Contre F2I - EDF-EDISON ... Les Pe**** actionnaires unis et soudés aident FRI-EL - Pagina 5
FCA: secondo trimestre difficile da interpretare, delusione debito ma confermati i target per fine anno
Il secondo trimestre dell?anno, nonostante una sensazionale crescita a tre cifre dell?utile netto, ci regala un quadro misto di difficile interpretazione...
Macron ha deciso: sarà nazionalizzazione per STX, strada sbarrata a Fincantieri 
Le ultime indiscrezioni danno per chiusa la questione STX con il presidente Macron che vuole la nazionalizzazione per evitare che vada a Fincantieri
Facebook: +71% per l?utile del secondo trimestre, il titolo si appresta a superare i 500 miliardi di capitalizzazione
Come nella favola Al lupo! Al lupo!, Facebook continua ad annunciare un rallentamento nei conti trimestrali che però, per ora, è realmente difficile da intravedere. Grazie ad un fatturato salito …
Tutti gli articoli
Tutti gli articoli Tutte le notizie

Rispondi alla Discussione

  1. #41
    L'avatar di felippe
    Data Registrazione
    Apr 2007
    Messaggi
    18
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    11 Post(s)
    Potenza rep
    11
    Io le mie sotto i 4 euro non le cedo.

  2. #42
    L'avatar di Steel Horse
    Data Registrazione
    Aug 2003
    Messaggi
    12,658
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    247 Post(s)
    Potenza rep
    42949686
    Citazione Originariamente Scritto da felippe Visualizza Messaggio

    Adesso a che prezzo vorranno lanciare la nuova Opa?
    2,46

    Ancora non si sa se può fare una nuova offerta rilanciando alzando il prezzo.
    Ma avendo capito di che pasta sono fatti proveranno nuovamente i 2,46.
    Mia opinone personale a quel prezzo sarà un buco nell'acqua...
    le potrà andare bene con quelle del riparto se la sua offerta sarà dichiarata (dalla consob) prevalente perché le gireranno le adesioni.
    Neanch'io mollo le azioni .
    Saluti

  3. #43
    L'avatar di sek
    Data Registrazione
    Nov 2003
    Messaggi
    3,504
    Blog Entries
    1
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    17 Post(s)
    Potenza rep
    42949686
    Citazione Originariamente Scritto da Steel Horse Visualizza Messaggio
    2,46

    Ancora non si sa se può fare una nuova offerta rilanciando alzando il prezzo.
    Ma avendo capito di che pasta sono fatti proveranno nuovamente i 2,46.
    Mia opinone personale a quel prezzo sarà un buco nell'acqua...
    le potrà andare bene con quelle del riparto se la sua offerta sarà dichiarata (dalla consob) prevalente perché le gireranno le adesioni.
    Neanch'io mollo le azioni .
    Saluti
    dovranno valutare bene, perché se rilanciassero a prezzo più alto, dovrebbero pagare di più anche quelle prese precedentemente....
    faranno altra opa a 2,46 poi, siccome andrà quasi deserta, valuteranno il da farsi.

    saluti

  4. #44
    L'avatar di Steel Horse
    Data Registrazione
    Aug 2003
    Messaggi
    12,658
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    247 Post(s)
    Potenza rep
    42949686
    Utility – Sale l’utile (+86%) e scende l’Ebitda (-2%) del settore nel 3Q 2016

    07/12/2016

    Tra le Small bene Alerion Clean Power, che ha ridotto il proprio debito del 5,3% a 195,8 milioni.


    Nel periodo giugno-settembre 2016 i risultati economici aggregati delle 14 principali società italiane quotate del settore utility e delle rinnovabili sono migliorati rispetto allo stesso periodo del 2015 a livello di utile netto (+86,1%). A livello patrimoniale l’indebitamento netto finanziario si è contratto del 2% su base annua. Peggiora invece, seppur lievemente, il margine operativo lordo aggregato che si è ridotto dell’1,7% a/a in considerazione anche dei minori ricavi di vendita di energia elettrica sul mercato all’ingrosso, con il Pun che nel periodo in esame è sceso del 27,7% su base annua. Da considerare inoltre, nell’ambito dei business regolati, che dal 1° gennaio 2016 è entrato in vigore un nuovo periodo regolatorio, che prevede minori tassi di remunerazione (WACC) per il capitale investito netto nei business regolati (Regulatory Asset Base, RAB), fattore che ha pesato sull’Ebitda di Snam, in calo del 3%. Ha reagito bene invece Terna, registrando un incremento dell’Ebitda dell’1,3 per cento.

