ePRICE ed il futuro tra le blu chips che ti attende!!
Enel: nuovo piano punta forte sulle rinnovabili, dividendi generosi
Boom di investimenti nelle rinnovabili per Enel che vede il ‘green’ come motore della crescita. Nel nuovo piano strategico varato da Enel i target sulla redditività sono stati rivisti al rialzo e la politica …
Aim Investor Day 2018, al via la quinta edizione: Pmi quotate e investitori s?incontrano in Borsa il 27 novembre
24 aziende dell'Aim Italia illustrano le loro strategie di crescita nell'evento creato da IR Top
Hi-tech sotto attacco, la zampata dell’orso tramortisce i FAANG
Si mette davvero male per queste azioni, dopo un ottobre da incubo, che ha portato il Nasdaq Composite a crollare del 9,2% e a soffrire così il tonfo peggiore dal …
Tutti gli articoli
Tutti gli articoli Tutte le notizie

Rispondi alla Discussione
12311 Ultima

  1. #1
    L'avatar di buy-back
    Data Registrazione
    Aug 2014
    Messaggi
    2,477
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    165 Post(s)
    Potenza rep
    40130001

    ePRICE ed il futuro tra le blu chips che ti attende!!

    Proveniamo da qui:

    Banzai:figlio illegittimo di alibaba....ipo2015

  2. #2
    L'avatar di buy-back
    Data Registrazione
    Aug 2014
    Messaggi
    2,477
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    165 Post(s)
    Potenza rep
    40130001
    ePRICE è da considerare come un investimento scommessa, può prendere il volo o meno in base alle vendite online che diciamocelo chiaramente, in futuro andranno sicuramente meglio di così dato che non so se lo avete sentito, ma stanno per aumentare i salari dei dipendenti statali e di certo non li spenderanno nel negozietto sotto casa..
    Se inoltre si facesse anche le flat-tax ci sarebbero meno tasse per imprese e persone(migliorando gli utili da minore tassazione, come in America).. Le prospettive da una minore tassazione potrebbero far prendere il volo alle società quotate.
    L'e-commerce può solo migliorare..
    I colossi dell'e-commerce di oggi, 20 anni fa stavano alle stesse condizioni di ePRICE, e mi riferisco ad Amazon.
    Se la gente smettesse di comprare da venditori esteri che pagano le tasse altrove ed eludono il fisco italiano, sicuramente ci guadagneremo tutti. Da investitore, se devo comprare qualcosa la prendo da ePRICE.

  3. #3
    L'avatar di buy-back
    Data Registrazione
    Aug 2014
    Messaggi
    2,477
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    165 Post(s)
    Potenza rep
    40130001
    Incrementato a 2,6350 e vado a vedere i conti di chiusura del quarto trimestre 2017 dell'8 Febbraio!!
    Ultima modifica di buy-back; 05-02-18 alle 15:37

  4. #4

    Data Registrazione
    May 2002
    Messaggi
    18,711
    Mentioned
    1 Post(s)
    Quoted
    2550 Post(s)
    Potenza rep
    42949689
    Rotto il supporto a 2,732 si ritorna nei pressi dei minimi, dove viene spinto il titolo. Spinto è proprio il caso di sottolinearlo.
    Saluti.

