheria, riparlerò con il gestore attuale e poi valuterò più che attentamente il da farsi.
Ti ringrazio ancora per i tuoi preziosi consigli!
CIAO!

ts2002 26-01-10 08:03

Scusa Lupak, mi intrometto nel discorso perchè pure io sono in dirittura d'arrivo per rilevare una tabaccheria, i dati inseriti da orifox sono un pò contrastanti e forse errati, io prendo in considerazione il totale di 185000€, come può essere poco? Ti faccio questa domanda perchè con degli incassi del genere un 70000€ lordi rimangono e da li circa un 40000 netti all'anno .......correggimi se sbaglio. Se per incassi di 185000 chiede solo 75000 dell'attività praticamente la regala.......

hanzo 26-01-10 10:45

Citazione:

Originalmente inviato da ts2002 (Messaggio 24189326)
Scusa Lupak, mi intrometto nel discorso perchè pure io sono in dirittura d'arrivo per rilevare una tabaccheria, i dati inseriti da orifox sono un pò contrastanti e forse errati, io prendo in considerazione il totale di 185000€, come può essere poco? Ti faccio questa domanda perchè con degli incassi del genere un 70000€ lordi rimangono e da li circa un 40000 netti all'anno .......correggimi se sbaglio. Se per incassi di 185000 chiede solo 75000 dell'attività praticamente la regala.......

Si infatti... nella mia zona chiedono anche 300k € per tabaccherie che di soli tabacchi hanno aggi simili...

Citazione:

Originalmente inviato da Lupak (Messaggio 24188246)
E potresti anche stancarti di fare un lavoro usurante e poco creativo (prezzi uguali, nessuna possibilità di fare promozioni, stessi obblighi giorno dopo giorno, aggio ridottissimo sulle vendite, monopoli che ogni 9 anni si fottono il 10% di quello che avevi guadagnato l'anno precedente etc etc) con lunghi orari e abbastanza rischi.
Questo lavoro è pieno di assurdità e regole, l'unico vantaggio reale che aveva, l'esclusività della vendita dei tabacchi, l'ha perso :(

Mi hai spaventato Lupak... che significa quella frase?

Per quanto riguarda la tabaccheria che mi interessa comprare... ho info per cui avrebbero abbassato il prezzo, perchè nessuno gli da i soldi che chiedono... aspetterò ancora un pò... e poi vediamo.
Certo che a leggere i dati e i prezzi in questa discussione, visti i prezzi che ci sono dalle mie parti, più che dalle parti di Torino mi pare di abitare nel principato di Monaco... boh...

Segnali di fumo 26-01-10 12:28

Citazione:

Originalmente inviato da orifox (Messaggio 24186575)
Salve a tutti! Sono nuova del forum e vorrei rilevare una tabaccheria... Scorrendo le varie risposte, mi sono imbattuta in quella di un utente che prendeva bonariamente, spero, in giro, i novellini che vogliono tentare di aprire una tabaccheria e quindi ho esitato un pò a scrivere, ma poi mi sono detta, e che capperi, ci provo!!;)
Si parla di un paese delle montagne emiliane, quindi con cifre un pò diverse da quelle che a volte leggo sul forum...
Stamattina sono stata dal commercialista dell'attuale gestore e mi ha dato alcune cifre, per ora solo a voce.
Queste sono quelle che ricordo:
Riferite al 2008
aggi tabacchi 23.000
aggi lotto, superenalotto, gratta e vinci 23.000
incassi totali ricariche 112.000
incassi altre voci(dolciumi, profumeria....) 13.000
L'unica altra cifra che ricordo è l'incasso totale 185.000 ca
Per il 2007 ricordo solo l'incasso totale 290.000
Le cifre del 2009 le avrò la settimana prossima
Il crollo secondo me, è dovuto al fatto che il gestore è stanco di quel lavoro, sua moglie ha trovato un altro lavoro ed è spesso solo. Spesso per ricariche, bolli e altro, manda i clienti nell'altra tabaccheria. Due tabaccherie ci sono sempre state e il lavoro c'è sempre stato per tutte e due. Tra l'altro la posizione è buona, piazza principale del paese, davanti a banca, bar, ufficio postale, municipio. Il locale non è molto grande ma è praticamente nuovo, secondo me i margini di crescita ci sono.
Altri dati affitto 2000 l'anno
Chiede 75.000 comprensivi di magazzino e arredamento.
Che ne dite, è fattibile?? GRAZIE!!

75k compreso magazzino è una cifra molto buona (togli 10k di magazzino paghi la licenza 65k) , se è trascurato dal titolare attuale , con poche modifiche puoi incrementare il lavoro di un buon 20-30% senza neanche sbatterti più di tanto
non diventerai mai ricca , ma se in famiglia entra un altra busta paga sei apposto
il negozio lo puoi gestire tranquillamente da sola , basta che hai una persona che ti aiuta quelle 3-4 ore al giorno nei giorni di estrazione ( non c'è bisogno di 2 persone fisse per un'attività relativamente piccola come questa )
vedo che dai dati postati hai fatto un po di confusione , a te devono interessare gli aggi ( lotto tabacchi g&v superenalotto ricariche marche da bollo francobolli ) + i corrispettivi battuti per gli extra ( profumeria articoli regalo dolciumi ecc..) , non gli incassi
ti fai dare gli aggi divisi per categoria degli ultimi 3 anni e le spese ( affitto utenze varie ecc.. ) , fai controllare tutto preferibilmente da un commercialista che se ne intende di bilanci
come ti ha già detto lupak , gli aggi sono bassi , ma la licenza costa poco ( hai sia superenalotto che lotto e non è poco ) , hai poche spese , 30k puliti annui dovresti riuscire a portarli a casa senza problemi (quanti abitanti ha il paese ??)

orifox 26-01-10 13:54

Come comune siamo sui 4.300 abitanti, come paese 1.300. Ma per essere un piccolo paese di montagna, è abbastanza completo, nel senso che ci sono diversi bar, 3 o 4 banche 2 supermercati, perfino un centro estetico e un negozio di articoli sportivi :D... Da giugno ad agosto c'è pure un buon afflusso turistico.
Per quanto riguarda il discorso dei dati, avendoli solo visti, ho scritto quello che mi ricordavo, ma spero di poter essere più precisa quando li avrò sulla carta.
E sicuramente li farò vedere al commercialista che mi fa il 730, il quale ha suo fratello che fa il tabacchino, quindi dovrebbe capirci. Intanto grazie, siete tutti molto gentili :)

giorgio444 26-01-10 23:01

Citazione:

Originalmente inviato da giorgio444 (Messaggio 24170571)
io ragione non ci sono dubbi.
essendo interessato io stamattina sono andato ha trovarlo e diplomaticmente ho spiegato che condizioni non sono ragionevoli non posso impiegarci quasi dieci anni solo per recuperare i miei soldi.
lui mi ha detto che pago 500 mila dichiara 350 mila sulle 350 mila un ben 40% o addirittura 50% li vado a recuperare dalle tasse es 50% di 350 mila sono 175 mila io non pagherò piu tasse fino a quando non avrò scontato 175 mila e quindi le 350 mila diventono 175mila piu le 150 mila in nero sono 325mila e questa la soma che in realta mi costerebbe la tabaccheria anche se pago 500 mila.
questo e il suo pensiero a te ti risulta?
è possibile fare un ragionamento del genere?
segnali di fumo che ne dici del discorso che mi ha fatto?

ho fatto come m hai detto sono andato e ho chiesto di vedere dal suo commercialista modello unico dell'ultimi 3 anni mi ha detto che mi fara sapere quando il commercialista suo e disponibile ma mi ha sorpreso dicendomi che ha altra gente che vuole rilevare la tabaccheria e che eve valutare anche qusta gente.
segnali ti ringrazio nuovamente i tuoi consigli sono stati molto preziosi

Serdon63 27-01-10 00:56

Un saluto a tutti e una domandina,
ho letto tutto il topic perchè sto pensando seriamente di rilevare una tabaccheria,si trova in centro paese(13.000 abitanti circa) ma poco distante, circa 150mt, già ne esiste un'altra con lotto edicola ecc,cmq non ha lotto e sisal ma solo tabacchi e ricariche e qualcosina di cartoleria con aggi di circa 60K,richiesta 140k trattabili,l'avevo presa in considerazione in quanto la mia intenzione era di estendere a lotto e sisal ed incrementare il tutto,ma mi dicono che servono 2 anni!!! per avere il lotto,l'attuale proprietario fece richiesta nel gennaio 2008 ed ha ricevuto conferma ora ma essendo intenzionato a vendere ovviamente intende non aderire.
Volevo chiedere a voi se sono veritieri i tempi di attesa,perchè in questo caso passo,non posso campare per 2 anni con 13K di utili!!
Grazie per ogni consiglio che vorrete darmi

aemxle 27-01-10 11:54

Citazione:

Originalmente inviato da Serdon63 (Messaggio 24200837)
Un saluto a tutti e una domandina,
ho letto tutto il topic perchè sto pensando seriamente di rilevare una tabaccheria,si trova in centro paese(13.000 abitanti circa) ma poco distante, circa 150mt, già ne esiste un'altra con lotto edicola ecc,cmq non ha lotto e sisal ma solo tabacchi e ricariche e qualcosina di cartoleria con aggi di circa 60K,richiesta 140k trattabili,l'avevo presa in considerazione in quanto la mia intenzione era di estendere a lotto e sisal ed incrementare il tutto,ma mi dicono che servono 2 anni!!! per avere il lotto,l'attuale proprietario fece richiesta nel gennaio 2008 ed ha ricevuto conferma ora ma essendo intenzionato a vendere ovviamente intende non aderire.
Volevo chiedere a voi se sono veritieri i tempi di attesa,perchè in questo caso passo,non posso campare per 2 anni con 13K di utili!!
Grazie per ogni consiglio che vorrete darmi



innanzitutto è strano che ci siano due tabaccherie a distanza 150 metri, questo è già fuori norma...

Serdon63 27-01-10 12:11

Citazione:

Originalmente inviato da aemxle (Messaggio 24203978)
innanzitutto è strano che ci siano due tabaccherie a distanza 150 metri, questo è già fuori norma...

Vero,ho pensato anch'io la stessa cosa ma cosi è!Anzi aggiungo che in circa un km siamo a 3!!
Ma veramente servono 2 anni per la licenza lotto?

bigmad 27-01-10 12:15

quello che mi sorprende è che da una tabaccheria in un paesino di 1300 abitanti Orifox (o Lupak per lui) conti di tirarci fuori 3000 euro netti al mese, mentre Serdon63 in un paese 10 volte più grande (13000 abitanti) abbia solo 60000 euro di aggi.
Ma allora a Ostia, dove abito io, che conta 300mila abitanti fissi in inverno e 1 milione in estate (tutti i romani che vanno al mare!) che razza di cifre dovrebbero girare? 500000 euro all'anno di aggi?
Dove sta l'inghippo?

Lupak 27-01-10 12:44

Comunque volevo dire a tutti una cosa. A volta capita che alcuni tabaccai decidono per un motivo o per l'altro di "affittare" la loro tabaccheria. Non so come funzioni la cosa, ma conosco delle persone che, lavorando così, hanno trovato interessante il mestiere e successivamente l'hanno comprata o ne hanno comprate altre. A volte capita che anche le tabaccherie grandi siano affittate proprio per la grossa mole di lavoro, quindi magari anzichè partire subito sull'acquisto, si può cercare o in rete o tramite agenzie o magari chiedendo direttamente, se esiste questa possibilità. In modo che si iniziano a capire i pregi ed i difetti del mestiere.
Citazione:

Originalmente inviato da Serdon63 (Messaggio 24200837)
Un saluto a tutti e una domandina,
ho letto tutto il topic perchè sto pensando seriamente di rilevare una tabaccheria,si trova in centro paese(13.000 abitanti circa) ma poco distante, circa 150mt, già ne esiste un'altra con lotto edicola ecc,cmq non ha lotto e sisal ma solo tabacchi e ricariche e qualcosina di cartoleria con aggi di circa 60K,richiesta 140k trattabili,l'avevo presa in considerazione in quanto la mia intenzione era di estendere a lotto e sisal ed incrementare il tutto,ma mi dicono che servono 2 anni!!! per avere il lotto,l'attuale proprietario fece richiesta nel gennaio 2008 ed ha ricevuto conferma ora ma essendo intenzionato a vendere ovviamente intende non aderire.

Mi sembra strano il fatto dei due anni, ma non so, comunque io una tabaccheria con concorrenti così vicini non la comprerei mai. Perchè complicarsi la vita?
Citazione:

Originalmente inviato da bigmad (Messaggio 24204406)
quello che mi sorprende è che da una tabaccheria in un paesino di 1300 abitanti Orifox (o Lupak per lui) conti di tirarci fuori 3000 euro netti al mese, mentre Serdon63 in un paese 10 volte più grande (13000 abitanti) abbia solo 60000 euro di aggi.
Ma allora a Ostia, dove abito io, che conta 300mila abitanti fissi in inverno e 1 milione in estate (tutti i romani che vanno al mare!) che razza di cifre dovrebbero girare? 500000 euro all'anno di aggi?
Dove sta l'inghippo?

Il reddito di una tabaccheria dipende da pochi fattori:
- distanza dalle altre tabaccherie
- posizione urbana (come tutti i negozi)
- presenza o meno di patentini aggregati
A volte ci sono tabaccherie in piccoli paesi che si trovano vicino a strade extra-urbane e forniscono di sigarette bar o disco pub che sono sempre pieno e sono aperti anche di notte e guadagnano molto, così come ci sono tabaccherie in grandi paesi, dove però ci sono tre-quattro tabaccai uno vicino l'altro e non fanno nulla. Insomma, non si può sapere se si guadagna o meno a seconda delle dimensioni del paese...
Ostia sicuramente è una delle migliori zone d'Italia dove avere una tabaccheria, per quanto ne so alcune sono tra le più grandi d'Italia.

Serdon63 27-01-10 16:31

Citazione:

Originalmente inviato da Lupak (Messaggio 24204908)
Mi sembra strano il fatto dei due anni, ma non so, comunque io una tabaccheria con concorrenti così vicini non la comprerei mai. Perchè complicarsi la vita?

Semplice,perchè si trova si con concorrenti abbastanza vicini,ma è in centro paese e con affitto ridicolo,ottima metratura(80Mt) che con qualche lavoro di adeguamento permetterebbe,eventualmente, in futuro di integrare un piccolo barettino per le colazioni e aperitivi (tra le altre cose dispone anche di piccola terrazza per 3/4 tavolini esterni) e con lotto e sisal aggio fortemente incrementabile(penso).
La cosa che mi ha bloccato è sto fatto che per 2 anni devo aspettare e tirare a campare,avendo anche l'investimento da ammortizzare!!:confused:

orifox 27-01-10 19:51

Salve a tutti, oggi sono stata alla FIT a farmi spiegare un pò di cose.... Spero che siano cose complicate da spiegare ma più semplici da fare, perchè mi fuma la testa :confused:
Ma a parte questo, ho già incontrato il primo intoppo, non posso nominare coadiutore il mio compagno perchè non siamo ancora sposati :mmmm: evidentemente qui in Italia le coppie di fatto sono quasi fuorilegge..........Poi, se non ho capito male, c'è l'obbligo di tenere aperto almeno 13 ore al giorno, vi risulta? Cioè praticamente dalle 6 del mattino alle 7 di sera senza interruzione... E poi mi hanno detto che al passaggio di licenza, devo rifare richiesta praticamente per tutti i servizi, che stress... Direi che a burocrazia non ci facciamo mancare niente.............. Per quello che riguarda il discorso giochi, cioè pagare vincite, inviare i soldi al monopolio con bollettini, scadenze, fideussioni e roba varia, non ci ho capito praticamente nulla :wall: ora, le mie domande sono queste:
- sono ********* io? forse....
- è veramente così complicato?
- sono cose difficili da spiegare ma più facili da mettere in pratica?

orifox 27-01-10 19:53

scusate, perchè al posto della parola sono venuti gli asterischi, non era una parola così brutta............