    tabellone-utility
    -tabellone-utility.jpg

    EBITDA – Nel terzo trimestre 2016 il margine operativo lordo del settore si è contratto dell’1,7% rispetto allo stesso periodo del 2015. Nel dettaglio Enel, il cui Ebitda rappresenta il 65% dell’aggregato totale, ha registrato una diminuzione del 5,8% su base annua a 3,96 miliardi. La contrazione è stata dovuta soprattutto al calo della produzione netta di energia elettrica nel periodo in esame, scesa del 18% in Italia e del 6% in Spagna (che insieme generano il 70% dell’Ebitda complessivo), del 2% nell’America Latina, del 19% in Europa dell’Est e Nord Africa e del 9% in Stati Uniti, Canada e Centro America.

    Per quanto riguarda le due regolate, Snam e Terna, si deve ricordare che il 1° gennaio 2016 è entrato in vigore un nuovo periodo regolatorio, che prevede minori tassi di remunerazione (WACC) per il capitale investito netto nei business regolati (Regulatory Asset Base, RAB). In particolare, Snam ha riportato un Ebitda in calo del 3% a 654 milioni, di cui 395 milioni riferiti al trasporto (-8,1% a/a), 163 milioni alla distribuzione (+5,8%) e 105 milioni allo stoccaggio (+15,3%). Terna invece ha registrato una crescita di tale aggregato dell’1,3 per cento su base annua.

    Nell’ambito delle ex-municipalizzate la crescita maggiore dell’Ebitda è stata registrata da Ascopiave, il cui margine operativo lordo è cresciuto del 29,4%, seguita da Iren (+18,7%) e Acea (+13,9%). In crescita anche A2A del 2,4% a 258 milioni, un ottimo risultato in considerazione dei minori ricavi di vendita di energia elettrica sul mercato all’ingrosso, con il Pun che nel periodo in esame è sceso del 27,7% su base annua. Hera invece ha riportato un Ebitda sostanzialmente stabile a 180,5 milioni: in dettaglio è aumentato il margine nelle divisioni energia elettrica e ambiente, mentre è diminuito quello derivante dall’area gas; invariato il contributo dell’idrico.

    Tra le società attive nel business delle rinnovabili in luce Alerion Clean Power, con un Ebitda che ha raggiunto quota 5,2 milioni dai precedenti 2,5 milioni. In progresso anche Erg che ha registrato una crescita del 28,9%, male invece per TerniEnergia, che ha riportato un margine in calo del 74,2% in considerazione del fatto che si trova in una fase di transizione a seguito alla vendita di Free Energia. La società infatti ha abbandonato il business del trading energetico puntando sulle reti intelligenti.

    RISULTATO NETTO – Il risultato aggregato nel periodo giugno-settembre è cresciuto dell’86,1% rispetto al pari periodo 2015 (+85,6% ex-Edison). A contribuire a tale risultato si segnalano: Enel, con un utile netto che, malgrado il maggior carico fiscale, si attesta a 923 milioni dai precedenti 256 milioni; Ascopiave, con un progresso del 47,8% a 5,1 milioni grazie anche ai minori oneri finanziari netti sostenuti nel periodo pari a 0,18 milioni (-17,3%); Acea, in crescita del 37,7% a 51,3 milioni; Hera con un utile netto a 21,2 milioni in aumento del 19,8% grazie all’incremento dei proventi finanziari e alla diminuzione del tax rate; Terna, che registra un miglioramento dell’11,7 per cento. Inverte il segno Iren che riporta un utile netto pari a 5,8 milioni dalla precedente perdita di 3,7 milioni. Amplia invece la perdita Edison a 40 milioni dai precedenti 24 milioni. Peggiora infine l’ultima riga del conto economico di A2A, in calo del 18,8%, Acsm-Agam in ribasso del 50% e Snam con in contrazione del 6,9 per cento.

    INDEBITAMENTO FINANZIARIO NETTO – Al 30 settembre 2016, il dato aggregato del settore ha registrato un calo del 2% rispetto ai corrispondenti valori dello scorso 30 giugno. A contribuire al risultato in particolare le tre Big del settore Terna, che ha registrato un debito in diminuzione del 4,5% a 7,8 miliardi; Enel, il cui debito si è contratto del 3,5% e infine anche Snam ha ridotto la propria esposizione dell’1,1% a 14 miliardi.

    Tra le Mid Cap ad influire maggiormente sul dato Hera, che ha riportato un debito in calo del 2,2%, ed Erg, che ha ridotto il proprio passivo dell’8,9% a 1,7 miliardi.