  5. #5

    Data Registrazione
    Jun 2017
    Messaggi
    232
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    145 Post(s)
    Potenza rep
    7928022
    Citazione Originariamente Scritto da buy-back Visualizza Messaggio
    ePRICE è da considerare come un investimento scommessa, può prendere il volo o meno in base alle vendite online che diciamocelo chiaramente, in futuro andranno sicuramente meglio di così dato che non so se lo avete sentito, ma stanno per aumentare i salari dei dipendenti statali e di certo non li spenderanno nel negozietto sotto casa..
    Se inoltre si facesse anche le flat-tax ci sarebbero meno tasse per imprese e persone(migliorando gli utili da minore tassazione, come in America).. Le prospettive da una minore tassazione potrebbero far prendere il volo alle società quotate.
    L'e-commerce può solo migliorare..
    I colossi dell'e-commerce di oggi, 20 anni fa stavano alle stesse condizioni di ePRICE, e mi riferisco ad Amazon.
    Se la gente smettesse di comprare da venditori esteri che pagano le tasse altrove ed eludono il fisco italiano, sicuramente ci guadagneremo tutti. Da investitore, se devo comprare qualcosa la prendo da ePRICE.
    Non c'è dubbio che la debolezza del mercato italiano e i miseri volumi dell' ecommerce, che sono in media 1/3 di altri paesi europei, limita fortemente la crescita di Eprice, ma imputo questa debolezza attuale al management dell'azienda che non riesce a trovare il bandolo della matassa e a trovare soluzioni commerciali che penetrino il mercato. Basta vedere che nel 2016 gli acquirenti unici sono stati circa 560 mila, con 960 mila ordini totali. In sostanza Eprice si basa su una clientela fidelizzata che compra mediamente 2 volte l'anno sul sito. 560 mila persone su milioni che acquistano in Italia risulta essere un dato troppo basso. A mio parere questo è il vero limite del sito, non riuscire ad allargare la base clienti conquistando nuove platee di acquirenti. I motivi della mancata crescita attuale, e addirittura dell'arretramento che sta avvenendo in questo primo trimestre 2018, sono molteplici. Mi sono interfacciato con loro tramite l'e-mail di contatto degli investitori, facendo presente che hanno situazioni assurde sul sito che richiedono assolutamente analisi di miglioramento. Non è possibile che 10 giorni prima di Natale volevo comprare un gioiello da donna e i tempi di spedizione erano di oltre 30 giorni!! tempi improponibili. Mi hanno risposto che quel settore non fa parte del loro core business, ma che avrebbero approfondito! che ragionamento è che non fa parte del loro core business, perché vendere gioielli ti fa schifo? e stiamo parlando che è uno dei settori che più tirano su internet. Insomma ho riportato un esempio per spiegare brevemente che a mio parere fanno dei ragionamenti per me fuori dal mercato, ma forse sono io che non sono in grado di capirli. Va bene allargarsi in una fetta di mercato che non è dominata da Amazon e Ebay ma bisogna sviluppare quante più aree possibili per aumentare ricavi e cercare di arrivare ad un benedetto utile (che a mio parere non arriverà) Amazon fa utili solo perché ha volumi di vendita mostruosi. Devono cambiare registro, il 2018 rischia di essere l'anno della disfatta, gli ordini sono in calo significativo in questo primo mese, i numeri parlano chiaro.

  6. #6

    Data Registrazione
    May 2002
    Messaggi
    18,711
    Mentioned
    1 Post(s)
    Quoted
    2550 Post(s)
    Potenza rep
    42949689
    Citazione Originariamente Scritto da maxmassimo Visualizza Messaggio
    Non c'è dubbio che la debolezza del mercato italiano e i miseri volumi dell' ecommerce, che sono in media 1/3 di altri paesi europei, limita fortemente la crescita di Eprice, ma imputo questa debolezza attuale al management dell'azienda che non riesce a trovare il bandolo della matassa e a trovare soluzioni commerciali che penetrino il mercato. Basta vedere che nel 2016 gli acquirenti unici sono stati circa 560 mila, con 960 mila ordini totali. In sostanza Eprice si basa su una clientela fidelizzata che compra mediamente 2 volte l'anno sul sito. 560 mila persone su milioni che acquistano in Italia risulta essere un dato troppo basso. A mio parere questo è il vero limite del sito, non riuscire ad allargare la base clienti conquistando nuove platee di acquirenti. I motivi della mancata crescita attuale, e addirittura dell'arretramento che sta avvenendo in questo primo trimestre 2018, sono molteplici. Mi sono interfacciato con loro tramite l'e-mail di contatto degli investitori, facendo presente che hanno situazioni assurde sul sito che richiedono assolutamente analisi di miglioramento. Non è possibile che 10 giorni prima di Natale volevo comprare un gioiello da donna e i tempi di spedizione erano di oltre 30 giorni!! tempi improponibili. Mi hanno risposto che quel settore non fa parte del loro core business, ma che avrebbero approfondito! che ragionamento è che non fa parte del loro core business, perché vendere gioielli ti fa schifo? e stiamo parlando che è uno dei settori che più tirano su internet. Insomma ho riportato un esempio per spiegare brevemente che a mio parere fanno dei ragionamenti per me fuori dal mercato, ma forse sono io che non sono in grado di capirli. Va bene allargarsi in una fetta di mercato che non è dominata da Amazon e Ebay ma bisogna sviluppare quante più aree possibili per aumentare ricavi e cercare di arrivare ad un benedetto utile (che a mio parere non arriverà) Amazon fa utili solo perché ha volumi di vendita mostruosi. Devono cambiare registro, il 2018 rischia di essere l'anno della disfatta, gli ordini sono in calo significativo in questo primo mese, i numeri parlano chiaro.
    Chi si mette in acquisto con 15 o 20k evidentemente non lo sa che i conti saranno brutti, se ci fossero in previsione conti buoni o solamente discreti non sarebbe conciata cosi'. Vedo e ho titoli che definisco/no con i conti buoni ma i meno 3/4% non li evitano.
    Saluti.