Lupak 27-01-10 20:30

Citazione:

Originalmente inviato da orifox (Messaggio 24211845)
Ma a parte questo, ho già incontrato il primo intoppo, non posso nominare coadiutore il mio compagno perchè non siamo ancora sposati :mmmm:

In effetti puoi nominare coadiatore solo un tuo parente entro il quarto grado. Naturalmente potete sposarvi in municipio.
Citazione:

Poi, se non ho capito male, c'è l'obbligo di tenere aperto almeno 13 ore al giorno, vi risulta?
Onestamente no.
Citazione:

E poi mi hanno detto che al passaggio di licenza, devo rifare richiesta praticamente per tutti i servizi, che stress... Direi che a burocrazia non ci facciamo mancare niente..............
Questo è ovvio, avviene in qualsiasi ambito lavorativo.
Citazione:

Per quello che riguarda il discorso giochi, cioè pagare vincite, inviare i soldi al monopolio con bollettini, scadenze, fideussioni e roba varia, non ci ho capito praticamente nulla :wall: ora, le mie domande sono queste:
- sono ********* io? forse....
- è veramente così complicato?
- sono cose difficili da spiegare ma più facili da mettere in pratica?
Non è tanto difficile, è la classica cosa che è più difficile a dirsi che a farsi. Con un po' di pratica ed una agenda in cui ti segni tutte le scadenze, poi ti verrà naturale.

orifox 27-01-10 21:08

Che dirti, per il matrimonio, purtroppo prima di un anno non è possibile :(
Dovrò nominare un'altra persona e nominare lui assistente; in questa veste però non potrà stare da solo in tabaccheria.. pazienza.
La cosa dell'agenda è un'ottima idea, grazie del consiglio!

ts2002 28-01-10 08:18

Citazione:

Originalmente inviato da orifox (Messaggio 24212808)
Che dirti, per il matrimonio, purtroppo prima di un anno non è possibile :(
Dovrò nominare un'altra persona e nominare lui assistente; in questa veste però non potrà stare da solo in tabaccheria.. pazienza.
La cosa dell'agenda è un'ottima idea, grazie del consiglio!

Da quello che so puoi lasciarlo in tabaccheria, l'importante che tu sia spesso presente e non lo lasci sempre da solo......

Segnali di fumo 28-01-10 09:02

Citazione:

Originalmente inviato da giorgio444 (Messaggio 24200355)
ho fatto come m hai detto sono andato e ho chiesto di vedere dal suo commercialista modello unico dell'ultimi 3 anni mi ha detto che mi fara sapere quando il commercialista suo e disponibile ma mi ha sorpreso dicendomi che ha altra gente che vuole rilevare la tabaccheria e che eve valutare anche qusta gente.
segnali ti ringrazio nuovamente i tuoi consigli sono stati molto preziosi

qui devi valutare tu , se ti va bene il prezzo fatti avanti e chiudi la trattativa
per me è troppo cara
Citazione:

Originalmente inviato da bigmad (Messaggio 24204406)
quello che mi sorprende è che da una tabaccheria in un paesino di 1300 abitanti Orifox (o Lupak per lui) conti di tirarci fuori 3000 euro netti al mese, mentre Serdon63 in un paese 10 volte più grande (13000 abitanti) abbia solo 60000 euro di aggi.
Ma allora a Ostia, dove abito io, che conta 300mila abitanti fissi in inverno e 1 milione in estate (tutti i romani che vanno al mare!) che razza di cifre dovrebbero girare? 500000 euro all'anno di aggi?
Dove sta l'inghippo?

le rivendite vanno per numero di abitanti , non è detto che in città lavorino di più che in un paese
Citazione:

Originalmente inviato da Serdon63 (Messaggio 24200837)
Un saluto a tutti e una domandina,
ho letto tutto il topic perchè sto pensando seriamente di rilevare una tabaccheria,si trova in centro paese(13.000 abitanti circa) ma poco distante, circa 150mt, già ne esiste un'altra con lotto edicola ecc,cmq non ha lotto e sisal ma solo tabacchi e ricariche e qualcosina di cartoleria con aggi di circa 60K,richiesta 140k trattabili,l'avevo presa in considerazione in quanto la mia intenzione era di estendere a lotto e sisal ed incrementare il tutto,ma mi dicono che servono 2 anni!!! per avere il lotto,l'attuale proprietario fece richiesta nel gennaio 2008 ed ha ricevuto conferma ora ma essendo intenzionato a vendere ovviamente intende non aderire.
Volevo chiedere a voi se sono veritieri i tempi di attesa,perchè in questo caso passo,non posso campare per 2 anni con 13K di utili!!
Grazie per ogni consiglio che vorrete darmi

questa dei 2 anni non la sapevo :mmmm: , senti la FIT , non dare per scontato che ti diano la licenza sisal
Citazione:

Originalmente inviato da orifox (Messaggio 24212808)
Che dirti, per il matrimonio, purtroppo prima di un anno non è possibile :(
Dovrò nominare un'altra persona e nominare lui assistente; in questa veste però non potrà stare da solo in tabaccheria.. pazienza.
La cosa dell'agenda è un'ottima idea, grazie del consiglio!

quando ho rilevato la tabaccheria ero fidanzato , mia moglie ci ha lavorato per 3 anni come assistente , spesso da sola , vai tranquilla che non ti controlla nessuno

giorgio444 28-01-10 13:02

Citazione:

Originalmente inviato da Segnali di fumo (Messaggio 24215233)
qui devi valutare tu , se ti va bene il prezzo fatti avanti e chiudi la trattativa
per me è troppo cara

le rivendite vanno per numero di abitanti , non è detto che in città lavorino di più che in un paese

questa dei 2 anni non la sapevo :mmmm: , senti la FIT , non dare per scontato che ti diano la licenza sisal

quando ho rilevato la tabaccheria ero fidanzato , mia moglie ci ha lavorato per 3 anni come assistente , spesso da sola , vai tranquilla che non ti controlla nessuno

e si son interessato ma la penso come te e troppo caro se non assumo dipendenti ci mettiamo io e mia moglie su 113 mila me ne rimarrannocredo 60 0 65 al massimo 70 mila il che vuoldire che ci mettero 7 o 8anni per recuperare i soldi miei < 500 mila> dovro vedere qualce altra tabaccheria peccato quello che mi dispiace e che questa ha tutto sisal ,lotto edicola, gratti e vinci ecc ecc pazienza

orifox 28-01-10 18:13

Buonasera a tutti, ho i bilanci su carta, questo è quello del 2008
aggi tabacchi 23k
come aggio lotto, non capisco bene, perchè è cumulato con lotterie e bolli auto
comunque sono 25k (il superenalotto è a parte e sono 6k),
aggio valori bollati 2k
Rispetto al 2007 c'è stato un forte calo, ma solo a livello di merci varie e, soprattutto, ricariche telefoniche. Per il 2009, ce l'ho fino a settembre, altro calo a picco su merci varie e ricariche ma tabacchi e lotterie sembrano perdere qualcosa ma non molto. Comunque, con i bilanci alla mano, credo di poter tirare ancora un pò sul prezzo, anche perchè il gestore mi ha detto che preferirebbe non dichiarare tutto davanti al notaio. A voi cosa dicono queste cifre?

in somniis video 28-01-10 18:35

tabaccheria un desiderio irrealizzabile?io non mollo!
 
:specchio: Ciao a tutti! mi aggiungo al coro dei neo-aspiranti-tabaccai, avrei bisogno di alcune delucidazioni preziose: il mio compagno ed io vorremmo lasciare il lavoro ( pur rispettando il privilegio di avercelo un lavoro...davvero non ce la facciamo più!) per rilevare una tabaccheria, così abbiamo raccolto un bel pò di notizie che ci hanno per ora reso più difficile il cammino verso il progetto: a firenze e dintorni non si trova una tabaccheria al di sotto dei 200,000€ a meno che non ci si accontenti ( ed io lo farei di buon grado! ) di aggi poco al di sopra dei 20,000€/anno,ma evidentemente non ce la faremmo a sopravvivere, quindi sarebbe necessario un finanziamento che senza garanzie nessuna banca ci erogherebbe, e come se non bastasse ho saputo che subentrando nella titolarità della licenza dovremmo accollarci una Tassa da versare ai monop. pari al 50% degli aggi dell'anno precedente ( è vero?); allora se ipotecassimo la ns casa forse ce la faremmo ad acquistare una tabacch. che in qualche modo ci garantirebbe un margine di guadagno onesto, rimangono da pagare però tasse, affitto......Noi ne avremmo individuata una a 250K, aggi 100k(da verificare...) affitto appena rinnov 1200€,rich. anticipo 100k, il resto dilazionato in 5 anni, come vi sembra? morale della favola: con pochissimo capitale è impossibile aprire una tabaccheria? la paura è tanta ed ogni consiglio è ben accetto. Grazie e un in bocca al lupo a tutti!OK!

orifox 28-01-10 19:02

Ciao, in quanto a paura, anch'io non sono messa male..... In quanto totalmente inesperta, posso rispondere ad una sola domanda, il discorso del 50% degli aggi, è, purtroppo, vero.
Mi sembra di aver capito che si può versare tutta assieme o in 12 rate, credo mensili. Per il resto, non so che dirti. Anche nel mio caso la banca vuole, ovviamente, la garanzia della casa e vuole pure la firma del mio compagno. Mah.. la mia intenzione è ancora quella di buttarmi in quest'impresa, ma mi sto accorgendo che le cose da valutare sono tantissime, soprattutto se per farlo si lascia un posto fisso e pagato discretamente. Credo anche che però si debba tenere conto della propria salute fisica e mentale... fare un lavoro che non piace, andare al lavoro con l'ansia e il 6 di gennaio cominciare a fare il conto di quanto manca al mese di agosto, può arrivare ad essere veramente alienante :wall:

orifox 28-01-10 19:09

Altra cosa, non so se sai già di cose come coadiutore assistente ecc, ma dopo un pomeriggio passato alla FIT, ieri, so che il coadiutore, che è la persona che può darti il cambio in tabaccheria e stare in negozio senza il titolare, deve per forza essere un tuo parente fino al quarto grado. Avendo letto che parli di compagno.... lo puoi nominare assistente, ma così, almeno in teoria, non può stare in negozio senza di te. In pratica mi sembra di aver capito che ci si sta lo stesso.. :)

in somniis video 28-01-10 19:48

grazie orifox per la condivisione e la risposta! si , già so del coadiutore e credo che non sarebbe un problema nominare uno dei miei genitori, quanto al desistere almeno per ora non ci penso proprio: quanto manca ad agosto?:D, purtroppo avere un buon lavoro e pochi soldi mi frena moltissimo, vabbeh! vedremo...non molliamo!alla prossima

Lupak 28-01-10 19:50

Citazione:

Originalmente inviato da orifox (Messaggio 24224405)
A voi cosa dicono queste cifre?

Ci sarebbe da indagare sui motivi dei cali, ossia capire se dipende dalla cattiva gestione o da altri cambiamenti (impossibilità di parcheggiare in zona, deterioramento del centro storico, apertura di un concorrente su una strada più trafficata e popolata)
Io proverei in qualche modo a lavorare lì dentro col tuo ragazzo, insomma, come faresti da titolare e vedere se riuscite a cavare qualcosa in più. Magari vai alla Fit e chiedi spiegazioni su come sia possibile lavorare lì per un annetto, pagandogli un tot al mese e prendendo tu gli aggi. Insomma, non so nemmeno io come fanno i tabaccai da queste parti, ma qualche modo troveranno.

orifox 28-01-10 20:48

Finchè c'è stata la moglie andava meglio, quando è andata via lei le cose sono cambiate.Questo credo di capirlo anche dai bilanci, il calo è cominciato nel 2008, cioè quando lei ha cambiato lavoro, probabilmente era lei la più adatta a stare dietro un banco. Altre cause non ne vedo, i parcheggi ci sono, il centro storico, se così si può chiamare, negli ultimi due anni è stato completamente rinnovato, l'altro tabacchino ha aperto 10 anni fa, peraltro non ha il lotto. Alla domenica è sempre chiuso, ti faccio un esempio: la prima domenica di settembre c'è stato un raduno di auto storiche, con ritrovo lì davanti, c'erano più di cento auto storiche, un sacco di gente sia del posto che non, ma la tabaccheria era chiusa. Io vado a diversi raduni di auto d'epoca, con il mio compagno, perchè lui ne ha una, e in tutti i posti dove sono andata ho sempre visto tutti i negozi aperti, comprese le tabaccherie. Correggimi se sbaglio, ma se in posti come questo non approfitti di queste occasioni... Poi è ovvio che ognuno fa quello che crede, ma l'impressione che dà è che non ne abbia più voglia. Volevo chiederti un'altra cosa, in uno dei tuoi post, mi hai detto che non si possono fare promozioni.. sui prodotti di monopolio e lotterie varie, lo immaginavo, ma è così anche per le merci varie (pelletteria, profumeria ecc)?

bigmad 28-01-10 21:39

Citazione:

Originalmente inviato da orifox (Messaggio 24224963)
Credo anche che però si debba tenere conto della propria salute fisica e mentale... fare un lavoro che non piace, andare al lavoro con l'ansia e il 6 di gennaio cominciare a fare il conto di quanto manca al mese di agosto, può arrivare ad essere veramente alienante :wall:

Quest'anno poi non va bene un ponte che sia uno!!! :D
C'è da dire però -e scusatemi se insisto- che non è affatto detto che poi il lavoro in proprio sia meno stressante, soprattutto poi se i guadagni sperati non arrivano e c'è ugualmente da onorare il debito contratto con la banca.
Mi permetto di aggiungere che, secondo me, NON ESISTE un lavoro "bello" o gratificante o soddisfaciente. Esiste solo un lavoro "Necessario" nel senso che bisogna necessariamente lavorare per guadagnarsi il proprio "tempo libero". E' dunque perfettamente inutile avere un lavoro "bello" se poi non si hanno in cambio abbastanza soldi o abbastanza tempo libero in cui spenderseli.
Mi sembra che i propositi di chi vuole aprire un'attività in proprio siano più dettati dalla delusione per ciò che si ha che non da un'attenta analisi di prospettiva verso ciò cui si andrebbe incontro. Quasi una fuga dalla realtà, senza però preoccuparsi se l'approdo possa essere meglio della realtà che si vuole fuggire.
Io conosco un sacco di commercianti che oggi farebbero a cambio per un posto da dipendente.

tora64 28-01-10 22:05

Citazione:

Originalmente inviato da bigmad (Messaggio 24226474)
Io conosco un sacco di commercianti che oggi farebbero a cambio per un posto da dipendente.

Ci credo ! :yes:
Pero' mi domando quanto resisterebbero :angry::angry:. Oggi il mondo del lavoro da dipendente e' molto cambiato e purtroppo in peggio .

orifox 28-01-10 22:28

E' vero, tanta gente è delusa dal proprio lavoro, sia da dipendente che in proprio, anche perchè non sono in molti a fare il proprio lavoro per passione, la stragrande maggioranza lavora perchè, appunto, è necessario. Ma è altrettanto vero che per riuscire a fare decentemente il proprio lavoro, uno stimolo, seppur minimo, ci vuole. Se manca completamente la vedo dura, sia per un dipendente che, per esempio, per un commerciante. Forse è per questo che un dipendente cerca di mettersi in proprio e un commerciante farebbe il dipendente. Tutti i lavori hanno ovviamente i pro e i contro, ma rimango dell'idea che se devo fare un sacrificio preferisco farlo per me stessa... Conosco un sacco di gente che lavora come dipendente e che sta bene, perchè si trova bene con i colleghi, perchè in estate è al fresco e in inverno è al caldo, perchè fa un genere di lavoro che per loro risulta interessante. Se per me fosse così, non mi sarebbe proprio venuto in mente di cambiare... Purtroppo non tutte le realtà sono così.. anche se prendi un buon stipendio.. Se fossi un pò più giovane, abitassi in un'altra zona, e se non ci fosse questa cavolo di crisi, cercherei un altro lavoro da dipendente, ma visto lo stato delle cose, o rimango dove sono :'( o tento di mettermi in proprio.
Una curiosità sul forum, cosa significa la dicitura popolarità?

in somniis video 28-01-10 22:29

credo che bigmad abbia ragione anche se, a mio parere, le situazioni, le attitudini, le aspettative riposte nel vivere siano cmq sempre da relativizzare; per quanto m riguarda senza alcun dubbio sto tentando di scappare ( ormai da alcuni anni! ) da una realtà lavorativa che non mi piace affatto, sono "dipendente"....e poi come si dice: che male c'è nel cercare di scegliere quello che per te è il minore dei 2 mali? ciao a tutti;)

in somniis video 28-01-10 22:36

credo che bigmac abbia ragione anche se, a mio parere, le situazioni, le attitudini, le aspettative riposte nel vivere siano cmq sempre da relativizzare; per quanto m riguarda senza alcun dubbio sto tentando di scappare ( ormai da alcuni anni! ) da una realtà lavorativa che non mi piace affatto, sono "dipendente"....e poi come si dice: che male c'è nel cercare di scegliere quello che per te è il minore dei 2 mali? ciao a tutti;)

Segnali di fumo 29-01-10 13:00

Citazione:

Originalmente inviato da giorgio444 (Messaggio 24218755)
e si son interessato ma la penso come te e troppo caro se non assumo dipendenti ci mettiamo io e mia moglie su 113 mila me ne rimarrannocredo 60 0 65 al massimo 70 mila il che vuoldire che ci mettero 7 o 8anni per recuperare i soldi miei < 500 mila> dovro vedere qualce altra tabaccheria peccato quello che mi dispiace e che questa ha tutto sisal ,lotto edicola, gratti e vinci ecc ecc pazienza

se ha anche l'edicola , non so se in 2 ce la fate
prova a fargli un'offerta più bassa , e vedi come reagisce
Citazione:

Originalmente inviato da orifox (Messaggio 24224405)
Buonasera a tutti, ho i bilanci su carta, questo è quello del 2008
aggi tabacchi 23k
come aggio lotto, non capisco bene, perchè è cumulato con lotterie e bolli auto
comunque sono 25k (il superenalotto è a parte e sono 6k),
aggio valori bollati 2k
Rispetto al 2007 c'è stato un forte calo, ma solo a livello di merci varie e, soprattutto, ricariche telefoniche. Per il 2009, ce l'ho fino a settembre, altro calo a picco su merci varie e ricariche ma tabacchi e lotterie sembrano perdere qualcosa ma non molto. Comunque, con i bilanci alla mano, credo di poter tirare ancora un pò sul prezzo, anche perchè il gestore mi ha detto che preferirebbe non dichiarare tutto davanti al notaio. A voi cosa dicono queste cifre?

se è da solo in negozio è normale che tralasci la vendita di alcuni articoli extra , a te deve interessare che la posizione sia buona , abbia sia lotto che sisal e il prezzo sia interessante , sembrerebbe che ha tutti e tre i requisiti
poi se ci sai fare col cliente fai alla svelta a incrementare il lavoro
Citazione:

Originalmente inviato da in somniis video (Messaggio 24224685)
:specchio: Ciao a tutti! mi aggiungo al coro dei neo-aspiranti-tabaccai, avrei bisogno di alcune delucidazioni preziose: il mio compagno ed io vorremmo lasciare il lavoro ( pur rispettando il privilegio di avercelo un lavoro...davvero non ce la facciamo più!) per rilevare una tabaccheria, così abbiamo raccolto un bel pò di notizie che ci hanno per ora reso più difficile il cammino verso il progetto: a firenze e dintorni non si trova una tabaccheria al di sotto dei 200,000€ a meno che non ci si accontenti ( ed io lo farei di buon grado! ) di aggi poco al di sopra dei 20,000€/anno,ma evidentemente non ce la faremmo a sopravvivere, quindi sarebbe necessario un finanziamento che senza garanzie nessuna banca ci erogherebbe, e come se non bastasse ho saputo che subentrando nella titolarità della licenza dovremmo accollarci una Tassa da versare ai monop. pari al 50% degli aggi dell'anno precedente ( è vero?); allora se ipotecassimo la ns casa forse ce la faremmo ad acquistare una tabacch. che in qualche modo ci garantirebbe un margine di guadagno onesto, rimangono da pagare però tasse, affitto......Noi ne avremmo individuata una a 250K, aggi 100k(da verificare...) affitto appena rinnov 1200€,rich. anticipo 100k, il resto dilazionato in 5 anni, come vi sembra? morale della favola: con pochissimo capitale è impossibile aprire una tabaccheria? la paura è tanta ed ogni consiglio è ben accetto. Grazie e un in bocca al lupo a tutti!OK!

se uno ha un'attività che rende bene stai tranquillo che non te la regala ;)
250k per una licenza che fa 100k di aggi è un buon prezzo
vale il consiglio che ho dato a trutti gli altri , fatti dare il bilancino (entrate-uscite) degli ultimi 2-3 anni in maniera tale di riuscire a calcolare l'utile netto annuo
dalle mie parti per valutare una licenza si usa il parametro aggi*3 ( escluso extra) o utile netto *5/6
Citazione:

Originalmente inviato da Lupak (Messaggio 24225337)
Io proverei in qualche modo a lavorare lì dentro col tuo ragazzo, insomma, come faresti da titolare e vedere se riuscite a cavare qualcosa in più. Magari vai alla Fit e chiedi spiegazioni su come sia possibile lavorare lì per un annetto, pagandogli un tot al mese e prendendo tu gli aggi. Insomma, non so nemmeno io come fanno i tabaccai da queste parti, ma qualche modo troveranno.

non penso prorio che si possa fare :no: , almeno facendo le cose tutte in regola , in nero si può fare tutto
poi dai per ipotesi che il tabaccaio passato l'anno cambi idea e voglia vendere a qualcun'altro ?? , lei si ritrova disoccupata e senza tabaccheria

orifox 29-01-10 14:54

Quella di riuscire ad incrementare un pò è la mia speranza, le potenzialità ci sono, poi si vedrà OK!

in somniis video 29-01-10 19:36

:mmmm:scusate ragazzi, che voi sappiate sarebbe particolarmente difficile e/o costoso richiedere l'aggiunta di lotto, superenal, giochi vari e distributore automatico di sigarette? oggi mi hanno proposta una tabaccheria a 130K tratt(aggi moltobassi:24K, 700 di affitto con possibilità di affitt fondo comunicante non so ancora a quanto), il sig. che vende è anziano, tiene chiuso il sab pom e la domenica perchè purtroppo ha la moglie malata:(, ( spero per loro sia una bufala!) e quindi ci sarebbe potenzialmente un bel margine di incrementabilità, la mia paura è che la clientaela persa rimanga persa e non ci sia eventualità di recupero. Che ne dite, una tranvata? :yes:ciao

orifox 29-01-10 21:28

Dall'alto della mia inesperienza, posso dirti che per quanto riguarda i costi, non ne ho la più pallida idea... Per il resto, credo che dipenda molto dalla posizione, di passaggio, centro storico... e anche dalla presenza di altre ricevitorie. Comunque, memore dei consigli che hanno dato a me, secondo me non è un grande affare, ma se fossi in te terrei in considerazione i consigli dei più esperti più che il mio... Ti ho risposto per, come dire, condivisione di dubbi??? Siamo nella stessa situazione e parlare con te mi incoraggia!!!!!!!!!!

Segnali di fumo 30-01-10 13:35

Citazione:

Originalmente inviato da in somniis video (Messaggio 24239226)
:mmmm:scusate ragazzi, che voi sappiate sarebbe particolarmente difficile e/o costoso richiedere l'aggiunta di lotto, superenal, giochi vari e distributore automatico di sigarette? oggi mi hanno proposta una tabaccheria a 130K tratt(aggi moltobassi:24K, 700 di affitto con possibilità di affitt fondo comunicante non so ancora a quanto), il sig. che vende è anziano, tiene chiuso il sab pom e la domenica perchè purtroppo ha la moglie malata:(, ( spero per loro sia una bufala!) e quindi ci sarebbe potenzialmente un bel margine di incrementabilità, la mia paura è che la clientaela persa rimanga persa e non ci sia eventualità di recupero. Che ne dite, una tranvata? :yes:ciao

per il distributore automatico non c'è nessun problema , superenalotto e win for life fan parte della sisal , devi far richiesta ma non è detto che ti diano la licenza soprattutto se in zona ne hai un'altra attiva ( costi - linea telefonica dedicata e un canone fisso 200€ mensile + 300-400€ di attivazione se non mi ricordo male ) , per il lotto e g&v calcolano l'incasso medio delle ricevitorie in zona , se non superano un certo importo , niente nuove licenze ( costi - per l'attivazione non mi ricordo , si pagano delle fidejussioni che variano a seconda degli incassi )
la sisal è abbastanza veloce , per avere il lotto bisogna aspettare minimo 1 anno
per informazioni più precise è meglio che sentite la FIT
non so se ti sei sbagliato , ma il reddito totale di questa rivendita e di 24k :mmmm: , vuole 130k per qualcosa che rende zero :eek::eek:

savefire 30-01-10 13:52

mi aggiungo al gruppo, sono in trattativa per l'acquisto di una tabaccheria e vedo che questo e' l'unico forum serio e frequentato da persone competenti e ........ futuri colleghi.

ts2002 31-01-10 11:17

Originalmente inviato da Lupak
Io proverei in qualche modo a lavorare lì dentro col tuo ragazzo, insomma, come faresti da titolare e vedere se riuscite a cavare qualcosa in più. Magari vai alla Fit e chiedi spiegazioni su come sia possibile lavorare lì per un annetto, pagandogli un tot al mese e prendendo tu gli aggi. Insomma, non so nemmeno io come fanno i tabaccai da queste parti, ma qualche modo troveranno.

non penso prorio che si possa fare , almeno facendo le cose tutte in regola , in nero si può fare tutto
poi dai per ipotesi che il tabaccaio passato l'anno cambi idea e voglia vendere a qualcun'altro ?? , lei si ritrova disoccupata e senza tabaccheria

infatti non si può proprio fare............è impossibile che il monopolio dia questa possibilità, o si rileva la tabaccheria oppure puoi diventare un dipendente ma non lavorarci per un pò per vedere come vanno le cose........magari si potesse :-) lo farebbero tutti

orifox 31-01-10 14:04

Salve a tutti! Chiedevo lumi su una cosa... L'altro giorno la ragazza che ha l'altra tabaccheria ha detto che ha fatto richiesta per il lotto già l'anno scorso. Ha pure detto che le avevano risposto che a Natale 2009 l'avrebbe avuto. Sono andata a vedere le graduatorie di assegnazione, ma il suo nome non risulta. Queste graduatorie sono precise? Grazie e buona domenica a tutti!

orifox 31-01-10 14:26

Aggiungo che, guardando meglio,ho visto che in quella del 2007 c'era il precedente proprietario, che però non compare in quelle del 2008 e 2009.

Serdon63 31-01-10 19:48

Citazione:

Originalmente inviato da orifox (Messaggio 24247898)
Aggiungo che, guardando meglio,ho visto che in quella del 2007 c'era il precedente proprietario, che però non compare in quelle del 2008 e 2009.

Da quello che sò io non serve a nulla,una volta confermato ti viene comunicato con tutte le tariffe da versare ed in quel momento devi provvedere all'attivazione,ma essendo nominale tu non puoi usare le graduatoria fatta dal precedente proprietario,solo lui può approfittarne ma per un'anno NON può rivendere l'autorizzazione.
Spero di essere stato chiaro,la tabaccheria che sto valutando io ha ricevuto conferma proprio a gennaio 2010 e l'attuale proprietario non intende procedere avendo l'intenzione di vendere subito,ma io che rileverei il tutto nemmeno posso usarla!!!!Devo fare entro marzo una nuova richiesta e aspettare ancora i canonici 2 anni per avere il lotto!!!

orifox 31-01-10 20:36

Quindi, praticamente, se non c'è il suo nome in graduatoria, vuol dire che non ha fatto richiesta.... Per il tuo problema, non potrebbe attivarla lui e aspettare un anno a vendere? Non che io me ne intenda molto, ma in questo modo la licenza acquisterebbe anche valore. D'altro canto, se tu la prendi senza lotto e in zona non c'è un'altra ricevitoria, forse potresti anche aspettare. Boh... te l'ho detto non ci capisco ancora molto...

Serdon63 01-02-10 11:00

Citazione:

Originalmente inviato da orifox (Messaggio 24250223)
Quindi, praticamente, se non c'è il suo nome in graduatoria, vuol dire che non ha fatto richiesta.... Per il tuo problema, non potrebbe attivarla lui e aspettare un anno a vendere? Non che io me ne intenda molto, ma in questo modo la licenza acquisterebbe anche valore. D'altro canto, se tu la prendi senza lotto e in zona non c'è un'altra ricevitoria, forse potresti anche aspettare. Boh... te l'ho detto non ci capisco ancora molto...

Esatto la richiesta è nominale e non riferita alla tabaccheria!!
Nel mio caso lui non intende attivarla in quanto per problemi familiari proprio non ci pensa a rimandare la vendita!
Poi come dicevo a relativamente poca distanza (150mt circa) esiste già un altra tabaccheria/lotto/sisal/edicola il tutto in un buco di 20mt quadrati(puoi immaginare il casino che esiste in quel locale!!!
Di positivo c'è che si trova in centro paese in zona di buon passaggio,come costi l'affitto è bassissimo(360 euro/mese) ampia metratura (80mt) con possibilità quindi di estendere anche ad altre attività correlate,anche se il locale necessita di un poco di ammodernamento,insomma sono MOLTO indeciso!!

orifox 01-02-10 14:37

Credo che si debba anche valutare se la tabaccheria ha già una clientela affezionata o se devi , come dire, recuperarla. Poi, in attesa del lotto, potresti anche attivare un punto snai, cioè di raccolta scommesse, ma lì dipende anche dal posto, se è un paese grande o piccolo, se c'è afflusso turistico ecc. Il discorso snai mi è venuto in mente perchè ne ho visto uno proprio stamattina, però in città. Ti dico, io le sparo, ma forse, vista la mia inesperienza, parlo a vanvera........

ts2002 01-02-10 14:46

I punti SNAI e Better non sono così semplici da aprire, dipende se ci sono posti liberi in zona, ora come ora sono già tutti concessi, la normativa prevede un max di punti vendita e se ne possono aprire di nuovi solo se qualcuno rinuncia.
SNAI ha in più la possibilità di una concessione con carta prepagata e non a scommessa libera come in tutte le ricevitorie ..........naturalmente il tutto non è gratuito ma si paga

orifox 02-02-10 11:41

Quindi è sempre tutto complicato.... Peccato per la snai, ci stavo facendo un pensierino.... Per quanto mi riguarda, ieri sono stata dal mio commercialista e mi ha detto che i soldi che chiede sono troppi, dovrei provare a tirare giù 10k.Ma... ci provo. Mi ha anche detto un'altra cosa, che può essere utile a tutti quelli che vogliono iniziare una nuova attività commerciale... Confcommercio e confesercenti hanno attivato un qualcosa che permette di avere mutui più agevolati. Non ho capito bene i dettagli, ma se non lo sapevate, provate ad informarvi!!

Serdon63 02-02-10 12:05

Io ora ho il bilancio 2008(primo anno dell'attuale proprietario) e stò aspettando quello del 2009 per andare dal commercialista a fare 2 chiacchiere.
Comunque a fronte di ricavi totali di 50K e totali costi (a bilancio) di 35k restano 15K di reddito d'impresa!!
Un po "pochini" x chiedere 140k per la licenza o sbaglio??!

Interessante sta cosa dei mutui agevolati,vedrò di informarmi meglio!

ts2002 02-02-10 12:34

sono pochini si ....se poi su quei 15 devi pagarci pure le imposte allora mi sa che non ne vale la pena.........ecco spiegato il motivo della vendita dell'attività dopo solo due anni, era accaduto anche a me, una tabaccheria davvero bella, con dei ricavi molto bassi per vari motivi, anche di salute da parte del proprietario, cercava di venderla dopo due anni di attività (il minimo consetito per legge), naturalmente a prezzo folle, solo perchè in centro città e con possibilità di sviluppo (secondo lui) .....è passato più di un'anno ed è ancora li in cerca di acquirenti e gli incassi sempre peggio.......