    Utility – Sale l’utile (+86%) e scende l’Ebitda (-2%) del settore nel 3Q 2016 | Market Insight

  5. #45
    L'avatar di Steel Horse
    Data Registrazione
    Aug 2003
    Messaggi
    12,658
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    247 Post(s)
    Potenza rep
    42949686

    Borsa elettrica, balzo a due cifre per il prezzo d'acquisto dell'energia

    (Teleborsa) - Corre il prezzo medio di acquisto dell'energia elettrica. Nella settimana da lunedì 28 novembre domenica 4 dicembre, il prezzo medio di acquisto dell'energia nella borsa elettrica (PUN) è salito a 60,42 euro/MWh mostrando un'accelerazione due cifre (+17,2%) rispetto alla settimana precedente. Lo comunica il - GME - Gestore dei Mercati Energetici spiegando che i volumi di energia elettrica scambiati in borsa sono saliti a 5,98 milioni di MWh (+5,5%). Scende, invece, la liquidità del mercato che si attesta a 69,2% dal 69,9% precedente. Il prezzo medio di vendita ha oscillato tra i 50,59 euro/MWh del Sud, passando a 55,39 euro/MWh nel Centro Sud, fino al picco di 64,21 del Nord e ai 51,50 euro/MWh della Sicilia.
    Borsa elettrica, balzo a due cifre per il prezzo d’acquisto dell’energia | QuiFinanza

  6. #46
    L'avatar di Steel Horse
    Data Registrazione
    Aug 2003
    Messaggi
    12,658
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    247 Post(s)
    Potenza rep
    42949686

    Multipli energia rinnovabile

    .
    Immagini Allegate Immagini Allegate -multipli-green-energy.jpg 

  7. #47
    L'avatar di MarcoDelGS
    Data Registrazione
    Jan 2008
    Messaggi
    2,087
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    172 Post(s)
    Potenza rep
    42949682
    Citazione Originariamente Scritto da Steel Horse Visualizza Messaggio
    .
    Non dire certe cose, Alerion deve essere valutata con multipli infimi! ;-)

  8. #48
    L'avatar di Steel Horse
    Data Registrazione
    Aug 2003
    Messaggi
    12,658
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    247 Post(s)
    Potenza rep
    42949686
    Citazione Originariamente Scritto da MarcoDelGS Visualizza Messaggio
    Non dire certe cose, Alerion deve essere valutata con multipli infimi! ;-)

    Sti scippatori...

    Alerion Clean Power S.p.A.: Valutazione basata sul metodo dei multipli di mercato (ARN | ITA | Alternative Electricity) - Infinancials

    .
    Anteprime Allegate Anteprime Allegate -alerion-multipli-2.jpg  

  9. #49

    Data Registrazione
    Jan 2014
    Messaggi
    1,063
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    283 Post(s)
    Potenza rep
    16737416
    Citazione Originariamente Scritto da Steel Horse Visualizza Messaggio

    Inviate 2 mail Perché è impossibile contattare ALERION Telefonicamente.

    Se qualcuno abita a Milano lo può fare di persona. le spese saranno compartite .

    investor@alerion.it
    Buongiorno, sono varie mattine che tratto di contattarvi telefonicamente al N°+39.02.7788901 ed è impossibile comunicare con voi.
    Mi Presento sono XXXXXXXXXXXX azionista Alerion e a nome mio e a nome di un folto Gruppo di azionisti Alerion con la presente vi chiediamo ai sensi dell'art 2422 del codice civile di ottenere copia a proprie spese del LIBRO SOCI aggiornato.
    (in Formato digitale o Cartaceo)

    In attesa di ricevere prontamente una risposta alla presente allegando le modalità ed i costi per ottenerlo quanto prima,
    A nome mio e del gruppo di azionisti le porgiamo Distinti Saluti

    P.S.: Della presente è stata inviata una copia in mail p.e.c. all'indirizzo : gruppoalerion@legalmail.it
    Manda anche raccomandata a/r..
    Steel non ti conviene assieme al Conte chiederli direttamente a Fri-el..

  10. #50
    L'avatar di Steel Horse
    Data Registrazione
    Aug 2003
    Messaggi
    12,658
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    247 Post(s)
    Potenza rep
    42949686
    Citazione Originariamente Scritto da Piccolo Mullah Visualizza Messaggio
    Manda anche raccomandata a/r..
    Steel non ti conviene assieme al Conte chiederli direttamente a Fri-el..
    Ho mandato una p.e.c. che equivale a una raccomandata a/r...
    Comunque non è brutta idea chiederle a fri.el
    Magari le giro una mail ...domani e festa ... venerdì telefono.
    Vediamo
    Grazie

Accedi