  7. #7

    Data Registrazione
    Jun 2017
    Messaggi
    232
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    145 Post(s)
    Potenza rep
    7928022
    Citazione Originariamente Scritto da aceto Visualizza Messaggio
    Chi si mette in acquisto con 15 o 20k evidentemente non lo sa che i conti saranno brutti, se ci fossero in previsione conti buoni o solamente discreti non sarebbe conciata cosi'. Vedo e ho titoli che definisco/no con i conti buoni ma i meno 3/4% non li evitano.
    Saluti.
    Gli ordini in acquisto ci saranno sempre, ovviamente per vendere vuol dire che c'è qualcuno che compra, non c'è da stupirsi che si inseriscano ordini da 20 mila pezzi. In borsa c'è sempre chi ci crede in contrapposizione a chi invece vende.
    A livello di analisi tecnica sul titolo è palese come ci siano alcune società che aiutino in maniera attiva, dando titoli alle proprie analisi ad affetto, ormai da mesi e mesi, dicendo sempre la stessa cosa, dando target ambiziosi spesso la previsione "outperform".
    Ormai si sta delineando una fase che fa fatica ad attrarre investitori, a meno di notizie sottobanco sconosciute al pubblico, la speculazione ha il titolo in mano e ormai i movimenti importanti vengono stabiliti a tavolino, non ci sono elementi che possano in questo momento far salire il titolo se non per mera speculazione. Al massimo può scendere, ma anche questa direzione può essere evitata se chi specula vuole mantenerlo a livelli più alti.

  8. #8

    Data Registrazione
    May 2002
    Messaggi
    18,711
    Mentioned
    1 Post(s)
    Quoted
    2550 Post(s)
    Potenza rep
    42949689
    Citazione Originariamente Scritto da maxmassimo Visualizza Messaggio
    Gli ordini in acquisto ci saranno sempre, ovviamente per vendere vuol dire che c'è qualcuno che compra, non c'è da stupirsi che si inseriscano ordini da 20 mila pezzi. In borsa c'è sempre chi ci crede in contrapposizione a chi invece vende.
    A livello di analisi tecnica sul titolo è palese come ci siano alcune società che aiutino in maniera attiva, dando titoli alle proprie analisi ad affetto, ormai da mesi e mesi, dicendo sempre la stessa cosa, dando target ambiziosi spesso la previsione "outperform".
    Ormai si sta delineando una fase che fa fatica ad attrarre investitori, a meno di notizie sottobanco sconosciute al pubblico, la speculazione ha il titolo in mano e ormai i movimenti importanti vengono stabiliti a tavolino, non ci sono elementi che possano in questo momento far salire il titolo se non per mera speculazione. Al massimo può scendere, ma anche questa direzione può essere evitata se chi specula vuole mantenerlo a livelli più alti.
    Lotti da 15/20k su un titolo come questo sono grosse quantita', che non molti se le possono permettere. E' tutto in mano alla speculazione .
    Saluti.