orifox 02-02-10 18:37

Salve a tutti! Dalle mie parti le cose stanno prendendo una piega interessante... La proxima settimana andiamo, insieme al gestore, dal mio commercialista per vedere come gestiere passaggio e pagamenti. Dai discorsi fatti oggi ho capito che sono disposti a scendere di qualcosa, soprattutto se non paghiamo dilazionato ma sull'unghia.Forse la mia vita è a una svolta...:confused:
Oddio, a dire il vero, non ho ancora l'ok della banca, ma spero in bene...:eek:

ts2002 03-02-10 10:47

ottima notizia .-)

springer 04-02-10 16:31

Ciao a tutti , mi presento :
ho 52 anni , sposato e risiedo in un paese di 19000 abitanti in provincia di Milano .
Per una serie di motivi che sarebbe un po' lungo spiegarvi , ho deciso di investire in una nuova attivita' con l' obbiettivo di diversificare le mie entrate con l' intento di aumentarle ( spero :rolleyes:OK!) .
Non sara' percio' l' attivita principale ma servira' ad arrotondare quelle provenienti dalla mia attuale che sono leggermente in calo .
La scelta e' caduta su una " Tabaccheria " ( poi se a qualcuno interessa posso spiegare il perche' ) attivita' di cui non conosco nulla , motivo per cui mi sono messo a smanettare con il " marchingegno " su Internet e al primo tentativo eccomi arrivato in questo bello e animato Forum .
Ho letto tutto , dal primissimo intervento di " Napolitrade " che ha dato vita a tutta questa discussione , a oggi , e devo dire che grazie a tutti i commenti fatti , ho via via aumentato in maniera considerevole il bagaglio di conoscenza su questa attivita' oltre ad aver apprezzato l' assidua presenza e prodiga elargizione di consigli da parte di diversi utenti . Non me ne vogliano altri , ma mi sento di indicare " Segnali di fumo " su tutti .
Ho aumentato in maniera considerevole le mie conoscenze dicevo , ma ovviamente le lacune permangono ed allora eccomi a porvi alcune domande sperando nella vostra cortesia e comprensione nel darmi risposta .
Prima di tutto una panoramica generale ( parziale visto che ancora non ho approfondito in pieno ma solo marginalmente la cosa con l' attuale proprietario ) per rendere chiaro il contesto :
Si tratterebbe di un Bar Tabaccheria ( e Lotto ) aperto in una zona di buon passaggio neanche tanti anni fa ( 6 ) che versa in uno stato di totale abbandono gestionale da parte del proprietario . Entri a comprare sigarette , non le ha quasi mai e quando le ha si tratta di pochissime marche che ti tira fuori da sotto il banco come se stesse contrabbandando qualcosa piu' che venderle legalmente . Dice che non le tiene e/o ne tiene poche perche' gliele rubano . Pero' qui da voi ho saputo che se non paghi puntualmente il Monopolio , per uno o due mesi non ti forniscono . Una sorta di punizione . Chissa' se sara' per questo o per quello che dice lui . Mah .....:rolleyes:
Il bar e' sempre semideserto . L' ultima volta che ci ho messo piede alle 10 di mattina c'era una persona sola ( che leggeva il giornale ) .
Non fumo e non sono mai stato a far colazione in quel bar , ma quelle pochissime volte che mi e' capitato l' ho sempre trovato piu' o meno cosi' . Il proprietario non fa nulla per cercare di tirare su l' ambiente , le cose gli vanno sempre peggio , da qui la decisione di venderlo .
Ne vengo casualmente a conoscenza e inizio a sondare il terreno : Vuole 200.000 euro perche' dice che e' quello che lo ha pagato 6 anni fa quando lo ha rilevato e vuole solo recuperare ( rimettendoci visto gli anni passati ) quello da lui pagato all' epoca . Le condizioni di pagamento sono : 50.000 euro subito il resto dilazionato negli anni ( non meglio quantificati e da stabilire ).
Sempre qui ho imparato che per un' attivita' come questa , il suo valore lo si stabilisce in base al parametro " aggi x 3 " oppure " ricavato netto per 5/6 " .
Non ho approfondito ancora la cosa ma a occhio credo che la cifra richiesta e' molto ma molto piu' alta di quella che ne deriverebbe utilizzando questo metodo di " calcolo ".
La domanda che voglio porvi e' allora questa ( poi se avrete pazienza e volonta' di rispondermi ne seguiranno altre ) :
Al di la di questi calcoli basati sui ricavi e considerando che con moltissima probabilita' lo stato in cui versa l' esercizio e' per esclusiva incapacita' di quello che attualmente lo conduce ( tutti e ripeto TUTTI i bar del paese pur non essendo dei bar particolari vanno a gonfie vele , sono sempre pieni di gente , lui e' l'unico che e' in difficolta' ) e considerando che su questo ( l' incrementabilita' del fatturato sia nella vendita di sigarette che del bar ) il proprietario attuale punta nel fare la sua alta richiesta , esiste un PARAMETRO MINIMO DI VENDITA a cui far riferimento che esuli dai calcoli fatti in base a " aggi " o ricavati netti ?? Cioe' , in base a questi si stabilisce il valore massimo a cui un'attivita' si vende . Se si riuscisse a stabilire un valore minimo io potrei stare nel mezzo dei due parametri , con la quasi totale certezza di non andare distante dal valore reale ( considerando l' incrementabilita' del fatturato ) .
Una cosa che ci tengo a precisare e' che per indole e principio , non me la sento di " strozzare " il proprietario con una sorta di ricatto " prendere o lasciare " approfittando del suo stato di necessita' attuale . Voglio pagare il giusto senza approfittarne . So che e' contrario al mondo degli affari ma e' cosi' che sono fatto . Nello stesso tempo non voglio pero' regalare migliaia di euro , perche' da regalarne non ne ho .

Lo so ..... e' un po' un casino e non so se sono stato chiaro . Spero comunque di si .

E allora , grazie per le eventuali risposte e un 'amichevole " ciao " a tutti voi .
;)
P.S. Scusate la lunghezza , ma credo che le premesse fossero necessarie a far capire meglio il contesto . Mi riprometto la prossima volta di essere piu' conciso .

orifox 04-02-10 20:07

Che dire.............. la lunghezza c'è tutta!!!!
Scherzi a parte, la tua situazione è un pò complicata e non mi permetto di darti risposte perchè la mia conoscenza della materia è quantomeno scarsa... Stasera scrivo per dire che sono triste :( La mia trattativa è andata a farsi benedire.............. oggi ho chiamato il gestore per confermare l'appuntamento dal mio commercialista e purtoppo mi ha detto che è alla stretta finale con un altro acquirente KO! Non mi ha chiuso la porta ma quasi..............
Mi butterò sui concorsi :(

Lupak 04-02-10 20:56

Citazione:

Originalmente inviato da springer (Messaggio 24294526)
P.S. Scusate la lunghezza , ma credo che le premesse fossero necessarie a far capire meglio il contesto . Mi riprometto la prossima volta di essere piu' conciso .

1 - non si tratta di strozzare, ma di pagare il giusto prezzo. Se lui 6 anni fa ha preso un buon bar e lo ha ridotto in questo stato non può pretendere la stessa cifra
2 - assicurati che non abbia pendenze col fisco o col monopolio, che in qualche modo potrebbero passare a te
3 - non pensare di riuscire facilmente lì dove altri hanno fallito (prima regola del commercio)

Per il resto, tu devi pagare il giusto prezzo. 3 volte gli aggi mi sembra molto, in questo caso.

Serdon63 04-02-10 21:17

Citazione:

Originalmente inviato da orifox (Messaggio 24298322)
Che dire.............. la lunghezza c'è tutta!!!!
Scherzi a parte, la tua situazione è un pò complicata e non mi permetto di darti risposte perchè la mia conoscenza della materia è quantomeno scarsa... Stasera scrivo per dire che sono triste :( La mia trattativa è andata a farsi benedire.............. oggi ho chiamato il gestore per confermare l'appuntamento dal mio commercialista e purtoppo mi ha detto che è alla stretta finale con un altro acquirente KO! Non mi ha chiuso la porta ma quasi..............
Mi butterò sui concorsi :(

Ma dai non disperare!!Poi non sarà l'unica tabaccheria in vendita nella tua zona!!Non avere fretta e vedrai che se con questa va male avrai altre occasioni!

orifox 04-02-10 21:29

Purtroppo si, è l'unica tabaccheria in zona, ne ho visto un'altra ma è lontana da dove abito io ( circa 60 KM) e il prezzo è mooooolto diverso...... Che dire.. il mio compagno dice di non abbattermi, ma ci sono rimasta male... mi ero già immaginata la mia vita futura, mi servirà da lezione................ saluti e grazie a tutti, siete stati miei colleghi per un pò... e mi avete dato degli ottimi consigli. Vi ringrazio ancora e magari ci si risente....... baci!!

Segnali di fumo 05-02-10 12:26

Citazione:

Originalmente inviato da springer (Messaggio 24294526)
Ciao a tutti , mi presento :
ho 52 anni , sposato e risiedo in un paese di 19000 abitanti in provincia di Milano .
Per una serie di motivi che sarebbe un po' lungo spiegarvi , ho deciso di investire in una nuova attivita' con l' obbiettivo di diversificare le mie entrate con l' intento di aumentarle ( spero :rolleyes:OK!) .
Non sara' percio' l' attivita principale ma servira' ad arrotondare quelle provenienti dalla mia attuale che sono leggermente in calo .
La scelta e' caduta su una " Tabaccheria " ( poi se a qualcuno interessa posso spiegare il perche' ) attivita' di cui non conosco nulla , motivo per cui mi sono messo a smanettare con il " marchingegno " su Internet e al primo tentativo eccomi arrivato in questo bello e animato Forum .
Ho letto tutto , dal primissimo intervento di " Napolitrade " che ha dato vita a tutta questa discussione , a oggi , e devo dire che grazie a tutti i commenti fatti , ho via via aumentato in maniera considerevole il bagaglio di conoscenza su questa attivita' oltre ad aver apprezzato l' assidua presenza e prodiga elargizione di consigli da parte di diversi utenti . Non me ne vogliano altri , ma mi sento di indicare " Segnali di fumo " su tutti .
Ho aumentato in maniera considerevole le mie conoscenze dicevo , ma ovviamente le lacune permangono ed allora eccomi a porvi alcune domande sperando nella vostra cortesia e comprensione nel darmi risposta .
Prima di tutto una panoramica generale ( parziale visto che ancora non ho approfondito in pieno ma solo marginalmente la cosa con l' attuale proprietario ) per rendere chiaro il contesto :
Si tratterebbe di un Bar Tabaccheria ( e Lotto ) aperto in una zona di buon passaggio neanche tanti anni fa ( 6 ) che versa in uno stato di totale abbandono gestionale da parte del proprietario . Entri a comprare sigarette , non le ha quasi mai e quando le ha si tratta di pochissime marche che ti tira fuori da sotto il banco come se stesse contrabbandando qualcosa piu' che venderle legalmente . Dice che non le tiene e/o ne tiene poche perche' gliele rubano . Pero' qui da voi ho saputo che se non paghi puntualmente il Monopolio , per uno o due mesi non ti forniscono . Una sorta di punizione . Chissa' se sara' per questo o per quello che dice lui . Mah .....:rolleyes:
Il bar e' sempre semideserto . L' ultima volta che ci ho messo piede alle 10 di mattina c'era una persona sola ( che leggeva il giornale ) .
Non fumo e non sono mai stato a far colazione in quel bar , ma quelle pochissime volte che mi e' capitato l' ho sempre trovato piu' o meno cosi' . Il proprietario non fa nulla per cercare di tirare su l' ambiente , le cose gli vanno sempre peggio , da qui la decisione di venderlo .
Ne vengo casualmente a conoscenza e inizio a sondare il terreno : Vuole 200.000 euro perche' dice che e' quello che lo ha pagato 6 anni fa quando lo ha rilevato e vuole solo recuperare ( rimettendoci visto gli anni passati ) quello da lui pagato all' epoca . Le condizioni di pagamento sono : 50.000 euro subito il resto dilazionato negli anni ( non meglio quantificati e da stabilire ).
Sempre qui ho imparato che per un' attivita' come questa , il suo valore lo si stabilisce in base al parametro " aggi x 3 " oppure " ricavato netto per 5/6 " .
Non ho approfondito ancora la cosa ma a occhio credo che la cifra richiesta e' molto ma molto piu' alta di quella che ne deriverebbe utilizzando questo metodo di " calcolo ".
La domanda che voglio porvi e' allora questa ( poi se avrete pazienza e volonta' di rispondermi ne seguiranno altre ) :
Al di la di questi calcoli basati sui ricavi e considerando che con moltissima probabilita' lo stato in cui versa l' esercizio e' per esclusiva incapacita' di quello che attualmente lo conduce ( tutti e ripeto TUTTI i bar del paese pur non essendo dei bar particolari vanno a gonfie vele , sono sempre pieni di gente , lui e' l'unico che e' in difficolta' ) e considerando che su questo ( l' incrementabilita' del fatturato sia nella vendita di sigarette che del bar ) il proprietario attuale punta nel fare la sua alta richiesta , esiste un PARAMETRO MINIMO DI VENDITA a cui far riferimento che esuli dai calcoli fatti in base a " aggi " o ricavati netti ?? Cioe' , in base a questi si stabilisce il valore massimo a cui un'attivita' si vende . Se si riuscisse a stabilire un valore minimo io potrei stare nel mezzo dei due parametri , con la quasi totale certezza di non andare distante dal valore reale ( considerando l' incrementabilita' del fatturato ) .
Una cosa che ci tengo a precisare e' che per indole e principio , non me la sento di " strozzare " il proprietario con una sorta di ricatto " prendere o lasciare " approfittando del suo stato di necessita' attuale . Voglio pagare il giusto senza approfittarne . So che e' contrario al mondo degli affari ma e' cosi' che sono fatto . Nello stesso tempo non voglio pero' regalare migliaia di euro , perche' da regalarne non ne ho .

Lo so ..... e' un po' un casino e non so se sono stato chiaro . Spero comunque di si .

E allora , grazie per le eventuali risposte e un 'amichevole " ciao " a tutti voi .
;)
P.S. Scusate la lunghezza , ma credo che le premesse fossero necessarie a far capire meglio il contesto . Mi riprometto la prossima volta di essere piu' conciso .

la regoletta aggio*3 o utile netto*6/7 vale solo per la tabaccheria , coi bar non so come funziona ( non so se si usa come parametro gli scontrini battuti o il caffe consumato:mmmm:)
senza qualche dato alla mano è difficile fare una valutazione
il bar-tabacchi lo gestiresti tu con moglie-figli o ci metti dentro qualche dipendente ??
(veramente ti sei letto tutte e due i 3D al completo:eek::D)
Citazione:

Originalmente inviato da orifox (Messaggio 24298322)
Che dire.............. la lunghezza c'è tutta!!!!
Scherzi a parte, la tua situazione è un pò complicata e non mi permetto di darti risposte perchè la mia conoscenza della materia è quantomeno scarsa... Stasera scrivo per dire che sono triste :( La mia trattativa è andata a farsi benedire.............. oggi ho chiamato il gestore per confermare l'appuntamento dal mio commercialista e purtoppo mi ha detto che è alla stretta finale con un altro acquirente KO! Non mi ha chiuso la porta ma quasi..............
Mi butterò sui concorsi :(

non è che avete tirato troppo sul prezzo ?
non riesco a capire come fa a dire il tuo commercialista che costa troppo , dai dati da te postati sono 56k di solo aggi + aggiungi qualche extra si arriva tranquilli a 60-65k
ti chiedeva 75k compreso magazzino , non dico che te la regalava , ma quasi :mmmm:

orifox 05-02-10 13:22

Ciao, no, non abbiamo tirato sul prezzo... avevo solo chiesto, se visto il calo degli ultimi due anni, si poteva trattare ma su 5/6k, non di più. O, in alternativa, pagare una parte a rate e non tutti insieme. E sembrava che si potesse fare... Poi mi ha detto quello che ho scritto ieri... Non so, ma ho la sensazione di essere stata usata per dare una svolta ad un'altra trattativa che probabilmente era già in atto.

Segnali di fumo 05-02-10 14:31

Citazione:

Originalmente inviato da orifox (Messaggio 24306117)
Ciao, no, non abbiamo tirato sul prezzo... avevo solo chiesto, se visto il calo degli ultimi due anni, si poteva trattare ma su 5/6k, non di più. O, in alternativa, pagare una parte a rate e non tutti insieme. E sembrava che si potesse fare... Poi mi ha detto quello che ho scritto ieri... Non so, ma ho la sensazione di essere stata usata per dare una svolta ad un'altra trattativa che probabilmente era già in atto.

o sta bleffando o molto probabilmente c'era già sotto qualcun'altro che offre più di te , se non hai fretta , vedrai che un'altra buona occasione la trovi lo stesso , in bocca al lupo ;)

orifox 05-02-10 20:28

Speriamo! Grazie a tutti!

springer 06-02-10 11:32

Grazie per le risposte .

Aggiungo qualche particolare per Segnali di fumo e per chi avra' la cortesia di rispondermi .

La mia idea sarebbe esattamente questa : rilevare la sola Tabaccheria - Lotto ( il proprietario e' d'accordo ) dedicandogli io o mia moglie ( niente figli ) mezza giornata e l' altra mezza gestirla con un part-time . Sembra ci sia un cinese intenzionato a rilevare il bar ( che a me personalmente non interessa ) che non puo' essendo straniero ottenere la licenza dal Monopolio . Se si riuscisse a combinare vorrei prima trasferire il " Tabacchi " in un negozio poco distante che si trova secondo me in una posizione migliore . Mi sembra di ricordare sia meglio lo facesse l' attuale proprietario PRIMA di cedere l' attivita' altrimenti DOPO sarei vincolato a rimanerci per almeno tre anni . Giusto ??
In subordine , ma la cosa non mi entusiasma per niente , rilevare il tutto - tenere io il " Tabacchi " e dare in gestione il Bar . Ma e' possibile e facile da farsi ?? .
Altra cosa che vorrei chiedere e' nel caso mi trasferissi nel nuovo negozio , la distanza dal Tabaccaio piu' vicino . Ho letto qui che devono essere minimo 300 metri . Ho misurato con il contachilometri della macchina e la distanza facendo il tragitto piu' breve e' di circa 270 metri . La domanda e' : sono molto fiscali nel misurarla ?? Chi e' preposto a farlo ?? Entrano in gioco altre motivazioni che possano far passare in secondo piano quei 30/40 metri in meno rispetto ai 300 di legge ?? Ad esempio vicinanza con scuole - banche - mercato - altri esercizi commerciali ecc. ecc. ??
Ultimissima cosa : Si :yes:....... ho letto tutto . Ci ho impiegato una giornata intera ma e' stato piacevole e istruttivo farlo .
Ciao !OK!

aemxle 06-02-10 17:22

Citazione:

Originalmente inviato da springer (Messaggio 24315285)
Grazie per le risposte .

Aggiungo qualche particolare per Segnali di fumo e per chi avra' la cortesia di rispondermi .