  9. #9
    L'avatar di buy-back
    Data Registrazione
    Aug 2014
    Messaggi
    2,477
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    165 Post(s)
    Potenza rep
    40130001
    Ebbene sì, siamo tutti qui riuniti alla vigilia della presentazione dei conti di ePRICE di chiusura al 31/12/2017 consapevoli che ciò che risulterà dagli stessi rappresenta il passato e non il futuro, e pertanto ci dovremmo focalizzare su eventuali dichiarazioni durante la conferenza stampa per capire quali strategie future stanno pianificando, perché un investitore non compra per il passato che ha avuto una società, bensì per le prospettive che può avere in futuro!! Attualmente il settore dell'e-commerce in cui opera è promettente, ed è per questo che continuiamo ad investire nel titolo, perché se stai in un settore in espansione e con prospettive ottime in cui si prevede che di anno in anno aumenteranno notevolmente gli acquisti online, allora dipende solo dalla società e dal modo in cui sarà gestita il suo successo od il suo contrario.. E dato che in giro ci sono ottimi esempi di società quotate che lavorano nell'e-commerce, basta copiare da loro per replicare i successi che hanno avuto !!
    Ultima modifica di buy-back; 07-02-18 alle 08:55

  10. #10

    Data Registrazione
    Jun 2017
    Messaggi
    232
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    145 Post(s)
    Potenza rep
    7928022
    Citazione Originariamente Scritto da buy-back Visualizza Messaggio
    Ebbene sì, siamo tutti qui riuniti alla vigilia della presentazione dei conti di ePRICE di chiusura al 31/12/2017 consapevoli che ciò che risulterà dagli stessi rappresenta il passato e non il futuro, e pertanto ci dovremmo focalizzare su eventuali dichiarazioni durante la conferenza stampa per capire quali strategie future stanno pianificando, perché un investitore non compra per il passato che ha avuto una società, bensì per le prospettive che può avere in futuro!! Attualmente il settore dell'e-commerce in cui opera è promettente, ed è per questo che continuiamo ad investire nel titolo, perché se stai in un settore in espansione e con prospettive ottime in cui si prevede che di anno in anno aumenteranno notevolmente gli acquisti online, allora dipende solo dalla società e dal modo in cui sarà gestita il suo successo od il suo contrario.. E dato che in giro ci sono ottimi esempi di società quotate che lavorano nell'e-commerce, basta copiare da loro per replicare i successi che hanno avuto !!
    Sono d'accordo, si investe in prospettiva ed Eprice è senz'altro in un settore che nei prossimi anni crescerà notevolmente. Molti esperti a livello internazionale ritengono che nel triennio 2018-2020 avverrà l'esplosione definitiva del digitale, tutta la parte del pianeta che se lo può permettere sarà connessa. Questo ovviamente farà esplodere anche l'e-commerce. In Italia sarà importante l'avanzamento della fibra ottica veloce, che dovrebbe essere completa nel 2022 in gran parte d'Italia (programma lavori Open Fiber). Devo dirti che io non credo e non crederò molto alle loro dichiarazioni perché ne hanno fatte tante fino ad adesso e molte sono andate disattese. Inoltre non mi trovo d'accordo con le loro strategie e analisi del mercato. Nel 2017 la crescita dell' e-commerce è andata avanti mentre Eprice è rimasta la palo, questo fa parte del passato ma è la base su cui ancora operano nel 2018, quindi inficia le prospettive future. Vedo il 2018 come un anno ancora di transito in attesa che trovino la linea giusta e uno sviluppo più marcato nel triennio 2019-2021. Importanti, per ammortizzare le perdite, saranno i bonus premio che arriveranno (ad obiettivi raggiunti) da Saldiprivati, esattamente 5 milioni di euro nel 2018 per i conti 2017, e 10 milioni nel 2019, conti 2018. Bisogna senz'altro avere pazienza se si vuole investire e credere in questa azienda, magari i risultati arriveranno molto rapidamente una volta completati determinati processi di crescita. Domani usciranno i ricavi preliminari, spero escano anche il numero di ordini e gli acquirenti unici, dati importanti da sapere.

Accedi