La mia idea sarebbe esattamente questa : rilevare la sola Tabaccheria - Lotto ( il proprietario e' d'accordo ) dedicandogli io o mia moglie ( niente figli ) mezza giornata e l' altra mezza gestirla con un part-time . Sembra ci sia un cinese intenzionato a rilevare il bar ( che a me personalmente non interessa ) che non puo' essendo straniero ottenere la licenza dal Monopolio . Se si riuscisse a combinare vorrei prima trasferire il " Tabacchi " in un negozio poco distante che si trova secondo me in una posizione migliore . Mi sembra di ricordare sia meglio lo facesse l' attuale proprietario PRIMA di cedere l' attivita' altrimenti DOPO sarei vincolato a rimanerci per almeno tre anni . Giusto ??
In subordine , ma la cosa non mi entusiasma per niente , rilevare il tutto - tenere io il " Tabacchi " e dare in gestione il Bar . Ma e' possibile e facile da farsi ?? .
Altra cosa che vorrei chiedere e' nel caso mi trasferissi nel nuovo negozio , la distanza dal Tabaccaio piu' vicino . Ho letto qui che devono essere minimo 300 metri . Ho misurato con il contachilometri della macchina e la distanza facendo il tragitto piu' breve e' di circa 270 metri . La domanda e' : sono molto fiscali nel misurarla ?? Chi e' preposto a farlo ?? Entrano in gioco altre motivazioni che possano far passare in secondo piano quei 30/40 metri in meno rispetto ai 300 di legge ?? Ad esempio vicinanza con scuole - banche - mercato - altri esercizi commerciali ecc. ecc. ??
Ultimissima cosa : Si :yes:....... ho letto tutto . Ci ho impiegato una giornata intera ma e' stato piacevole e istruttivo farlo .
Ciao !OK!



In merito alla distanza sarei interessato anche io... il mio locale dista (percorso pedonale più breve) 290metri dal tabacchino più vicino, sono molto fiscali nell'effettuare le misure? Penso comunque che per quanto riguarda le misurazioni bisognerebbe rivolgersi alla FIT...

bear$ 06-02-10 23:21

L'avete poi trovato?............
 
http://www.angolohermes.com/Approfon...gini/Graal.gif

:o

frateguardiano 07-02-10 09:53

..... il santo Graaal no... ma proviamo a non demordere...
Ritorno a distanza di quasi 8 mesi dalle mie precedenti richieste di aiuto/valutazione
a cui avete risposto (grazie particolare a Segnali di fumo che vedo sempre attento e disponibile)...

Nel ricco Nord Est dove risiedo... la crisi si sta facendo sempre piu' sentire... è non parlo non solo della crisi economica ma ... esistenziale.
Dopo 23 anni di onorato servizio e stipendio adeguato... l'azieda dove lavoro ha tagliato tutto e tutti e chi resta deve rendere non al 150%..
la qualità di vita, i rapporti fra colleghi , tutto letteralmente rovinato... non mi dilungo oltre.

Con il marito di mia cugina vorremmo rilevarere una tabaccheria senza rivendita giornali
in modo da avere la domenica libera e poterci turnare il in caso di necessità delle rispettive famiglie.


Questo è quanto avrei trovato in un paese a pochi km da dove viviamo

Tabaccheria con quadro RG da 98.500 euro
Tabacchi 53.000
Lotterie 25.000
Bollati 2.500
Altri 18.000
Distributore automatico esterno - 1 slot - Affitto euro 790/mese
Posizione - centro paese da 15.000 abitanti, parchegggio, altri negozi affiancati
Richiesta euro 250.000
Costo agenzia 4% (10.000)
a spanne giacenze magazzino 20.000

Calcolo redditi da 2° anno - DITEMI SE SBAGLIO

reddito lordo € 98.500
A
spese varie € 19.000
ammortamento avviamento (18 ANNI) € 10.417
ammortamento aggio (50% AGGI ANNO PREC) ???
reddito imponibile € 69.083 B

INPS 21,09 € 14.570
IRPEF (6950 piu' parte eccedente la differenza fra 28800- reddito imponibile) *38% € 11.997
IRAP 3,9 € 2.694
TOTALE TASSE € 29.261 C


REDDITO NETTO (B-C) € 39.822


quindi circa 1660 euro/mese a testa... stipendio che permette di viviere, considerando che entrambi
abbiamo mogli che lavorano part time ed altri redditi da investimenti.

DOMANDE...
a) la valutazione di 250.000 è centrata ?
b) quale forma societaria dovremmo usare, considerando che la licenza è nominativa e i coadiuvatori,se non erro possono essere nominati entro il 3^ grado
c) il 50% degli aggi anno precedente da versare il 12 rate al monopolio sono tutti da detrarre dal reddito del esercizio o se devono essere spalmati su piu' esercizi.

Grazie per ogni vostro suggerimento

13morris 07-02-10 11:14

Bah, sto notando che i prezzi stanno salendo un pò ovunque nel mondo. in russia acquistavi una apt komunalka a 30 mila dollari prima del 2001 oggi lo stesso vale 300, in pieno centro. un mio amico ne ha acquistati due negli anni novanta a meno di 50 mila e oggi si ritrova un patrimonio non indifferente..

in asia la situazione è la seguente: in indochina le attività hanno raggiunto prezzi mostruosi, aumenti nel giro di 10 anni da per esempio una guesthouse a phuket, da 50 euro a room al mese fino agli attuali 200, mentre il key money da pochi spiccioli a 40-100 mila euro. ricordo che non siete proprietari della guesthouse. fate i conti con una che ha 20 camere. molti keymoney hanno preso prezzi da urlo per colpa degli europei che si sono stabiliti la, hanno fallito, e voglionio rifilare la gatta per rifarsi.

alcuni esempi

recycling 07-02-10 11:24

Citazione:

Originalmente inviato da frateguardiano (Messaggio 24319576)
..... il santo Graaal no... ma proviamo a non demordere...
Ritorno a distanza di quasi 8 mesi dalle mie precedenti richieste di aiuto/valutazione
a cui avete risposto (grazie particolare a Segnali di fumo che vedo sempre attento e disponibile)...

Nel ricco Nord Est dove risiedo... la crisi si sta facendo sempre piu' sentire... è non parlo non solo della crisi economica ma ... esistenziale.
Dopo 23 anni di onorato servizio e stipendio adeguato... l'azieda dove lavoro ha tagliato tutto e tutti e chi resta deve rendere non al 150%..
la qualità di vita, i rapporti fra colleghi , tutto letteralmente rovinato... non mi dilungo oltre.

Con il marito di mia cugina vorremmo rilevarere una tabaccheria senza rivendita giornali
in modo da avere la domenica libera e poterci turnare il in caso di necessità delle rispettive famiglie.


Questo è quanto avrei trovato in un paese a pochi km da dove viviamo

Tabaccheria con quadro RG da 98.500 euro
Tabacchi 53.000
Lotterie 25.000
Bollati 2.500
Altri 18.000
Distributore automatico esterno - 1 slot - Affitto euro 790/mese
Posizione - centro paese da 15.000 abitanti, parchegggio, altri negozi affiancati
Richiesta euro 250.000
Costo agenzia 4% (10.000)
a spanne giacenze magazzino 20.000

Calcolo redditi da 2° anno - DITEMI SE SBAGLIO

reddito lordo € 98.500
A
spese varie € 19.000
ammortamento avviamento (18 ANNI) € 10.417
ammortamento aggio (50% AGGI ANNO PREC) ???
reddito imponibile € 69.083 B

INPS 21,09 € 14.570
IRPEF (6950 piu' parte eccedente la differenza fra 28800- reddito imponibile) *38% € 11.997
IRAP 3,9 € 2.694
TOTALE TASSE € 29.261 C


REDDITO NETTO (B-C) € 39.822


quindi circa 1660 euro/mese a testa... stipendio che permette di viviere, considerando che entrambi
abbiamo mogli che lavorano part time ed altri redditi da investimenti.

DOMANDE...
a) la valutazione di 250.000 è centrata ?
b) quale forma societaria dovremmo usare, considerando che la licenza è nominativa e i coadiuvatori,se non erro possono essere nominati entro il 3^ grado
c) il 50% degli aggi anno precedente da versare il 12 rate al monopolio sono tutti da detrarre dal reddito del esercizio o se devono essere spalmati su piu' esercizi.

Grazie per ogni vostro suggerimento

calcolato che l'inps si deduce dall'irpef?

orifox 07-02-10 11:47

Citazione:

Originalmente inviato da bear$ (Messaggio 24318905)

Caro bear$...... Sei proprio un mattacchione, e sei pure simpatico ;) Se vuoi possiamo provare a cercarlo insieme............. si sa mai che lo troviamo OK!

frateguardiano 07-02-10 12:28

Citazione:

Originalmente inviato da recycling (Messaggio 24319959)
calcolato che l'inps si deduce dall'irpef?

..... NO... quindi il calcolo come si modifica???

recycling 07-02-10 13:09

Citazione:

Originalmente inviato da frateguardiano (Messaggio 24320258)
..... NO... quindi il calcolo come si modifica???

devi togliere dall'imponibile irpef l'inps versata (con criterio di cassa) :)

frateguardiano 07-02-10 14:21

Citazione:

Originalmente inviato da recycling (Messaggio 24320441)
devi togliere dall'imponibile irpef l'inps versata (con criterio di cassa) :)

Grazie... provo a reimpostare il calcolo

operaio 07-02-10 20:33

http://www.finanzaonline.com/forum/s....php?t=1152769
date un vostro parere

aemxle 08-02-10 12:07

Citazione:

Originalmente inviato da aemxle (Messaggio 24317202)
In merito alla distanza sarei interessato anche io... il mio locale dista (percorso pedonale più breve) 290metri dal tabacchino più vicino, sono molto fiscali nell'effettuare le misure? Penso comunque che per quanto riguarda le misurazioni bisognerebbe rivolgersi alla FIT...



Chi ci aiuta?:)

frateguardiano 08-02-10 13:16

Citazione:

Originalmente inviato da recycling (Messaggio 24319959)
calcolato che l'inps si deduce dall'irpef?

modificato il calcolo... riamne qualche eruo in piu' in tasca

In ogni caso sarebbe interessante capire se la richiesta di 250.000
è "onesta" o no

Grazie a quanti possono rispondere

Serdon63 08-02-10 15:54

Una domanda tecnica,se nel bilancio del primo anno di attività dell'attuale gestore trovo 75k di avviamento è plausibile pensare che tale sia la cifra da lui pagata x rilevare 2 anni fà la tabaccheria?
Grazie

Segnali di fumo 08-02-10 17:42

Citazione:

Originalmente inviato da springer (Messaggio 24315285)
La mia idea sarebbe esattamente questa : rilevare la sola Tabaccheria - Lotto ( il proprietario e' d'accordo ) dedicandogli io o mia moglie ( niente figli ) mezza giornata e l' altra mezza gestirla con un part-time . Sembra ci sia un cinese intenzionato a rilevare il bar ( che a me personalmente non interessa ) che non puo' essendo straniero ottenere la licenza dal Monopolio . Se si riuscisse a combinare vorrei prima trasferire il " Tabacchi " in un negozio poco distante che si trova secondo me in una posizione migliore . Mi sembra di ricordare sia meglio lo facesse l' attuale proprietario PRIMA di cedere l' attivita' altrimenti DOPO sarei vincolato a rimanerci per almeno tre anni . Giusto ??
In subordine , ma la cosa non mi entusiasma per niente , rilevare il tutto - tenere io il " Tabacchi " e dare in gestione il Bar . Ma e' possibile e facile da farsi ?? .
Altra cosa che vorrei chiedere e' nel caso mi trasferissi nel nuovo negozio , la distanza dal Tabaccaio piu' vicino . Ho letto qui che devono essere minimo 300 metri . Ho misurato con il contachilometri della macchina e la distanza facendo il tragitto piu' breve e' di circa 270 metri . La domanda e' : sono molto fiscali nel misurarla ?? Chi e' preposto a farlo ?? Entrano in gioco altre motivazioni che possano far passare in secondo piano quei 30/40 metri in meno rispetto ai 300 di legge ?? Ad esempio vicinanza con scuole - banche - mercato - altri esercizi commerciali ecc. ecc. ??
Ultimissima cosa : Si :yes:....... ho letto tutto . Ci ho impiegato una giornata intera ma e' stato piacevole e istruttivo farlo .
Ciao !OK!

Citazione:

Originalmente inviato da aemxle (Messaggio 24317202)
In merito alla distanza sarei interessato anche io... il mio locale dista (percorso pedonale più breve) 290metri dal tabacchino più vicino, sono molto fiscali nell'effettuare le misure? Penso comunque che per quanto riguarda le misurazioni bisognerebbe rivolgersi alla FIT...

Condizioni per apertura tabaccheria
Per istituire una rivendita di tabacchi, devono sussistere le seguenti condizioni minime relativamente al locale proposto:

1) DISTANZA DALLA PIÙ VICINA RIVENDITA:

a) nei Comuni con popolazione superiore a 100.000 abitanti, non inferiore a m. 200;

b) nei Comuni con popolazione da oltre 30.000 fino a 100.000 abitanti, non inferiore a m. 250;

c) nei Comuni con popolazione da oltre 10.000 fino a 30.000 abitanti, non inferiore a m. 300;

d) nei Comuni con popolazione fino a 10.000 abitanti, non inferiore a m. 200. In ogni caso deve essere osservato anche il rapporto proporzionale fra la popolazione residente ed il numero delle rivendite (una per ogni 1.500 abitanti o frazione non inferiore a 800 abitanti);

e) nelle località sparse e distanti almeno m. 1.500 dal centro abitato e m. 600 dalla più vicina rivendita, è facoltà dell'Ispettorato compartimentale procedere all'istituzione della nuova tabaccheria, prescindendo dalla produttività minima.

La misurazione della distanza intercorrente tra il locale proposto e quello in cui funziona la più vicina rivendita deve essere effettuata seguendo il percorso pedonale più breve.

2) PRODUTTIVITÀ: Per produttività si intende la potenzialità economica della nuova rivendita, calcolata dall'Ispettorato compartimentale sulla base degli aggi realizzati, nell'anno precedente la richiesta, dalle tre rivendite più vicine.

L'importo di tale produttività varia in relazione al numero di abitanti del Comune.

di solito a prendere le distanze sono molto fiscali , nel dubbio meglio munirsi dello strumento che usano i geometri e farlo manualmente , le distanze vengono prese dalla FIT ( dovrebbe uscire il presidente o vice insieme al delegato di zona) , non mi ricordo se è possibile essere presente durante le misurazioni :mmmm:
se vuoi spostare la rivendita devi farlo fare al titolare attuale , altrimenti devi aspettare 2-3 anni
al monopolio interessa solo tutto quello che riguarda la tabaccheria , se vuoi separare il bar puoi farlo senza problemi ( dovrai sentire il comune) , tieni presente che l'accoppiata bar-tabacchi è qualla che dovrebbe dare i guadagni più alti

Citazione:

Originalmente inviato da frateguardiano (Messaggio 24319576)
..... il santo Graaal no... ma proviamo a non demordere...
Ritorno a distanza di quasi 8 mesi dalle mie precedenti richieste di aiuto/valutazione
a cui avete risposto (grazie particolare a Segnali di fumo che vedo sempre attento e disponibile)...

Nel ricco Nord Est dove risiedo... la crisi si sta facendo sempre piu' sentire... è non parlo non solo della crisi economica ma ... esistenziale.
Dopo 23 anni di onorato servizio e stipendio adeguato... l'azieda dove lavoro ha tagliato tutto e tutti e chi resta deve rendere non al 150%..
la qualità di vita, i rapporti fra colleghi , tutto letteralmente rovinato... non mi dilungo oltre.

Con il marito di mia cugina vorremmo rilevarere una tabaccheria senza rivendita giornali
in modo da avere la domenica libera e poterci turnare il in caso di necessità delle rispettive famiglie.


Questo è quanto avrei trovato in un paese a pochi km da dove viviamo

Tabaccheria con quadro RG da 98.500 euro
Tabacchi 53.000
Lotterie 25.000
Bollati 2.500
Altri 18.000
Distributore automatico esterno - 1 slot - Affitto euro 790/mese
Posizione - centro paese da 15.000 abitanti, parchegggio, altri negozi affiancati
Richiesta euro 250.000
Costo agenzia 4% (10.000)
a spanne giacenze magazzino 20.000

Calcolo redditi da 2° anno - DITEMI SE SBAGLIO

reddito lordo € 98.500
A
spese varie € 19.000
ammortamento avviamento (18 ANNI) € 10.417
ammortamento aggio (50% AGGI ANNO PREC) ???
reddito imponibile € 69.083 B

INPS 21,09 € 14.570
IRPEF (6950 piu' parte eccedente la differenza fra 28800- reddito imponibile) *38% € 11.997
IRAP 3,9 € 2.694
TOTALE TASSE € 29.261 C


REDDITO NETTO (B-C) € 39.822


quindi circa 1660 euro/mese a testa... stipendio che permette di viviere, considerando che entrambi
abbiamo mogli che lavorano part time ed altri redditi da investimenti.

DOMANDE...
a) la valutazione di 250.000 è centrata ?
b) quale forma societaria dovremmo usare, considerando che la licenza è nominativa e i coadiuvatori,se non erro possono essere nominati entro il 3^ grado
c) il 50% degli aggi anno precedente da versare il 12 rate al monopolio sono tutti da detrarre dal reddito del esercizio o se devono essere spalmati su piu' esercizi.

Grazie per ogni vostro suggerimento

a)per la valutazione usa la solita formuletta aggi*3 (tabacchi - giochi - valori bollati - ricariche - slot ) o utile netto*5/6
b)nell'ultimo numero del giornalino della fit è stato posto un quesito simile al tuo , ti faccio un riassunto
caratteristiche principali del contratto di associazione in partecipazione
dal punto di vista giuridico l'associante(imprenditore) attribuisce all'associato(il collaboratore) una partecipazione agli utili della sua impresa ricevendo in cambio un determinato apporto ( lavoro prestato nell'impresa)
con il contratto di associazione in partecipazione , il responsabile e legittimato giuridicamente alla gestione dell'impresa è comunque solo l'associante ; per impresa si intende quella costituita sia dalla tabaccheria che dall'attività derivante dalla licenza comunale specifica per i tabaccai , ovvero da altre attività esercitate come nel caso del bar
rimane pertanto all'associante l'esclusiva titolarità della stessa impresa , con il vincolo tuttavia di non poter cedere , senza il consenso dell'associato , beni ed attrezzature che rientrano nel contratto in associazione in partecipazione , in quanto beni aziendali
il contratto tra associato e associnte può essere a tempo determinato o indeterminato
c) non lo so :mmmm: , il 50% degli aggi viene calcolato su lotto+tabacchi dell'anno precedente

Segnali di fumo 08-02-10 17:50

Citazione:

Originalmente inviato da Serdon63 (Messaggio 24330404)
Una domanda tecnica,se nel bilancio del primo anno di attività dell'attuale gestore trovo 75k di avviamento è plausibile pensare che tale sia la cifra da lui pagata x rilevare 2 anni fà la tabaccheria?
Grazie

non sono un commercialista , ma penso che sia l'importo dichiarato davanti al notaio ( l'importo pagato potrebbe essere più alto )

recycling 08-02-10 17:55

Citazione:

Originalmente inviato da Serdon63 (Messaggio 24330404)
Una domanda tecnica,se nel bilancio del primo anno di attività dell'attuale gestore trovo 75k di avviamento è plausibile pensare che tale sia la cifra da lui pagata x rilevare 2 anni fà la tabaccheria?
Grazie

eventualmente è il residuo, l'avviamento ha l'ammortamento diretto

Segnali di fumo 08-02-10 18:36

Citazione:

Originalmente inviato da recycling (Messaggio 24332533)
eventualmente è il residuo, l'avviamento ha l'ammortamento diretto

ho fatto la mia solita figuraccia :eek::eek::D:D

frateguardiano 08-02-10 19:49

Citazione:

Originalmente inviato da Segnali di fumo (Messaggio 24332360)
Condizioni per apertura tabaccheria
Per istituire una rivendita di tabacchi, devono sussistere le seguenti condizioni minime relativamente al locale proposto:

1) DISTANZA DALLA PIÙ VICINA RIVENDITA:

a) nei Comuni con popolazione superiore a 100.000 abitanti, non inferiore a m. 200;

b) nei Comuni con popolazione da oltre 30.000 fino a 100.000 abitanti, non inferiore a m. 250;

c) nei Comuni con popolazione da oltre 10.000 fino a 30.000 abitanti, non inferiore a m. 300;

d) nei Comuni con popolazione fino a 10.000 abitanti, non inferiore a m. 200. In ogni caso deve essere osservato anche il rapporto proporzionale fra la popolazione residente ed il numero delle rivendite (una per ogni 1.500 abitanti o frazione non inferiore a 800 abitanti);

e) nelle località sparse e distanti almeno m. 1.500 dal centro abitato e m. 600 dalla più vicina rivendita, è facoltà dell'Ispettorato compartimentale procedere all'istituzione della nuova tabaccheria, prescindendo dalla produttività minima.

La misurazione della distanza intercorrente tra il locale proposto e quello in cui funziona la più vicina rivendita deve essere effettuata seguendo il percorso pedonale più breve.

2) PRODUTTIVITÀ: Per produttività si intende la potenzialità economica della nuova rivendita, calcolata dall'Ispettorato compartimentale sulla base degli aggi realizzati, nell'anno precedente la richiesta, dalle tre rivendite più vicine.

L'importo di tale produttività varia in relazione al numero di abitanti del Comune.

di solito a prendere le distanze sono molto fiscali , nel dubbio meglio munirsi dello strumento che usano i geometri e farlo manualmente , le distanze vengono prese dalla FIT ( dovrebbe uscire il presidente o vice insieme al delegato di zona) , non mi ricordo se è possibile essere presente durante le misurazioni :mmmm:
se vuoi spostare la rivendita devi farlo fare al titolare attuale , altrimenti devi aspettare 2-3 anni
al monopolio interessa solo tutto quello che riguarda la tabaccheria , se vuoi separare il bar puoi farlo senza problemi ( dovrai sentire il comune) , tieni presente che l'accoppiata bar-tabacchi è qualla che dovrebbe dare i guadagni più alti


a)per la valutazione usa la solita formuletta aggi*3 (tabacchi - giochi - valori bollati - ricariche - slot ) o utile netto*5/6
b)nell'ultimo numero del giornalino della fit è stato posto un quesito simile al tuo , ti faccio un riassunto
caratteristiche principali del contratto di associazione in partecipazione
dal punto di vista giuridico l'associante(imprenditore) attribuisce all'associato(il collaboratore) una partecipazione agli utili della sua impresa ricevendo in cambio un determinato apporto ( lavoro prestato nell'impresa)
con il contratto di associazione in partecipazione , il responsabile e legittimato giuridicamente alla gestione dell'impresa è comunque solo l'associante ; per impresa si intende quella costituita sia dalla tabaccheria che dall'attività derivante dalla licenza comunale specifica per i tabaccai , ovvero da altre attività esercitate come nel caso del bar
rimane pertanto all'associante l'esclusiva titolarità della stessa impresa , con il vincolo tuttavia di non poter cedere , senza il consenso dell'associato , beni ed attrezzature che rientrano nel contratto in associazione in partecipazione , in quanto beni aziendali
il contratto tra associato e associnte può essere a tempo determinato o indeterminato
c) non lo so :mmmm: , il 50% degli aggi viene calcolato su lotto+tabacchi dell'anno precedente

Grazie a segnali di fumo per la risposta e per la segnalazione dell'articolo
pubblicato dal giornalino FIT,

otebetti 09-02-10 14:29

Saluti
 
Salve a tutti.
Appena iscritto.
Posto in questa discussione (interessantissima) dopo aver letto più di 90 pagine per tenermi in contatto anche con le prossime risposte.
Ho trovato tutto molto interessante per il semplice motivo che mi stò interessando riguardo ad una tabaccheria.
Tra poco dovrei avere dati utili per poter fare una valutazione tra uscite ed entrate.
Quando li avrò, vorrei postarli qui per avere un giudizzio (specie da segnali di fumo).
Intanto ringrazio per tutte le risposte date sino ad ora a chi aveva dei dubbi o che voleva conferme.
Ripeto: ho trovato questa discussione veramente interessante.
Ah ! per chi interessa, vi ho trovato facendo una semplice richiesta su Google e siete apparsi voi.
Otebetti

recycling 09-02-10 14:36

questo 3d sta diventando di utilità sociale :D:D:D

aemxle 09-02-10 15:33

Citazione:

Originalmente inviato da recycling (Messaggio 24342369)
questo 3d sta diventando di utilità sociale :D:D:D

gli algoritmi di ricerca di google sono una bomba :D

Serdon63 09-02-10 15:42

Citazione:

Originalmente inviato da recycling (Messaggio 24342369)
questo 3d sta diventando di utilità sociale :D:D:D

Beh a me personalmente ha chiarito parecchi dubbi...anche se ancora molti ne rimangono!!:confused:

monic 09-02-10 19:33

Salve,ho trovato una tabaccheria in vendita e volevo una vostra 'valutazione'...!!!la tabaccheria è situata in ottima posizione in una strada a forte passaggio pedonale,i proprietari la stanno vendendo perchè sono anziani e vogliono andare in pensione!Gli aggi di tabacchi e lotto secondo il popretario sono di 100mila annui e la richiesta è di 350!!le cose che non mi convincono molto sono tre: 1)il negozio è di circa 10metri quadri,quindi oltre i tabacchi e il lotto non ti permette di vendere nient'altro o quasi!! 2)il locale non è provvisto di bagno....(questo a me sembra un'assurdità!!!!) 3)non ha i giochi della sisal ma solo il lotto!il proprietario dice che basta fare domanda e te li danno.....(a me pare un pò strano..!!!!) Cosa ne pensate??se effettivamente gli aggi sono quelli il prezzo è giusto considerando che non potrei aumentare il volume di vendita esponendo altri prodotti visto che lo spazio a disposizione non me lo permette? Vi ringrazio anticipatamente per le risposte che vorrete darmi!!!

Serdon63 09-02-10 19:46

Citazione:

Originalmente inviato da monic (Messaggio 24347478)
Salve,ho trovato una tabaccheria in vendita e volevo una vostra 'valutazione'...!!!la tabaccheria è situata in ottima posizione in una strada a forte passaggio pedonale,i proprietari la stanno vendendo perchè sono anziani e vogliono andare in pensione!Gli aggi di tabacchi e lotto secondo il popretario sono di 100mila annui e la richiesta è di 350!!le cose che non mi convincono molto sono tre: 1)il negozio è di circa 10metri quadri,quindi oltre i tabacchi e il lotto non ti permette di vendere nient'altro o quasi!! 2)il locale non è provvisto di bagno....(questo a me sembra un'assurdità!!!!) 3)non ha i giochi della sisal ma solo il lotto!il proprietario dice che basta fare domanda e te li danno.....(a me pare un pò strano..!!!!) Cosa ne pensate??se effettivamente gli aggi sono quelli il prezzo è giusto considerando che non potrei aumentare il volume di vendita esponendo altri prodotti visto che lo spazio a disposizione non me lo permette? Vi ringrazio anticipatamente per le risposte che vorrete darmi!!!

Ciao dalla mia poca esperienza in merito posso dirti che usando la formuletta aggi*3 arriviamo a 300K,che considerando anche la poca "espandibilità" del locale direi che possono essere sufficienti!
Per Sisal non dare per scontato che te la diano!!Non è cosi automatico!
Per il bagno è abbastanza consueto trovare tabaccherie senza!

Aspetta cmq info da chi ne sa + di me,io sono un novellino in questo campo.

monic 09-02-10 21:50

Citazione:

Originalmente inviato da Serdon63 (Messaggio 24347632)
Ciao dalla mia poca esperienza in merito posso dirti che usando la formuletta aggi*3 arriviamo a 300K,che considerando anche la poca "espandibilità" del locale direi che possono essere sufficienti!
Per Sisal non dare per scontato che te la diano!!Non è cosi automatico!
Per il bagno è abbastanza consueto trovare tabaccherie senza!

Aspetta cmq info da chi ne sa + di me,io sono un novellino in questo campo.

ti ringrazio serdon!!!infatti avevo pensato anche io che 350 fosse una valutazione troppo elevata considerando gli aggi!l'unica cosa che mi "turba" è l'assenza di un bagno privato e l'inesistenza di un magazzino,ho paura che non sia facile gestire questo tipo di attività senza avere un magazzino anche piccolo!!!spero che tu o qualcun'altro sappia darmi qualche risposta di aiuto!

Segnali di fumo 10-02-10 08:39

Citazione:

Originalmente inviato da otebetti (Messaggio 24342263)
Salve a tutti.
Appena iscritto.
Posto in questa discussione (interessantissima) dopo aver letto più di 90 pagine per tenermi in contatto anche con le prossime risposte.
Ho trovato tutto molto interessante per il semplice motivo che mi stò interessando riguardo ad una tabaccheria.
Tra poco dovrei avere dati utili per poter fare una valutazione tra uscite ed entrate.
Quando li avrò, vorrei postarli qui per avere un giudizzio (specie da segnali di fumo).
Intanto ringrazio per tutte le risposte date sino ad ora a chi aveva dei dubbi o che voleva conferme.
Ripeto: ho trovato questa discussione veramente interessante.
Ah ! per chi interessa, vi ho trovato facendo una semplice richiesta su Google e siete apparsi voi.
Otebetti

quando vuoi posta pure i dati , fatti dare se possibile sia entrate che uscite divise per categoria ;)
Citazione:

Originalmente inviato da monic (Messaggio 24347478)
Salve,ho trovato una tabaccheria in vendita e volevo una vostra 'valutazione'...!!!la tabaccheria è situata in ottima posizione in una strada a forte passaggio pedonale,i proprietari la stanno vendendo perchè sono anziani e vogliono andare in pensione!Gli aggi di tabacchi e lotto secondo il popretario sono di 100mila annui e la richiesta è di 350!!le cose che non mi convincono molto sono tre: 1)il negozio è di circa 10metri quadri,quindi oltre i tabacchi e il lotto non ti permette di vendere nient'altro o quasi!! 2)il locale non è provvisto di bagno....(questo a me sembra un'assurdità!!!!) 3)non ha i giochi della sisal ma solo il lotto!il proprietario dice che basta fare domanda e te li danno.....(a me pare un pò strano..!!!!) Cosa ne pensate??se effettivamente gli aggi sono quelli il prezzo è giusto considerando che non potrei aumentare il volume di vendita esponendo altri prodotti visto che lo spazio a disposizione non me lo permette? Vi ringrazio anticipatamente per le risposte che vorrete darmi!!!

ti ha già risposto serdon63
certo che 10mt sono veramente pochi , dove tiene le sigarette ??
io la lascerei perdere , il lotto è in fase calante da almeno 3-4 anni , tabacchi è difficile incrementare le vendite , se non puoi vendere altri articoli o avere altri giochi , rischi di avere un costante calo di guadagno tutti gli anni
fatti dare se possibile gli aggi degli ultimi 3 anni cosi vediamo il trend delle vendite
l'unico vantaggio è che avrà dei costi affitto utenze varie molto bassi visto la metratura del negozio

monic 10-02-10 15:10

Citazione:

Originalmente inviato da Segnali di fumo (Messaggio 24350663)
quando vuoi posta pure i dati , fatti dare se possibile sia entrate che uscite divise per categoria ;)

ti ha già risposto serdon63
certo che 10mt sono veramente pochi , dove tiene le sigarette ??
io la lascerei perdere , il lotto è in fase calante da almeno 3-4 anni , tabacchi è difficile incrementare le vendite , se non puoi vendere altri articoli o avere altri giochi , rischi di avere un costante calo di guadagno tutti gli anni
fatti dare se possibile gli aggi degli ultimi 3 anni cosi vediamo il trend delle vendite
l'unico vantaggio è che avrà dei costi affitto utenze varie molto bassi visto la metratura del negozio

grazie della tua delucidazione segnali di fumo!in effetti anche io sono scoraggiato per l'acquisto della licenza vista la piccola metratura del locale...pazienza cercherò qualcos'altro anche se nella mia città,frosinone,nessuno è intenzionato a cedere un'attività del genere!grazie ancora...

Segnali di fumo 10-02-10 15:52

1 Allegato/i
per chi è interessato un po di grafici

Segnali di fumo 10-02-10 15:53

1 Allegato/i
per i non addetti ai lavori
giochi numerici a totalizzatore = superenalotto - win for life
lotterie = lotterie + gratta e vinci
apparecchi = new slot ( slot machine - video poker )
giochi di abilità a distanza = skill games

Segnali di fumo 10-02-10 15:54

1 Allegato/i
Nel corso del 2009, sono stati raccolti a distanza 3.765.644.395 euro (+153,7%
rispetto al 2008, quando la raccolta complessiva era stata pari a 1.484.351.425 euro).
Nel 2009 il 6,9% di tutti i giochi pubblici è stato raccolto on line (era il 3,1% nel 2008).
In generale, ancora una volta, si conferma l’orientamento delle preferenze del pubblico sulle due categorie più popolari (giochi di abilità e scommesse sportive), che insieme rappresentano ben il 95,4% della raccolta a distanza e che meglio si prestano alla fruizione “on line”. Per le restanti categorie continua a prevalere invece l’abitudine alla fruizione “fisica”. Tali valori potrebbero cambiare sensibilmente nel corso del 2010, quando andrà a regime il bingo on line e partiranno le nuove categorie di giochi previste dal c.d. decreto legge “Abruzzo”.

Segnali di fumo 10-02-10 16:18

Citazione:

Originalmente inviato da monic (Messaggio 24356921)
grazie della tua delucidazione segnali di fumo!in effetti anche io sono scoraggiato per l'acquisto della licenza vista la piccola metratura del locale...pazienza cercherò qualcos'altro anche se nella mia città,frosinone,nessuno è intenzionato a cedere un'attività del genere!grazie ancora...

di solito quando si ha fretta si prendono fregature , cerca con calma e vedrai che qualche buona occasione ti capita
buona fortuna ;)

recycling 10-02-10 23:31

Citazione:

Originalmente inviato da Segnali di fumo (Messaggio 24358268)
di solito quando si ha fretta si prendono fregature , cerca con calma e vedrai che qualche buona occasione ti capita
buona fortuna ;)

OK! mai farsi prendere dalla frenesia :)

orifox 11-02-10 18:04

Salve a tutti!! Sono tornata per dirvi che, complice una serie di circostanze, stamattina ho dato la caparra per la tabaccheria OK!

otebetti 11-02-10 18:20

Citazione:

Originalmente inviato da orifox (Messaggio 24373621)
Salve a tutti!! Sono tornata per dirvi che, complice una serie di circostanze, stamattina ho dato la caparra per la tabaccheria OK!

Ciao.
Scusa, puoi fare un riassunto riguardo alla tabaccheria che stai per prelevare?
Ho provato a rileggere qualche pagina precedente ma mi sono perso.
Poi, posso chiederti in che senso hai dato la caparra?
Hai fatto un preliminare?
L'hai data con una stretta di mano?
Io devo decidere tra una trattativa con agenzia (in questo caso mi faccio seguire passo, passo a 360°) e una con un privato. Nel caso del privato non saprei come procedere nel tutelarmi da spiacevoli inconvenienti €€€€€€€€
Grazie delle risposte.

orifox 11-02-10 21:21

Ciao! Si, ti spiego brevemente.. ero in trattativa con il gestore di una tabaccheria, poi questa trattativa si è interrotta perchè mi aveva detto che stava concludendo con un altro acquirente. Ieri c'è stata la svolta, nel senso che mi hanno ricontattato per dirmi che la trattativa non si era conclusa, quindi stamattina, davanti al mio commercialista, abbiamo raggiunto un accordo. Ho versato una caparra, il compromesso è in fase di preparazione, ma a questo punto credo che sia ufficiale!!!!!!!!!!!!!

orifox 11-02-10 21:23

Con l'agenzia secondo me ci sono altre spese Io sono andata da un commercialista che conosco e ho fatto tutto di fronte a lui..

Segnali di fumo 12-02-10 12:19

Citazione:

Originalmente inviato da orifox (Messaggio 24375872)
Ciao! Si, ti spiego brevemente.. ero in trattativa con il gestore di una tabaccheria, poi questa trattativa si è interrotta perchè mi aveva detto che stava concludendo con un altro acquirente. Ieri c'è stata la svolta, nel senso che mi hanno ricontattato per dirmi che la trattativa non si era conclusa, quindi stamattina, davanti al mio commercialista, abbiamo raggiunto un accordo. Ho versato una caparra, il compromesso è in fase di preparazione, ma a questo punto credo che sia ufficiale!!!!!!!!!!!!!

allora bleffava quando ti ha detto che aveva sotto qualcun'altro :D
in bocca al lupo per la nuova professione , se hai bisogno di consigli o informazioni varie chiedi pure ;)

orifox 12-02-10 12:46

probabilmente si :) Adesso ci sarà qualche giorno di calma per problemi burocratici legati alla mia maternità, ma fra una ventina di giorni si parte con tutto l'iter.... e di sicuro approfitterò della vostra esperienza, ho un sacco di cose da imparare, ma sono pronta ad affrontare la mia nuova vita!!! OK!

otebetti 12-02-10 13:42

Citazione:

Originalmente inviato da orifox (Messaggio 24381687)
probabilmente si :) Adesso ci sarà qualche giorno di calma per problemi burocratici legati alla mia maternità, ma fra una ventina di giorni si parte con tutto l'iter.... e di sicuro approfitterò della vostra esperienza, ho un sacco di cose da imparare, ma sono pronta ad affrontare la mia nuova vita!!! OK!

Complimenti.
Son contento per te.
Io sono in bilico tra due offerte.
Come ti dicevo una passerei per l'agenzia (ho l'appuntamento lunedì) e l'altra è una trattativa personale che se l'offerta dell'agenzia non fosse migliore, penso proprio di optare per quella personale che tutto sommato (attendo i calcoli del commercialista) mi soddisfa.
Ma sai tengo aperte altre strade che non si sa mai.
Spero di avere altri tuoi aggiornamenti così, magari, da poter imparare altre cose che non so.
Per esempio, il mio commercialista mi dice che devo presentare richiesta al monopolio per verificare se sono idoneo ad apreire una tabaccheria e la domanda va presentata entro il 1° trimestre di ogni anno.
Ma posso presentare questa domanda e renderla valida per la futura gestione, a prescindere da qualsiasi tabaccherià che preleverò?
Oppure la domanda va fatta sempre riferita ad una ben distinta tabaccheria? Ed eventualmente dovrei rifarla se, per motivi X, non concludo e opto per un'altra?
Qui sicuramente mi saprà rispondere qualcuno che è già tabacchaio.
Grazie e buon wek a tutti.

orifox 12-02-10 14:34

Da quel poco che so, il discorso del primo trimestre dell'anno è legato all'apertura di una nuova tabaccheria, non credo che valga se ne rilevi una già avviata. Per l'idoneità è vero, alla fit mi hanno detto che viene fatta una richiesta al tribunale per accertare che non ci siano carichi penali ma quando sono già avviate le pratiche. Comunque per queste cose senti alla fit, che ti sanno senz'altro dire con più precisione, o attendi lumi dai nostri gentili esperti on line ;) ;)

Segnali di fumo 12-02-10 17:42

Citazione:

Originalmente inviato da orifox (Messaggio 24383274)
Da quel poco che so, il discorso del primo trimestre dell'anno è legato all'apertura di una nuova tabaccheria, non credo che valga se ne rilevi una già avviata. Per l'idoneità è vero, alla fit mi hanno detto che viene fatta una richiesta al tribunale per accertare che non ci siano carichi penali ma quando sono già avviate le pratiche. Comunque per queste cose senti alla fit, che ti sanno senz'altro dire con più precisione, o attendi lumi dai nostri gentili esperti on line ;) ;)

confermo :yes:

otebetti 12-02-10 20:23

Citazione:

Originalmente inviato da orifox (Messaggio 24383274)
Da quel poco che so, il discorso del primo trimestre dell'anno è legato all'apertura di una nuova tabaccheria, non credo che valga se ne rilevi una già avviata. Per l'idoneità è vero, alla fit mi hanno detto che viene fatta una richiesta al tribunale per accertare che non ci siano carichi penali ma quando sono già avviate le pratiche. Comunque per queste cose senti alla fit, che ti sanno senz'altro dire con più precisione, o attendi lumi dai nostri gentili esperti on line ;) ;)

Citazione:

Originalmente inviato da Segnali di fumo (Messaggio 24386703)
confermo :yes:

Pratiche?
Va be che il mio commercialista per adesso non mi ha ancora detto niente, ma l'iter fino al momento del rogito davanti a un notaio, qual'è?
A parte che non ho nessun problema e non l'ho mai avuto con la legge, ma se uno inizia le pratiche e spende soldi e dopo si accorgono o decidono che non è idoneo a servire il monopolio, che fa? Non sarebbe più giusto fare la verifica prima e se il giudizio è positivo, allora si può procedere con le "pratiche"?
Pratiche? Quali sarebbero?
Scusate l'ignoranza.

ts2002 13-02-10 07:34

1 Allegato/i
a chi può servire ecco quali sono le cause di esclusione

orifox 13-02-10 08:07

Per pratiche intendo tutte quelle cose burocratiche che vanno fatte per rilevare un'attività... e nel caso della tabaccheria probabilmente anche qualcuna in più... Per esempio, c'è anche chi si sposa ;) purtroppo per adesso non è il mio caso, mannaggia.
Ma il mio consiglio è quello di andare alla fit della tua provincia e farti spiegare da loro tutto quello che va fatto. Nel mio caso, ho parlato con una ragazza molto disponibile, mi ha spiegato un sacco di cose, che adesso farei fatica a rimettere in fila... Ma se arrivi ad un accordo, ti danno una mano loro. Chidevo una cosa.. la fit è un sindacato o una specie di "ufficio personale" dei monopoli? :confused:

Segnali di fumo 13-02-10 08:49

Citazione:

Originalmente inviato da orifox (Messaggio 24390087)
la fit è un sindacato o una specie di "ufficio personale" dei monopoli? :confused:

è il sindacato tabaccai ( federazione italiana tabaccai)
per qualsiasi pratica fatevi seguire da loro altrimenti vi tirate matti con la burocrazia dello stato ( dovrebbero farlo gratuitamente )

aemxle 13-02-10 11:32

Citazione:

Originalmente inviato da Segnali di fumo (Messaggio 24390146)
è il sindacato tabaccai ( federazione italiana tabaccai)
per qualsiasi pratica fatevi seguire da loro altrimenti vi tirate matti con la burocrazia dello stato ( dovrebbero farlo gratuitamente )



Ci sono andato ieri nel pomeriggio dalla fit della mia zona ed era chiusa... ho richiamato stamani ma niente... settimana prossima... :rolleyes:

bigmad 14-02-10 14:47

Ahi Ahi AHi... oggi tocca a me!!!
Anche mia moglie e mia cognata si stanno mettendo in testa l'idea di switchare la loro attività di "negozio" su una tabaccheria. Ne hanno puntata una con queste caratteristiche:
Aggi Tabacchi 50000 euro
Aggi Lotto e gratta e vinci 30000 euro
altre entrate: trascurabili
affitto locale 835 euro al mese
RICHIESTA 270000 euro

Non è che c'è qualcuno di buona volontà, che con parole comprensibili a persone a digiuno di competenze fiscali, è in grado di chierire (non a me, ma a loro... che evidentemente non si fidano di quello che dico io). quale sarà l'introito netto di questa attività (senza prevedere possibili incrementi, ma focalizzando sulle entrate attuali), ipotizzando che i 270000 euro vengano presi tutti in banca con un prestito che costerebbe 1800 euro al mese x 20 anni?
Grazie in anticipo

aemxle 14-02-10 18:51

Citazione:

Originalmente inviato da bigmad (Messaggio 24395969)
Ahi Ahi AHi... oggi tocca a me!!!
Anche mia moglie e mia cognata si stanno mettendo in testa l'idea di switchare la loro attività di "negozio" su una tabaccheria. Ne hanno puntata una con queste caratteristiche:
Aggi Tabacchi 50000 euro
Aggi Lotto e gratta e vinci 30000 euro
altre entrate: trascurabili
affitto locale 835 euro al mese
RICHIESTA 270000 euro

Non è che c'è qualcuno di buona volontà, che con parole comprensibili a persone a digiuno di competenze fiscali, è in grado di chierire (non a me, ma a loro... che evidentemente non si fidano di quello che dico io). quale sarà l'introito netto di questa attività (senza prevedere possibili incrementi, ma focalizzando sulle entrate attuali), ipotizzando che i 270000 euro vengano presi tutti in banca con un prestito che costerebbe 1800 euro al mese x 20 anni?
Grazie in anticipo



ah ah ah bigmad, tutti i nodi vengono al pettine... :D

recycling 14-02-10 19:30

Citazione:

Originalmente inviato da bigmad (Messaggio 24395969)
Ahi Ahi AHi... oggi tocca a me!!!
Anche mia moglie e mia cognata si stanno mettendo in testa l'idea di switchare la loro attività di "negozio" su una tabaccheria. Ne hanno puntata una con queste caratteristiche:
Aggi Tabacchi 50000 euro
Aggi Lotto e gratta e vinci 30000 euro
altre entrate: trascurabili
affitto locale 835 euro al mese
RICHIESTA 270000 euro

Non è che c'è qualcuno di buona volontà, che con parole comprensibili a persone a digiuno di competenze fiscali, è in grado di chierire (non a me, ma a loro... che evidentemente non si fidano di quello che dico io). quale sarà l'introito netto di questa attività (senza prevedere possibili incrementi, ma focalizzando sulle entrate attuali), ipotizzando che i 270000 euro vengano presi tutti in banca con un prestito che costerebbe 1800 euro al mese x 20 anni?
Grazie in anticipo

i dati mi sembrano un po scarsini, come costo hai messo solo l'affitto. Servirebbe avere un bilancio completo :)

bigmad 14-02-10 21:01

Citazione:

Originalmente inviato da recycling (Messaggio 24397524)
i dati mi sembrano un po scarsini, come costo hai messo solo l'affitto. Servirebbe avere un bilancio completo :)

E mica me lo danno, se non intavoli una trattativa "seria". Per intavolare una trattativa seria avremmo bisogno, sulla base dei dati scarsi certi e su una previsione di quelli non noti, di avere un'idea.
La mia idea, mutuata dagli esempi che ci sono stati in questo topic sarebbe questa:

21.000 mutuo 12x1.750
800 manutenzioni varie
3.400 utenze varie (luce, acqua, gas, telefono)
9.600 affitto 800x12
800 vigilanza notturna
2.000 commercialista
2.000 Assicurazione
2.400 Costi utilizzo concessioni
2.000 Spese bancarie varie

totale 44000

E il bilancio potrebbe somigliare a questo (riferito a ciascuna delle 2 sorelle):

Reddito complessivo del negozio 100000 euro (80000 di aggi + 20000 di vendite)
Spese 44000 euro
ammortamento 15000 euro (270000/18)

100000 - 44000 - 15000 = 41000 reddito lordo
41000 / 2 = 20.500 reddito proquota
inps 20% = 4100
20500 - 4100 = 16400 reddito imponibile proquota
irpef + irap + addizionali varie = 30% circa dell'imponibile = 4920
16400 - 4920 + 7500 = 18980 reddito netto proquota

Il reddito netto del negozio sarebbe 18980 x 2 = 37960


Mi sono discostato troppo da una possibile realtà?

aemxle 15-02-10 12:17

Appena tornato dalla FIT della mia provincia, ecco com'è andata:

stamani ho dapprima telefonato chiedendo se fosse possibile avere un appuntamento per un consulto in merito all'acquisto di una rivendita nel mio paese; mi han subito risposto che non potevano assolutamente darmi informazioni se non mi fossi presentato lì INSIEME al proprietario della rivendita che dovrei rilevare. In pratica se ci andavo da solo non mi avrebbero detto niente...

il problema è che a me preme sapere se fosse possibile spostare una rivendita in un locale di mia proprietà, questo devo saperlo prima di andare a parlare con un ipotetico venditore... non mi interessa rilevare una rivendita per poi venire a sapere che non è possibile spostarsi...

così mi sono recato ugualmente alla sede della FIT. La signora mi ha comunque accolto e mi ha spiegato che:

se rilevassi una rivendita dovrei aspettare 2 anni per poter fare domanda di spostamento (questo lo sapevo già); adesso veniamo al concetto importante: io ho chiesto: "e se fosse il vecchio proprietario a far la domanda di trasferimento?" mi è stato detto che nel mio caso lo spostamento è "fuori zona" in quanto andrebbe a cambiare le 3 tabaccherie più vicine a quelle dell'ipotetico venditore (in realtà nel mio specifico caso solo 1 delle 3), così anche se la domanda venisse fatta dal vecchio rivenditore dovrei aspettare comunque 2 anni per poter diventare proprietario...

:(:(:( brutta notizia... è realmente così?

Segnali di fumo 15-02-10 15:49

Citazione:

Originalmente inviato da bigmad (Messaggio 24398127)
E mica me lo danno, se non intavoli una trattativa "seria". Per intavolare una trattativa seria avremmo bisogno, sulla base dei dati scarsi certi e su una previsione di quelli non noti, di avere un'idea.
La mia idea, mutuata dagli esempi che ci sono stati in questo topic sarebbe questa:

21.000 mutuo 12x1.750
800 manutenzioni varie
3.400 utenze varie (luce, acqua, gas, telefono)
9.600 affitto 800x12
800 vigilanza notturna
2.000 commercialista
2.000 Assicurazione
2.400 Costi utilizzo concessioni
2.000 Spese bancarie varie

totale 44000

E il bilancio potrebbe somigliare a questo (riferito a ciascuna delle 2 sorelle):

Reddito complessivo del negozio 100000 euro (80000 di aggi + 20000 di vendite)
Spese 44000 euro
ammortamento 15000 euro (270000/18)

100000 - 44000 - 15000 = 41000 reddito lordo
41000 / 2 = 20.500 reddito proquota
inps 20% = 4100
20500 - 4100 = 16400 reddito imponibile proquota
irpef + irap + addizionali varie = 30% circa dell'imponibile = 4920
16400 - 4920 + 7500 = 18980 reddito netto proquota

Il reddito netto del negozio sarebbe 18980 x 2 = 37960


Mi sono discostato troppo da una possibile realtà?

il mutuo non lo puoi mettere nelle spese , recuperi solo una percentuale degli interessi passivi ( aspettimo il boss recycling per una conferma) , per il resto tutto ok
una cosa non mi convince , da quello che hai scritto in passato , nel negozio di tua suocera tua moglie e tua cognata lavoravano in nero , gli conviene a 40-50 anni aprire un'attività e mettersi a versare un minimo di circa 3k di inps a testa annui ??


Citazione:

Originalmente inviato da aemxle (Messaggio 24402033)
Appena tornato dalla FIT della mia provincia, ecco com'è andata:

stamani ho dapprima telefonato chiedendo se fosse possibile avere un appuntamento per un consulto in merito all'acquisto di una rivendita nel mio paese; mi han subito risposto che non potevano assolutamente darmi informazioni se non mi fossi presentato lì INSIEME al proprietario della rivendita che dovrei rilevare. In pratica se ci andavo da solo non mi avrebbero detto niente...

il problema è che a me preme sapere se fosse possibile spostare una rivendita in un locale di mia proprietà, questo devo saperlo prima di andare a parlare con un ipotetico venditore... non mi interessa rilevare una rivendita per poi venire a sapere che non è possibile spostarsi...

così mi sono recato ugualmente alla sede della FIT. La signora mi ha comunque accolto e mi ha spiegato che:

se rilevassi una rivendita dovrei aspettare 2 anni per poter fare domanda di spostamento (questo lo sapevo già); adesso veniamo al concetto importante: io ho chiesto: "e se fosse il vecchio proprietario a far la domanda di trasferimento?" mi è stato detto che nel mio caso lo spostamento è "fuori zona" in quanto andrebbe a cambiare le 3 tabaccherie più vicine a quelle dell'ipotetico venditore (in realtà nel mio specifico caso solo 1 delle 3), così anche se la domanda venisse fatta dal vecchio rivenditore dovrei aspettare comunque 2 anni per poter diventare proprietario...

:(:(:( brutta notizia... è realmente così?

non ne ho idea :mmmm: , se te l'ha detto la fit presumibilmente è vero

recycling 15-02-10 15:55

Citazione:

Originalmente inviato da Segnali di fumo (Messaggio 24404780)
il mutuo non lo puoi mettere nelle spese , recuperi solo una percentuale degli interessi passivi ( aspettimo il boss recycling per una conferma) , per il resto tutto ok
una cosa non mi convince , da quello che hai scritto in passato , nel negozio di tua suocera tua moglie e tua cognata lavoravano in nero , gli conviene a 40-50 anni aprire un'attività e mettersi a versare un minimo di circa 3k di inps a testa annui ??



non ne ho idea :mmmm: , se te l'ha detto la fit presumibilmente è vero

Confermo: si deve calcolare nelle spese solo la parte di interessi e non il capitale che non è un costo ma attiene alla gestione patrimoniale OK!

orifox 15-02-10 18:07

Ciao! Scusate l'ignoranza, non so niente di tabaccherie, ma so ancora meno di contabilità:confused: Perchè il mutuo non è una spesa? Forse non lo è a livello contabile, ma è comunque una spesa che devi conteggiare... o no?

recycling 15-02-10 18:49

Citazione:

Originalmente inviato da orifox (Messaggio 24406838)
Ciao! Scusate l'ignoranza, non so niente di tabaccherie, ma so ancora meno di contabilità:confused: Perchè il mutuo non è una spesa? Forse non lo è a livello contabile, ma è comunque una spesa che devi conteggiare... o no?

E' un debito, una uscita che devi prevedere, ma non un costo.
Costo è la differenza tra i soldi che ti hanno prestato e quelli che rimborsi.
Mi pare chiaro :D:D

orifox 15-02-10 18:55

Si, adesso è chiaro anche per me OK! grazie!

otebetti 15-02-10 19:30

Oggi un noto commercialista mi ha fatto due calcoli sui bilanci di una tabaccheria con cui ero in trattativa ma con molto dispiacere mi ha detto che non è un affare.
33000 di aggi e 140000 per la tabaccheria.
4 (e più) volte gli aggi per la tabaccheria ???????????????????????
Purtroppo me l'avevano (il proprietario) raccontata diversamente.
Ok lascio stare questa.
In settimana spero di vederne un'altra di cui mi incuriosisce parecchio (ho anche qualche dubbio) il fatto che ha l'arredamente completamente nuovo.
Ma perchè si rifà l'arredamento e si spendono soldi per poi vendere?
Boh !
Vediamo.

bigmad 15-02-10 21:10

Citazione:

Originalmente inviato da Segnali di fumo (Messaggio 24404780)
il mutuo non lo puoi mettere nelle spese , recuperi solo una percentuale degli interessi passivi ( aspettimo il boss recycling per una conferma) , per il resto tutto ok
una cosa non mi convince , da quello che hai scritto in passato , nel negozio di tua suocera tua moglie e tua cognata lavoravano in nero , gli conviene a 40-50 anni aprire un'attività e mettersi a versare un minimo di circa 3k di inps a testa annui ??

Se ci fosse un sistema per poter lavorare tenendosi i contributi... non sarebbe male :D (io al referendum votai per l'abolizione del sostituto d'imposta!!!)
Il problema è che ora, con mia suocera che paga i contributi solo per se stessa, le due figlie sono su un piano di parità. Se una di loro invece diventasse la titolare e pagasse per se i contributi (risparmiando quelli dell'altra sorella), si creerebbe una situazione di "disparità" in cui, alla fine, o si andrebbe a litigare o non si metterebbero mai d'accordo su chi dovrebbe avere la licenza e i contributi e chi un compensativo equivalente.

Insomma... ho sbagliato il bilancio.
Ma con quei numeri e considerato che, costi o non costi, alla fine dell'anno escono comunque 21000 euro di mutuo, quanto resta netto in tasca alle due sorelle???
:)

orifox 15-02-10 21:21

Secondo me troppo poco, ma io non faccio testo...

bigmad 15-02-10 21:53

Citazione:

Originalmente inviato da orifox (Messaggio 24408255)
Secondo me troppo poco, ma io non faccio testo...

Di meno o di più dei 600 euro "in nero" che attualmente si spartiscono?

recycling 15-02-10 22:01

Citazione:

Originalmente inviato da otebetti (Messaggio 24407563)
Oggi un noto commercialista mi ha fatto due calcoli sui bilanci di una tabaccheria con cui ero in trattativa ma con molto dispiacere mi ha detto che non è un affare.
33000 di aggi e 140000 per la tabaccheria.
4 (e più) volte gli aggi per la tabaccheria ???????????????????????
Purtroppo me l'avevano (il proprietario) raccontata diversamente.
Ok lascio stare questa.
In settimana spero di vederne un'altra di cui mi incuriosisce parecchio (ho anche qualche dubbio) il fatto che ha l'arredamente completamente nuovo.
Ma perchè si rifà l'arredamento e si spendono soldi per poi vendere?
Boh !
Vediamo.

relativamente alla valutazione del prezzo richiesto occorre tener conto anche dei costi e delle imposte. Nel caso specifico risultava un risultato netto post imposte e contributi previdenziali pari a 11.000 euro annui.

orifox 15-02-10 22:29

Forse un pò di più, ma io alle superiori in matematica avevo 5!! Ho letto il tuo messaggio di ieri, , secondo i miei conti, non rimane molto. Anche perchè, come dici tu, il mutuo non è un costo, ma va comunque pagato.....
E poi, 20 anni sono tanti, forse troppi!!
Anch'io ho fatto un mutuo, praticamente per l'intero importo, ma a 10 anni e con la rata molto più bassa.
Tra l'altro, se vale la formula aggi*3, la cifra richiesta è maggiore.

Segnali di fumo 16-02-10 08:39

Citazione:

Originalmente inviato da bigmad (Messaggio 24398127)
21.000 mutuo 12x1.750
800 manutenzioni varie
3.400 utenze varie (luce, acqua, gas, telefono)
9.600 affitto 800x12
800 vigilanza notturna
2.000 commercialista
2.000 Assicurazione
2.400 Costi utilizzo concessioni
2.000 Spese bancarie varie
totale 44000
E il bilancio potrebbe somigliare a questo (riferito a ciascuna delle 2 sorelle):
Reddito complessivo del negozio 100000 euro (80000 di aggi + 20000 di vendite)
Spese 44000 euro
ammortamento 15000 euro (270000/18)
100000 - 44000 - 15000 = 41000 reddito lordo
41000 / 2 = 20.500 reddito proquota
inps 20% = 4100
20500 - 4100 = 16400 reddito imponibile proquota
irpef + irap + addizionali varie = 30% circa dell'imponibile = 4920
16400 - 4920 + 7500 = 18980 reddito netto proquota
Il reddito netto del negozio sarebbe 18980 x 2 = 37960

una cosa mi ero dimenticato ieri , scrivi altre entrate trascurabili e poi mi metti 20k di guadagno che ad una percentuale media del 30-35% sono 60k di vendite di extra ( non sono pochi)
ti faccio 2 conti veloci
reddito 100k
spese 23k ( non considero gli interessi passivi che non saprei quantificare)
ammortamento 15k
100 - 23 - 15 = 62k /2 = 31k
inps 6,2k
31 - 6,2 = 24,8k
irpef + irap + add. = 7,3k
24,8 - 7,3 + 7,5 = 25k aggiungiamo qualcosa per gli interessi passivi e qualche detrazione personale arriviamo a 27k
27 - 10,5 = 16,5k netto annuo tolto il mutuo
lo sai che non si può intestare la licenza a 2 persone ?

LucaGe 16-02-10 11:22

Buongiorno a tutti!
Vorrei inserirmi in questo utilissimo 3d anche io in quanto sono in procinto di rilevare una tabaccheria con mio fratello a Genova.

Dopo molti sopralluoghi avevamo quasi deciso per una un po fuori dal centro ma cmq in un quartiere molto popoloso in una via molto trafficata con possibilità di fermarsi con la macchina senza dar fastidio a nessuno (particolare non irrilevante). Altre tabaccherie sono abbastanza lontane.

Poi i titolari attuali (marito e moglie ) sono anziani e si vede che non ne hanno più voglia e l'agente dice che hanno perso molto giro per questo e secondo lui si può tranquillamente incrementare di un 20%.

La mia idea era quella di mettere almeno 1 o 2 slot in più, ora ne ha soltanto 1. non ha ancora il superenalotto ma ha fatto richiesta e vicino non c'è nessuno ad averlo, abbiamo controllato. non ha il distributore automatico e vorrei metterlo e vorrei fare richiesta per le scomesse better.
Questo potrebbe portare un buon incremento secondo voi?

L'agenzia (a quanto pare molto seria che si occupa solo di tabaccherie da 50 anni) ci aveva parlato di 60k utile netto annuo con affitto e tasse già pagate.
Il che, secondo la regola dell'utile*5, portava ad un costo di 300k.
L'agente fa anche il commercialista per i tabaccai... e ieri ci ha dato i conti:

aggi:

tabacchi 36k
lotto 4k
valori bollati/postali 4k
bigl./abb. mezzi pubb. 1,6k
schede telefoniche 3k
lotterie 3k
compenso apparecchi trattenim. 3,6k

totale aggi 55k

ricavi:

pastigliaggi 8k
cartoleria/cancell. 8k
giochi/giocattoli 3k
libri vari 12k
altri 3k

totale ricavi 34k di cui 26k di costi.



Poi ci ha fatto il prospetto di come più o meno sarebbe andata con noi già dentro e ci ha tirato fuori un 49k di utile netto.



Considerazioni:

intanto gli ho già detto che 50 di utile x 5 non fa 300 ma 250k... il problema dice è che hanno rifatto completamente il negozio 1 anno fa per cui sarà difficile trattare, cmq ci incontreremo con i titolari per discutere.

Se invece guardiamo la formula aggi x 3 il valore scende drasticamente a 150k

Io in questo momento penso che il valore si potrebbe aggirare intorno ai 200k, cosa ne pensate voi che siete più esperti?

orifox 16-02-10 11:37

Ciao Luca ge.. Da quello che so, gli aggi sono lordi, cioè vanno tassati. Il mio commercialista mi ha detto che, mettendo insieme tutte le varie cose, la tassazione si aggira intorno al 40%.... In che zona di Genova è? perchè, considerato il posto 55k secondo me sono pochi...

Segnali di fumo 16-02-10 14:52

Citazione:

Originalmente inviato da LucaGe (Messaggio 24411676)
aggi:

tabacchi 36k
lotto 4k
valori bollati/postali 4k
bigl./abb. mezzi pubb. 1,6k
schede telefoniche 3k
lotterie 3k
compenso apparecchi trattenim. 3,6k

totale aggi 55k

ricavi:

pastigliaggi 8k
cartoleria/cancell. 8k
giochi/giocattoli 3k
libri vari 12k
altri 3k

totale ricavi 34k di cui 26k di costi.

non riesco a capire se il guadagno lordo con gli extra è di 8k ( 36k - 26k) o di 34k ?
26k sono i costi complessivi della tabaccheria ( affitto utenze varie ecc.) ??
la formuletta aggi*3 o utile netto*5/6 non è vangelo , è una base di partenza per valutare la tabaccheria , dopo di che bisogna considerare anche molte altre variabili

LucaGe 16-02-10 14:58

Il lordo è 8k (34-26)
26k sono le spese di acquisto dei prodotti non di monopolio
I costi di gestione (affitto, luce ecc.) sono stimati sui 12k

Segnali di fumo 16-02-10 15:52

Citazione:

Originalmente inviato da LucaGe (Messaggio 24414964)
Il lordo è 8k (34-26)
26k sono le spese di acquisto dei prodotti non di monopolio
I costi di gestione (affitto, luce ecc.) sono stimati sui 12k

allora 55k di aggi
8k di extra
12k di spese varie ( mi sembrano poche )
55 + 8 - 12 = 51 di utile lordo
al max ci tiri fuori 30k di utile netto , per arrivare a 60k devi quasi raddoppiare l'utile lordo

farmervet 16-02-10 17:18

Ciao Ragazzi, ho letto con attenzione tutti i post..mi sono appena registrato in questo forum fantastico e utile perchè sto valutando l'acquisto di una tabaccheria/edicola! Si trova in un paesino turistico che d'inverno ha solo 3k abitanti ma per 6 mesi l'anno ne fa 10K. Oltre a tabacchi e giornali ha lotto, vallori bollati, giochi e cancelleria, souvenirs, g&v, winforlife ed è l'unico in paese ad avere il superenalotto; ha il distributore a norma e servizio fax-fotocopie. Vi illustro gli aggi:

-tabacchi 54k
-giornali 27k
-lotto 4k
-valori bollati/postali 1,5k
-schede telefoniche 4,5k
-cancelleria e souvenirs 27k
Totale circa 100k di cui spese 40k (compreso affitto e inps di un coll. per 2 mesi)

La richesta del venditore è 450k....volevo chiedervi cosa ne pensate?

cricket72 17-02-10 19:58

la discussione continua al volume 3 a questo link
http://www.finanzaonline.com/forum/s....php?t=1156052

davidee7 04-09-10 23:35

Salve a tutti,vorrei acquistare una tabaccheria con lotto e superenalotto ,aggi annuali 40.000,richiesta 80.000,cosa ne pensate?abitanti della citta 100.000 si trova in una piccola piazza di quartiere.cosa mi dite ?? Se mi rispondete alla mia e mail vi ringrazio tanto ,viceversa la leggo qui la risposta .

davidee7 04-09-10 23:39

Salve a tutti,MI AIUTATE X FAVORE A CAPIRE SE NE VALE LA PENA ACQUISTARE TALE tabaccheria con lotto e superenalotto ,aggi annuali 40.000,richiesta 80.000,FITTO 500 MENSILI,cosa ne pensate?abitanti della citta 100.000 si trova in una piccola piazza di quartiere.cosa mi dite ?? Se mi rispondete alla mia e mail vi ringrazio tanto ,viceversa la leggo qui la risposta ELCHE07@HOTMAIL.IT GRAZIE A TUTTI ,

Segnali di fumo 06-09-10 14:53

Citazione:

Originalmente inviato da davidee7 (Messaggio 26417078)
Salve a tutti,MI AIUTATE X FAVORE A CAPIRE SE NE VALE LA PENA ACQUISTARE TALE tabaccheria con lotto e superenalotto ,aggi annuali 40.000,richiesta 80.000,FITTO 500 MENSILI,cosa ne pensate?abitanti della citta 100.000 si trova in una piccola piazza di quartiere.cosa mi dite ?? Se mi rispondete alla mia e mail vi ringrazio tanto ,viceversa la leggo qui la risposta ELCHE07@HOTMAIL.IT GRAZIE A TUTTI ,

se non ti dispiace , ci spostiamo a discutere qui http://www.finanzaonline.com/forum/s...2#post26420912
cma la licenza costa poco ma fa anche aggi bassini , al max ci tiri fuori 1 busta paga


16 Last »
Visualizza 30 messaggi di questa discussione su una pagina
-->

Powered by vBulletin® versione 3.8.7
Copyright ©2000 - 2014, Jelsoft Enterprises Ltd.